Star Wars Starfighter  0

La salvezza del pianeta Naboo è affidata a tre valorosi piloti. Rhys, Vana e Nym saranno in grado di fermare l'avanzata della Federazione Commerciale?

La forza della PS2...

Vi chiedo perdono per la mia breve divagazione poetica, sicuramente discutibile ma che non ha preteso certo di rappresentare l'introduzione al titolo di cui sto per parlarvi. La serie cinematografica di Star Wars non richiede alcun tipo di presentazione, dato che tale è la fama raggiunta dal saga prodotta dalla Lucasfilm che probabilmente solo gli extraterresti non ne hanno sentito mai parlare. Può invece risultare utile parlarvi della LucasArts. La divisione videoludica della Lucasfilm, ha conquistato negli scorsi anni una certa notorietà nel mondo dei games per PC grazie ad una serie di titoli ispirati proprio a Star Wars. La licenza di grande richiamo è spesso stata accompagnata da giochi di ottimo valore, come il mitico X-Wing, capostipite di un genere, dalla cui uscita in poi ha subito una grande espansione. Dopo i PC, è venuto anche il turno delle console che hanno accolto il leggendario "Guerre Stellari" con produzioni di buona qualità, anche se non sempre di successo. Star Wars Starfigher è invece il primo titolo, ispirato all'Episodio 1 della serie, ad approdare su PlayStation 2 portando su console tutte le emozioni e la spettacolarità dei combattimenti aereo-spaziali ammirati nel film.

La salvezza di Naboo

La trama di Starfighter prende ben poco dall'Episodio 1, anche se le forze in campo sono le medesime. Il gioco ci consente di assumere il controllo di tre diversi piloti, e quindi di altrettante navi, di cui prenderemo il punto di vista in base alla situazione e alla missione. Il primo, Rhys Dallows, è una matricola che dopo avere realizzato il suo sogno di entrare a far parte della Squadriglia Bravo, scende subito in campo per difendere Naboo, suo pianeta natale. Il secondo è invece Vana Sage, mercenaria che collabora con la Federazione Commerciale ma che mal digerisce il comportamento di quest'ultima. Per ultimo viene poi Nym, spregiudicato pirata in fuga proprio da Vana Sage, assunta dalla Federazione per catturarlo. I tre piloti, non vi dico come, decideranno di unire le forze nell'intento di salvare Naboo e la galassia intera dalle macchinazioni della Federazione Commerciale combattendo in lungo e in largo attraverso 14 missioni e 3 mondi.

Assaggerete i miei laser!

Ciascuna delle missioni presenterà un numero di obiettivi da completare, che a loro volta includono alcuni bonus che, se raggiunti, danno l'accesso ad alcune missioni aggiuntive, tra cui le modalità multiplayer, sbloccabile dopo aver completato tutte le missioni. I 14 livelli principali, unici e differenti tra di loro, ci vedranno impegnati in azioni di vario tipo. E cosi' potremo serpeggiare al di fuori di un tortuoso canyon con lo Starfighter N-1 di Rhys, o sottrarre un cargo alla Federazione Commerciale pilotando l'Havoc di Nym. A dire il vero 14 missioni mi sono sembrate poche, anche se per sbloccare le missioni bonus dovremo giocare ogni livello più di una volta. Il controllo delle navi risulta essere di facile padronanza e cosi' non ci vorrà molto per riuscire a compiere incredibili evoluzioni tra dozzine di caccia nemici. Gli scontri nei cieli di Naboo, o nello spazio, si svilupperanno con grande intensità. Ci troveremo spesso circondati da ondate di nemici intenzionati a ridurci in polvere. Per fortuna, siamo troppo bravi per perire cosi' miseramente, e quasi senza fatica, faremo piazza pulita dei cattivi di turno in pochi minuti.

Film o videogioco?

La qualità grafica di Starfighter rende l'intero gioco più simile ad un film piuttosto che ad un videogame. Alta definizione, assenza di aliasing e texture dettagliate rendono finalmente onore all'emotion engine della PlayStation 2. Starfighter, forse emozionato per l'incontro con il potente Hardware della console di Sony, si concede sporadicamente ad alcuni rallentamenti dell'engine grafico che, seppure non particolarmente fastidiosi, faranno storcere il naso ai più pignoli. Le navi godono di una realizzazione di ottima fattura cosi' come gli scenari di gioco, ricchi di colori e di effetti di luce. Il sonoro costituisce un altro punto di forza del gioco, grazie anche alla traduzione e al doppiaggiom di buona qualità, in italiano. Le musiche, di grande evocazione, sono invece la ciliegina sulla torta per un titolo che dal punto di vista tecnico può vantare ben pochi rivali su PS2.

Star Wars vince ancora

In conclusione non ho alcun dubbio su come concludere questa recensione. Star Wars Starfighter raggiunge l'eccellenza grazie ad un'ottima realizzazione globale. Un gioco avvincente, spettacolare i cui unici punti negativi sono costituiti dalla relativa brevità e dai già citati problemi di framerate. Ci troviamo comunque di fronte ad una delle massime espressioni della PS2, e per questo consigliabile non solo ai fan di Star Wars ma anche a tutti i possessori del monolite nero. Dategli una chance.... ne vale la pena.

    Pro:
  • Avvincente e spettavolare
  • Grafica e sonoro di ottima fatture
  • E' Star Wars
    Contro:
  • Un pò breve
  • Occasionali rallentamenti

Immenso, silenzioso, buio, l'universo ci appare senza confini. Una lunga serie di domande attende una risposta che forse neanche il tempo potrà dare. Perchè quindi chiedersi il perchè di tale infinità, perchè indagare su qualcosa che non concede indizi o sprazzi di verità? Le stelle, cosi' lontane e irraggiungibili, sembrano voler fuggire dal mio sguardo. Vorrei sottrarne una al cielo, e porla di fianco al nostro sole, che illumina le nostre giornate, ma che deve soffrire di una solitudine che dura dalla notte dei tempi.
Forse è meglio che la smetta di sognare e che mi dedichi alla recensione di Star Wars Starfighter... che ne dite amici? :)