Nintendo Mp3 Player  0

Musica portatile. Ecco l'ultimo ritrovato in fatto di accessori per Nintendo Ds, ora manca veramente solo la macchina per il caffè.

Verde o rosso?

L'mp3 player si presenta, come precedentemente detto, come una classica cartuccia da Gba (solo leggermente più lunga) con una sottile fenditura sul lato sinistro, lo slot dove alloggiare la memory card SD. La cartuccia andrà inserita nell'unico slot inferiore del DS e verrà riconosciuto dal portatile come un software per Gba: andrà quindi selezionata l'opzione "Avvia gioco GBA" sul menu principale per farlo partire. All'accensione l'mp3 Player chiederà quale skin utilizzare tra le due presenti: Mr. Picto e Mario; la scelta di una skin piuttosto che l'altra non influenzerà in alcun modo l'utilizzo del lettore mp3, si limiterà solamente a personalizzare la navigazione tra cartelle, tracce e menù, virando il tutto su tonalità di verde o di rosso. L'mp3 Player è strutturato in maniera semplificata (e purtroppo, scarna): nessuna opzione di personalizzazione, le tracce sono rappresentate in successione come gradini di una scala tanto alta quanto il numero dei pezzi presenti sulla scheda; tutti i comandi si potranno trovare sulla plancia della console: con i tasti direzionali si potrà skippare tra le tracce, o con una pressione continua mandare il brano selezionato in avanti/indietro veloce. Dei quattro pulsanti se ne uilizzeranno solo due: "A" servirà per far partire la traccia selezionata, selezionare le cartelle e far compiere un'animazione a Mario e Picto in caso di pressioni continue e temporizzate (null'altro che un'inutile passatempo, non si può considerare un gioco e non aggiunge nulla al prodotto), e "B" avrà la funzione di mettere in pausa le canzoni e permettere di tornare alla cartella superiore. Start e Select giocheranno anche loro parte fondamentale: il primo servirà a mettere in sleep il portatile (che sia Ds, Gbmicro o quant'altro) pur continuando ad ascoltare la musica, e il secondo programmerà la fruizione dei brani con i classici programmi in grado di ripetere tutta la cartella, ripetere sempre lo stesso brano, e mandare in loop la selezione.

Play-Yan, questo sconosciuto

Il Nintendo Mp3 Player, non nasce dal nulla, è il figlioccio (se così si può considerare) del Play-Yan: accessorio per GBA SP uscito ormai due anni orsono che permetteva di riprodurre mp3, filmati e di intrattenere i giocatori con una decina di minigiochi. La versione uscita in Europa è arrivata drasticamente in ritardo e per di più "castrata" di molte apprezzabili feature che l'avrebbero reso un prodotto più completo e sicuramente più appetibile.

L'arte dell'ascolto

L'ascolto dei brani avrà differenti tipi di fruizione: il migliore (e consigliato) è l'ascolto delle canzoni dell'mp3 player con un paio di buone cuffie e il jack inserito direttamente nello slot apposito presente nella parte anteriore della cartuccia, in questo modo il volume delle tracce sarà comandato tramite la croce direzionale (premendo su e giù per regolare); il problema di questa configurazione -seppur migliore in termini di qualità audio- è quello che mettendo il software in sleep e chiudendo la console non si potrà comandare direttamente il volume con il classico regolatore del portatile. La seconda configurazione in termini di qualità si otterrà inserendo il jack delle cuffie all'interno dell'apposito slot audio del ds/gbmicro, avendo così controllo diretto sul volume ma con una qualità del sonoro leggermente inferiore. Decisamente inferiore alle precedenti soluzioni, ma con molto più appeal per come è strutturata la console portatile in se, è la possibilità di sfruttare le casse integrate del ds/gbmicro per riprodurre i brani come se si stesse utilizzando uno stereo: in questo caso, pur avendo il controllo massimo delle funzioni dell'mp3 player, la fedeltà audio è bassissima per via della non eccellente qualità delle casse integrate, decisamente inadatte al passaggio di audio mp3. Parlando del DS, uno dei limiti più "gravi" in termini di fruibilità come lettore mp3 è però la mancanza della possiblità di skippare canzoni una volta chiuso il portatile: come poteva essere intuitivamente pensabile, i due trigger potevano rappresentare la giusta (e più comoda) soluzione a questo interrogativo, inspiegabilmente si è però deciso di non sfruttare i dorsali rendendo sicuramente meno appetibile il prodotto finale. A conti fatti, il Nintendo Mp3 Player resta l'unica possibilità di ascoltare musica tramite portatili Nintendo, per chi fosse pronto a scendere a compromessi sulla qualità audio pur di avere in mano un oggetto in grado di riprodurre musica e di giocare allora potrebbe essere una soluzione senza dubbio comoda.

Cugini famosi

Sempre di un paio di anni fa è l'uscita di un prodotto chiamato GBA Movie player, anch'esso funzionante sulla maggior parte dei portatili nintendo (o perlomeno quelli dotati di slot del Gba) e utile alla riproduzione degli mp3. La prima differenza che saltà all'occhio tra i due prodotti risiede nelle esagerate dimensioni del GBA Movie Player e nelle schede di memoria utilizzabili per incamerare dati: Compact Flash nel caso del Gba Movie Player e SD per l'mp3 Player. Il software permette di visualizzare diversi tipi di file a partire dagli Mp3, passando dai video, le immagini, gli e-books e una serie di mini-giochi ed applicazioni studiati appositamente per la cartuccia. Il gba movie player, a differenza dell'mp3 Nintendo permetterà inoltre di skippare le tracce premendo i trigger. Non è tutto oro quello che luccica però: il grosso problema del GBA movie Player è l'obbligo di creare particolari file per fare in modo che questi vengano letti dal software; mp3, avi, jpeg, tutto dovrà passare attraverso un software (fornito nella scatola) in grado di ri-lavorarli e di renderli leggibili dalla cartuccia. Un passaggio decisamente lungo e spossante che si scontra con il perfetto sistema drag&drop dell'mp3 player.

Cugini molto lontani

Un paragone con i lettori mp3 standalone è un po' azzardato, prima di tutto per un discorso di qualità in termini sonori e in secondo luogo per via dell'effettivo design del prodotto (nel caso del nintendo mp3 player legato a doppio filo con il portatile a cui fa riferimento). Ipod/zune/Zen e quant'altro sono studiati appositamente per il trasporto, essere comodi veloci ed accessibili. Pur rimarcando l'unico punto di diversità tra un comune lettore mp3 e il nintendo ds: la possibilità di ascoltare la musica senza utilizzo di cuffie, va segnalato che Samsung è riuscita -con risultati decisamente ottimi- a sopravanzare l'mp3 player di Nintendo, grazie alla realizzazione del suo lettore mp3 K5.

[ringraziamo per le foto dell'articolo Sara Lando]

E' un trend piuttosto comune degli ultimi anni quello di trasformare qualsiasi oggetto tecnologico portatile anche in un riproduttore mp3. Si sono viste chiavette usb travestite da mp3 player, palmari, telefoni cellulari, ed ovviamente una foltissima schiera di lettori stand-alone in grado di riprodurre solo ed unicamente file musicali. Questo tipo di attenzione verso il mondo musica si è progressivamente espanso nell'industria hi-tech arrivando persino ad attaccare oggetti che fino a pochi anni fa non si sarebbe minimamente considerato, come ad esempio le console portatili. Escludendo PSP, che avendo come unica memoria di sistema le memory stick su cui riversare salvataggi di gioco, musica, immagini, video e quant'altro, il processo di avvicinamento alla musica per i portatili di casa Nintendo è stato più complesso ma non meno positivo. E' da poco in commercio una speciale cartuccia chiamata Mp3 Player che permetterà ai possessori di Nintendo Ds (sia nuovo che vecchio modello), Gameboy Micro e Gameboy Player di ascoltare mp3 grazie all'utilizzo delle schede SD, formato di immagazzinamento di dati ormai adottato da Nintendo a pieno regime anche su Wii (dove si potranno memorizzare salvataggi, giochi per VC, mp3, video e immagini). Scopriamo allora insieme cos'ha in serbo per noi la piccola cartuccia nera della musica.