Affari TuoiAffari tuoi 

"Un montepremi di cinquecentomila euro, venti pacchi identici ed una sola domanda: accetti o rifiuti?" È così che inizia ogni puntata della popolare trasmissione "Affari tuoi", seguita da una media di sette milioni di telespettatori. Un programma di tale successo non poteva esimersi da una riduzione videoludica, e così ci ha pensato Gameloft a portare Flavio Insinna sullo schermo dei nostri cellulari.

Superata quota ottocento puntate, "Affari tuoi" si conferma una trasmissione di successo, anche grazie al carisma dell'attuale conduttore, Flavio Insinna. Si tratta di un gioco a premi che basa il proprio appeal non tanto sul suo funzionamento, quanto proprio sul valore delle persone che di volta in volta si trovano nella posizione di poter scegliere un pacco e scartarne altri, con lo scopo di vincere i 500.000 euro in palio. Il concorrente prescelto deve, per prima cosa, scegliere uno dei venti pacchi numerati. Fatto ciò, si procede all'esclusione di gruppi di tre pacchi alla volta, scoprendo cosa c'è al loro interno ed eliminando sia i premi "buoni" che quelli "cattivi" dal relativo tabellone. Ogni tre eliminazioni c'è la chiamata di un fantomatico "dottore", che offre al concorrente una somma in denaro per chiudere la partita. L'offerta può essere accettata o rifiutata: nel secondo caso, si procede all'eliminazione di altri tre pacchi e così via fino a scoprire cosa c'è dentro la scatola scelta all'inizio.

La schermata di avvio del gioco ci permette di cimentarci con una partita veloce o con la modalità sfida. La prima ci vede affrontare una puntata random, per prendere confidenza con i meccanismi del quiz e capire come bisogna comportarsi, mentre la seconda rappresenta la modalità più corposa, divisa in venti puntate a cui partecipare in sequenza. Per completare ogni episodio dovremo terminare la partita con una certa somma di denaro, non importa se derivante dal pacco che abbiamo scelto all'inizio o da un'offerta del misterioso "dottore". A un certo punto, inoltre, per accedere alle puntate dovremo prima rispondere correttamente ad alcune domande a risposta multipla. È chiaro che più si va avanti e più le cose diventano complesse, con la cifra minima ogni volta più alta e il rischio di ritrovarsi con una gomma per cancellare come premio. Ad ogni modo, ben presto ci si rende conto che la struttura del gioco è molto, molto semplice e l'esito delle partite dipende più dalla fortuna che dall'abilità del giocatore: in TV, tutto ciò può essere "mascherato" in vari modi, in primis dall'abilità del conduttore, ma su cellulare è davvero difficile appassionarsi più di tanto.

Quel che è certo è che gli sviluppatori di Gameloft hanno fatto il possibile per rendere questo videogame quanto più fedele alla trasmissione televisiva. La facciona di Insinna è riprodotta in modo fedele su di un corpo che si muove davvero molto poco, purtroppo, sullo sfondo che mostra uno spaccato dello studio televisivo. I pacchi e il tabellone del montepremi sono gli unici elementi grafici alternativi, realizzati in modo funzionale e poco più. È persino presente una proiezione che rappresenta graficamente l'andamento delle nostre partite, dato che lascia il tempo che trova vista la casualità dell'esito. Il comparto sonoro è anch'esso fedele alla trasmissione, con dei MIDI che ricalcano le stesse musiche e alcuni effetti sonori simili a quelli sentiti in TV.

Clicca per votare!
S.V.

Redazione

3.0

Lettori (2)

Ci troviamo di fronte a una trasposizione fedele all'originale sotto molti punti di vista: la grafica riproduce in modo efficace sia il conduttore che lo studio televisivo, e lo stesso vale per il sonoro. Insomma, tecnicamente il gioco è ben fatto, pur senza alcun acuto; riesce a ricreare l'atmosfera della trasmissione televisiva e tanto basta. I problemi sono altri, e purtroppo riguardano la sostanza di Affari tuoi: la scelta dei pacchi e le offerte sono elementi piuttosto limitati, che vedono il giocatore effettuare ben poche scelte al di là di quella fondamentale, ovvero il pacco iniziale. Insomma, un titolo che può destare curiosità in chi conosce il programma, ma che offre ben poco al di là di questo.

Tommaso Pugliese

Pro

Contro

Pro

  • Fedele alla trasmissione
  • Venti puntate da affrontare
  • Interessante per i fan del programma...

Contro

  • ...molto meno per gli altri
  • Tecnicamente solo discreto
  • Limitato e ripetitivo

TI POTREBBE INTERESSARE