8.2

Redazione

8.0

Lettori (2)


  • 2
  • 0
  • 1
  • 0

DoDonPachi Blissful DeathBeata morte 0

Dopo lo straordinario DoDonPachi Resurrection, Cave porta su App Store un nuovo episodio della celebre serie di sparatutto a scorrimento verticale. Sarà all'altezza del suo predecessore?

Versione testata: iPhone

Negli ultimi anni abbiamo assistito al ritorno, in ambito mobile, di filoni videoludici praticamente scomparsi, come appunto quello degli sparatutto a scorrimento verticale. Beata morte Nel caso della serie DoDonPachi, stiamo parlando di coin-op usciti nelle sale una decina d'anni fa ma che risultano ancora estremamente attuali dal punto di vista del gameplay e offrono la possibilità di cimentarsi con una visione differente del gaming rispetto agli standard odierni, per certi versi "estrema" eppure sempre affascinante. È anche vero che quando un prodotto porta il livello della competizione verso nuovi standard, diventa dura eguagliarne il successo e sostituirlo nel cuore degli appassionati; ed è proprio ciò che è successo con DoDonPachi Blissful Death, disponibile su App Store da qualche giorno. Riduzione di DoDonPachi Dai Ou Jou, arcade giapponese del 2002, il gioco ripropone le meccaniche dello splendido DoDonPachi Resurrection, uscito quasi due anni fa, ma senza "osare" dal punto di vista dei contenuti. Spieghiamoci meglio: una volta avviato il gioco, l'unica modalità disponibile (al di là del Practice Mode, a suo modo utile per fare un po' di esperienza preventiva nei livelli) è quella classica in single player, in cui la nostra navicella deve affrontare un'enorme (enorme!) quantità di nemici e scansare i tantissimi (tantissimi!) proiettili sparati al suo indirizzo, il tutto con l'obiettivo di raggiungere lo stage finale e magari portarlo a termine. Ai feticisti degli sparatutto questo basterà, del resto l'azione di per sé è frenetica e spettacolare come ci si aspetterebbe da un episodio di DoDonPachi, ma l'esperienza risulta fine a sé stessa e non offre novità in grado di tenere alto l'interesse; cosa che, invece, il già citato Resurrection riusciva a fare grazie alla presenza dell'originale modalità iPhone.

Astronavi e raggi mortali

Le proporzioni grafiche dell'originale Dai Ou Jou vengono riprodotte fedelmente da DoDonPachi Blissful Death tramite l'espediente dello schermo di dimensioni ridotte, fattore che però è possibile modificare dalle opzioni. Lo spazio che si viene a creare nella parte inferiore del touch screen risulta essenziale per controllare la navicella con un dito senza invadere l'area in cui si svolge l'azione: bastano input lievissimi per determinare il movimento del veicolo, e la precisione appare subito alta, tanto da permetterci di schivare le miriadi di proiettili sparati nella nostra direzione senza problemi (sempre che non si venga colpiti dalla terribile sindrome del "dito ruvido"). Beata morte Come accennato in precedenza, è possibile affrontare i cinque corposi livelli di gioco scegliendo fra diversi gradi di difficoltà e quindi adattarsi alla sfida man mano che si prende dimestichezza con le sue dinamiche. Quando iniziamo una partita ci viene chiesto se desideriamo metterci alla guida della navicella Type-A o Type-B: la prima è più veloce e concentra il fuoco frontalmente, la seconda è più lenta ma possiede armi ad ampio raggio. Contestualmente possiamo scegliere di portare con noi una fra le tre Element Doll, "bambole" che influenzano il funzionamento del nostro arsenale, potenziando lo sparo standard piuttosto che il beam e donandoci una quantità differente di bombe. Una volta nel cuore della battaglia, noteremo nella parte sinistra del touch screen tre icone che servono, rispettivamente, a interrompere l'auto-fire, ad attivare la bomba o l'hyper (un attacco devastante che va caricato inanellando combo, fra le altre cose) e infine ad alternare il cannone standard, ad alta dispersione, e il già citato beam, ovvero un raggio laser concentrato. Entrambe le armi possono essere potenziate raccogliendo i bonus rilasciati da alcuni nemici, come da tradizione, e tale soluzione ci è sembrata ben implementata. Gli sviluppatori hanno inserito inoltre una sorta di "sistema di sicurezza" che sgancia una bomba (se disponibile) nel momento in cui veniamo centrati dal fuoco nemico per scongiurare il game over, ma allo stesso tempo hanno reso molto "permissiva" la rilevazione delle collisioni, il che significa che dovremo essere letteralmente attraversati da un proiettile perché l'astronave esploda. In tal senso appare molto sensata la gestione dei "continua", che vanno guadagnati e non sono disponibili di default, cosa che avrebbe finito per azzerare la longevità del prodotto (cosa purtroppo capitata a molti arcade arrivati su App Store).
DoDonPachi Blissful Death - Trailer di debutto DoDonPachi Blissful Death - Trailer di debutto

La versione testata è la 1.0.0
Prezzo: 3,99€
Link App Store

DoDonPachi Blissful Death è un ottimo sparatutto a scorrimento verticale, sicuramente uno dei migliori disponibili su App Store, da prendere al volo se siete amanti del genere. A differenza di Resurrection, si tratta però di una semplice conversione, che aggiunge ben poco all'originale del 2002; in particolare gli manca la divertente modalità iPhone, che a questo punto speriamo venga aggiunta tramite update. La grafica muove un'enorme quantità di sprite senza mai un rallentamento (su iPhone 4S), tuttavia si nota subito che la risoluzione nativa era sostanzialmente più bassa rispetto al display Retina e il grado di definizione generale ne risente. Il sistema di controllo touch è invece davvero ottimo, consente di manovrare anche in spazi strettissimi e rimane sempre affidabile. Consigliato.

Tommaso Pugliese

Pro

  • Ottimi controlli touch
  • Impegnativo e divertente
  • Gestione sensata dei "continua"

Contro

  • Una sola modalità disponibile
  • Grafica spettacolare ma poco definita
  • Il sonoro poteva essere più incisivo