Dynamite FishingDynamite Fishing 

Ah, la pesca! Pace dei sensi, momento di riflessione, confronto tra uomo e natura, canne fatte di magia, eccetera. L'immaginario collettivo vede il pescatore come un uomo saggio, quieto, che porta suo figlio al lago per passare insieme qualche bel momento. Dynamite Fishing, invece, ci apre gli occhi su una realtà diametralmente opposta: un tizio rozzo che deve far quadrare i conti, e per farlo ricorre ad ogni mezzo...

Il protagonista di Dynamite Fishing non si fa problemi etici: deve portare a casa una certa quantità di denaro ogni giorno, per pagare i conti e per portare fuori la sua fidanzata, quindi gira in barca e lancia candelotti di dinamite in acqua perché i pesci vadano a galla da soli, dopodiché li raccoglie. Ogni volta che esce in mare deve totalizzare una certa somma, o saranno guai. È chiaro che ci sono pesci che valgono di più e pesci che valgono di meno, inoltre l'attrezzatura ha un suo costo e bisogna trovare il giusto equilibrio tra uscite ed entrate...

Ci sono tre modalità di gioco: storia, pesca freestyle e acquario. Le ultime due sono rispettivamente un time attack e una sorta di modalità "contemplativa", in cui è possibile osservare i pesci che nuotano e farli saltare in aria all'occorrenza, per spostarsi su un altro soggetto. La storia rappresenta la scelta di maggior spessore: dopo un breve ma completo tutorial su come governare la barca, lanciare gli esplosivi e sparare agli uccelli (già, il nostro eroe non si fa mancare nulla...), ci troveremo con una prima lista di bollette da pagare e una somma da racimolare per riuscirci. Dunque passeremo da due negozi di fiducia (uno che vende armi e l'altro che vende potenziamenti per la barca) per poi passare all'azione vera e propria. La traiettoria dei candelotti varia a seconda della potenza del lancio, che si può determinare tenendo premuto più o meno a lungo il tasto 5, ma di solito sono le "raffiche" a produrre risultati migliori, soprattutto quando ci sono molti pesci sotto di noi. Dopo il contatto con un'esplosione, i pesci saliranno a galla e dovremo passarci sopra con la barca per raccoglierli: un indicatore nella parte alta dello schermo ci fa capire quanto è piena la nostra stiva, e contemporaneamente quanto denaro abbiamo raccolto. È chiaro che non possiamo starcene lì a pescare tutto il tempo, perché c'è un limite entro il quale dovremo aver finito, quali che siano i risultati. Terminato uno stage, si tirano le somme per capire se abbiamo superato la cifra necessaria o meno: se non ci siamo riusciti, dovremo ripetere il livello daccapo; viceversa, potremo non solo accedere alla sessione successiva ma anche valutare l'acquisto di nuove armi o di potenziamenti per l'imbarcazione. C'è un po' di tutto: esplosivi che saltano al contatto o comandati a distanza, esche molto particolari, stabilizzatori per la barca, motori più potenti o veicoli completamente nuovi.

Tutti gli sprite sono disegnati con uno stile spigoloso e demenziale, che ricorda un po' le avventure della LucasArts. L'animazione è ridotta ai minimi termini, ma ci sono numerosi elementi in movimento sullo schermo (la barca, i pesci, gli uccelli) e non si notano incertezze. L'uso dei colori è sempre ottimo, e lo scrolling si mantiene abbastanza fluido in ogni occasione. Per quanto concerne il sonoro, è possibile scegliere se attivare la musica o gli effetti: la prima è orecchiabile e accompagna l'azione senza disturbare, i secondi sono davvero ottimi ma hanno il (non trascurabile) difetto di provocare dei pesanti rallentamenti quando vengono riprodotti. Il sistema di controllo è molto semplice e immediato, ma la risposta agli input non sempre è immediata, e di conseguenza possono verificarsi episodi di frustrazione.

Clicca per votare!
S.V.

Redazione

S.V.

Lettori

Dynamite Fishing è un titolo semplice ma divertente. La struttura di base potrebbe venire a noia presto, se non fosse per la presenza dei numerosissimi potenziamenti sottoforma di armi e accessori, capaci davvero di cambiare le carte in tavola. Il fatto di dover raccogliere determinate somme di denaro e la necessità di spenderlo per avere più possibilità di successo rappresentano un piccolo elemento di strategia che non guasta mai. Lo stile grafico è simpatico e azzeccato, c'è un buon uso dei colori e il sistema di controllo è pensato bene. Insomma, un'ottima scelta se siete alla ricerca di un prodotto dissacrante e alternativo.

Tommaso Pugliese

Pro

Contro

Pro

  • Piuttosto divertente
  • Un gran numero di potenziamenti
  • Stile grafico indovinato

Contro

  • Azione abbastanza limitata
  • Risposta ai comandi non sempre immediata
  • Qualche problema con gli effetti sonori