7.8

Redazione

6.1

Lettori (3)


  • 4
  • 0
  • 3
  • 2

PuddleFino all'ultima goccia 0

Konami porta su console le pozzanghere indie di Neko Entertainment

Il gioco è disponibile per il download su Live Marketplace e Playstation Network.

Versione testata: Xbox 360

Puddle sembra dettare il ritorno del vecchio concetto di gioco scaricabile, come ai tempi dei primi Live Arcade, caratterizzati da contenuti ben definiti e da un'immediatezza che con il tempo si è andata perdendo, quasi a voler rincorrere lo standard del mercato retail anche sulle piattaforme di digital delivery. Pronti via, spogliandosi di ogni fronzolo, ad iniziare da ogni forma di tutorial, la creazione dei Neko Entertainment tradisce sotto la sua apparentemente superficiale immediatezza un profondo gameplay che gira tutto intorno ad una semplice idea: far spostare e scivolare una quantità di liquido attraverso degli intricati percorsi fino al raggiungimento della fine del livello, una filosofia propria dei classici platform incastonata in un atipico puzzle-game.

Occhio agli sprechi

Lo spunto intorno al quale, è proprio il caso di dirlo, gravita Puddle è quella di influenzare i movimenti di vari tipi di liquidi non interagendo direttamente con essi, bensì inclinando in senso orario o antiorario l'intero scenario di gioco tramite l'uso dei due grilletti dorsali: questi sono gli unici controlli richiesti. Intorno a questo semplice e intuitivo principio si sviluppano i livelli, attraverso i quali siamo chiamati a guidare vari tipi di sostanze, tutte dotate di particolari capacità e debolezze oltre a presentare dei diversi parametri di scivolamento e inerzia sulle superfici. Fino all'ultima goccia Iniziando dalla comune acqua soggetta a facile evaporazione si aggiungeranno sostanze più difficili da gestire quali il metallo fuso a rischio condensazione, l'instabile nitroglicerina, l'acido corrosivo o il liquido infiammabile. Vero protagonista del gioco è però il level design che offre un concatenarsi di tortuosi percorsi ricchi di ostacoli specificatamente studiati in base alle caratteristiche del liquido usato, oltre a presentare delle scorciatoie nascoste tutt'altro che facili da individuare. Il completamento di ogni livello verte sul riuscire a mantenere una quantità minima di liquido richiesta fino alla fine di ogni percorso e in base a un rapporto tra quantità portata in salvo e tempo impiegato si ha accesso a delle medaglie che danno accesso a degli extra sbloccabili. Ciò che inizialmente è spiazzante è il modo in cui il gioco ti catapulta nel primo percorso senza offrirti alcuna indicazione, tutto questo si traduce in un'immediata comprensione delle semplici meccaniche, semplici ma non per questo piatte o facili da metabolizzare in particolare quando a farla da padrone saranno la prontezza di riflessi e la conoscenza approfondita del percorso. Fino all'ultima goccia Il livello di sfida medio di Puddle è già dal principio mediamente alto, a questo si aggiunge l'impossibilità di avere una panoramica iniziale dell'intero livello prima di iniziare la "corsa" con la nostra pozzanghera e l'assenza di checkpoint intermedi, ne consegue che la struttura di gioco è fortemente incentrata sul trial & error (con tanto di vistoso conteggio dei tentativi a inizio di ogni restart), caratteristica che i giocatori meno pazienti potrebbero vedersi tradotta in un prematura frustrazione. Per venire incontro a queste esigenze esiste la possibilità di saltare il percorso incriminato ricorrendo a un vero e proprio "piagnisteo", una soluzione questa che però preclude l'ottenimento di extra oltre ad essere numericamente limitata, infatti dopo aver fatto ricorso a questa poco onorevole scorciatoia per due volte all'interno dello stesso set di livelli sarà necessario completare i percorsi precedentemente saltati per poter ricorrere di nuovo a questo aiuto. Anche da questo si capisce come Puddle, a dispetto della sua essenziale e semplicistica presentazione, non sia un gioco che fa troppi sconti ai videogiocatori regalando però grandi soddisfazioni ai più pazienti tra di essi.

Obiettivi Xbox 360

Puddle offre 12 obiettivi per i canonici 200 punti. Completando il gioco con tutte e 48 le medaglie d'oro si otterranno appena 45 punti, divisi in due obiettivi. Gli altri achievement sono ottenibili scovando scorciatoie e attraverso alcune condotte con i particolari liquidi durante i livelli boss.

Essenziale quanto basta

Ad offrire una interessante variabile al consueto scorrere dei livelli ci pensano delle specie di boss, rappresentati da degli schemi scanditi da un countdown dove è necessario sfruttare a pieno le peculiarità dei liquidi per avere la meglio su determinati marchingegni o situazioni peculiari sulle quali vi lasciamo il piacere della sorpresa. Sicuramente queste varianti così ben dosate rappresentano nella loro originalità dei piacevolissimi diversivi sempre coerenti però con le meccaniche e lo stile dell'intera produzione. Fino all'ultima goccia Ridotto ai minimi termini è l'impatto visivo di Puddle, dove lo scenario è sempre accennato e le strutture e i personaggi rappresentati sotto forma di sagome nere in controluce, una scelta questa che manifesta la sua utilità durante le sessioni di gioco più impegnative dove la scelta di dare maggior risalto alle strutture dei livelli in primo piano e in particolar modo agli ostacoli sul percorso aiutano non poco il giocatore nella gestione del liquido. Questo non giustifica una tendenziale povertà sotto il profilo strettamente tecnico, dove la resa delle fiamme e dei liquidi appare tutt'altro che realistica, specie nella fisica dei movimenti anche se tali dinamiche sono ben funzionali all'ottimo gameplay, mentre piacevole e mai invasivo è l'accompagnamento sonoro. Una menzione a parte merita la modalità "Laboratorio", un vero e proprio spazio in cui poter sperimentare in tutta libertà i comportamenti delle sostanze e costruire eventualmente nuovi percorsi. Inizialmente questo spazio faticherà a dimostrare il suo potenziale dal momento che gran parte degli oggetti utilizzabili per riempire il Laboratorio devono essere sbloccati durante il completamento dei livelli classici ma una volta che si ha a disposizione una buona quantità di oggetti questa modalità può rappresentare una godibile aggiunta che giova anche alla già ottima longevità del gioco. Puddle - Trailer di lancio Puddle - Trailer di lancio

Grazie a Konami la creazione dei Neko Entertainment sbarca sulle piattaforme digitali di Microsoft e Sony. Un'idea basilare fin dai controlli che però può vantare un livello di sfida sicuramente sopra la media. Puddle è un inno all'immediatezza fin dalla prima schermata degli scarni menu, una scelta che non compromette la fruizione di un gameplay facile da comprendere ma che non lascia sconti quando lo si vuol padroneggiare a fondo. Se alcuni giocatori potrebbero trovarlo frustrante o povero di stimoli, l'amante dei puzzle-game dal carattere atipico non può certamente farsi sfuggire l'occasione di giocarlo. L'ottima fisica piegata alle esigenze di gameplay e il level design di prim'ordine sono le punte di diamante dell'offerta di Puddle.

Michele Bertini

Pro

  • Ottimo level design
  • Gameplay immediato
  • È richiesto molto impegno

Contro

  • Alcuni giocatori potrebbero trovarlo frustrante
  • Tecnicamente fin troppo scarno