The Elder Scrolls IV: Oblivion - Knights of the NineOblivion: Knights of the Nine - Recensione 

Dedicato a quelli ai quali Oblivion non basta mai.

Nove divinità per me, posson bastare...

Il DVD non contiene nessun installer automatico e nessuna presentazione, quindi sta all'utente lanciare singolarmente i singoli add-on che desidera installare. Chiaramente, sembra superfluo dirlo, ma la prudenza non è mai troppa, è necessario prima avere installato la propria copia di Oblivion, poiché senza di essa Knights of the Nine è assolutamente inutilizzabile. Una volta installate, le varie espansioni si attiveranno automaticamente, e starà al giocatore, eventualmente, disattivare quelle non desiderate tramite il menu opzioni prima di iniziare la partita. Diamo un'occhiata sommaria a quello che il CD di espansione contiene effettivamente: Patch di aggiornamento alla versione 1.1 di Oblivion (indispensabile per installare le espansioni). I Cavalieri del Nove (Oblivion - Knights of the Nine.exe) la principale espansione, che dà anche il titolo alla raccolta e consiste in una lunga sotto-quest. Il planetario (Oblivion - Orrery.exe) aggiunge una sottoquest. La torre del mago (Oblivion - Wizard's Tower.exe) aggiunge una sottoquest. Il vile antro (Oblivion - Vile Lair.exe). Bardature per cavalli (Oblivion - Horse Armor Pack.exe) il primo, impopolare contenuto aggiuntivo rilasciato a pagamento, che aggiunge la possibilità di utilizzare bardature ed armature per cavalli. Il covo dei ladri (Oblivion - Thieves Den.exe). La lama di Mehrunes (Oblivion - Mehrunes Razor.exe) aggiunge la "Lama di Mehrunes". Tomi magici (Oblivion - Spell Tomes.exe) aggiunge alcuni tomi di magia.

Oblivion: Knights of the Nine - Recensione Oblivion: Knights of the Nine - Recensione

Nove divinità per me, posson bastare...

Come già detto, il pezzo forte di questa raccolta è "Knights of the Nine", che garantisce al giocatore medio un'avventura di durata calcolabile fra le 6 e le 8 ore. A differenza delle altre quest che quando installate fanno in modo di aggiornare automaticamente gli obiettivi in corso della partita, questa ha il merito di integrarsi silenziosamente nel gioco e può venire attivata solo parlando con i vari NPC e chiedendo loro di riferire le solite "voci di corridoio".
La storia de "I Cavalieri del Nove" comincia nell'apparentemente tranquillo paese di Anvil, la cui chiesa è stata dissacrata dopo il brutale assassinio di tutti i sacerdoti che si trovavano all'interno. All'arrivo nella piccola cittadina si entra in contatto con un predicatore che profetizza la fine del mondo causata dal ritorno alla vita di un certo immortale chiamato Umaril (se è immortale non si capisce come abbia fatto a tornare alla vita, cosa che implica l'essere precedentemente morto, ma tant'è...), ed è proprio parlare con cotal predicatore il metodo più veloce per iniziare la quest.
L'unico modo di ostacolare la follia distruttiva di Umaril pare essere quello di trovare le vestigia e le armi del "crociato divino", perse nella notte dei tempi e capaci di sconfiggere lo spietato immortale. E il compito, manco a dirlo, spetta a noi.
I famosi "Nove" non sono altro che le divinità della terra di Cyrodil, e i "Knights of the Nine" erano un'antica setta di guerrieri al loro servizio che in passato combatterono Umaril ma vennero sconfitti.
In fin dei conti possiamo dire che Knights of the Nine è un'espansione più che gradita, divertente da giocare e che aggiunge buoni extra anche grazie agli add-on minori, come ad esempio "La torre del mago".

Grafica e sonoro

Dal punto di vista tecnico c'è veramente pochissimo da segnalare. L'espansione non introduce nessuna novità grafica, quindi essa rimarrà esattamente come la potete già vedere su Oblivion "liscio". Dal punto di vista sonoro si possono segnalare solo una discreta quantità di nuove voci per il doppiaggio dei personaggi e qualche effetto sonoro inedito qua e là.
Per quanto riguarda i requisiti di sistema, gli stessi che vengono richiesti per Oblivion.

Oblivion: Knights of the Nine - Recensione Oblivion: Knights of the Nine - Recensione

Commento finale

Cosa potrebbe spingere un utente a scucire 25€ per una serie di update, quando la comunità di giocatori di Oblivion è fra le più attive di sempre e produce tonnellate di add-on e modifiche completamente gratuiti? La risposta, escludendo il puro piacere di avere un'espansione ufficiale Bethesda, è semplice: l'add-on Knights of the Nine è il miglior contenuto aggiuntivo disponibile finora. Pur non garantendo una longevità stellare, quanto viene aggiunto è di buona fattura e si fa giocare volentieri. Consigliato a tutti i veri appassionati dell'universo creato da Bethesda.

Pro Add-on principale "Knights of the Nine" piuttosto interessante Un must-have per i veri fan della saga Elder Scrolls Contro Longevità aggiuntiva sotto gli standard della serie Niente di nuovo dal punto di vista tecnico

The Elder Scrolls IV: Oblivion - Knights of the Nine è disponibile per PC e Xbox 360.
La versione utilizzata per questa recensione è quella per PC.

Chi non può proprio fare a meno di girovagare per le terre di Tamriel, chi non riesce a staccarsi dal magico mondo creato da Bethesda Softworks ha un motivo in più per essere felice: è già possibile trovare nei negozi un DVD contenente l'espansione Knights of the Nine (la stessa che si può trovare online su Xbox 360) accompagnata da tutti i contenuti aggiuntivi che sono stati rilasciati da Bethesda in questi ultimi mesi. Andiamo a vedere di cosa si tratta.

TI POTREBBE INTERESSARE