Kirby: Nightmare in Dream LandKirby - Nightmare in Dream Land 

Arriva su GameBoy Advance uno dei personaggi più simpatici che si siano mai visti in un platform. Kirby, probabilmente la creatura più pacioccona mai concepita, va ad arricchire uno dei generi con cui il portatile Nintendo si trova meglio…

Kirby - Nightmare in Dream Land Kirby - Nightmare in Dream Land

Un aspirapolvere obeso

Kirby non è ciò che sembra. La sua aria innocente e simpatica nasconde delle capacità stupefacenti, in particolare la facoltà di “aspirare” gli oggetti o la stessa aria, per trasformarsi in un piccolo pallone aerostatico vivente. Le sue possibilità sono molteplici: una volta aspirato un nemico, può “sputarlo” contro un altro avversario per eliminare entrambi, oppure limitarsi ad ingoiarlo. Mangiare i nemici si rivela ben presto una capacità fondamentale, perché grazie ad essa potrete utilizzare il potere di “copia” del personaggio: ingoiando degli avversari dotati di capacità peculiari, infatti, ne acquisirete i poteri! Questo significa, ad esempio, che ingoiare un nemico che lancia scariche elettriche vi permetterà di fare altrettanto, e vi assicuro che mai come in questo caso le creature con cui Kirby avrà a che fare sono numerose e diversificate. Dunque, avrete davvero decine e decine di possibilità diverse…
L’altra capacità fondamentale del personaggio, cioè quella di diventare una specie di pallone aerostatico, è altrettanto importante, perché vi consente di superare dei livelli in cui c’è il rischio di “cadere di sotto”, dotandovi oltretutto di un’arma “impropria”, ovvero il getto d’aria che soffierete fuori nel momento in cui volete “sgonfiarvi”.
Kirby, infine, può correre, tirare un calcio basso (utile per far esplodere dei muri, in alcuni livelli) e ovviamente “abbandonare” il potere acquisito grazie all’assorbimento di un nemico, magari quando questo non serve o c’è la possibilità di ottenerne un altro.

Kirby - Nightmare in Dream Land Kirby - Nightmare in Dream Land

Varietà, portami via...

Come ho scritto in precedenza, Kirby – Nightmare in Dream Land riesce a proporre qualche elemento originale, nonostante la propria appartenenza al genere dei platform classici. Se già la capacità di acquisire decine di poteri diversi aggiunge al gioco un raro livello di varietà, il design dei boss completa l’opera. Vi troverete ad affrontare nemici “finali” davvero atipici e particolari, ognuno con il proprio modus operandi e relativi punti deboli da sfruttare. Sotto questo aspetto c’è da fare un plauso agli sviluppatori, che hanno davvero lavorato di fantasia, integrando con i personaggi un lavoro tecnico di tutto rispetto, che si esplica soprattutto nella qualità delle ambientazioni e nella presenza di molteplici effetti “speciali”.
Le animazioni del gioco sono molto ben fatte, i livelli sono abbastanza diversi l’uno dall’altro e sono dotati di caratteristiche peculiari (ad esempio zone acquatiche). I nemici, lo ripeto, sono decisamente numerosi e vari.
Il sonoro del gioco si difende bene, pur non spiccando, tra musiche simpatiche ed effetti di buona fattura.

Kirby - Nightmare in Dream Land Kirby - Nightmare in Dream Land

Concludendo...

Se vi serviva una valida alternativa ai vari Mario su GBA, rimanendo però nell’ambito dei platform “puri”, Kirby – Nightmare in Dream Land rappresenta un’ottima scelta.
Si tratta di un titolo semplice e divertente, tecnicamente molto valido e davvero simpatico. La struttura di gioco “lineare” dei vari livelli viene spezzata dalla presenza di tutta una serie di minigiochi, alcuni dei quali davvero esilaranti (uno su tutti: quello dei “samurai”, in cui Kirby deve attaccare con la katana non appena compare un punto esclamativo sullo schermo), che vi permettono di guadagnare vite extra.
La possibilità di “copiare” il comportamento di numerosi nemici, e quindi di acquisirne i poteri, rende il gioco davvero molto vario e stimolante.
Per quanto riguarda la longevità, infine, il numero dei livelli è abbastanza alto da tenervi impegnati per un paio di settimane. Il che, di questi tempi, rientra perfettamente nella media.

Pro: Protagonista simpaticissimo Un sacco di nemici diversi Molto vario, per essere un platform Contro: Non vanta, ovviamente, un grande spessore

GBA = Platform?

Lo sanno anche i sassi, ormai, che il GameBoy Advance è il sistema da gioco perfetto per i platform bidimensionali. Ce ne sono tantissimi a disposizione, e ciò non ha fatto che rendere i videogiocatori sempre più esigenti e attenti all’originalità dei vari titoli.
In questo panorama, Kirby – Nightmare in Dream Land si presenta come un prodotto molto ben fatto, che punta sull’umorismo “visivo” del suo protagonista e riesce anche a proporre qualche novità (cosa davvero non facile, nell’ambito di uno dei generi più antichi della storia dei videogiochi).
Partiamo dall’inizio, e cioè dalla Fontana dei Sogni. Si tratta di una fontana magica, che custodisce le speranze e i desideri di tutte le creature viventi per trasformarli in sogni. Un giorno, però, il malvagio re DeDeDe va a farsi un bagno nella fontana e si impadronisce della bacchetta magica, fonte del potere dei sogni, per ridurla in pezzi e regalarne i resti ai propri tirapiedi.
Questo avvenimento fa sì che nessuno riesca più a sognare. Kirby, particolarmente affezionato alle sieste, decide di partire per recuperare i vari pezzi della bacchetta magica e sconfiggere il re DeDeDe…

TI POTREBBE INTERESSARE