Grande Fratello - Il gioco!  1

Dalla celebre trasmissione televisiva ecco arrivare questa simpatica trasposizione videoludica.

S'è roottoooooooooooooooo!

Grande Fratello è un gioco così semplice ed immediato che, quasi paradossalmente, risulta più difficile da descrivere che da giocare. Voi, ovviamente, dovrete impersonare uno dei loschi figuri che abita la casa più teleripresa d’Italia.
Il gioco, è diviso in turni: 4 cicli di gioco fanno un giornata di “gioco reale”.
Ad ogni turno potremo fare eseguire al nostro personaggio un ventaglio di operazioni articolato e, perché no, abbastanza complesso. Le azioni, fondamentalmente, si suddividono in due categorie: quelle sociali come il “flirtare” (si può anche tentare, volendo, di instaurare rapporti… ehm … poco ortodossi con altri concorrenti dello stesso sesso), lo spettegolare alle spalle di qualcuno, il complimentarsi, il fare le pulizie e quanto altro e la categoria delle azioni di mantenimento come il dormire, il mangiare o (almeno una volta a settima mi raccomando!) il farsi la doccia.
A seconda della nostra scelta, quindi, andremo a guadagnare dei vantaggi (come attirare le simpatie della nostra amata o il mettere in cattiva luce un altro personaggio della casa ) a scapito però di altri aspetti pur sempre importanti nell’ambito della vita all’interno della casa. Dormendo poco, ad esempio, il nostro personaggio rischierà di compromettere la propria salute, mentre non facendo mai fare la doccia al nostro alter-ego digitale rischieremo, invece, di abbassargli inevitabilmente il suo carisma a causa della poca igiene dimostrata.
Chi ha giocato al BestSeller videoludico per antonomasia di questi ultimi anni (il famigerato The Sims) non potrà, insomma, non avere un certo senso di déja vù.
Ogni Giovedì ci saranno le nominations seguite, la settimana successiva, dalle votazioni del pubblico e così via. Se avete anche minimamente seguito il programma televisivo sapete di cosa stiamo parlando, altrimenti verosimilmente non v’interesserà neppure conoscere le meccaniche di gioco.
Se in gioco singolo il titolo potrebbe arrivare, ben presto, a darvi la noia nonostanmte i "ricchi extra sbloccabili" (rappresentati da una serie di filmati che attingono alle scene di repertorio della trasmissione televisiva), GF pare dare il meglio di se, invece, in allegre e spensierate sessioni Multigiocatore. Questo perché, come già accennato, le varie animazioni ed i simpatici jingle di cui è costellato questo gioco riescono a creare un’atmosfera di sana goliardia che in gruppo non si può fare a meno di apprezzare.

Questione di feeling...

Il comparto audiografico di questo titolo non può certo essere comparato a quello delle ultime produzioni multimilionarie a cui la Industry ci ha ormai abituato, tuttavia, là dove manca il budget, si sono riuscite a colmare talune lacune, almeno in parte, grazie alla verve ed allo stile sfoggiato dai designer della Trecision.
Lo stile grafico è quello tipico delle opere “Super Deformed” che il paese del Sol Levante ha insegnato a farci apprezzare da ormai qualche anno, mentre l’aspetto sonoro pur non presentandoci, come immaginabile, tracce audio in DTS o effetti sonori ambientali di ultima generazione, riesce a trasporre fedelmente lo stile scanzonato e prettamente gigionesco dell’intera opera.

Nominati?

Grande Fratello non verrà ricordato come uno dei capolavori videoludici del ventunesimo secolo né, tantomeno, dell’anno domini 2003. Ma del resto lo scopo prefissatosi dalla SoftwareHouse Ligure non era certo questo.
GF, infatti, è il tipico gioco senza troppe pretese che si prefigge, semplicemente, di farci passare qualche ora di sano relax senza la necessità di leggere corposi manuali o di possedere hardware di ultima generazione. Il prezzo stesso del gioco (acquistabile anche nelle edicole) risulta essere davvero conveniente e addirittura più basso di certi titoli venduti nelle cosiddette collane budget.
Ultimo, ma non da meno, tutti gli appassionati della trasmissione televisiva difficilmente potranno rimanere delusi (senza ovviamente aspettarsi un’edizione ancor più Orwelliana di The Sims) da un gioco che, con tutti i suoi limiti, potrà permettere a tutti i fans di Floriana di vederla – almeno nella “finzione” – felice e contenta assieme al suo adorato Luca.

    Pro:
  • Prezzo competitivo
  • Per tutti gli appassionati della trasmissione televisiva
  • Divertente e godibile in compagnia
    Contro:
  • Per qualcuno potrebbe risultare troppo semplicistico
  • Audiograficamente minimalista
  • Potrebbe annoiare presto

Grande Fratello

E sempre più difficile parlare di un evento mediatico come quello del Grande Fratello senza cadere irrimediabilmente in una serie più o meno becera di luoghi comuni che, peraltro, lasciano il tempo che trovano.
Per questo eviteremo ogni commento - positivo o negativo - su quello che rappresenta - inutile negarlo - uno dei format televisivi più innovativi ed ispiratori degli ultimi anni.
Trecision, una delle poche Software Italiche che da anni riesce a darsi un senso non solo nell’ambito del povero panorama Italiano ma anche in quello Europeo (vedi l’avventura grafica “The Watchmaker”), quest’anno non si è fatta sfuggire la ghiotta occasione di acquisire i diritti relativi alla trasmissione televisiva per sfornare, appena in tempo per uscire in contemporanea con la versione al tubo catodico, un videogioco senza troppe ambizioni ma pur sempre degno della nostra attenzione.