Race: The Official WTCC Game - Recensione  0

Una piccola caduta di stile o un capolavoro incompreso?

Race without face...

Ed eccoci alla parte più controversa di Race: la grafica. Il titolo si scontra col fratello maggiore GTR 2, proponendoci un quadro grafico poco pulito. In pratica impostandolo anche a risoluzioni come 1280x1024 con antialiasing si nota una “sporcizia” generale, specie a livello di texture. In certi momenti sembra quasi di vedere un gioco di qualche anno fa sul quale i programmatori si sono solo sforzati di riprodurre al meglio le macchine. Queste sono in generale ben modellate e comunicano una certa solidità, ma appaiono comunque prive di riflessi (in tempo reale) dell’ambiente che le circonda. Pure il modello visivo dei danni è da dimenticare: schiantandosi a 200 km/h contro un muro è già tanto perdere il paraurti. D’accordo che i danneggiamenti non sono il punto forte dei Simbin, ma qualcosa di più andava fatto, specie se si considera che GTR 2 è già superiore. Nota di merito invece per i cockpit interni delle vetture, come sempre dettagliatissimi e fedeli alle controparti reali. Buona anche la pioggia, di fattura superiore al titolo precedente; questa insieme alla polvere è realizzata egregiamente, producendo riflessi credibili sull'asfalto. I circuiti invece godono di una realizzazione altalenante: oltre alla già citata mancanza di pulizia grafica troviamo texture di un certo livello che si scontrano con altre invece pessime. Ne è un esempio il circuito di Macau, che in certi momenti ricorda titoli del passato per la grezza progettazione. A discapito della grafica ne guadagna la fluidità, visto che il gioco risulta meno esoso in termini di richieste hardware.

Conclusioni

Race: The WTCC Game arriva da quei Simbin creatori della serie GTR e di GT Legends, che qui sembrano essere leggermente sottotono (sarà per via del fatto che il gioco è stato sviluppato in contemporanea a GTR 2?). La mancanza di pulizia grafica e il modello dei danni carente minano in parte il quadro generale, ma questi comunque gode della ricchezza di opzioni e di parametri che solo le produzioni dei Simbin riescono ad offire. Interessante il poter acquistarlo su Steam ad un prezzo ragionevole, diciamo da semi-budget. Il fattore difficoltà è stato leggermente ridimensionato, e gli aiuti disponibili permettono anche ai casual gamers di lanciarsi in pista senza troppa frustrazione. Chi ha giocato a GTR 2 noterà un confronto impari, ma dopotutto i due titoli vogliono essere distinti tra loro. Per gli appassionati di simulazioni è un gioco godibile, che possiamo considerare come un complemento alla serie GTR.

Pro

  • Nuova licenza FIA-WTCC
  • Alcuni circuiti del tutto nuovi
  • Grande varietà di opzioni simulative
Contro
  • Grafica sottotono rispetto a GTR 2
  • Modello dei danni carente
  • Licenza ufficiale poco sfruttata

Attenzione Steam!

Attenzione! Il gioco è acquistabile anche via Steam, la piattaforma di digital delivery creata da Valve per Half-Life 2 ed è richiesta in ogni caso l’attivazione del prodotto via internet che, se non eseguita, non permette di giocare.

WTCC

Grazie ai Simbin arriva una licenza rinfrescante per il mondo dei giochi di guida: quella del World Touring Car Championship. Nonostante non sia tra le competizioni più popolari, offre qualche variante interessante a livello di sfida, con manovre spesso estreme tra i piloti e gare caratterizzate da breve durata, ma non per questo meno appassionanti.
Gli appassionati di corse troveranno presenti una decina di circuiti cui spicca il fatto che alcuni sono del tutto inediti in questo tipo di giochi. Una trentina abbondante le vetture presenti che, come da campionato, offrono auto “normali” modificate per gareggiare. Niente macchine esagerate quindi, ma berline messe a punto per l’occasione. Si va dall’Alfa 156 alla BMW 320, passando per il campionato monomarca delle Mini Cooper. In aggiunta è possibile competere nella lega ’87, con un paio di auto storiche (chi ha detto Alfa 75?); quest'ultima parte è sicuramente la meno curata: nessun dato informativo, due sole macchine e circuiti invariati rispetto a quelli del presente.

niente macchine esagerate quindi, ma berline messe a punto per l’occasione

Simulazione con riserva

Potremmo definire Race come la piccola “caduta di stile” dei Simbin: il gioco sembra stato confezionato in fretta e furia, mostrando alcuni limiti non da poco. Prima fra tutte la grafica, per certi versi inferiore al primo GTR degli stessi autori. L’uso di questa nuova licenza-campionato pare sfruttato al minimo, non offrendoci altro che un certo numero di auto e piste con cui gareggiare. Nessun filmato (a parte quello iniziale), nessuna nota introduttiva sul WTCC. Visto così il titolo potrebbe sembrare un expansion pack per GTR 2. Certo sono sempre presenti tutte le caratteristiche simulative a cui i programmatori ci hanno abituato, ma il tutto viene proposto su un piatto leggermente scarno, specie considerando che poco tempo fa è uscito il seguito di GTR, molto più completo. Il modello di guida risulta soddisfacente e diversificato dal fratello maggiore, con manovre e fisica fedeli alla realtà del campionato. Non mancano prove, qualificazioni e soprattutto telemetria, con cui i giocatori hardcore andranno a nozze! Come ciliegina sulla torta il gioco supporta i volanti Logitech come il G25, per un’immersione completa.
Degna di nota come sempre l'ottima AI, che qui azzarda più del solito: il WTCC infatti è famoso per le manovre all'ultimo respiro, con sorpassi e inseguimenti poco puliti, cosa su cui la cpu non si risparmia! Non sarà raro vedere qualche pilota sorpassare in curva mentre state rallentando, o assistere ad incidenti delle auto avversarie dopo manovre scavezzacollo.
Il comparto sonoro è nella media con buoni effetti ambientali. Un pochino sottotono i motori delle vetture (alcuni piuttosto simili). Per il resto troviamo i vari commenti dei giudici di gara e della nostra squadra. Come sempre eccezionali le musiche di accompagnamento dei menù. [C]

Race: The Official WTCC Game - Recensione
Nel WTCC succede spesso...

Race: The Official WTCC Game - Recensione
La pioggia è insidiosa...

[/C]

Requisiti di Sistema


Requisiti Minimi:

  • Processore: Pentium 4 1.7 Ghz
  • RAM: 512 MB
  • Scheda Video: Compatibile DirectX9 128 MB
  • Spazio su disco: 2.5 GB
Requisiti Consigliati:
  • Processore: Pentium 4 3.0 Ghz
  • RAM: 1 GB
  • Scheda Video: Compatibile DirectX9 con 256 MB
  • Spazio su disco: 3.0 GB
Configurazione di prova
  • Processore: Intel Pentium 4 3.0 Ghz
  • RAM: 2 GB
  • Scheda Video: NVIDIA 6600 GT, 128 MB

Multiplayer

Il multiplayer prevede la possibilità di sfidare altri giocatori via Internet e LAN. E’ possibile gareggiare con 26 avversari contemporaneamente, ma sono ovviamente richieste connessioni molto veloci. Al momento il gioco soffre di lag frequenti, specie nelle partite su server stranieri. Speriamo in una patch a breve. Come sempre il livello di sfida è altissimo, e la soddisfazione di competere con tanti piloti “reali” è impagabile! Peccato per i soliti scorretti che pensano di fare a sportellate, ma questi sono un male comune nella Grande Rete. Creando un server troviamo una miriade di opzioni disponibili per configurare le gare al meglio, inclusa la possibilità di inserire dei bot comandati dalla CPU. Non si può non rimanere soddisfatti dalla completezza della sezione multigiocatore.