Gothic 3 – The BeginningGothic 3 - The Beginning 

Nonostante sia evidente come quello degli RPG sia uno dei generi videoludici meno adatti alla fruizione su cellulare, diversi tenaci sviluppatori continuano a tentare la "missione impossibile" di offrire all'utenza un prodotto al tempo stesso profondo ed accessibile. Vediamo ora se questo Gothic 3: The Beginning è riuscito nell'ardua impresa.

La risposta, lo diciamo subito, è negativa: Gothic 3: The Beginning non rappresenta la svolta mobile del genere che HandyGames andava proclamando in fase di sviluppo. Sia chiaro, la produzione JoWood è uno degli esperimenti meglio riusciti in tal senso, ma rimane comunque afflitta da tutta quella serie di problemi endemici che riguardano la realizzazione di un RPG per cellulari. Ma partiamo dall'inizio: Gothic 3 è un adattamento della popolare serie PC, che mette l'utente nei panni di Xardas, incaricato dalla divinità Innos di recuperare una serie di pietre runiche dai poteri magici. Come impone la tradizione RPG, all'inizio dell'avventura è possibile stabilire l'orientamento del personaggio, inquadrandolo come guerriero, arciere o mago: man mano che si procede, poi, i vari level-up costituiranno l'occasione per incrementare valori quali forza, destrezza e mana, senza dimenticare le abilità riguardanti la gestione delle diverse classi di armi e la capacità di forzare le serrature. Se si considera inoltre che Gothic 3: The Beginning può contare sulla bellezza di 28 strumenti d'offesa e dieci tipologie di armature, appare evidente come il gioco sia in effetti tra i più completi e profondi mai apparsi su cellulare.

Il problema, come sempre, risiede nella fruibilità del prodotto, per l'ennesima volta sostanzialmente indigesta al formato mobile. Tanto per cominciare, il titolo HandyGames ha un ritmo molto lento, scandito principalmente dalle frequenti schermate di caricamento alle quali è necessario assistere; in secondo luogo, la navigazione tra i vari menu (per quanto migliore di quella offerta da mobile games analoghi) continua a rivelarsi piuttosto scomoda e confusa; infine, il sistema di combattimento -già sufficientemente macchinoso di per sé- tende a non andare particolarmente d'accordo con la tastiera di un telefonino, rendendo la vita dell'utente più difficile del dovuto. Anche perché Gothic 3: The Beginning non è certo un'avventura adatta a chiunque, anzi l'opera HandyGames potrebbe tranquillamente dare del filo da torcere anche ai giocatori più esperti. Un aspetto che va comunque inserito tra i pregi del prodotto, assieme alla generale profondità della struttura ludica, comprensiva di tutti gli elementi degli RPG "seri". Bacchettate sulle mani agli sviluppatori invece per la qualità della traduzione dei testi: il gioco originale è in tedesco, e si vede. Tecnicamente, invece, Gothic 3: The Beginning va premiato senza particolari riserve: la grafica bidimensionale si dimostra dunque dettagliata e ricca di elementi su schermo, mentre il sonoro (tanto per cambiare) offre un accompagnamento degno di questo nome, con effetti e musiche decisamente all'altezza della situazione.

Clicca per votare!
S.V.

Redazione

8.3

Lettori (4)

Gothic 3: The Beginning è sicuramente ciò che su cellulare si avvicina di più alle caratteristiche tipiche degli RPG per PC: profondo, completo, impegnativo e piuttosto longevo (l'avventura dura circa cinque ore), il titolo HandyGames soffre però dei soliti problemi legati alla piattaforma mobile, in primis riguardanti interfaccia, caricamenti e sistema di controllo. Un gioco non adatto a tutti dunque, ma solo a veri appassionati.

Fabio Palmisano

Pro

Contro

Pro

  • Curato ed estremamente completo
  • Molto impegnativo
  • Grafica e sonoro di buon livello

Contro

  • Molti caricamenti
  • Interfaccia macchinosa
  • Combattimenti un po' deludenti

TI POTREBBE INTERESSARE