FIFA Street 3FIFA Street 3 

In occasione del terzo episodio su cellulare, FIFA Street cambia completamente struttura e si trasforma da "simulazione di calcio su strada" in qualcos'altro, nella fattispecie una raccolta di minigame in cui ci troveremo a dover fare diverse cose con il nostro fedele pallone da calcio. Sessioni di palleggio freestyle, tiro al bersaglio, bowling ecc. ci attendono: riusciremo a diventare i nuovi re della strada?

Nata nel 2005 per opera della divisione canadese di Electronic Arts, la serie FIFA Street non ha fatto altro che tradurre in un videogame le situazioni che sempre più spesso erano protagoniste di spot televisivi per scarpe o abbigliamento sportivo. In queste pubblicità, infatti, si vedevano calciatori famosi vestire per una volta i panni del "giocatore di strada", cimentandosi in scontri spettacolari (conditi da palleggi ai limiti del possibile) con una serie di avversari, all'interno di scenari urbani. E proprio questo tipo di location facevano da sfondo alle partite nel videogame, con squadre di quattro giocatori che si sfidavano per la gloria più che per un campionato, muovendosi su di un impianto di gioco semplificato rispetto a simulazioni come FIFA Soccer o PES, ma corredato da azioni spettacolari in cui il singolo può davvero fare la differenza. La serie è approdata su cellulare quasi subito, grazie alla sua forte connotazione "casual", e ha prodotto due episodi di discreto livello, in cui veniva riprodotto in modo fedele quanto visto su console.

Con FIFA Street 3, le cose cambiano radicalmente. Non si sa bene per quale motivo, infatti, gli sviluppatori di EA Mobile hanno voluto abbandonare (temporaneamente?) le partite di calcio su strada in favore di un prodotto ancora più "casual", composto da una raccolta di sei diversi minigame in cui il protagonista deve cimentarsi per rimediare i pezzi di ricambio che gli servono per mettere a posto la sua auto in panne, e raggiungere così la città dove si tengono le partite vere e proprie. Ci troveremo dunque a controllare questo personaggio, sempre con la palla al piede, all'interno di uno scenario abbastanza vasto e popolato da giocatori che organizzano le sfide. Basta avvicinarsi a uno di essi per accedere a un minigame, in cui bisogna totalizzare un certo punteggio per guadagnare una coppia di bronzo, d'argento o d'oro (solo quest'ultima, però, dà diritto a un pezzo di ricambio per l'auto...). Le prove che dovremo affrontare sono molto diverse: in un caso ci troveremo a fare una sorta di tiro al bersaglio, con un aiutante che ci passerà la palla e noi che dovremo calciarla contro un muro, cercando di centrare dei murales per racimolare punti. In un altro caso, dovremo utilizzare la palla in un vero e proprio bowling, in cui dei bidoni fanno da birilli e il tiro andrà "curvato" per superare diversi ostacoli. Potremo usare i nostri tiri anche per scopi apparentemente assurdi, come ripulire dallo sporco un camper, e cimentarci sono sessioni di palleggio in cui i comandi sono quelli tipici dei rythm game. Le prove non mancheranno, insomma, e ogni volta che stabiliremo un record ci troveremo ben presto a doverlo difendere contro altri giocatori, utilizzando una semplice interfaccia per controllare i messaggi sul cellulare.

La grafica del gioco fa ampio uso di sprite tipicamente in stile Electronic Arts, dall'aspetto quasi fotorealistico, dotati di un set di animazioni discreto per numero di azioni ma con movimenti tutt'altro che fluidi. I personaggi sono numerosi, abbastanza diversificati, e si muovono all'interno di uno scenario piuttosto semplice e spoglio, che però si estende molto in ampiezza e vanta più di un oggetto in movimento. L'uso dei colori è buono, e la sensazione generale è quella di un prodotto ben confezionato, che trova nel comparto sonoro il solito accompagnamento musicale MIDI, che non disturba l'azione ma nemmeno la rende più coinvolgente.

Clicca per votare!
S.V.

Redazione

1.0

Lettori (1)

FIFA Street 3 è un episodio della serie decisamente anomalo, che abbandona una struttura su cui ormai gli sviluppatori stavano facendo buoni progressi in favore di un'impostazione diversa, che si basa esclusivamente sui minigame. Non potremo cimentarci nelle solite partite a calcio su strada, ma solo dividerci fra sei prove d'abilità per stabilire ogni volta nuovi record, con l'obiettivo finale di confrontarci con giocatori come Ronaldinho, Gattuso e Crouch in sfide ancora differenti. Chi ha apprezzato il gameplay di FIFA Street 2, dunque, si troverà di fronte a un prodotto del tutto nuovo, che può conquistare o deludere ma che comunque non raccoglie il testimone dell'episodio precedente e tenta una strada inedita. Come per qualsiasi cosa, però, raramente il primo tentativo va a buon fine, e FIFA Street 3 si rivela un titolo non molto divertente, dotato di poco spessore. Chissà cosa deciderà EA Mobile per il quarto episodio, a questo punto...

Tommaso Pugliese

Pro

Contro

Pro

  • Un buon numero di minigame
  • Grafica di discreta fattura
  • Sistema di controllo talvolta preciso...

Contro

  • ...talvolta no
  • Chi attendeva un nuovo FIFA Street resterà deluso
  • Sonoro scarno, come al solito

TI POTREBBE INTERESSARE