CASUAL

Redazione

6.7

Lettori (5)


  • 1
  • 1
  • 2
  • 2

Cartoon Network: Pugni a VolontàL’unione fa la forza 7

Tutte, ma proprio tutte le stelle di Cartoon Network si ritrovano su 3DS all'insegna delle care, vecchie scazzottate!

Riunire più personaggi di uno stesso universo anche se solitamente vivono avventure indipendenti: questa idea semplice ma geniale è stata alla base di uno dei più famosi e ben realizzati picchiaduro presenti su Nintendo Wii, quel Super Smash Bros Brawl che ha avuto il merito di far scontrare tra loro personaggi del calibro di Mario, Pikachu, Kirby e persino la stessa (apparentemente) innocente principessa Zelda. Mentre anche in casa Sony da tempo si rumoreggia a proposito di una simile iniziativa, senza tuttavia avere ancora nulla di concreto, il variopinto e a tratti decisamente particolare mondo di Cartoon Network sbarca sulla nuova portatile di Kyoto, in full 3D: Cartoon Network: Pugni a Volontà permette di seguire quindi le avventure di tutti gli eroi protagonisti del famoso canale dedicato ai bambini, incluse le star più gettonate.

Un'inaspettata fusione

Come ogni titolo i cui protagonisti poco o niente hanno in comune, anche Cartoon Network: Pugni a Volontà cerca di costruire dal nulla un abbozzo di trama utile per giustificare l'insolita confusione di personaggi. A tal proposito si attinge a piene mani proprio dal più classico degli stereotipi: una fusione inaspettata di mondi riunisce sia gli eroi che i cattivi e, naturalmente, proprio ai buoni (capitanati da Dexter) spetta l'onere di risolvere in tempo l'anomala situazione, affrontando varie sfide nel tentativo di ripristinare la normalità. L’unione fa la forza Appurata l'assoluta inutilità della sceneggiatura, il giocatore è messo in condizione di buttarsi immediatamente nell'azione, utilizzando nella modalità storia la famosa star Ben 10. Proseguendo nell'avventura, fatta sostanzialmente di frequenti combattimenti e fasi platform, si affronteranno man mano come una sorta di piccole boss battle gli altri protagonisti di Cartoon Network che, una volta sconfitti, entreranno a far parte sia del party di gioco principale sia del roaster per le modalità secondarie. La storia infatti andrebbe affrontata utilizzando a rotazione tutti i personaggi presenti, almeno in teoria; in pratica, visto che comunque è data la possibilità di scegliere sempre i preferiti, si finirà per selezionare inevitabilmente quelli con una maggiore incisività (come ad esempio lo stesso Ben 10). Ad ogni morte subentrerà in partita il giocatore successivo, fino alla fine delle scelte e l'inevitabile Game Over. L’unione fa la forza In realtà però, nonostante le buone premesse i combattimenti non sono resi in maniera piacevole, a causa soprattutto della mancanza di fisicità e di qualsivoglia mordente. I comandi, liberamente settabili, prevedono un attacco normale, uno speciale, il tasto azione, quello di salto e la parata; dopo aver raccolto abbastanza energia, è disponibile anche un super attacco da attivare premendo l'apposito cerchio azzurro posto sul touch screen inferiore. Nei vari livelli capitano a volte anche diversi power up da raccogliere, come oggetti contundenti (da lanciare o semplicemente da brandire) o alimenti vari, utili per ripristinare la salute; il particolare bonus a scacchi bianchi e neri permette poi ad un personaggio di supporto di entrare per qualche secondo nel mezzo dell'azione, aiutandoci nel combattimento. Anche le fasi platform lasciano molto a desiderare: i salti sono spesso imprecisi e si cade nel vuoto frequentemente persino durante i combattimenti più tranquilli, probabilmente per colpa di una cattiva gestione dei margini nelle diverse piattaforme. Divertenti invece le fasi a bordo dei mezzi, dove in un percorso preimpostato l'interazione si limita esclusivamente al salto evasivo di ostacoli e burroni (da eseguire in un breve lasso di tempo).

L'effetto 3D

Pur non aggiungendo nulla in termini strettamente ludici, l'effetto tridimensionale in Cartoon Network: Pugni a Volontà è sicuramente ben realizzato, soprattutto per la resa dei fondali. Non si notano particolari rallentamenti quando attivo ed anzi l'utilizzo, nei soggetti non sensibili, è certamente consigliato per rendere il titolo quanto meno più appetibile alla vista.

In quattro è meglio

Più interessanti invece le modalità di gioco secondarie, che permettono di far esprimere la vera natura di picchiaduro a Cartoon Network: Pugni a Volontà. Il multiplayer in WiFi fino a 4 giocatori infatti rappresenta sicuramente il massimo in termini di divertimento, ferme restando le limitazioni di gameplay già citate in precedenza. L’unione fa la forza Nelle arene è anche possibile giocare da soli contro la CPU mentre qualora un amico in possesso di 3DS non avesse con sè la cartuccia di gioco, il software permette l'invio di una sorta di demo avanzata mediante la modalità Download, dando così la possibilità di giocare qualche partita. Il lavoro svolto in termini di grafica è sicuramente accettabile, con un level design vario e pieno di riferimenti che i fan del famoso network sapranno sicuramente cogliere, oltre ad un framerate sempre stabile. Il carisma e il fascino del mondo di goco scelto, tolti i piccoli fan più appassionati, resta comunque molto basso, così come limitate risultano alcune scelte di gameplay; l'acquisto è dunque da vagliare solo dietro espressa richiesta da parte della prole. Cartoon Network: Pugni a Volontà - Trailer dei personaggi Cartoon Network: Pugni a Volontà - Trailer dei personaggi

Ci piace

  • Tutti, ma proprio tutti gli eroi di Cartoon Network
  • Multiplayer locale ben realizzato
  • Modalità Download utile

Non ci piace

  • Gameplay lacunoso in tutte le sue parti
  • Storia poco interessante
  • Carisma dei personaggi da valutare