Great Legends VikingsGreat Legends Vikings 

Odino, padre degli dei nella mitologia nordica, decide di incarnarsi in un guerriero vichingo per combattere il suo figliastro Loki. Quest'ultimo, dio dell'inganno, ha disposto il suo esercito di demoni e creature infernali per far sì che avvenga il Ragnarok, ovvero la morte di ogni divinità. Ecco l'incipit di Great Legends Vikings, un picchiaduro a scorrimento con tutte le carte in regola...

I picchiaduro a scorrimento e gli shoot'em-up sono probabilmente i due generi preferiti dai nostalgici dei videogame, vuoi per le forti emozioni che hanno saputo regalare nel corso degli anni '80 e '90, vuoi per il loro progressivo abbandono da parte degli sviluppatori con il passaggio alla grafica poligonale. L'attuale scena del mobile gaming ricorda proprio quel periodo, dunque un richiamo a classici come Golden Axe e Final Fight era assolutamente d'obbligo. A farsi carico di tale incombenza ci ha pensato nientemeno che un'azienda svedese, GlobalFun, che con Great Legends Vikings non solo ha rimesso in discussione il genere dei picchiaduro a scorrimento su cellulare, ma ha anche cercato di aumentarne lo spessore moltiplicando le modalità di gioco: oltre a cimentarci con lo story mode, potremo selezionare direttamente uno stage già sbloccato, affrontare i boss in sequenza oppure accedere a un appassionante survival.

Nei panni di un potente guerriero vichingo, il buon vecchio Odino può fare strage dei propri avversari con una serie di manovre potentissime. Premere ripetutamente il pulsante FIRE (o il tasto 5 sul pad numerico) si traduce in una devastante combo, farlo mentre si agisce sul joystick attiva alcune mosse alternative come la testata o lo sgambetto. Premendo due volte a destra o sinistra, il personaggio comincia a correre e può caricare gli avversari premendo FIRE. Durante una combo, si può premere il joystick in direzione del nemico per afferrarlo ed eseguire una presa. Andando improvvisamente nella direzione opposta e premendo FIRE, invece, il personaggio comincerà a ruotare su se stesso, sbaragliando qualsiasi nemico si trovi nelle vicinanze (ma rimanendo poi stordito per alcuni istanti). Ogni colpo messo a segno fa salire la barra della furia: una volta riempita, possiamo tenere premuto FIRE per richiamare dei potentissimi lampi che eliminano tutti gli avversari sullo schermo. È chiaro che dovremo fare attenzione anche a un'altra barra, quella della nostra energia vitale: ogni attacco subito la fa calare un poco, e si può ripristinarla rompendo le botti che si trovano nelle location e raccogliendo le enormi bistecche che ne fuoriescono. Un indicatore dell'energia è presente anche per ogni avversario che affronteremo, e per i boss in particolare dovremo prestarvi molta attenzione: come nel più classico dei picchiaduro a scorrimento, questo tipo di nemici presenta un preciso modus operandi che va studiato per capire quando è il momento giusto per attaccare.

Tecnicamente, questo nuovo titolo targato GlobalFun è davvero eccezionale e spesso ci si dimentica di star giocando con un telefono cellulare: tutti gli sprite sono disegnati davvero bene, con un alto livello di dettaglio, ma soprattutto vantano delle animazioni convincenti. La cosa che sorprende non è tanto l'aver raggiunto questi risultati per un singolo personaggio, quanto il fatto che in Great Legends Vikings gli sprite sono davvero tanti: oltre al protagonista, potremo vedere un gran numero di nemici diversi e di boss. Un discorso simile può essere fatto per gli scenari, contraddistinti da ottime scelte cromatiche, che vantano tre livelli di scrolling in parallasse, alcuni elementi interagibili (le botti da spaccare) e riescono nell'arduo compito di non risultare visivamente ripetitivi. Per quanto concerne il sonoro, gli sviluppatori hanno fatto di tutto per metterlo sullo stesso piano della grafica, mancando il bersaglio solo per le note incompatibilità, in tal senso, fra i vari terminali: la musica introduttiva lascia il posto a singoli effetti sonori durante il gioco, che però non brillano per qualità né per quantità. Il sistema di controllo riesce a essere immediato e intuitivo nonostante il gran numero di azioni che è possibile effettuare: si riesce a fare tutto combinando il joystick e il tasto 5, il che è davvero un risultato di tutto rispetto.

Clicca per votare!
S.V.

Redazione

S.V.

Lettori

Great Legends Vikings è davvero un titolo eccezionale, che farà la gioia di tutti i nostalgici dei picchiaduro a scorrimento e, contemporaneamente, di chiunque abbia voglia di cimentarsi con un videogame di grande qualità e dotato di un certo spessore. È possibile completare il gioco senza troppi problemi al livello di difficoltà minimo, ma ce ne sono altri due che garantiscono una sfida maggiore. E non è da trascurare la presenza delle modalità alternative, che permettono di saltare direttamente allo stage desiderato, affrontare i boss in sequenza o cimentarsi con un survival mode molto ben fatto. Tecnicamente, il gioco è straordinario, oltretutto contraddistinto da scelte di design azzeccate e di buon gusto. Relativamente al genere di appartenenza, non si può davvero chiedere nulla di meglio.

Tommaso Pugliese

Pro

Contro

Pro

  • Grafica eccezionale per quantità e qualità
  • Un gran numero di mosse
  • Insolitamente longevo
  • Manca una modalità multiplayer via bluetooth
  • Lineare, come ogni picchiaduro a scorrimento

Contro

TI POTREBBE INTERESSARE