We Love Golf!We love Golf! - Recensione 

Camelot torna a fare ciò che le viene meglio realizzando un gradevole titolo golfistico per Wii.

We love Golf! - Recensione We love Golf! - Recensione We love Golf! - Recensione

Commento

We Love Golf è l’ennesima produzione di valore di Camelot all’interno del panorama dei videogiochi dedicati a questo sport. A differenza dei precedenti titoli però, in questo caso il team nipponico ha preferito inquadrare l’episodio per Wii in una chiave di maggiore accessibilità, attraverso un livello di difficoltà davvero tarato verso il basso e un supporto esagerato nella determinazione della precisione dei tiri. Ciò che ne consegue è un prodotto di qualità, ma che trova il suo target ideale più tra casual gamer e novizi che tra i fan di vecchia data.

Pro Sistema di controllo immediato Stile colorato e simpatico Divertente specialmente in multiplayer Contro Troppo facile per chi ha esperienza Modalità classiche e senza particolare originalità Livello di sfida inesistente

Golf, ti amo

Il colosso nipponico, consapevole della difficoltà dell’impresa, ha scelto di affidarsi per l’occasione a uno dei team storicamente più esperti con la disciplina in questione; ci riferiamo ovviamente a Camelot, autori delle serie Mario Golf ed Everybody’s Golf. Una specie di garanzia di qualità insomma. Ed infatti i programmatori nipponici hanno cercato di concentrarsi anzitutto su un metodo di controllo valido e adatto alle qualità del Wiimote; nel caso specifico si tratta di un sistema abbastanza originale e che soprattutto ben si adatta ai limiti del telecomando, ancora incapace di restituire una riproduzione del movimento 1:1 perlomeno fino all’arrivo dell’attesa periferica Wii Motion Plus. Ecco quindi che il Wiimote va impugnato come una mazza da golf, con la punta rivolta verso il basso; per eseguire il lancio vero e proprio va tenuto premuto il tasto A, ed alzato il controller all’indietro fino a raggiungere un indicatore su schermo che rappresenta la potenza ideale. Una volta superata questa fase, bisogna poi procedere al movimento per colpire la pallina, sferrandolo però con il tempismo tale da fermare nuovamente l’indicatore stavolta al centro di una piccola barra che costituisce la precisione. Un’ulteriore profondità viene fornita dalla facoltà di inclinare l’arco della traiettoria a sinistra o destra, semplicemente ruotando il polso e quindi il Wiimote da una parte o dall’altra. Per fornire invece l’effetto di topspin o backspin vanno premuti i tasti 1 e 2, mentre non manca ovviamente come da tradizione la possibilità di dare un bonus di potenza dal colpo alzando ulteriormente il controller al momento del tiro, con la consapevolezza che ciò rende più difficile la fase di determinazione della precisione. Una soluzione questa che in maniera intelligente incrocia un sistema abbastanza classico con le capacità del Wiimote, senza lasciarsi andare a voli pindarici che certamente avrebbero dovuto fare i conti con i limiti attuali del controller, in attesa del Motion Plus. Il risultato è quindi fluido, concreto e piuttosto appagante, anche se i programmatori hanno scelto di offrire un aiuto probabilmente esagerato all’utente; indicatori di ogni tipo consentono infatti di ottenere una precisione praticamente perfetta fin dalla fase di preparazione, col risultato di rendere la vita troppo semplice ai veterani del golf videoludico. Tutto questo, unito anche alla generale scarsità di elementi di effettivo disturbo nei vari percorsi e alla frequente piattezza del terreno specialmente in zona green, rende We Love Golf un prodotto particolarmente indicato per giocatori occasionali o bambini, categorie le quali apprezzeranno molto la linearità della progressione e la semplicità nell’ottenere risultati. Chi ha al contrario possiede un po’ di esperienza non potrà far altro che inanellare birdie e eagle, lasciando un baratro tra sé e gli avversari controllati dalla Cpu. A parziale attenuazione di ciò concorre fortunatamente la grande quantità di materiale da sbloccare, che comprende 8 percorsi e tutta una serie di costumi che consentono ai personaggi disponibili di fare dell’autentico Cosplay impersonando una serie di eroi storici di Capcom come Ryu, Morrigan e molti altri che preferiamo non svelarvi. Per quanto riguarda invece le modalità disponibili, oltre alla pratica e ai tornei si possono trovare anche sfide basate su chi si avvicina di più ad un bersaglio con un tiro, e quella degli anelli ormai marchio di fabbrica di Camelot.

We love Golf! - Recensione We love Golf! - Recensione We love Golf! - Recensione

We Love Golf! è disponibile per Nintendo Wii.

Siamo tutti Tiger Woods

Un prodotto così accessibile, semplice e immediato come We Love Golf naturalmente si comporta molto bene in occasione del multiplayer, e il titolo Capcom non fa eccezione permettendo a fino a 4 giocatori di sfidarsi in locale anche con un solo Wiimote. L’aggiunta potenzialmente più interessante è però senza dubbio la modalità online, ormai scontata nei titoli per 360 e Ps3 ma non ancora integrata appieno nella filosofia Nintendo; in questo caso Camelot ce l’ha messa tutta offrendo un’infrastruttura valida e un buon numero di opzioni, ma la mancanza di chat vocale e la necessità di utilizzare i mai abbastanza vituperati friend code ridimensiona notevolmente la faccenda. Dal punto di vista tecnico We Love Golf fa il suo lavoro con dignità, senza sorprendere ma offrendo una cosmesi gradevole, colorata e fumettosa. Le buone animazioni e la varietà delle ambientazioni, che spaziano da deserti a isole piratesche a “regni dei funghi” o qualcosa del genere, sono tra i punti di forza. Non va dimenticata nemmeno l’integrazione coi Mii, anche se la soluzione adottata (in pratica la testa del Mii viene incollata sul corpo di un personaggio) rende il risultato un po’ inquietante.

TI POTREBBE INTERESSARE