6.5

Redazione

6.8

Lettori (2)


  • 1
  • 1
  • 4
  • 0

Contract Killer ZombiesUno sporco lavoro 0

Glu porta sugli schermi dei dispositivi iOS un peculiare scenario di invasione di zombie, nel quale per sopravvivere è opportuno metter mano al portafogli...

Versione testata: iPad

Uno sporco lavoro Seguito ideale di quel Contract Killer che un buon successo ha saputo riscuotere su App Store, Contract Killer Zombies ne riprende per larga parte i medesimi concetti, spostando però il focus dall'esecuzione di criminali allo sterminio di orde di non morti. Parliamo dunque di uno shooter puro, dove tutto ciò che conta è fare esplodere teste di zombie e che viene offerto in download gratuito: ma attenzione, perché Glu non è un ente di beneficenza, e come tutti i titoli freemium che si rispettano, anche l'oggetto di questa recensione non si lascerà giocare tranquillamente senza spillarvi qualche quattrino.

Invalido ma letale

In Contract Killer Zombies si vestono i panni di un cacciatore di zombie anomalo, lontano anni luce da Chris Redfield, Leon Kennedy e compagnia bella: il nostro protagonista è infatti piuttosto anziano e soprattutto costretto su una sedia a rotelle, un elemento che più che fornire profondità alla (scarna) trama del gioco serve a dare una comoda giustificazione per la natura statica dell'azione su schermo. Anche se a prima vista potrebbe apparire come un normale FPS, il prodotto Glu concede all'utente il controllo della sola mira, costringendolo ad individuare gli obiettivi attorno a sé ed eliminarli prima che possano raggiungere la sua posizione o quella dei suoi alleati. La struttura ludica è davvero molto semplice, se non addirittura spartana: si prosegue -assieme alla propria partner Evelyn- di missione in missione, con l'obiettivo di raccogliere provviste, salvare civili o semplicemente sopravvivere all'assalto dei non morti. Raggiunto un determinato target di punteggio, si arriva ad uno scenario speciale nel quale occorre proteggere i superstiti mentre corrono verso un elicottero, per poi ricominciare da capo. E' ovvio che il tutto poggia su un meccanismo di grinding che però in Contract Killer Zombies non si basa esclusivamente sull'abilità del giocatore. Come in molti altri titoli analoghi, si ottengono soldi e punti esperienza per ogni uccisione (con l'immancabile bonus per gli headshot), indispensabili rispettivamente per acquistare nuove armi e per avere accesso alle varie classi di strumenti offensivi. Uno sporco lavoro Tuttavia, persino il più infallibile dei cecchini si troverà ad un certo punto costretto ad una scomoda scelta: ripetere letteralmente all'infinito gli stessi stage per accumulare denaro sufficiente a migliorare il proprio equipaggiamento oppure cedere alle tentazioni dello store mettendo mano alla carta di credito e comprando un po' di valuta del gioco. Questo avviene perché proseguendo nell'avventura la difficoltà dei livelli aumenta in maniera molto più rapida dell'evoluzione dell'arsenale, rendendo di fatto impossibile andare avanti senza prima fare una visita al negozio di armi. Niente di particolarmente nuovo sotto il sole (i titoli freemium non sono nati certo oggi ed anche il precedente Contract Killer si basava su simili meccaniche), peccato però che Contract Killer Zombies non faccia del suo meglio per mettere appetito all'utente. Il gameplay è infatti piuttosto ripetitivo, le ambientazioni ruotano ciclicamente così come gli obiettivi delle missioni ma perlomeno il feeling delle varie armi è reso bene, con pistole, uzi, fucili a pompa e da cecchino che si comportano in maniera più che soddisfacente ed il cui ampio numero lascia veramente l'imbarazzo della scelta. Invece, il sistema di controllo è tutto tranne che un esempio di comodità: emblematica la sciagurata decisione degli sviluppatori di posizionare agli estremi opposti dello schermo i tasti per prendere la mira e sparare, cosa che costringe ad alternare continuamente la mano deputata a muovere la visuale. Anche dal punto di vista tecnico non ci troviamo di fronte ad un qualcosa di trascendentale, con una grafica tridimensionale funzionale e poco più, nella quale risaltano in negativo la spigolosità dei modelli poligonali e la generale mediocrità delle animazioni. Contract Killer Zombies - Gameplay Contract Killer Zombies - Gameplay

La versione testata è la 1.0.1
Prezzo: Gratis
Link App Store

Contract Killer Zombies funziona benissimo come distrazione occasionale, forte soprattutto del fatto di essere disponibile in download gratuito: impallinare zombie è uno degli hobby preferiti dei videogiocatori, e nonostante un sistema di controllo imperfetto, il prodotto Glu assolve decorosamente questo compito. Le note dolenti cominciano però quando si va più in profondità, con la campagna che diventa presto ripetitiva ed il livello di difficoltà che si impenna costringendo ad acquistare con soldi veri nuove armi per poter proseguire. Insomma, scaricare Contract Killer Zombies e farci un paio di partite non costa nulla, ma è altrettanto facile abbandonarlo alle prime avvisaglie di pagamento, consci che il gioco non offre molto di più.

Fabio Palmisano

Pro

  • Molte armi a disposizione
  • Gratuito
  • Inzialmente divertente...

Contro

  • ...ma presto ripetitivo
  • Sistema di controllo poco comodo
  • Pochi stimoli ad acquistare crediti