Free FallFree Fall 

Free Fall ripropone una colonna portante come Marble Madness sul nostro cellulare, sono passati venti anni dal coin-op quindi sarà il caso di rivederne la meccanica per chi anagraficamente non avesse potuto conoscerlo in sala giochi: coi tasti del cellulare dovete direzionare il moto di una sfera su un terreno accidentato con avvallamenti, dosse, buchi e altre "mattonelle" speciali dagli effetti più o meno indesiderati per raccogliere abbastanza chiavi da sbloccare l'uscita del livello e raggiungerla per passare al quadro successivo.

Non bastasse ciò dei nemici presenti sotto forma di bombe(!), respingenti (!!) ed altro faranno la loro parte per drenarci tutta l'energia vitale (esistono dei kit di pronto soccorso per recuperarla) o spingerci nel vuoto condannandoci ad un prematuro game over. I tasselli speciali sono: rossi (accelerazione), blu (slittamento), verdi (la palla salta quando ci passa sopra), quelli mobili (permettono di raggiungere luoghi altrimenti inaccessibili), e poi ci sono i pannelli verticali, quelli attraversabili, quelli che si scansano al contatto, quelli che fungono da corrimano impedendovi di finire fuori dal bordo e infine nella categoria varie ed eventuali gli interruttori per esempio.

La fisica è il nocciolo di un gioco così, il suo engine deve gestire in tempo reale inerzia, pendenza, accelerazione e la reazione al contatto con avversari e tasselli speciali, non tutti i livelli sono piatti, alcuni hanno una forma ondulata come i cerchi nell'acqua o come il fianco di una montagna. Potete in qualsiasi momento entrare in modalità mappa e scorrere indipendente la visuale su una zona diversa del livello da quella in cui siete collocati per scoprire se ci siano delle sezioni nascoste.

Due le modalità di gioco: "Scoperta" e "Sfida", nella prima giocate come sopra descritto e nella seconda avete una manciata di secondi per finire il livello, dovete completarne quanti più possibile.

Clicca per votare!
S.V.

Redazione

S.V.

Lettori

Free Fall svolge bene il suo lavoro, il design dei livelli riesce a non essere banale nè frustrante (o almeno non impossibile), la grafica è sempre quella acquerello che lo accomuna agli altri titoli Corelane, ed il sonoro pur non essendo eccezionale è molto migliore di altri giochi dello stesso genere, c'è però da dire che Marble Madness ha oltre un ventennio sulla gobba e per quanto i francesi si siano dati da fare per aggiornare e migliorare gli anni si sentono, nonchè si tratta di un tipo di gioco rivolto ad una platea alquanto ristretta, se però eravate fanatici di MM e cercate un valido succedaneo per il vostro telefono scaricate FF a cuor leggero.

La Redazione
 

Pro

Contro

Pro

  • buon game-design
  • sonoro finalmente valido
  • fisica efficace

Contro

  • genere datato
  • la funzione "mappa" procede all'infinito
  • le scritte blu su texture azzurra sono da cecità

TI POTREBBE INTERESSARE