Ping Pong Champion  0

Il "tennis da tavolo" ha goduto recentemente dell'attenzione di diversi sviluppatori di videogame, con la conseguente realizzazione di alcuni titoli per il mercato delle console. È però il momento di vivere le medesime emozioni anche su cellulare, grazie agli sviluppatori del team Fugumobile: scegliete una nazione di appartenenza e partecipate a uno spettacolare campionato di ping pong!

Era il lontano 1972 quando Atari fece uscire nelle sale giochi il primo videogame della storia in formato coin-op: Pong. Basato su una grafica estremamente semplice, il gioco ci vedeva controllare una "racchetta" con lo scopo di respingere la "pallina" e farla finire nella metà campo avversaria. Un concept basilare, arricchito dalla possibilità di dirigere i colpi a seconda del movimento della racchetta. Con il passare degli anni, il mercato dei videogame è passato da Pong ai videogame arcade, dagli home computer alle console, dai pixel ai poligoni, e via dicendo. Insomma, potremmo dire che tutto è nato con il ping pong, e che le simulazioni dedicate a questo sport alla fine dei conti non sono numerose come ci si potrebbe aspettare. In ambito mobile, in particolare, non c'è una grandissima scelta all'interno del genere, e gli sviluppatori cinesi di Fugumobile hanno tutta l'intenzione di rimediare.

Ping Pong Champion si pone fin dall'inizio come un prodotto dalla struttura semplice: l'unica modalità di gioco disponibile ci vede selezionare una nazione di appartenenza fra le otto disponibili, per poi partecipare alle fasi finali di un torneo a eliminazione diretta. Per vincere dovremo sconfiggere una serie di avversari in sequenza, utilizzando una visuale in prima persona e maneggiando la racchetta in un contesto tridimensionale. Riuscire a colpire la pallina non si rivela essere un'impresa facile, e infatti le prime partite servono a prendere confidenza con le varie "misure" con cui abbiamo a che fare. Una volta capito il meccanismo, potremo concentrarci sul modo in cui colpire: spostando la racchetta in avanti, dunque puntando al tiro lungo, oppure colpendo "di taglio", per spiazzare l'avversario. Dovremo gestire la racchetta utilizzando il solo joystick, spostandola di lato o in profondità, mentre alcuni tasti ci permetteranno di determinare il tipo di tiro che intendiamo effettuare. Nella pratica, ciò si rivela piuttosto arduo e macchinoso, a meno di non disporre di un sistema di input pratico e sensibile. Sappiamo bene che la stragrande maggioranza dei cellulari non può vantare tali caratteristiche, dunque le partire con Ping Pong Champion si rivelano ben presto ostiche, macchinose e frustranti...

La realizzazione tecnica, come ci si potrebbe aspettare da un prodotto del genere, è essenziale. La visuale in prima persona ci permette di vedere il tavolo da ping pong in prospettiva, e il tragitto della pallina appare sorprendentemente chiaro e visibile. Per capirne la posizione, comunque, è il caso di basarsi sulla sua ombra, per poi posizionare la racchetta di conseguenza. I giocatori non sono presenti, ci sono solo le due racchette che si muovono a mezz'aria e che cambiano inclinazione a seconda della zona in cui si trovano. C'è un buon uso dei colori e una buona definizione, ma i fondali lasciano molto a desiderare: nessun elemento animato, scarso dettaglio. Per quanto concerne il sonoro, abbiamo alcune musiche MIDI di scarsa qualità, che non aggiungono nulla all'azione e risultano, dunque, ampiamente disattivabili. Il sistema di controllo, infine, è stato pensato davvero male. La racchetta viene controllata completamente dal joystick, senza alcun "aiuto" nel suo corretto posizionamento. Ciò si traduce spesso e volentieri in una precisione minima, a cui magari si poteva porre rimedio eliminando il movimento in profondità e trovando soluzioni differenti per rilevare le collisioni.

Multiplayer.it

S.V.

Lettori

S.V.

Il tuo voto

Ping Pong Champion è un gioco mediocre, volendo essere buoni. I suoi problemi non stanno nella realizzazione tecnica, essenziale ma al contempo funzionale, quanto proprio nell'impostazione di base: realizzare una simulazione di ping pong tridimensionale poteva essere una buona idea, ma su dispositivi diversi dai cellulari. La maggior parte di essi è dotata di joystick assolutamente inadatti a questo tipo di applicazione, dunque anche solo riuscire a colpire la pallina nei tempi richiesti si trasforma in un'operazione lenta e macchinosa, figuriamoci farlo in modo continuativo, fino al termine di ogni incontro. Insomma, bisognava semplificare molto la struttura, cercando di arricchirla con altre cose e trovando soluzioni efficaci per i controlli. Così com'è, Ping Pong Champion si pone come un prodotto pensato e realizzato male, a cui è difficile trovare dei pregi.

PRO

CONTRO

PRO

  • Classifica online
  • Grafica pulita
  • Idea di base affascinante...

CONTRO

  • ...ma realizzata malissimo
  • Frustrante e tutt'altro che divertente