Soldier of Fortune II: Double HelixSoldier of Fortune II - Double Helix 

Il primo Soldier of Fortune, nonostante qualche pecca sotto il punto di vista della costruzione dei livelli e dell'Intelligenza artificiale, era stato capace di ritagliarsi una grande fetta di appassionati in giro per il mondo. Oggi, a distanza di due anni, questo seguito cerca di riproporre lo spirito del titolo originale con un sistema di gioco migliorato ed alcuni elementi originali. Francesco Sorrentino lo ha giocato in lungo ed in largo e in questa approfondita recensione è pronto a dirci la verità, tutta la verità su Soldier of Fortune 2 ...

Soldier of Fortune II - Double Helix Soldier of Fortune II - Double Helix

Primo impatto: la configurazione, i filmati e la traduzione italiana

A prima vista la riconfigurazione delle opzioni grafiche, settando il solo livello di curvatura al dettaglio più basso, mi ha permesso di giocare con una buona fluidità ad 800x600x32 bit in quasi tutti i livelli di gioco (coadiuvati comunque da 256 MB di ram e da un Athlon 1300 di tutto rispetto.). La prima impressione che si ha, confrontando Sof2 agli altri due "colossi" con il motore di Q3A (RTCW & MOHAA), è quella di un ottimo lavoro di ottimizzazione, che ha portato Sof2 a cavallo fra il generoso e fluidissimo RTCW, con Mohaa ancora a fare da "padrone" per esosità di richieste hardware.
In ambito multiplayer, invece, le richieste scendono parecchio e Sof2, come gli altri giochi citati, mostra una fluidità a dir poco eccezionale, anche su computer non più al passo con i tempi (per intenderci, una economica GeForce2 MX-400 con un Athlon 800, vi permettono di gustare appieno le qualità multiplayer di SOF2/RTCW/MOHAA, senza tanti patemi d'animo.).
Dopo un discreto (e lungo) filmato iniziale (allestito in tempo reale con lo stesso motore grafico del gioco), mostrante il nostro Mullins seduto in un taxi in viaggio sotto la pioggia, mi rendo conto che in quanto a tediosa lentezza di prosa siamo su livelli prossimi ... allo strazio! Vi assicuro che una volta sorbite le sequenze iniziali o di intermezzo, la seconda volta li by-passerete ... all'istante! Infatti benchè gli stessi filmati introducano molta della trama in gioco, sono comunque troppo lunghi e poco incalzanti e ciò li rende come una "pietra al collo" allo stile di gioco tutt'altro che noioso. Ovviamente per chi preferisce gustare con pacata lentezza l'intera trama, la visione dei filmati è fondamentale. La traduzione nella lingua nostrana (peraltro ottima) si è limitata ai soli sotto-titoli, lasciando in lingua originale il parlato.
Secondo me la sceltà è stata più che azzeccata; così non si corre il rischio di sentire un parlato senz'anima, che rovina il gioco oltre ogni più pallido pensiero (chi ha giocato alle versioni italiane di SW-Starfighter e Black&White e poi "sentito" quelle in parlato originale, converrà con questo metro di giudizio.). L'unico inconveniente è che leggere il testo distoglie lo sguardo dal filmato vero e proprio, ma non si può avere la botte piena e la moglie ... ubriaca.

Soldier of Fortune II - Double Helix Soldier of Fortune II - Double Helix

Flashback e terrorismo: fra passato e presente, la trama di Sof2

Dopo una serie di livelli "flashback", che ci tuffano nel passato di Mullins, abbiamo la possibilità di "saggiare" parzialmente quello che ci aspetta nei livelli seguenti. Vi basti sapere che da soli bisogna prelevare e proteggere un dottore, riconvertito alla giusta causa dal rimorso di tanti esperimenti impietosi, che risulterà fondamentale per i propositi futuri di un organizzazione segreta (The Shop), che baserà sul "pentito" l'intero progetto anti-terrorista ... del futuro! Non vorrei svelarvi troppo e scadere nel mero "spoiler" ma sbaragliare un'organizzazione russa armata sino ai dentini, entrare in un hotel adibito a base militare per la prigionia di un solo uomo, strazeppa di soldati agguerriti dentro e fuori, non è cosa di tutti i giorni.
Poi uscire dallo stesso hotel a bordo di un camion con tanto di M60, con il "protetto" che guida come un forsennato in una strada viscida, di notte e sotto la pioggia, con lampi e tuoni annessi, mentre i russi ci tallonano da tutti i lati (e anche dal cielo) sa molto di film action ... e siamo solo all'inizio!
Certo, gli stessi livelli iniziali sono un pò troppo facili, ma la carne al fuoco è parecchia ed incomincia a prendere "gusto" già nel livello colombiano della giungla, dove veniamo spediti come "consulenti" di supporto della già citata organizzazione segreta, che ha finalmente dato il via alla battaglia contro il terrorismo. Un terrorismo che somiglia spudoratamente a quello "reale" dei giorni nostri (l'antrace e la modifica genetica di virus non vi fanno venire in mente niente?)! Ovviamente la prima missione da "consulente" non è incominciata nel migliore dei modi, dato che veniamo a trovarci nel bel mezzo di una imboscata, che ci separa dal nostro gruppo di di commandos e ci costringe, nostro malgrado(?), a prendere da subito le redini del guerriero inossidabile e mai domo!
Non so perchè ma la trama fa assomigliare il tutto alla serie di libri "Op-Center" di Tom Clancy, che vede anche qui un organizzazione segreta, Op-Center per l'appunto, sventare attacchi terroristici di ogni genere (e di ogni fazione politica) con interventi militari "segreti" direttamente sui territori avversari.

Soldier of Fortune II - Double Helix Soldier of Fortune II - Double Helix

Tecnicamente parlando - parte prima

Ma diamo uno stop alla trama (altrimenti se vi dico tutto io tante sorprese vanno a farsi benedire) e incominciamo finalmente a parlare del gioco vero e proprio. Vi anticipo che Sof2 è si eccezionale, ma niente su questo pianeta è perfetto, e Sof2 non smentisce questa regola. Dopo averci giocato per quasi quattro giorni consecutivi, portandolo a termine, posso senz'altro dire che tecnicamente è mostruoso, che la grafica è superlativa ed il sonoro anche, ma che lascia un retrogusto amaro ad indicare che molto è stato fatto, ma che parecchi aspetti sono stati anche ... disattesi!
Per coloro i quali si aspettano il gioco singleplayer definitivo ... beh, mi dispiace ammetterlo, ma nemmeno stavolta ci siamo. Per coloro che si aspettano un gioco multiplayer avanzato (è un aspetto di Sof2 che ricordiamo ha avuto non poche vicissitudini, dato che è stato preso in considerazione a progetto avanzato e poi presentato in versione finale senza bots) possiamo citare le grosse potenzialità, che lo portano davvero a competere con calibri di alto lignaggio, quali sono Counter-Strike e RTCW.
Ovviamente questa prima "apparizione" può sembrare incompleta (anche confrontata allo stesso RTCW, la cui contro-parte multiplayer è talmente matura e sostanziosa da presentarsi come gioco a se stante, senza avere pari fra i suoi simili, compresi tutti quelli "stand-alone" creati sinora!), ma confido nella Raven per i futuri add-on gratuiti, che lo miglioreranno parecchio, espandendolo con altre mappe e modalità di gameplay.

Soldier of Fortune II - Double Helix Soldier of Fortune II - Double Helix

Quando si dice ... "violenza inaudita"!

Vorrei comunque citare, addentrandomi nel cuore della recensione, la violenza insita in Sof2. All'atto dell'installazione ho ovviamente scelto l'opzione della "violenza massima", ma non mi sarei mai aspettato una tale crudezza nelle scene! Nella sezione "altri screenshots" infatti, sono stato costretto, vista la natura delle immagini, ad avvertire il pubblico che quello presentato non deve assolutamente essere preso in visione da un pubblico minorenne! Vi posso garantire che mai prima d'ora ho visto una tale (e gratuita) violenza, non solo in un videogioco, ma in tanti altri film ... dell'orrore!
Certo non tutti amano infierire sui cadaveri nei videogiochi (bisognerebbe soffermarsi apposta) ma eseguendo un "test" su un corpo esanime e armato di coltello ho incominciato letteralmente a "vivisezionare" il personaggio ... e sono rimasto inorridito da quello che ne è scaturito fuori! Rendetevi conto che non tutti hanno lo stomaco per osservare una tale, quanto reale, crudezza, ma tutto quello che è stato detto su Sof2 è da confermare in pieno! Non voglio scendere nei particolari, altrimenti rischio di essere -giustamente- censurato, ma tagliare la gola e vedere sprigionare il sangue a fiotti dalle arterie che imbratta la giugulare oppure "staccare" letteralmente la calotta cranica, facendo fuoriuscire la materia grigia in un lago di liquido cremisi mi ha fatto una bruttissima impressione!
Ma talmente brutta da sperare in cuor mio, che quelle svariate migliaia di vendite non siano giustificate da questa immane violenza, altrimenti si correrebbe il rischio di avere potenziali "sadici" in giro per il mondo! Se Quake3 ha fatto a suo tempo innalzare più di un sopracciglio per le esplosione dei corpi in nuvole sanguinolente e pezzi di carne maciullata, qui purtroppo si raggiungono livelli di visione "reali" e non puramente di ... "scena"!
Le urla e i gesti sono una cosa, ma la fluidità del liquido rosso è talmente "viva" da lasciare stupefatti, soprattutto quando è sprigionata da monconi di braccia o gambe! Sarà pure una mossa commerciale quella della Raven, ma non riesco ancora a credere come Sof2 sia riuscito a passare la "severa" censura americana!

Soldier of Fortune II - Double Helix Soldier of Fortune II - Double Helix

Tecnicamente parlando - parte seconda

Ma lasciamo il giudizio sulla violenza ai posteri e torniamo a parlare dei contenuti tecnici del gioco, che mostra in totale naturalezza quanto sia fenomenale e duttile il motore grafico di Quake3. E' vero, parecchie sono state le modifiche e il codice di contorno, ma niente al momento può competere con un "core" così massiccio ... niente fino all'uscita di Unreal2 e Doom3, ovviamente.
Soffermandoci su alcuni "effetti speciali" vorrei citare la pioggia con i classici "plink" di goccioline quando si infrangono sugli oggetti (una vera chicca grafica le gocce che scivolano sul visore del binocolo!), le diverse esplosioni apocalittiche, seguite dal rovinarsi delle strutture che modificano il disegno della mappa (ovviamente solo in singleplayer) oppure le goduriose animazioni delle armi, massiccie all'inverosimile, con lo shotgun a fare da chiaro pretendente al trono di arma più "violenta" con la possibilità di spaccare i denti dell'avversario ... con il calcio del fucile! Inoltre come non evidenziare l'immane lavoro di texturing o le animazioni delle "morti", fra le più articolate e varie del genere.
Quello che invece, secondo me, ha lasciato un pò a desiderare è stata la cura di alcuni particolari, due su tutti sono la gestione degli "hitbox" (ovvero il perimetro del corpo e il relativo colpo portato a segno al suo interno) e l'intelligenza dei bot, non tanto efficiente, in netto contrasto con quanto più volte citato dagli stessi programmatori della Raven. Incominciamo a parlare del primo "neo": più di una volta ho scaricato intere cartucce di proiettili su personaggi senza corpetto difensivo (kevlar) senza che questi abbiano avuto un benchè minimo graffio! A dimostrazione di questa evidente imprecisione (che spero venga ritoccata al più presto nelle patches future) lo snipering ne viene deficitato inevitabilmente.
Occasionalmente, infatti, colpi mirati con precisione alla testa (i classici headshots) si risolvono in un nulla di fatto, obbligandovi a colpire alla "gola". A ciò si associa anche la minuziosa quanto scarsa quantità di proiettili per il fucile di precisione, obbligandovi ad usare l'M4 a colpo singolo per "cecchinare" gli avversari in lontananza. Peccato che a lungo andare la vista se ne va a farsi benedire, ma conto in una "ricalibratura perimetrale" dei personaggi con le prossime patches, conoscendo la solerzia dei programmatori della Raven, che hanno dimostrato di supportare in pieno i loro prodotti (vedi il caso del primo Sof, ancora oggi supportato a pieno regime).
Inoltre ci si mette anche il LOD (Level of Detail) che approssima le curvature delle colline, delle montagne o degli oggetti in maniera approssimativa. Questo si traduce in "muri invisibili" fra il proiettile ed il nemico, che fanno da barriera ai nostri colpi! Ad esempio mi è capitato più volte di colpire una sentinella alla testa, senza avere il benchè minimo riscontro. Avvicinandomi al bersaglio è apparso gradualmente un ramo d'albero (!) davanti alla medesima sentinella! "Magie" poligonali che denotano un'approssimazione esagerata, che in talune occasioni influiscono negativamente su aspetti fondamentali di gioco.

Soldier of Fortune II - Double Helix Soldier of Fortune II - Double Helix

Intelligenza artificiale ... mica tanto!

Altro aspetto negativo "l'apparente" intelligenza dei bot. Ad essere sinceri, confrontati a quelli degli altri giochi, sono si intelligenti ... ma mica tanto! I tanto decantati colpi di copertura che si fanno fra di loro ci sono, ma sono talmente prevedibili e "costanti" che subito si trova la soluzione a cotanta tattica artificiale: li si "stuzzica" quel tanto che basta ad attirarli "lontano" dalla zona di copertura e li si infila come tanti "tordi" alla festa! Ogni tanto è vero che lanciano qualche bomba fumogena a coprire la loro avanzata, ma il più delle volte è la stessa bomba fumogena ad avvertirvi che si stanno avvicinando per l'assalto.
Inoltre, non vorrei dire, ma gli unici bots veramente sopra la media, risultano ancora quelli ... di Half-Life! Infatti, benchè siano passati anni dall'uscita del titolo Valve, la "concorrenza" non è stata ancora capace di creare qualcosa di simile e "variegato" nella tattica come quelli presenti in HL. Presumo che soltanto Condition Zero sarà il suo degno successore, a cui tutti saranno obbligati a fare da riferimento per l'intelligenza artificiale dei propri bots.
Altri piccoli particolari migliorabili sono la dinamicità della musica, non sempre regolata come si deve (a volte vi preannuncia con marcato anticipo la minaccia di un assalto nemico), qualche bug di posizione di qualche personaggio (in qualche shot dei chiari esempi) ed anche qualche aspetto nella sezione multiplayer, come le antiestetiche bandiere della modalità CTF completamente statiche (ormai siamo avvezzi a vederle "svolazzare"). Ovviamente questi ed altri particolari sono dovuti anche alla natura di "prima versione", che "maturerà" con i soliti aggiornamenti "pezzati".

Soldier of Fortune II - Double Helix Soldier of Fortune II - Double Helix

Generatore dinamico di missioni e mappe multiplayer

Ho voluto lasciare in sospeso questa sezione sino all'ultimo, per usarlo come elemento conclusivo della recensione. Il generatore dinamico è un segno evidente di rendere Sof2 longevo all'infinito (in teoria), ma anche questo modulo ha bisogno di parecchie rifiniture per poter confermare un'affermazione di tale importanza. Le uniche quattro variabili basilari (modalità di gioco:assassinio, demolizione, ecc...; tipo di ambiente: deserto, collina, montagna, giungla; giorno/notte; livello di difficoltà e così via) ed il "seme" matematico per la disposizione casuale delle strutture fisiche della mappa, rendono comunque le stesse troppo simili le une alle altre.
Inoltre, la prerogativa fondamentale delle mappe generate automaticamente è che sono tutte all'aperto!
A ciò si deve sommare l'intelligenza artificiale dei bot nella sezione di generazione di missione, che soffre parecchio sotto l'aspetto degli "script", contenuti soltanto nelle missioni singleplayer ufficiali, che le fanno risultare più complesse sotto questo aspetto e danno una maggiore parvenza di intelligenza agli stessi bots. A ben vedere sono tutti aspetti migliorabili, ma evidenziano inoppugnabilmente che l'unico vero generatore di mappe ad "hoc" rimane l'editor classico unito alla fantasia creativa del mapper, irraggiungibile da qualsivoglia generatore automatico del presente e del futuro! La mente umana è geniale e non può essere "clonata" in fantasia da un mero calcolo matematico!
Così com'è, il generatore è stato creato prevalentemente come "test" per un aspetto, che in un futuro non troppo remoto, ricoprirà un ruolo di una certa importanza, e in cui crediamo i programmatori daranno il giusto risalto facendolo evolvere come si sovviene. Inoltre la modalità "demolizione" ha dato risalto ad un altro aspetto, che ritengo molto interessante: un bot "amico" vi supporta nella missione e questo dimostra come una modalità multiplayer in cooperativa con giocatori "umani" si possa dimostrare una carta vincente senza pari! Speriamo che i programmatori la possano tenere in considerazione per qualche add-on futuro ...

Soldier of Fortune II - Double Helix Soldier of Fortune II - Double Helix

Tirando le somme

Sof2 è un gioco che parteciperà senza dubbio alla palma del miglior FPS singleplayer del 2002, sino all'uscita di Unreal2, dove presumibilmente segnerà il passo all'attesissimo titolo della Digital Extremes. Tanto è stato detto su Sof2 e tanto è il suo potenziale, che non ha però sfruttato al meglio, denotando una leggerezza sui particolari, che speriamo vengano presto presi in considerazione nei futuri aggiornamenti.
Il meglio della modalità singleplayer, lo si può gustare appieno soltanto possedendo un computer "potente" (un athlon 1800 e una GeForce3 pura è la configurazione base ideale), dove le tante chicche grafiche affiorano al massimo delle loro potenzialità. La corposa sezione multiplayer sarà il cavallo di battaglia del futuro di Sof2, che dimostra quanto questa "branchia" degli FPS risulti essere "sempre" la carta vincente di ogni titolo! Sotto questo aspetto RTCW è ancora vincitore (anche perchè ultimamente le mappe extra della GotY diffuse gratuitamente ne hanno innalzato ancora di più la longevità), benchè Sof2 presenti un generatore di missioni e mappe dinamico.
In conclusione Soldier of Fortune 2 - Double Helix si presenta al grande pubblico con un carnet di contenuti invidiabile, dall'aspetto tecnico da pietra miliare e dalla violenza a dir poco discutibile! A parte le magagne tecniche, classiche di ogni versione 1.0, raggiunge in pieno un voto ottimale con un doppio meno al fianco come menzione per i futuri add-on alla sezione multiplayer, così così per quanto riguarda i contenuti e le discrete mappe annesse. E' un ottimo acquisto che non deve mancare assolutamente all'accanito effeppiessaro (termine coniato per l'occasione, che sta ad indicare il fanatico degli FPS.)!

Soldier of Fortune II - Double Helix Soldier of Fortune II - Double Helix
Soldier of Fortune II - Double Helix Soldier of Fortune II - Double Helix
Soldier of Fortune II - Double Helix Soldier of Fortune II - Double Helix
Soldier of Fortune II - Double Helix Soldier of Fortune II - Double Helix
Soldier of Fortune II - Double Helix Soldier of Fortune II - Double Helix
Soldier of Fortune II - Double Helix Soldier of Fortune II - Double Helix
Soldier of Fortune II - Double Helix Soldier of Fortune II - Double Helix

Il giorno del giudizio

Il giorno che è arrivata la copia da recensire di Sof2, era anche il medesimo giorno della partita Italia-Messico! Potete immaginare la mia dibattuta scelta se installarlo subito e giocarci (solitamente una volta che mi accingo a provare giochi simili, non mi stacco finchè non li porto a termine!) oppure, da strenuo tifoso italiano, vedermi la partita cruciale della nostra Nazionale!
Ovviamente la scelta è stata obbligatoria, ma avrei voluto ammazzare Zambrotta & Company per quei continui e infruttuosi lanci lunghi a scavalcare il centrocampo per fornire direttamente i nostri attaccanti di palle alte, difficili da stoppare e gestire, impostando di conseguenza un tipo di gioco improvvisato e fortunoso, senza la sapiente "regia" di un giocatore come Albertini o Fiore (soliti a dirigere con intelligenza tattica tutte le manovre offensive, con lanci precisi e/o a rasoterra.). Dove potrà mai arrivare la nostra Nazionale senza un "cervello" a centrocampo? E perchè mai mi sto dilungando a parlare della Nazionale tralasciando Soldier of Fortune 2?
Potete immaginare che dopo la suddetta partita al cardiopalma, una bella giocata scarica-nervi a Sof2 è un toccasana non indifferente. Così mentre installavo i due cd a corredo e davo qualche sbirciatina veloce allo striminzito manuale tradotto con cura nella nostra lingua, già pregustavo il momento della prima partita. Successivamente una dovuta riconfigurazione generale (obbligata dalla presenza di una ormai "obsoleta" GeForce256 DDR da 32 MB) mi ha permesso di conoscere una miriade di opzioni, ben suddivise, che hanno consentito al mio discreto computer di far girare al meglio la perla della Raven, che ha mietuto un successo strepitoso di vendite nelle prime due settimane, in aggiunta alla stratosferica produzione di oltre 18 milioni di copie (!), facendo balzare Sof2 nella hit dei videogiochi più diffusi di tutti i tempi!
Dopo questo preludio è facile cadere nel tranello dell'entusiasmo, ma la professione di recensori ci obbliga ad essere "freddi" e scevri da ogni possibile influenza esterna, che possa condizionare il giudizio finale da affibiare al prodotto in esame. Pertanto ho fatto "tabula rasa" di tutte le info a contorno, che a decine si sono succedute negli ultimi mesi, ed ho incominciato a giocare come un mero "profano", che prova Sof2 .. per la prima volta!

TI POTREBBE INTERESSARE