Hamster MansionHamster Mansion 

Per un criceto che vive da solo, la città dei roditori può essere un posto pericoloso: le strade abbondano di trappole e creature ostili, così il più delle volte bisogna arrampicarsi sui muri per stare al sicuro. I criceti sono animali che amano stare da soli, ma è chiaro che l'unione fa la forza, soprattutto in tempi difficili. È così che il protagonista di Hamster Mansion si ritrova ad abitare nel Palazzo dei Criceti...

I simpaticissimi criceti sono spesso protagonisti di videogame e cartoni animati, e in rete si trovano valanghe di immagini che li ritraggono nelle pose più assurde. Visto l'ascendente di questi piccoli roditori sul pubblico, gli sviluppatori di Glu hanno pensato bene di utilizzarli come protagonisti per il loro nuovo titolo. Oltretutto, Hamster Mansion non è il solito action game di connotazione arcade a cui la casa californiana ci ha finora abituati, bensì si tratta di un'avventura dalle molteplici sfaccettature, in cui bisogna visitare stage da sbloccare di volta in volta alla ricerca di oggetti e di nuovi alleati. Il criceto che controlliamo è stato buttato fuori dalla città dei roditori, ma dopo una serie di peripezie trova l'antico Palazzo dei Criceti e viene invitato a vivere lì. Il suo compito, d'ora in avanti, sarà quello di restituire a quella dimora l'antico splendore, ampliandone gli spazi e attirando man mano nuovi inquilini. In tali frangenti, il gioco si comporta come un vero e proprio editor, in cui possiamo modificare il Palazzo a piacimento, aggiungendo nuove camere, tubi di collegamento, oggetti vari e quant'altro.

Una volta trovata la nostra nuova casa, potremo accedere ai vari stage utilizzando un sistema di ascensori ad aria compressa, dopodiché dovremo concentrarci sulla raccolta di monete e sulla risoluzione di semplici enigmi basati sull'azionamento di dispositivi e macchine. Quando il nostro criceto si troverà in prossimità di un meccanismo che è possibile attivare, basterà premere il tasto 5 perché possa accedere a zone altrimenti irraggiungibili. I controlli molto semplici, con il d-pad deputato al movimento e al salto del personaggio, e appunto il tasto 5 per interagire con l'ambiente o ricorrere a poteri speciali temporanei. Ci troveremo di fronte decine di nemici più o meno pericolosi, e spesso l'unico modo per sopravvivere sarà evitarli: in teoria basterebbe saltare sulle loro teste, come da tradizione per i platform, per eliminarli; in pratica, la rilevazione delle collisioni lascia a desiderare e spesso perderemo energia preziosa nel semplice tentativo di eliminare un avversario. Il nostro criceto può arrampicarsi su un gran numero di superfici e attraversare gallerie sotterranee, il che è ciò che faremo nella maggior parte dei casi: l'azione si basa soprattutto sull'esplorazione e sul calcolo delle tempistiche utili per non subire danni, con la fase di "raccolta" che può essere interrotta in qualsiasi momento per fare ritorno al Palazzo dei Criceti.

Il gioco vanta una grafica discreta, con un buon design per i personaggi e una certa varietà negli sprite che popolano le location. C'è da dire che la scelta di colori generalmente "spenti" cozza un po' con la natura del prodotto, che avrebbe forse dovuto ricorrere a un impatto visivo più brioso e allegro. Gli elementi grafici di riempimento tendono a ripetersi, anche se la cosa non si nota più di tanto grazie alla buona disposizione degli oggetti all'interno degli stage, mentre l'accompagnamento sonoro è troppo essenziale, quasi muto, e dunque risulta disattivabile senza problemi. Come accennato in precedenza, ci sono alcuni problemi relativi alla rilevazione delle collisioni, che vengono accompagnati da una risposta agli input non sempre puntuale.

Clicca per votare!
S.V.

Redazione

S.V.

Lettori

Hamster Mansion parte come una sorta di avventura basata sull'esplorazione e sulla risoluzione di semplici enigmi, ma quello che arriva al giocatore è un platform fatto maluccio, contraddistinto da un'azione limitata e da una serie di problematiche sia di ordine tecnico che di design. La rilevazione delle collisioni, in primo luogo, costringe a un approccio evasivo nei confronti dei nemici, pena la perdita di energia; lo scarso numero di azioni eseguibili dal criceto, in secondo luogo, rende l'esplorazione e la raccolta di oggetti poco coinvolgente. Se l'unico "premio" in palio per la riuscita delle spedizioni è l'ampliamento del Palazzo dei Criceti, infine, è chiaro che ci si diverte solo fino a un certo punto, poi subentra la noia. Hamster Mansion risulta dunque un prodotto ibrido, senza particolari pregi, che risulta simpatico per i suoi personaggi ma finisce per annoiare quasi immediatamente.

Tommaso Pugliese

Pro

Contro

Pro

  • Personaggi simpatici
  • Buon numero di stage
  • Grafica discreta

Contro

  • Rilevazione delle collisioni mediocre
  • Azione limitata
  • Gameplay poco coinvolgente

TI POTREBBE INTERESSARE