9.0

Redazione

9.0

Lettori (110)


  • 147
  • 4
  • 241
  • 10

Final Fantasy IVLa Soluzione di Final Fantasy IV 0

La Soluzione è basata sulla versione americana per DS del gioco. Alcuni termini potrebbero non corrispondere con la versione italiana.

Prologo

Dopo la sequenza iniziale con Cecil e il Red Wing, venite attaccati da due Floating Eys: la battaglia è semplice, uno o due colpi per occhio bastano a eliminarli. Dopo la sequenza al castello riprendete il controllo di Cecil e dirigetevi verso il primo piano. Qui trovate tre casse colme di tesori, nascoste in una stanza segreta, raggiungibile premendo l’interruttore vicino al soldato. Ora proseguite a sinistra, salite le scale: entrate in una piccola stanza dove parte una scena in cui vi viene presentata Rosa. Dirigetevi quindi verso la porta a sud, uscite all’esterno del cancello e andate alla torre, prima verso ovest e poi verso nord. Dopo la cut-scene con Cid entrate nella torre, incontrate il coniglio di nome Namigway, che pare aver perso la capacità di cambiare il vostro nome. Dopo che questi sparisce, salite per le scale, lasciate passare la cut-scene, e salite nuovamente, ciccate sul letto e partirà una nuova scena con Rosa.

Baron

Finita la scena vi ritrovate nella mappa. Avete a disposizione diversi luoghi esplorabili: dirigetevi verso la cittadina vicino al castello.
Arrivati in città iniziate col cercare qualche oggetto utile: trovate una pozione nel cespuglio alla destra della locanda, e un’altra all’interno, nel vaso a sinistra dell’entrata. Salite le scale ed esaminate la parete per trovare le tre casse nella camera nascosta. Ora uscite dalla locanda e perlustratene l’esterno: la casa a nord della locanda nasconde altre pozioni, nel cespuglio e nel vaso lì vicino. Dopo aver raccolto tutto potete recarvi nell’edifico a ovest, dove parlando con tutti i personaggi che incontrate al piano inferiore vi verranno fornite tutte le indicazioni sui comandi del gioco. Per proseguire tornate alla casa a nord della locanda, superate il ponte a nord, incontrate la danzatrice salendo le scale e, dopo aver apprezzato la sua danza, entrate nel corso d’acqua usando le scale alla sua sinistra: l’acqua nasconde due casse contenenti una Tent e una Bronze Hourglass.
Ora tornate dalla danzatrice e scendete le scale per andare a raccogliere anche gli ultimi oggetti collezionabili in città. Muovetevi prima verso est, e poi verso nord: usate la vecchina che girovaga per trovare la direzione. Lì trovate degli Eye Drops nel vicolo cieco a sud, e, superando la vecchina verso nord, un altro Phoenix Down nell’angolo a sud-est della radura che si apre a ovest. Infine cercate nei due gruppetti di fiori colorati a est per trovare un Gold Needle. Ora, se volete, potete fare un giro in città, fare shopping (anche se a questo punto del gioco non necessitate nulla) o sfruttare la stanza di allenamento situata nel sottoscala del Devil’s Roat per prendere confidenza con i comandi del gioco.
Dalla città proseguite verso nord-ovest, in direzioni Cave of Mist. Fate piazza pulita dei nemici che incontrate lungo il tragitto: i combattimenti non saranno impegnativi, tenete a mente che gli Helldivers hanno la capacità di pietrificare l’avversario, perciò vanno uccisi rapidamente. Nel caso un membro del party venga colpito potete guarirlo con il Gold Needle, ma nel caso ne usiate più di uno vi conviene acquistarne altri in città.

Mist Cave

Appena entrati nella grotta parte una cut-scene con Namingway, il quale vi spiega il funzionamento della mappa: nel touch-screen c’è la parte di mappa che avete completato esplorando i dungeon. Il totale completamento della mappa vi ricompensa con degli oggetti, perciò nell’esplorazione fate attenzione a come percorrete i corridoi per assicurarvi di non lasciare parti incomplete.
Al termine della scena seguite il percorso obbligato, finché non interviene un’altra scena, dopo di che raccogliete dalla cassa la pozione e un Eye Drop che trovate oltre il ponte. Scendete le scale a sud, diregetevi verso la cassa a ovest, terminate l’esplorazione e proseguite lungo il percorso fino al Mist Dragon.

Boss: Mist Dragon

Per superare il combattimento usate l’attacco di Cecil e alternate Kain tra il salto e l’attacco. Non attaccate il drago quando assume la forma nebulosa: non siete in grado di arrecargli danno, e in più contrattaccherà infliggendo danni a Cecil e Kain. Sfruttate piuttosto quei momenti per medicare i vostri personaggi. L’uso del Darkness di Cecil può velocizzare lo scontro se volete, ma non è strettamente necessario.
Abbattuto il drago cercate l’uscita a nord, e se avete completato la mappa riceverete cinque pozioni. Quindi coprite la breve camminata verso est in direzione Mist. Giunti a Mist partirà una nuova scena, al termine della quale vi ritrovate nel mondo superiore. A nord-est trovate Kaipo, un piccola cittadina nel mezzo del deserto, vicina a un’oasi. Nel viaggio fuggite da Desert Worm, a questo punto del gioco sono letali per i vostri personaggi.

Kaipo Desert

Dopo le scena affrontate lo scontro con il Baron General, e i tre soldati. Eliminate prima due soldati, poi il General, e infine il soldato rimasto, per ottimizzare i punti esperienza. Al termine dello scontro parte un’altra scena, e Rydia si unisce al gruppo.

Kaipo

Usciti dalla locanda, trovate a ovest il Fat Chocobo. Dopo il colloquio, superate il ponte a est, e incontrate Mappingway nell’edificio più a nord-est, dove vi spiegherà il Bestiariy. Dopo l’incontro, proseguite nell’edificio fino a trovare Rosa, la quale giace malata a letto. Qui ricevete la prima Augment Ability, la Auto-Potion. Queste possono essere assegnate permanentemente a un membro del vostro gruppo.Lasciate l’edificio, se volete recatevi ai negozi e provvedete a comprare armature e oggetti per Rydia. Abbandonate quindi la città, curandovi di non allontanarvi troppo dalle sue vicinanze mentre fate salire di livello Rydia. Prestate ancora attenzione ai Sand Worm, siete ancora troppo deboli per affrontarli. Raggiunto un livello soddisfacente per Rydia entrate nella caverna a nord-est.

Undreground Waterway

Trovate due casse contenenti tesori a nord, oltre il ponte e sopra le scale. Ritornate sui vostri passi, quindi muovetevi a ovest, da qui a sud c’è una cassa contenente una Tent. A nord trovate invece un uomo anziano, che si unirà al gruppo dopo che ci avrete parlato. In questo frangente le battaglie sono un po’ più dure che in precedenza. Temete soprattutto le Amoebas, che se non vengo uccise in un sol colpo possono rianimare i nemici da voi uccisi in precedenza. Dall’arruolamento di Tellah, l’anziano, nel gruppo, il vostro potenziale offensivo aumenta, rendendo più agevoli gli scontri successivi. In particolare sfruttate la possibilità di prendere di mira più nemici contemporaneamente. Altra opzione utile è il l’incantesimo Thunder, utilissimo contro le Amoebes e le Tiny Mages, che in questa battaglia rilasceranno un Iron Armlet con cui equipaggiare Tellah. Dopo l’incontro con Tellah prendete il ponte a est dello snodo: qui completate l’esplorazione, e trovate un Ether movendovi a ovest e poi verso nord. Tornate sui vostri passi sotto il ponte, e muovetevi verso la cascata a ovest: entrandovi trovate una stanza secreta contenente tesori. Ritornate al ponte ed esplorate le parti mancanti della mappa: la parte a nord e quella ad ovest. Quando avete completato la mappa tornate al luogo dell’incontro con Tellah, e da qui a nord per l’area successiva.

Ora proseguite a nord e scendete nell’acqua. Trovate una pozione dirigendovi prima a ovest, e poi a nord, non appena è possibile risalire. Dal livello dell’acqua, invece, camminate verso sud, risalite e seguite lungo il cammino per giungere alla porta che conduce a una scena d’intermezzo. Prima di aprire la porta potete approfittarne per affrontare qualche altro combattimento per salire di livello, considerando che dopo la scena avrete la possibilità di riposarvi senza usare una Tent. Dopo la scena d’intermezzo, salvate e uscite in direzione nord.
Proseguite a est, oltre il ponte al cui nord si trova un Ice Road, celato in una cassa. Una buona soluzione di equipaggiamento prevede di assegnarlo a Rydia, dirottando il suo Rod su Tellah. Muovetevi a sud rispetto alla cassa, proseguite nell’acqua in direzione est e una volta usciti dall’acqua seguite la strada che vi conduce alla porta. Se avete esplorato completamente l’area otterrete cinque antidoti.

In questa sezione preparatevi ad affrontare Gigantoads sfruttandone la debolezza nei confronti del ghiaccio. Il sentiero si snoda verso ovest, seguitelo ed all’incrocio prendete la svolta a sud; dopo la curva a est vi aspettano delle casse. Tornate sui vostri passi fino all’incrocio, quindi proseguite verso ovest, incamminandovi verso l’uscita, senza scordarvi le tre Tent sparse lungo il cammino.

Giunti in questa sezione, prima di proseguire su per le due rampe di scale, procedete nell’esplorazione dell’area a ovest, nel caso vogliate mapparla completamente per ottenere la ricompensa la termine. Giunti al piano superiore trovate una cassa a sud, e a ovest di questa un passaggio segreto che vi consente di esplorare completamente l’area. Camminando lungo questo sentiero trovate una cassa che vi fornisce un Feathered Cap, mentre l’esplorazione completa della zona vi dona tre Phoenix Down. Tornate ora nei pressi della prima cassa e imboccate l’uscita.

In quest’area iniziate occupandovi degli oggetti recuperabili dalle casse: a ovest c’è un Ether, mentre a nord un Zeus’s Wrath. Fate attenzione agli zombie, che da questo momento vi troverete ad affrontare: gli incantesimi Fire e Cure sono i più indicati. Dalle casse il sentiero da prendere è quello che conduce a nord, quindi proseguire verso est fino all’uscita. Vi sono lungo il percorso diramazioni che non conducono a nulla, ma vi possono essere utili se volete mappare tutta l’area per la ricompensa. Altre ricompense le potete ricavare dalle casse a sud dell’uscita: contengono una Shadowblade e un Bronze Hourglass. Guadagnate quindi l’uscita per l’area successiva.

Nella caverna che segue, per ottenere la ricompensa data dall’esplorazione completa, dovete tuffarvi nelle cascate, dove scendendo di due piani incontrate due nuovi nemici: i Red Mousse e gli Alligator. Con i primi evitate gli attacchi psichici, piuttosto inutili, e concentrate gli attacchi di tutto il gruppo sul fuoco. Con i secondi utilizzate i Blizzard.
Se avete optato per l’esplorazione, risalite fino all’ingresso, e da lì percorrete il sinuoso sentiero fino all’uscita. Se volete, l’esplorazione della diramazione a sud vi consente di raccogliere un Hades Helmet e un Hades Gloves.

Nell’area in cui siete appena entrate risiede il boss di questo dungeon: si tratta di quei tentacoli che si possono scorgere nello specchio d’acqua. Aspettate ad attaccarlo per il momento e dedicatevi all’esplorazione della zona. Oltre il ponte visibile dall’ingresso dell’area trovate un Hades Harmor e degli Hermes Sandals. Inoltre la mappatura completa dell’area elargisce tre Zeus’s Wrath. Dopo aver raccolto il raccoglibile, destate il mostro.

Boss: Octomammoth

La strategia ottimale prevede che Cecil usi l’incantesimo Darkness una prima volta, per poi procedere col semplice attacco, mentre Rydia e Tellah martellano il mostro con il Thunder. La perdita degli arti da parte del mostro rallenta i suoi attacchi, ma al contempo ne accresce il danno causato. Se i vostri personaggi perdono troppi punti salute lasciate che Tellah li curi distaccandosi dall’offensiva. Dopo la conversazione che interrompe lo scontro, il mostro avrà solo due arti, ma gli attacchi a quel punto saranno molto potenti. Da lì a breve in ogni caso ne avrete la meglio; se colpiti utilizzate ancora Tellah per migliorare la salute.
Quando avrete abbattuto il mostro tentacolare, proseguite verso nord per uscire e tornate alla mappa: dirigetevi a nord ed entrate a Damcyan.

Damcyan and its Outskirts

Correte in direzione del castello che la Red Wings sta bombardando. Durante l’avvicinamento potreste incontrare alcuni nemici, ma tutti del tipo già incontrati nel Kaipo Desert: sapete come affrontarli.
Prima di lanciarvi all’interno del castello dedicatevi inizialmente all’esplorazione e alla raccolta degli oggetti nascosti. Mappate l’area in cui vi trovate, proseguite verso est, lungo le mura del castello fino a trovare una porticina che conduce a una stanza segreta, al cui interno trovate una decorazione a forma di stella. Esaminatela per aprire una porta […]. Da lì spostaevi ad est, dove trovate tre casse, all’interno di una cella, contenenti un Power Bow, un Ruby Ring e un Feathered Cap. Lasciate le celle, ritornate sui vostri passi e guardate nell’angolo a sud-ovest per trovare una rampa di scale, a prima vista nascosta, che vi conduce al piano di sotto, dove vi aspettano sei casse colme di oggetti. Terminato il saccheggio delle casse, uscite dalla stanza, proseguite verso Nord e entrate finalmente nel castello. Muovetevi verso nord anche all’interno del castello, salendo tutte le scale e raccogliendo ciò che trovate lungo la strada. Esaminate il corpo della ragazza per far partire la cut-scene, ma prima spogliate Tellah di ogni equipaggiamento, perché dopo la scena d’intermezzo abbandonerà il vostro gruppo. A compensare l’addio di Tellah provvede l’arrivo tra i vostri personaggi di Edward, il quale mette a disposizione un Hovercraft per attraversare le Shallow Water. Prima di avventurarvi, però, date un’occhiata all’equipaggiamento di Edward, e fategli indossare un Silver Bracelet nel caso ve ne avanzi uno. Inoltre, nel caso abbiate bisogno di cure, è consigliabile rientrare nel castello, tornare all’ultimo piano, dove a est e a ovest trovate due pozioni: per massimizzarne l’effetto, usatele solo dopo che Rydia avrà curato se stessa e Cecil.
A questo punto potete ritornare sull’hovercraft e puntare a est verso le Antlion’s Cave.

Antlion’s Den

Piano 1 Procedete alla mappatura dell’area e alla ricerca di oggetti. Considerate prima di tutto che Edward è al momento molto basso in punti esperienza, e di conseguenza debole. La sua peculiarità è l’assorbire i colpi e usare poi le abilità curative per rigenerare il party. Tuttavia in questo momento è troppo debole per essere usato come scudo umano: lasciate che guadagni qualche livello e diventerà un elemento molto utile. Per quanto riguarda i nemici in questa zona, vi imbatterete negli Adamantoise, da sconfiggere con l’Ice Rod, e i Domovois, sorta di Goblin.
All’ingresso dell’area, trovate uno Spider Silk a ovest. Al piano inferiore una pozione sotto il ponte sempre a ovest. Seguite il percorso verso sud: la diramazione a ovest dopo parecchi curve conduce a una Tent a una Potion, la diramazione verso est invece vi conduce a un’altra pozione e a un Gold Needle, seguendo le due svolte a nord lungo il percorso. Tornate alla prima cassa sotto il ponte, e da lì muovetevi verso sud e prendete l’uscita per la prossima area.

Piano 2 In quest’area preparatevi ad affrontare i Yellow Jelly, nuovi nemici da eliminare grazie all’aiuto del Thunder.
Dal punto di partenza dirigetevi a sud fino a trovare una porta, oltre la quale trovate un Lamia Harp riposto in una cassa. Per entrarne in possesso dovrete prima eliminare Leshy e Basilisk, che non dovrebbero costituire un grosso ostacolo, e il Sand Worm, che ora potrete affrontare e sconfiggere, grazie alla capacità di immobilizzare di Rydia. Il mio consiglio è di equipaggiare il Lamia Harp acquisito su Edward, di modo da valorizzarne il potenziale offensivo.
Usciti dalla stanza procedete a sud. Ora, lungo il percorso, troverete numerose uscite che conducono ad altre aree. Qui io invece elencherò il percorso ottimale per raggiungere ogni oggetto e completare la mappatura per ottenere oggetti di ricompensa.
Superata la cassa contenente l’Artic Wind muovetevi a ovest, avvicinatevi all’uscita per visualizzare l’intera area sulla mappa, ma procedete oltre. All’estremo ovest trovate una cassa, e da lì un’altra verso est. Ritornate indietro, fino a entrare nell’area non ancora visibile sulla mappa a nord, superate l’ uscita e muovetevi a sud-ovest, curatevi che tutta l’area compaia sulla mini-mappa, quindi svelate anche la parte mancante a nord mentre raccogliete lo Spider Silk contenuto nella cassa. A questo punto, dovrebbe mancarvi solo l’area a est, dove trovate anche una pozione. Se avete fatto tutto correttamente dovreste ottenere tre Phoenix Down come ricompensa. Ora imboccate l’uscita più vicina, e muovetevi verso l’area successiva.

Piano 1
L’uscita imboccata vi riconduce al primo piano. Completate la zona non ancora svelata sulla mappa così da ottenere la ricompensa, quindi tornate al piano 2, raggiungete l’uscita che avete trascurato in precedenza ed arrivate al terzo piano.

Piano 3
Se volete completare il vostro Bestiary, attendete nella zona iniziale del piano, nel caso non abbiate ancora affrontato qualcuna delle crature che vi sin faranno incontro: Yellow Jelly, Basilisk, Gobelin, Leshy e in alcuni casi Sand Worm. Avvicinarsi al centro del livello causa l’inizio della cut scene alla quale segue immediatamente il combattimento col boss. Assicuratevi quindi di essere in buona salute prima di muovervi.

Boss: Antlion

La cosa principale a cui bisogna badare è il colore degli occhi del mostro, da cui dipende il tipo di contrattacco che può portare. Se il mostro, dunque, ha gli occhi bianchi significa che è pronto a contrattaccare gli attacchi fisici: lasciate che siano Rydia e i suoi Thunder a colpirlo in questo momento. Quando invece ha gli occhi rossi il mostro è pronto a contrattaccare gli attacchi psichici: è dunque meglio che sia Cecil a colpirlo. Se volete potete far usare a Cecil il Darkness, nel momento in cui gli occhi del mostro sono bianchi, ma è tranquillamente possibile abbattere il mostro anche senza usarlo.
Se avete già portato Edward al livello 10, sfruttate il suo Life Anthem. Altrimenti è meglio lasciarlo in disparte, magari nascondendolo.
Dopo aver sconfitto il mostro partirà una cut-scene, al termine della quale dovrete incamminarvi e uscire da Antlion’s Den (o usare l’Emergency Exit).

Kaipo

Montate sull’hovercraft e dirigetevi verso Kaipo. La vostra meta è la camera di Rosa, che trovate nell’edificio a nord-est. Date la Sand Pearl a Rosa, e questa si sveglierà all’istante, facendo partire una scena d’intermezzo. Durante la scena d’intermezzo prenderete il controllo di Edward per un breve combattimento, dopo il quale ripartirà una nuova scena.
Quando riprendete il controllo di Cecil occupatevi di Rosa, che si è appena unita al gruppo: è meglio spostarla nelle retrovie e provvedere a migliorare il suo equipaggiamento con gli oggetti a vostra disposizione. L’opzione migliore per il copricapo è un Feathered Cap. Se non ne disponete compratene uno in qualche negozio: avrete anche bisogno di procurarvi un Iron Arrow da equipaggiare su Rosa insieme a un Power Bow (che dovreste già avere tra i vostri oggetti.)
Prima di muovervi verso la prossima meta però andate a nord della locanda, ed esaminate l’oggetto scintillante al suolo: ciò vi consentirà di acquisire una nuova Augment Ability, Lore Item.
Ora potete montare sull’hovercraft e puntare ad est di Antlion’s Cave, fino all’ingresso di Mount Hobs.

Mount Hobs

Il punto di interesse è quì il blocco di ghiaccio, che se esaminato fa partire una sequenza d’intermezzo. Nel caso vogliate mappare prima l’area, dirigetevi verso i vicoli ciechi a destra e sinistra. Verrete attaccati da Skeletons e Spirits, quest’ultimi particolarmente sensibili alle frecce in precedenza assegnate a Rosa. Ad ogni modo, dopo l’intermezzo Rydia acquisisce il Fire, molto utile contro gli Skeletons, ma assolutamente inefficace contro gli Spirits, tenetelo a mente.
Procedete quindi a est lungo il percorso per completare il rilevamento della mappa, o a ovest verso l’accesso alla prossima area.

Vista
Quest’area è piena di tesori e nemici, inoltre riserva anche un save point. In questa zona incontrerete Gargoyles, che usano il Curse sul gruppo, e Cockatrices, che invece usano l’incantesimo Petrify. Altri nemici peculiari sono le Bombs, molto sensibili all’Ice, ma in grado di assorbire il Fire. Non è comunque necessario affrontare i nemici. Ad ogni modo, tornate all’area precedente, e questa volta prendete l’uscita a est.

Sommità
Dopo aver raccolto l’Holy Arrow a est, dirigetevi verso le scale a nord. A metà della seconda rampa la vostra salita sarà interrotta da una scena d’intermezzo, a cui farà seguito un combattimento in difesa di un monaco. Curatevi di arrivare con abbastanza punti salute al momento della lotta. Finito il primo scontro il monaco Yang entra a far parte del vostro gruppo, ma subito dopo vi troverete ad affrontare un boss.

Boss: Mom Bomb

Questo boss fight è particolare.
La prima parte vi vede in gruppo affrrontare Mom Bomb. Affidate a ciascun membro un compito. Una buona strategia può essere: Cecil all’attacco, Edward alla cura del gruppo (se non necessario può attaccare anch’egli), Rydia all’evocazione di Blizzard e Yang anch’egli all’attacco, non prima di aver lanciato un paio di volte il Focus.
Quando Yang vi avvisa che Mom Bomb sta per scatenare tutto il suo potenziale distruttivo, mettete il gruppo sulla difensiva e nascondete Edward, perché l’esplosione in arrivo arrecherà parecchi danni a tutti i membri del vostro gruppo, oltre a rilasciare tre Bombs e tre Gray Bombs come effetto collaterale. Ovviamente dovete eliminare anche loro, non dimenticate però di rimettere in salute il gruppo.
Alla termine del combattimento dedicatevi all’equipaggiamento del nuovo arrivato Yang, e poi prendete l’uscita in direzione nord.

Il percorso è obbligato, percorretelo tutto. Date un’occhio alla mappa, la vostra destinazione è ora Fabul, a est. Se vi state curando di completare il Bestiary, cercate e sconfiggete un Gatlinghog lungo la strada.

Fabul Castle

Questa prima parte è di preparazione alla lunga serie di battaglie che vi attendono in seguito. Volendo, potete evitare ciò che segue e andare direttamente dal re di Fabul per far partire gli eventi che conducono agli scontri, ma è bene arrivarci preparati.
Iniziate con lo spogliare Rosa di tutto l’equipaggiamento, poiché al termine di questa sezione non farà più parte del vostro gruppo. Quindi accedete al primo piano andando a nord, e una volta lì prendete le scale a ovest per recarvi alla locanda e al negozio. Qui incontrate anche Livingway, che vi spiegherà una nuova feature. Acquistate un Gysahl Greens nell’Item Shop (per entrare nel Fat Chocobo menù dalla Chocobo Forest) e scendete le scale. Ora prendete le scale in fondo a est per il negozio di armi ed armature. Qui dovreste potervi permettere di aqcuistare almeno un pezzo per ogni oggetto in vendita; inoltre potete liberarvi di alcuni parti del vostro equipaggiamento ormai senza utilità. Scendete nuovamente al piano inferiore, e usate le scale centrali. Ora dirigetevi a recuperare qualche tesoro: muovetevi a sud, aprite la porta, proseguite a nordovest e dovreste imbattervi in tre casse. Esaminate la candela nei pressi della scalinata per ottenere anche uno Zeus’s Wrath. Ora salite le scale fino alla cima della torre e parlate con la moglie di Yang. Quindi scendete e recatevi all’altra torre vicino a quella da cui siete usciti.
Qui trovate un Bacchus’s Wine, in un’anfora nell’estremo nord-est del secondo piano della torre. Al piano superiore trovate il letto del re, su cui volendo potete riposare, e una Tent nella cassa vicino al letto. Ora che la raccolta di oggetti è terminata, tornate al castello principale, non prima di aver salvato, visto che vi attendono numerosi scontri. Giunti al castello, salite al terzo piano e iniziate la sequenza col re.
Dopo la scena, Rydia e Rosa lasciano il vostro gruppo, e voi dovrete affrontare una serie di scontri con nemici, per la verità, parecchio deboli. Le diverse schermaglie vi vedono ritirarvi lungo i corridoi e le stanze del castello, benché quasi tutti gli scontri si possano vincere con un paio di colpi dei vostri personaggi, finchè vi ritrovate davanti al cristallo nello scontro con Kain: qui passate pure all’auto-battle, è uno scontro che non si può vincere. Dopo essere stati sconfitti parte una cut-scene, al termine della quale Rydia tornerà nel vostro party, mentre Rosa no, poiché è stata rapita.
Ora che avete voi il controllo recuperate gli Hermes Sandals, nella sala del trono; qui proseguite verso est dove un passaggio segreto vi conduce a tre casse di tesori, tra cui un Demon Shield, molto utile su Cecil. Ora uscite pure dal castello e andate alla locanda per far partire la sequenza che prosegue la storia. Dopo il discorso del re avrete una Deathbringer Sword (da equipaggiare su Cecil), e una barca per lasciare Fabul che dovreste trovare a nord fuori città. L’avvicinarsi alla barca fa partire una cut-scene durante la quale verrà a parlarvi la moglie di Yang, che vi donerà il Counter Augment Ability. Prima di salpare private Rydia, Yang ed Edward del loro equipaggiamento: durante la traversata infatti verrete attaccati dal Leviathan, i vostri compagni spariranno in mare e Cecil si sveglierà solo su una spiaggia.

Mysidia

Qui in città siete una faccia nota, e il popolo non vi vede affatto bene. Evitate di parlare coi i passanti se non è strettamente necessario, alcuni di loro potrebbero tramutarvi in un maiale. Giunti in città, movetevi verso est dal punto del risveglio, quindi a nord verso il templio, dove all’interno trovate l’elder: parlategli per far partire una sequenza, al termine della quale avrete due gemelli come nuovi componenti del gruppo, Porom e Polom.
Ora, se volete, può essere il momento di usare le Augment Abilities sui vostri personaggi (dal menù andate nell’Inventory, selezionate una delle tre abilità disponibili, selezionate colui a cui volete attribuirla e confermate. Quindi andate su Abilities nel menù e selezionate l’abilità scelta nella lista del personaggio.) Una buona strategia prevede di assegnare Counter a Cecil, Auto-Potion a Porom e Item Lore a Palom.
Inoltre, è anche il momento di acquistare un po’ di oggetti che si riveleranno presto utili: Lustrous Shield, Lustrous Helm, Knight’s Armor e Gauntlets. Se non avete soldi a sufficienza, vendete un po’ dell’equipaggiamento superfluo o affrontate qualche mostricciatolo per rimediare gil. Quando vi sentite pronti abbandonate Mysidia, e movendovi verso est giungerete a Mount Ordeals. Lungo la strada vi conviene cimentarvi in qualche scontro, anche se non avete bisogno di gil, per aumentare il livello dei vostri due compagni, al momento parecchio basso. Sfruttate i numerosi Zu che errano intorno al monte per far superare rapidamente ai due nuovi arrivati il livello 15.
Prima di entrare nell’area di Mount Ordeals fate una deviazione a sud-est, nella foresta dei Chocobo. Curate tutti con Porom e recuperate mp grazie al White Chocobo. Donate le Tent a Recordingway e procedete, magari cavalcando un chocobo, fino ai monti.

Mount Ordeals

Seguite il sentiero fino al muro di fiamme, inizierà una scena, quindi proseguite, prendendovi cura di zombie e spiriti, ricordandovi le indicazioni circa il loro ingaggio suggerite in precedenza. Il cammino sarà costellato di pozioni curative. Giunti alla fine della mappatura avrete 5 antidoti.

Mappate l’area iniziale, quindi dirigetevi a nord. A un certo punto partità una sequenza, dove vi ricongiungerete con Tellah. Equipaggiatelo a dovere (Sage’s Suplice, Feathered Cap, Silver Amlet…) e seleziona Ice Rod come auto-battle. Quindi proseguite fino all’uscita dell’area, ricevendo 3 pozioni.

Mappate l’area iniziale e proseguite lungo il cammino che porta ad ovest dove trovate un Ether. Fate attenzione se incontrate dei Lilith, sanno essere molto pericolosi. Ricordatevi che il Fire ha parecchio effetto contro di loro. Riprendete il sentiero che va a nord, dall’area di partenza: la sua diramazione a sud conduce a un altro Ether. Proseguite invece sul sentiero per uscire dall’area.

Dopo la breve scena d’intermezzo, esplorate tutta l’area e salvate. Proseguite a nord, poi verso il ponte, e lì incontrerete un nuovo boss da affrontare

Boss: Scarmiglione

Il primo scontro si rivela rapido, e risolvibile in poche mosse: Porom lancia un Cura, e Palom lancia un Fira, entrambi su tutti i nemici, mentre Cecil attacca Scarmiglione e Tellah usa Cura su di lui. In breve il combattimento giunge al termine, ma non appena attraverserete il ponte Scarmiglione sarà di nuovo di fronte a voi, e questa volta decisamente più potente. Curate dunque il gruppo se necessario, se volete salvate, e spostate Cecil nelle retrovie, perché l’attacco arriva alle spalle. Ora Scarmiglione contrattacca duramente e zittisce i vostri incantesimi. Limitatevi a usare Cura con Porom e Tellah, mentre Cecil e Palom provvedono alla loro salute.

Mount Ordeals

Dopo averlo sconfitto marciate verso sinistra ed esaminate la lapide per vedere la cut-scene in cui Cecil diventa un Paladin. Partirà una battaglia, in cui basterà che Cecil si difenda per venirne a capo. Al termine della scena che segue equipaggiate Cecil con quegli oggetti acquistati per tempo a Mysidia (Lustrous Shield, etc…), muovetelo nuovamente in prima fila, e dopo essere giunti al save point e aver salvato, tornate all’area precedente. Qui, a metà del sentiero, trovate la Curse Augment Ability, esaminando il luccichio al suolo e datela a Palom, ma senza equipaggiarla. Cogliete anche l’occasione per cercare uno scontro con un Lilith, se ci tenete al Bestiary, e per portare un po’ su il livello di Cecil, che è ripartito da 1, abbattendo Zu. Quindi tornate a Mysidia e parlate con l’elder al tempio per far partire la scena d’intermezzo.
Ora entrando nell’edificio a nord della locanda verrete portati a Baron
Prima però se volete potete fare un salto a Mist, a ingrossare il vostro bottino in monete e oggetti.

Town of Mist -facoltativo-

Entrate nella Mist Cave, seguendo la vostra mappa. Qui trovate una Bomb Fragment nel cespuglio a est della locanda; più a sud, superato un edificio, seguite il sentiero che vi conduce attraverso gli alberi fino ad altre due Bomb Fragment.
Ora saccheggiate l’edificio a nordest, dove entrando nel camino si giunge a un’area segreta: date a Porom la Gold Harpin che trovate. Quindi andate a sud per trovare un’altra area nascosta dove trovate altre casse.
Giacchè vi trovate qui, approfittatene per visitare i negozi. Vendete gli equipaggiamenti da Dark Knight e i vestiti appena trovati. Purtroppo non ci sono oggetti in vendita che meritino di essere acquistati, ma intanto avete rimpolpato le vostre casse.
Ora dirigetevi a Baron.

Baron

Recatevi al piano superiore della locanda. Parlate col monaco e partirà un battaglia. Gli avversari sono due Baron Guardsman. Sono in grado di contrattaccare i vostri attacchi fisici e psichici. Facendo usare a Tellah e Palom il Break contemporaneamente su di loro dovreste riuscire a ucciderli in un solo colpo. Dopo di loro vi attaccherà il monaco: dovete giusto far passare qualche tempo, dopo di che il monaco si rivelerà Yang e vi riconoscerà, facendo partire un intermezzo. Dopo di che tornerà nel vostro gruppo e vi donerà la Baron key, che vi permetterà di aprire ogni porta chiusa in città. Approfittatene per entrare nel negozio delle armi. Qui incontrate Livingway e il suo dono: il jukebox con le musiche del gioco nel menù Chocobo. Notate però la scatola in basso a destra, alle spalle del proprietario, e il fatto che l’ombra alle sue spalle celi un passaggio segreto verso un ricco bottino. Ora uscite e andate verso l’abitazione di Cid. Il muro che dà a sud nasconde una porta chiusa a chiave: ora potete aprirla. Notate che la mappa vi indica una cassa: muovetevi verso di lei, anche se un muro vi separa, e raccogliete il bottino. Poi scendete le scale per accedere al Ancient Waterway.

Ancient Waterway

Nuovi nemici vi attendono in questa zona: con i Gigas Gator usate l’Ice, con Splashers e Devil’s Castanet il Thunder. Non usate invece il Thunder con gli Electrofish, perché lo assorbiranno curando la propria salute.

Nella prima area bisogna solo seguire il sentiero, alla sua fine proseguire a est per raccogliere il contenuto delle casse e svoltatere infine a nord, sempre lungo il sentiero, fino all’uscita.

Quest’area è costellata di passaggi secreti. Movendovi nell’acqua verso sud scoprite il primo, grazie alla cassa indicata sulla mini-mappa a ovest. Da lì svoltate a sud, attraverso un altro passaggio segreto, e quindi a est, verso un’altra parte della mappa. Se trovate lo Spider Silk nella cassa avete preso la strada giusta. Ripartite ora dall’ingresso dell’area e muovetevi a est, attraverso l’ennesimo passaggio nascosto: gli Hermes Sandals nella prima cassa che incontrate sono la riprova di aver seguito la strada corretta. Altro passaggio segreto a sud, che vi consente di mappare il pezzettino mancante a ovest. A questo punto dovrebbe mancarvi solo l’ampio spazio a est e, da lì, il percorso a nord per uscire dall’area.

Questa zona è meno intricata: dall’ingresso andare a nord, aprite la cassa vicino all’uscita per il primo piano prendendo il passaggio segreto vicino alla porta, quindi uscite dalla porta stessa.
Dovreste affrontare qui per la prima volta l’Hydra, eliminabile con il Thunder, come il resto dei nemici della zona, e i Flood Worm, che usano il temibile Tsunami (capace di arrecare danno a tutto il gruppo), ma che muoiono con un solo colpo di Break.

Quest’area dovrebbe essere già interamente mappata, e le guardie di Baron non dovrebbero causarvi grossi problemi. Partite salvando il gioco a ovest; da lì scoprite anche un passaggio segreto con la minimappa. La porta d’uscita è a est, se curate il Bestiary assicuratevi di aver ucciso ogni tipo di nemico: nel caso gironzolate un po’ in attesa che compaia il Flood Worm, che è piuttosto difficile da incontrare.

Baron Castle

Dal fossato in cui vi trovate costeggiate le mura verso sud, per sfruttare il buco nel muro ed entrare. Il letto di Cecil nella torre di nord-ovest vi offre un riposo gratis se volete. Altrimenti dirigetevi direttamente all’ingresso principale. A Est vi aspetta una scena con Baigan e un combattimento con lui.

Boss: Baigan

La cosa principale è evitare che Palom usi la magia sul boss, perché questi riflette gli attacchi magici. Puntate i vostri sforzi sul bersaglio grosso, colpire gli arti non è redditizio, poiché una volta distrutti si rigenerano. Lasciate che Cecil attacchi; Yang deve usare il focus e poi attacchi anche lui; Tellah usa il Blizzaga mentre Palom e Porom possono usare il Twincast, che non subisce il Reflex di Baigan. Alla morte di Baigan i suoi arti si autodistruggeranno esplodendo dopo poco, ferendo così i membri del vostro gruppo.

Guarite i feriti, prendetevi altro riposo rigenerante a letto, e quindi tornate a un save point, visto che vi attendo un combattimento molto ostico. E’ bene anche spogliare i gemelli Palom e Porom del loro equipaggiamento: ciò vi causerà qualche difficoltà durante il prossimo boss fight, ma vi eviterà di perdere tutti i loro oggetti e armi. Se trovate che sia troppo difficile superare il combattimento in queste condizioni, almeno privateli del Kempo Gi e della Gold Harpin, che vi saranno utili in seguito. Se ancora non l’avete fatto, affidate ora ai gemelli le Augment Abilities, di modo da poterle riavere in seguito.
Per far partire la sequenza del combattimento muovetevi verso la sala del trono (nord) da dove avete ucciso Baigan.

Boss: Cagnazzo

Questo combattimento può mettere in difficoltà. Intanto, è bene che il vostro gruppo si aggiri intorno al livello 23-24, altrimenti avere la meglio sarà ancora più difficile.
La chiave dello scontro sta nell’evitare che Cagnazzo scateni lo Tsunami, attacco che può portare solo quando è completamente circondato dall’acqua. Mentre ciò accade va perciò bersagliato col Lightning che farà scomparire l’acqua. I vostri uomini destinati a quest’operazione sono Palom e Tellah, come eventuale sostituto in copertura. Perciò se Cagnazzo li colpisse con lo Sleep dovete cercare di svegliarli il più velocemente possibile (Esuna o attaccateli). Porom deve evocare il Cry e lo Slow su Cagnazzo, e il Protect sul party quando sono tutti in buona salute. Yang deve come al solito attaccare dopo tre evocazioni del Focus: badate di non attaccare mentre siete attorniati dall’acqua. Cecil deve attaccare e coprire Palom dagli attacchi, a seconda delle fasi. Quando è attaccato magicamente Cagnazzo contrattacca con il Silent, da rimuovere facendo usare Esuna a Porom. Cagnazzo può eventualmente richiudersi nel suo guscio per curarsi; in questo stato subirà meno danni, ma non potrà portare contrattacchi.
Al termine dello scontro parte una sequenza dove Cid si unisce al gruppo e i gemelli invece lo abbandonano. Equipaggiate Cid (Kenpo Gi, Headband, Ruby Ring), modificate le fila del gruppo mettendo due nelle retrovie e tre in prima fila (non Tellah!) e salvate.

Baron Castle

Prima di partire alla ricerca del Cristallo della Terra, ci sono ancora un po’ di cose da sistemare.
Prima di tutto, sei casse segrete: andate al primo piano del castello, a est prendete la rampa di scale che porta all’esterno, quindi ancora la rampa a est che vi riporta all’interno: qui sulla mappa dovreste vedere le sei casse, e le relative porte coi pulsanti gialli da premere per accedervi. Dopo aver raccolto gli oggetti uscite a sud, dove trovate gli assistenti di Cid, che vi torneranno utili in futuro. Ora muovetevi verso la torre est, dove trovate quattro casse all’ingresso e un Elisir nel primo piano interrato, ciccando sulla prima candela; al secondo piano interrato troverete invece il vero di Re.
Nei piani sopraelevati potete inoltre raccogliere Hi-Potions ed Ether.
Infine tornate all’Ancient Waterway: accedetevi dall’angolo più a sud-est del castello, e qui entrate in acqua. Scendete fino al terzo interrato, muovetevi all’estremo sud e controllate il muro finchè non trovate l’accesso all’area segreta, dove raccogliere lo Tsunami Augment Ability di Cagnazzo esaminando il consueto luccichio nell’acqua.

Mysidia

Ora potete volare a Mysidia. E’ utile disvelare subito l’intera mappa volando, di modo da incontrare meno difficoltà in futuro nel localizzare le destinazione.
Giunti a Mysidia andate a parlare con l’elder, che vi donerà le Augment Abilities che in precedenza erano dei gemelli.
Ora spostatevi a Mythril.

Mythril

Mythril la trovate sulla mappa a sud del castello di Fabul.
Entrati in città, curatevi di raccogliere gli oggetti sparsi nei dintorni. Il sentiero a sud est della locanda conduce a una Diet Ration. Ora recatevi al negozio di armi, cercate la rana che saltella lì intorno per trovare un Mythril Knife nelle vicinanze e un po’ di monete nel cespuglio. Ora spostatevi verso la casa a est del negozio e incamminatevi lungo il sentiero per trovare un Mythril Staff. Questi oggetti non vi servono a molto, ma potete rivenderli al negozio e comprare un Mythril Hammer a Cid, e magari qualche armatura.
Quindi tornate alla mappa.

Eblan Castle

Eblan si trova sull’isola nell’angolo a sud-ovest. Raggiungete il castello a sud ed entrateci. Arrivate a nord nella zona principale: qui trovate un passaggio segreto dietro la cassa. Quindi salite direttamente al terzo piano. Raggiungete la sala del trono: un click dietro di questo e avrete una Ninja Sutra. Camminate verso est, un passaggio segreto vi porta alle scale. Vi ritrovate al terzo piano dove ci sono tre casse. Ritornate sui vostri passi e nella sala del trono muovetevi dalla parte opposta, dove si cela un identico passaggio segreto che conduce ad altre due casse. Quindi salvate e uscite verso la torre ovest.

Appena entrati vedrete due casse, raggiungibili da un passaggio segreto a est: badate che queste sono difese da uno Steel Golem e due Skuldier. Il combattimento può essere infelice se gli Skuldiers usano il Thundara nel loro primo turno. La ricompensa, la Sleep Blade per Cecil, vale comunque la pena di tentare. Dopo lo scontro, salite al secondo piano.
In questa torre c’è un Ninja Sutra nell’angolo a nord-est. Raccoglietelo e salite le scale (prima dell’uscita c’è un passaggio segreto a ovest). Giunti al secondo piano, premete l’interruttore. Raccogliete tutti gli oggetti dalle casse visibili nei dintorni. A est, vicino alle due casse, c’è un passaggio segreto, ma la cassa a cui conduce è difesa da due Coeurl e un Lamia, e lo scontro che ne segue è realmente duro. Per proseguire, lanciatevi nel buco. Atterrerete su un piano dove trovate una Silver Hourglass in una cassa. Lanciatevi ancora nel buco per atterrare negli scantinati. Qui esaminate la prima candela in cui vi imbattete per un’altra Ninja Sutra. Proseguite lungo il cammino, e badate che la cassa a est nasconde una Silver Apple, ma per averla dovrete affrontare tre Mad Ogres.
Prendete quindi le scale e salite. Dovreste aver guadagnato qualche livello che vi renderà la vita più facile nei successivi scontri. Riposatevi, e dirigetevi a Troia.

Continent of Troia

Trovate l’enorme continente volando in direzione nord-ovest dalla città di Baron. Come prima cosa dirigetevi al castello. Entrateci dall’ingresso principale, quindi andate a ovest ed uscite subito, seguite il sentiero ed aprite la porta che vi trovate di fronte e parlate con l’uomo sul letto, che durante la cut-scene scoprirete essere Edward.
Dopo la conversazione entrate nell’ala est del castello, prendendo il percorso esterno dal piano principale. Qui trovate 3 rampe di scale: quella a ovest è inaccessibile per ora, ma quella est e quella centrale riservano dei tesori. Al castello non c’è altro da raccogliere ora, spostatevi in città.

Raggiungete la locanda e da lì, camminando nell’acqua, arrivate fino al margine nord-est, dove trovate una cassa nascosta; girovagando un po’ più a est lì trovate a che un Dry Ether. Usate la pozza marrone come riferimento, e muovetevi a nord-est per trovare 1000 gil, un Decoy a ovest e un Ether a Sud. Ora tornate in città, e scrutate in dintorni del negozio di armi per una Tent e un paio di Hi-Potion.
E’ ora il momento di parlare con un po’ di abitanti del villaggio per scoprire che nel prossimo dungeon l’equipaggiamento metallico sarà inutile a causa del magnetismo. Cercate dunque di allestirne uno con non includa oggetti di metallo prima di partire. Andate a est del Pub, parlate con Livingway e aiutatelo con la ragazza al Pub. Quindi visitate la Black Chocobo Farm, salvate e uscite dalla città.

Proseguite verso nord lungo la costa, uccidete i nemici che vi si faranno incontro. I vostri personaggi dovrebbero essere a livello 25, per ciò anche il solo auto-battle basterà. Cid ha in questo momento un livello più basso, ed è bene che portiate anche lui almeno al 25 entro il prossimo dungeon. Quando avrete raggiunto questo livello, salvate ed entrate nel villaggio Chocobo. Parlate con il Chocobo bianco e fate un giro in cerca dei tre Gysahl Greens: uno a nord, un altro a nord-ovest e l’ultimo a sud-est. Quindi parlate con il Chocobo nero e fatevi accompagnare alla caverna che si vede a est, al termine della foresta. Salvate, e prima di entrare ricordatevi che l’equipaggiamento metallico qui sarà inutilizzabile.

Lodestone Cavern

Prima di proseguire, assicuratevi di aver parlato con Edward. Se non l’avete fatto, tornate a Troia e seguite l’indicazione su questa guida su come trovarlo.
I combattimenti in questo dungeon non sono nulla di difficile: Yang e Cid sono i vostri uomini più utili in questo frangente, insieme a Tellah e il suo Flame Rod (se non l’avete equipaggiato, provvedete.)
Dall’area di ingresso, il percorso a nord conduce a una pozione, e vi consente di mappare quest’area chiusa; il percorso sud invece vi porta al livello inferiore.

In questo livello iniziate con l’esplorare l’area a nord. Il sentiero a ovest conduce a una Ether. Tornate poi sul percorso principale e prendete il sentiero a nord. Mappate la deviazione e proseguite lungo il percorso principale, dove trovate una porta. Questa conduce a una stanza con 2 casse e 2000 gil, ma è custodita da Mindflyers, avversari da non sottovalutare. Decidete il da farsi (potete comunque tornarci in seguito quando avrete un livello più alto). L’area a ovest è l’unica che manca da esplorare, poi potete scendere ancora di un livello.

Qui l’unica cosa da fare e raccogliere il Fare Claw nella cassa e proseguire al livello inferiore.

Tenetevi sul percorso principale, al bivio prendete quello che volge a est. Approfittate del save point e tornate sul sentiero principale. Superate la porta senza aprirla e andate a ovest, raccogliete l’Emercency Exit e scendete al livello inferiore, la sala del Cristallo.

Giunti nella Crystal Room muovetevi a nord. Sappiate che è indispensabile che abbiate parlato con Edwar. Non appene mette piede nel mezzo della sala, infatti, incontrate il dark Elf che distrugge subito il vostro party. Ma Edward nella cut-scene vi riporta in vita e annulla l’effetto della grotta sugli oggetti metallici. Quindi indossate il vostro miglior equipaggiamento e preparatevi alla battaglia.

Boss: Dark Elf & Dragon

Per il dark Elf nella sua prima forma dovrebbero volerci tre turni per ciascun personaggio. Con Cecil lanciate Protect, Attack e Heal; con Cid sempre l’attacco; con Yang prima Focus, poi Attack; con Tellah usate prima Shell, quindi Haste su lui stesso e infine Fira.

Dopo la trasformazione, Tellah diventa molto importante. Deve curare il gruppo, se colpito dal Dark Breath del drago, e usare su di lui lo Slow e il Firaga. Due colpi di Firaga dovrebbero eliminarlo. Nonostante ciò usate l’attacco anche con Cecil (insieme a Heal), Yang (dopo il consueto Focus) e Cid.

Ora se volete potete tornare indietro ed eliminare i nemici al secondo piano interrato, per completare il bestiario. Altrimenti tornate al Chocobo, il quale vi porterà alla foresta. Curatevi e ritornate a Troia.

Troia’s Castle

Per prima cosa andate a ringraziare Edward. Qui parte una scena, ed Edward vi dona i suoi Augment, a seconda di quanti voi ne date a lui. Il Bardsong vi viene dato comunque, il Salve se gli date uno dei vostri e l’Hide se ne donate un altro. Date il Bardsong e lo Tsunami a Tellah, senza equipaggiarli, e uscite.
Ora andate a parlare con le Epopts di Troia per riportare loro il cristallo. Badate che dopo aver parlato loro non potrete usare il velivolo per un po’ di tempo, ma giusto il Black Chocobo. Perciò, se avete intenzione di fare un giro per recuperare oggetti in giro per la mappa, fatelo prima di andare a Troia.
Altrimenti entrate pure nel castello, recatevi da loro e guardate la cut-scene che segue.
Prima di lasciare Troia c’è una parte del castello non ancora esplorata: la rampa di scala a ovest nella Torre Est. Parlate con la guardia e rispondete “yes” per accedere alla stanza dove sono riposti ben diciotto oggetti.
A Troia non c’è altro da fare: salite sul velivolo e partirà la scena d’intermezzo che vi conduce alla torre di Zot.

Tower of Zot

Equipaggiate sul vostro party gli oggetti offensivi a base di fuoco, poiché in nemici sono per la maggior parte composti di ghiaccio. Flame Rod su Tellah e Flame Claws su Yang in particolare. Inoltre, se tenete alla completezza del Bestiary sappiate che questo livello non sarà più esplorabile dopo l’uccisione del boss. Perciò assicuratevi di aver ucciso almeno uno per tipo di tutti i nemici presenti. Nessuno di questi presenta difficoltà particolari, se non i Marionetter che continuano ad evocare Marionettes, e quindi andrebbero eliminati per primi.

Il primo piano della torre è l’unico luogo dove incontrate Marionetteer. Dall’ingresso, esplorate l’area iniziale, quindi proseguite a nord e poi a ovest. Raccogliete il Flame Mail ed equipaggiatelo su Cecil. Poi proseguite a sud, e quindi a est. Da lì, a nord esplorate una via senza uscita, mentre a sud vi ricongiungete con l’area già esplorata. Continuate ancora a sud fino all’uscita, esplorando i due vicoli ciechi a ovest.

In quest’area incontrerete Black Knights, Gremlins e Ice Lizards.
Qui il cammino è obbligato fino al bivio, dove svoltate a sud. Trovate una cassa, ma aprirla evoca un Flamehound. Dopo averlo sconfitto avrete una Flame Sword (datela a Cecil).proseguite a ovest e poi a nord, fino al limite della mappa, quindi svoltate a sinistra per l’area successiva.

Fell Turtle e Soldieress sono le nuove tipologie di nemici che appaiono quì per la prima volta. Nulla da segnalare, se non che i primi assorbono il fuoco. In questo piano la strada a sud è un circuito, dopo averlo esplorato passate alla strada a nord e muovetevi verso l’uscita.

Ora vi trovate ad affrontare anche le Sorceress, che evocano lo Slow contro di voi. Il percorso principale si snoda a sud, poi risale a nord, finchè si divide in tre diramazioni. A ovest trovate un Gaia Hammer: equipaggiatelo su Cid. Al centro incappate subito in una cassa con degli Hell Claws per Cecil. A est giungete in una stanza dove trovate un Sage Suplice. Ora tornate al bivio e procedete a est, e poi a sud, verso il passaggio alla prossima area.

Ora vi trovate al quinto piano. E’ meglio usare la Tent nella stanza che vi si presenta davanti e salvare. E’ bene mappare l’area ora, prima di affrontare il boss, per ricevere la ricompensa: tre Bronze Hourglass. Proseguite a ovest e affrontate il boss dopo la scena d’intermezzo.

Boss: Sandy, Mindy & Cindy

La pericolosità di questo trio è data dalla collaborazione tra le componenti. Il loro Delta Attack infatti si realizza quando Mindy usa un attacco magico su Cindy, in precedenza colpita dal Reflect da Sandy, arrivando così a recare più danni al vostro party di un attacco normale. Inoltre, Cindy resuscita le sue sorelle se queste muoiono prima di loro. Così, l’obiettivo primario diventa rendere inoffensiva Cindy. Cercate dunque di far lanciare a Tellah un Silent su Sandy, prima che evochi il Reflect su Cindy. Se l’ha già fatto invece, usate il Dispel su Cindy. Quindi spostate gli attacchi di tutto il gruppo su Cindy, usando la consueta tattica: Protect, Attack e Heal per Cecil, Focus e Attack per Yang, Attack per Cid (nel caso abbia poca salute evitate, perché a volte Cindy usa il contrattacco sugli attacchi fisici) e Heal per Tellah, dopo aver messo a tacere Sandy. Dopo aver eliminato Cindy, che verrà colpita anche dagli incantesimi di Mindy che non si riflettono, il combattimento scivolerà via senza difficoltà.


Ora, se volete, fate un giro nella torre, per sconfiggere i nemici che non avete sconfitto o per finire di mapparla, perché non vi rientrerete più. Quindi usate una Tent, togliete tutto l’equipaggiamento a Tellah eccetto i due Augment e salvate; poi entrate nella porta che trovate dove avete sconfitto le sorelle. Dopo la scena d’intermezz,o Tellah lascia il gruppo. Raccogliete da terra ciò che luccica per avere il Recall Augment (e anche il Last Stand e il Fast Talker se ne avete dato 1 o 2 a Tellah). Parlate con Kain per far partire un’altra scena; Kain e Rosa si aggiungono al gruppo. Mettete i due nuovi entrati nelle retrovie con Cid. Equipaggiate Rosa con armi e o getti, quindi equipaggiate il Cry Augment su Kain. Infine muovetevi a sud, ma prima assegnate a Yang il Last Stand e il Recall Augment, senza però equipaggiarli. Un nuovo combattimento è all’orizzonte.

Boss: Barbariccia

Barbariccia è un avversario difficile: contrattacca pesantemente e inoltre può assumere la forma di tornado che lo rende invulnerabile a tutto, eccetto il Jump Attack di Kain. Mantenete Kain in disparte e usatelo solo quando Barbariccia diventa tornado. La sciate che Cecil e Rosa si occupino di proteggere il party, con Protect, Cura e Heal, mentre Yang attacca dopo il consueto Focus (fategli indossare gli Hermes Sandals!).

Baron

Quando lo avrete sconfitto partirà una cut-scene, al termine della quale vi ritroverete a Baron. Usate il velivolo e tornate alle Lodestone Cavern, usando il Black Chocobo dalla foresta di Troia in poi. Una volta nella grotta andate nella sala dove avete sconfitto il Dark Elf e raccogliete il Whirlwind Augment. Tornate al velivolo e puntate verso l’isoletta a sud di Baron.

Agart

Iniziate col raccogliere gli oggetti in città. Trovate un Hi-Potion a ovest dell’area sopraelevata vicino alla locanda. Scendendo una rampa di gradini e girando a sud trovate un grosso cespuglio vicino al quale trovate una Phoenix Down e diverse pozioni nei cespugli lì intorno. Ora raggiungete Livingway, che trovate in una casa vicino al lago a nord: nel cespuglio lì di fronte trovate un Antartic Wind. Quindi parlate con Livingway: se non potete esaudire subito la sua richiesta lo farete più avanti. Ora recatevi al pozzo nel mezzo della città, usate il Magma Stone e vedrete crearsi un buco nella montagna durante la cut-scene. Fate un ultimo giro per negozi se vi serve qualcosa, ed entrate nel cratere con il velivolo, dove partirà un’altra scena.

Dwarven Castle

Al termine della scena muovetevi a sud e raggiungete il castello. Utilizzate i mostri nei dintorni per far guadagnare qualche livello a Rosa, rimuovete l’equipaggiamento da Cid ed entrate. A ovest trovate una locanda, mentre procedendo a nord raggiungete la sala del trono e la prossima scena d’intermezzo, al termine della quale Cid lascia il gruppo e una nuova battaglia con un boss inizia.

Boss: Calcas & Brinas – Calcabrina

Questo combattimento può essere affrontato in due modi. Potete eliminare subito le tre Calca e le tre Brina prima che si combinino per formare Calcabrina. Altrimenti, se tenete al completamento del bestiario, indebolitele finché non si trasformano e sferrate il colpo finale mentre sono Calcabrina: fate in fretta prima che tornino alla forma originaria. Il combattimento non vi impegnerà eccessivamente.
Al termine dello scontro assistete a una nuova cut-scene, a cui segue un nuovo boss fight.

Boss: Golbez

All’inizio di questo combattimento avrete poco tempo per portare danni a Golbez. Sfruttatelo bene, perché a breve questi paralizzerà tutto il vostro gruppo, quindi evocherà il suo Shadow Dragone che ucciderà tutti eccetto Cecil. A questo punto apparirà Rydia ad aiutare Cecil, ucciderà il drago e partirà il vero scontro.
Golbez userà un Barrier Shift che cambierà l’elemento di cui soffrirà i colpi ad ogni turno. La prima mossa è usare un Hi-potion per rivitalizzare il gruppo e un Phoenix Down su Rosa. Evitate che Kain attacchi, destinatelo alla cura del gruppo al massimo. La strategia offensiva prevede che Cecil usi un Libra per evidenziare l’elemento a cui Golbez può essere esposto, quindi che Rydia evochi quell’elemento. Continuate con questa procedura per alcuni turni, perché Golbez cambierà il proprio punto debole ogni volta. Se non l’avete ancora fatto, fate usare uno Slow da Rosa sul nemico.

Dwarven Castle

Dopo aver sconfitto Golbez, Rydia vi spiega in una scena cosa ha fatto nel frattempo e si aggrega di nuovo al gruppo.
Ora tornate alla locanda e riposatevi. Poi, dal primo piano, andate a est e parlate col Dwarf per accedere al secondo piano, andate verso le scale a sud est, salite per entrare nella base dei Dwarves: qui ciccate sul vaso all’estremo ovest per vedervi restaurare completamente hp e mp di tutti i membri del gruppo. Ora tornate al piano inferiore, dove trovate tre casse segnalate sulla mappa; mentre a est trovate una stanza con alcuni vasi.
Infine raggiungete la torre ovest, raccogliete tutti gli oggetti presenti nei vasi al secondo piano e muovetevi al terzo piano. Trovate un passaggio segreto a ovest delle scale. Tornati al passaggio segreto muovetevi a ovest, per una cassa con un Hi-potion, e un passaggio segreto a sud di questa. Dopo aver esplorato anche quest’ultimo piano andate alla torre est. Esplorate i primi due piani; quando arrivate al terzo, trovate un passaggio segreto vicino alla cassa contenente un Elixir.
Infine, prima di lasciare il castello, fate un ultimo giro nei negozi: se volete liberatevi di qualche oggetto per ottenere soldi è il momento di farlo. Evitate però di comprare equipaggiamento: le caratteristiche degli oggetti in vendita non si adattano ai nemici che affronterete a breve.

Potete dunque abbandonare il castello: prima di mettervi in cammino equipaggiate Yang con Ice Claws e Rosa con Ice Arrows (se non li avete, fate ancora in tempo a comprarli). Poi incamminatevi verso nord, affrontate qualche debole nemico lungo la strada, fino a giungere alla Torre di Babil, salvate ed entrate.

Torre di Babil

Siete nel primo dei numerosi piani della torre da esplorare. Mappate prima la parte est, quindi quella ovest. Se incontrate Flamehounds in gruppi troppo numerosi lasciate perdere il combattimento e fuggite. Dopo l’esplorazione prendete l’uscita per il piano successivo.

Avanzate, raccogliete il Green Berret e datelo a Yang, esplorate tutta la zona a sud. Aprite la porta a sud, e prima di aprire la cassa preparatevi a uno scontro. Apritela e affrontate un Security Eye: questi evocherà un nemico la prima volta che lo colpite, e se uccidete prima il nemico evocato ne evocherà un altro al successivo colpo subito. Yang, dopo un triplice Focus, lo elimina in un sol colpo. Date ora a Cecil l’Icebrand ottenuto e dopo essere usciti dalla stanza andate a est, poi svoltate a nord. Trovate un’altra porta con un Ice Lance, da dare a Kain, custodito da un Security Eye. Se tenete al Bestiary, in questa stanza vengono generati frequentemente i Chimera. Finiti gli scontri uscite e andate nella porta a ovest.

A ovest dell’ingresso trovate i Cat Claws. In questo livello incontrate per la prima volta i Mistery Eggs che si schiudono generando nemici random. Superate poi la cassa a nord, svoltate a est e al bivio ottenete un Hi-potion a est, mente nell’altra diramazione avanzate verso l’area già esplorata e trovate una porta: entrate.

Da dove siete entrati potete solo raccogliere un Killer Bow (per Rosa) e un Antartic Wind. Tornate da dove siete venuti.

Ora proseguite a ovest dove c’è un’altra porta; se volete mappate ciò che manca prima di entrare.

Per prima cosa raggiungete la stanza a ovest e salvate. Quindi da lì seguite la strada a nord, e poi a est, fino alla diramazione, e imboccate quella sud. Nella prima stanza che incontrate c’è un Ice Armor, da dare a Cecil, e un Security Eye; nella stanza potete incontrare anche Nagas e Medusas.

Dopo aver esplorata l’area rimanente prendete la diramazione nord. La prima stanza questa volta riserva un Ice Shield, e un Security eye in difesa. Datelo a Kain, e affrontate i Mythril Golem e gli Stone Golem. Proseguite a nord-ovest per trovare l’uscita.

Questo piano ha un percorso centrale ben definito e poche diramazioni in vicoli ciechi. Notate solo la porta chiusa a chiave raggiungibile da una svolta a nord rispetto al percorso principale, verso la fine del piano: presto ci dovrete tornare. Evitate anche gli scontri coi nemici, ostici per il momento: mappate tutto e passate oltre.

Questo piano invece non può essere ancora mappato completamente: passate al successivo, qui ci tornerete più tardi.

Anche questo piano non può ancora essere totalmente esplorato: mappate finché potete, raccogliete il Dry Ether nella cassa vicino all’uscita, alzate al massimo la salute di tutti e salvate, al prossimo piano vi aspetta un combattimento con un boss.

Boss: Doctor - Barnabas Z, Barnabas & Dr. Lugae

Attaccate Barnabas con tutti gli elementi del gruppo, eccetto Rosa (Protect, Shell e Heal) e Rydia (Thundara). Ucciso Barbaras, il dottore si tramuterà in Barnabas-Z. usate la stessa tattica con lui, curatevi soltanto di tenere il più alto possibile la salute di Cecil. Quindi Barnabas-Z si auto-distruggerà, uccidendo un elemento del vostro party.
Al termine di questo primo scontro partirà una scena, dopo la quale vi troverete ad affrontare il Dr. Lugae.
La difficoltà dello scontro sta nel Reversal Gas che Lugae usa: si tratta di un abilità che ribalta gli effetti di ogni tipo di attacco. Controllate sul touch screen se avete il Riverse Status: in questo caso lanciate gli incantesimi di cura su Lugae per curare il vostro gruppo, e lanciate attacchi sui vostri compagni per attaccare il dottore. Quando il dottore lancerà un altro Reversal Gas potrete tornare ad attaccarlo normalmente: sfruttate il Ramuh di Rydia, e dividete come al solito il gruppo tra attacchi e cure.

Dopo la scena che segue la morte di Lugae salvate la partita e tornate al piano dove avete notato la porta chiusa a chiave. Prima di aprirla con la chiave ottenuta da Lugae togliete ogni equipaggiamento a Yang e dategli due Augments se volete riaverli in seguito. Liberatevi dei tre Goblin Captains e osservate la scena che segue. Al termine, camminate fino all’uscita della torre, dove un’altra scena interrompe il gioco. Lasciate infine la torre e tornate a Baron. Se volete lungo il tragitto potete fermarvi al Mist Village e raccogliere dall’abitazione all’estremo nord-ovest il MP+50% Augment.

Baron Castle

Entrate nel castello e recatevi di fronte alla torre est. Parlate con i due personaggi che trovate per una scena d’intermezzo. Ora il velivolo ha un braccio meccanico. La prima cosa da fare è andare al Mount Hobs e recuperare l’hovercraft (volateci sopra e premete A). Ora volate fino a Eblan, lasciate l’hovercraft e atterrate. Se ci tenete al Bestiary, girovagate fino ad uccidere Mors, Rukh e Fledgling Rukh. Quindi montate sull’hovercraft e dirigetevi verso la caverna a ovest.

Cave of Eblan

Questo dungeon non riserva sfide impegnative: potete lasciare l’auto-battle e uscire vincitori da ogni battaglia. Subito dopo l’ingesso trovate un percorso segreto: raccogliete lo Shuriken, e proseguite ancor a est per trovare un Remedy. Ritornate a dove avete trovato lo Shuriken ed entrate in acqua, quindi salite le scale. Proseguite a sud per mappare tutta l’area, quindi a ovest verso una diramazione: a nord finite di mappare la caverna, a ovest uscite.

Il livello in cui vi trovate è composto principalmente da una locanda e un negozio di armi/oggetti. Riposatevi, se volete comprate qualcosa (anche se non c’è nulla di ciò che è in vendita che vi sia necessario per proseguire), poi passate alla zona successiva.

Appena entrati nell’area prendete l’Ether che trovate nella cassa, avanzate a sud, quando vi imbattete in una cassa entrate nel passaggio segreto che c’è nel muro a sud di questa, e raccogliete l’Hi-potion. Tornate al percorso principale, proseguite a nord e uscite verso la prossima area.

In questa zona vi conviene esplorare subito l’area iniziale e quella senza uscita a nord. Proseguite poi a est, prendete il Bomb Fragment nella cassa, e dirigetevi poi a sud, verso la prossima area.

Nel luogo in cui entrate trovate subito due Hi-Potion e un Cottage. A nord c’è un passaggio segreto, prendetelo e ottenete due Elixir. Andando a sud trovate uno Spider Silk (a est) e tre casse (a ovest). Esplorate infine la zona a nord e passate all’area successiva.

Dopo aver esplorata l’area iniziale trovate due casse (Shuriken e Gold Needle) a ovest, e una porta a est. Apritela, sfruttate il save point, e dirigetevi verso la cassa nascosta a est: aprirla causerà l’apparizione di due Steel Golem, ma dopo averli sconfitti otterrete una Blood Sword. Uscite e andate alla ricerca delle due casse a ovest, tornate indietro e proseguite a nord. Parte una scena, al termine della quale Edge si aggiunge al vostro party. Da lì trovate un altro passaggio nascosto a ovest. Proseguendo a nord vi sposterete verso la Torre di Babil, perciò è meglio esplorare un po’ i dintorni per far guadagnare livelli a Edge, dopo aver provveduto a migliorare il suo equipaggiamento.

Tower of Babil

Proseguite a nord, e dopo la scena vi ritrovate nella torre. Proseguite lungo il percorso, raccogliete l’Unicorn Horn nella prima cassa e poi avanzate fino alla seconda, quindi tornate indietro e prendete la porta per l’area successiva.

Esplorata l’area iniziale, seguite il cammino. Appena possibile svoltate a sud, dove trovate una cassa, protetta da tre Mad Ogre: sconfiggeteli e ottenete un Ogrekiller. Finite l’esplorazione nella zona della cassa, quindi seguite semplicemente il percorso fino all’area successiva.

Superate la prima porta che incontrate. Fate attenzione alle Storm Anima: non colpitele col Thunder, perché lo assorbono. Entrate nella seconda porta, svuotate la cassa e tornate alla prima che avevate incontrato.

Qui incontrate i Green Dragon: sono nemici molto ostici per ora. Il consiglio è di fuggirli, avrete modo più tardi di aggiungerne uno al Bestiary. Andate prima a ovest, dopo aver esplorato l’area chiusa proseguite a est. Lì trovate un Ashura (per Edge) e la porta per l’area successiva.

Esplorate inizialmente l’area a sud, quindi proseguite a est, e di nuovo a sud, dove trovate un’area chiusa. Quando avete mappato tutto, proseguite a est fino ad incontrare due porte. Entrate nella prima e salvate. Dopo aver usato una Tent entrate nella seconda, che vi riporta al piano precedente. Qui esplorate l’area del piano mancante, ottenete tre X-Potions, e proseguite verso il piano ancora precedente.

Sappiate che a breve non potrete più tornare indietro a esplorare la torre, quindi se avete lasciato aree non totalmente esplorate o altro alle vostre spalle è questo il momento per recuperare. Altrimenti iniziate andando a sud, ed esplorate tutta l’area a ovest. Infine vi rimane solo il percorso centrale, che conduce allo scontro con un boss, e l’altro, che vi fa guadagnare 10000 gil. Prima di iniziare lo scontro assegnate l’Ogreslayer a Cecil e la Dwarven Axe a Kain. Quando entrate nell’area dello scontro dovrete inizialmente lottare contro il re e la regina di Eblan, ma lo scontro finisce automaticamente dopo breve tempo.

Boss: Rubicante

Rubicante è uno degli avversari più forti. Non affrontatelo se il vostro party non almeno intorno al livello 40. La sua arma principale è l’Inferno, un incantesimo che attacca il vostro gruppo attraverso il fuoco, arreca numerosi danni, e contemporaneamente fa recuperare salute a Rubicante. Va notato però che egli porta questo attacco unicamente quando il suo mantello è aperto. E’ possibile forzarlo a tenere il mantello chiuso usando lo Steal, ma va ricordato che a mantello chiuso Rubicante assorbe il fuoco, il ghiaccio e l’acqua. Tenete Edge sempre in stand-by, di modo che sia pronto a usare lo Steal non appena è necessario. Con Kain usate prima il Cry, quindi il Jump; Cecil invece può attaccare normalmente. Rubicante contrattacca tutti gli attacchi fisici, ma fortunatamente distribuendo il contrattacco su tutto il gruppo, e questo rende il contrattacco relativamente debole. Rydia parte prima all’attacco col Bio, dopo usa il Quake quando il mantello è chiuso. Rosa alterna lo Slow su Rubicante e lo Shell sul gruppo. Successivamente deve proteggere Cecil con Protect e Blink. Se tutto il gruppo ha il livello di energia alto può usare il Pray, o l’Haste su Kain e Rydia per rendere più rapidi gli attacchi. Questa è una buona strategia, ma anche altre funzionano: l’importante è impedirgli di usare l’Inferno.

Dopo la scena che segue la fine dello scontro assicuratevi di aver mappato ogni area, e di aver sconfitto ogni nemico se volete completare il Bestiary. Poi proseguite a nord e avvicinatevi al cristallo, dopo di che parte una breve scena.

Vi ritrovate nella sezione opposta del piano dove avete sconfitto Lugae. Non potete fare altro che prendere la porta per il piano successivo.

Anche qui potete solo esplorare l’area e passare alla successiva.

Seguite il percorso a sud fino alla cassa,, quindi esplorate la zona mancante (guadagnando due Ether) e passate all’area successiva, dove parte un’altra scena. Ora volate al Dwarven Castle.

Dwarven Castle

Andate inizialmente nella sala del trono, e parlate con il re. Terminata la scena recatevi da Cid in infermeria (vicino all’area dove evocare il Fat Chocobo). Parlate con Cid e montate sul Falcon, il vostro nuovo velivolo. Volate in direzione del continente a sud-ovest trovate Tomra.

Tomra

Esaminate il barile all’estremo nord-est per trovare un Phoenix Down, quindi spostatevi nell’abitazione più a nord-ovest della città, dove trovate quattro casse, oltre a vasi e scatole contenenti degli oggetti. Andate poi alla locanda, e frugate nell’armadietto tra i letti sul lato est. Fate poi un giro nel negozio di armi e in quello di armature ( a cui si giunge attraverso un passaggio segreto sul lato est del negozio di armi.) Grazie all’apertura di quasi ogni cassa disponibile finora dovreste avere tutto ciò che vi serve per affrontare il prosieguo dell’avventura. Sentitevi come al solito libero di eliminare oggetti ormai inutili e di acquistarne altri che vi inspirano.
Quando avete finito, volate fino alla caverna che si scorge nell’angolo a nord-est della mappa.

Sylph Cave

In questa serie di dungeons avrete bisogno di evocare con Rosa un Float su ogni piano, poiché il terreno che calpestate è velenoso.

La prima area non è completamente esplorabile da subito: partite verso est, dopo le due casse svoltate a sud e poi a ovest per tornare al punto di partenza, quindi spostatevi verso l’area successiva, dove movendovi a sud trovate una porta che vi rimanda all’area inesplorata del piano precedente. Procedete a ovest oltre la porta d’uscita, raccogliete il contenuto delle due casse. Quindi tornate a est, salvate, e salite a nord. Non lasciatevi ingannare dall’area chiusa, ma proseguite attraverso il passaggio segreto che vi conduce a un Elven Blow (datelo a Rosa.) Ora tornate indietro e prendete la porta precedentemente ignorata.

Qui c’è solo da esplorare tutto e muoversi verso la prima porta che si trova andando a nord.

Siete tornati nuovamente al primo livello, che dovreste finire di mappare ora andando a nord. Trovate anche numerose casse. Finita la raccolta, rientrate dalla porta da cui siete arrivati.

Ora proseguite a nord, fino a raggiungere la porta per il livello successivo. Ignoratela e volgetevi a est, dove attraverso un passaggio segreto affrontate una Bog Witch e cinque Bog Toads (Dragon e attacco di tutto il party sulla strega) per ottenere un Mage Masher da dare a Edge. Ora entrate nella porta di cui si parlava prima.

Dopo aver evocato il consueto Float dirigetevi a sud, esplorate l’area raggiungibile dal buco nel muro a ovest e muovetevi a sud fino all’abitazione. Entrate, raccogliete i vari oggetti nei dintorni (assegnate il Kiku-ichimonji a Edge) e parlate con Yang, che trovate sdraiato a letto. Yang non vi risponderà, ma è importante che gli parliate. Ora salvate e tornate al livello precedente.

Esplorate l’area mancante a est e a nord, infine uscite dalla porta che trovate lì.

Puntate verso sud, fate il giro del percorso e raccogliete gli oggetti nelle casse (il Ferie Rod può essere molto utile su Rydia). Poi tornate all’inizio dell’area, prendete il percorso nascosto: esplorate per quanto vi è possibile l’area in cui giungete e uscite dalla porta.

Ora andate prima e est, poi svoltate a sud, per giungere nelle prossimità di quattro casse. Dopo la raccolta degli oggetti proseguite a sud, evitate il buco, e proseguite di nuovo a sud, finendo di esplorare l’area e di raccogliete gli oggetti. Quindi tornate al buco e saltateci dentro.

Anche qui dovete usare il Float. Camminate a nord fino al punto morto, dove trovate un Passaggio segreteo. Prendetelo e camminate sull’area rossa scintillante per accedere all’area successiva.

Siete giunti in una sala che contiene solo tesori, ma custoditi da nemici. Partendo da nord-est vi elenco il contenuto delle casse e il nemico che lo protegge.
Red Fang – Evil Dreamers
White Fang – Evil Dreamers
Blue Fang – Evil Dreamers
Medusa Arrows – due Tunnelars
Avengers – due Malboro
Moonring Blade – Malboro e due Elder Treants

Ora prendete le scale che portano all’esterno: a nord potete ripristinare HP e MP. Poi tornate sul vostro velivolo pronti a spostarvi.

Passage of the Eidolons

Atterrate su quella piccola isola in basso a sud-est, completamente circondata dalla lava.
Anche qui è necessario utilizzare il Float ogni volta che si cambia area.
Approfittate della relativa debolezza dei nemici per aumentare il livello dei membri del gruppo: girate per i livelli e scovateli, aggiungendoli così anche al Bestiary.

Dopo la scena d’intermezzo vi trovate in un’area circolare: oltrepassatela andando a est. Esplorate quella zona, quindi quella a nord. Entrate nella stanza e raccogliete la Phoenix Down, quindi avventuratevi nella zona della lava per trovare il passaggio segreto a nord-ovest. Dalla stanza della Phoenix Down proseguite prima a sud, raccogliete l’Hi-Potion e quindi a ovest , curandovi di mappare ogni anfratto, fino all’area successiva.

Muovetevi a est fino al bivio: andate a sud e prendete l’Hi-Potion, quindi a nord per l’altra diramazione. Dove la strada si divide ancora svoltate a ovest per un cottage, poi tornate indietro e prendete la strada a est fino all’uscita.

Siete nel terzo livello di questo dungeon. Sfruttate gli Arachnes per salire facilmente di livello: vi attaccano col Quake, ma poiché fluttuate nell’aria grazie al Float non vi arrecano alcun danno.
Dall’area d’ingresso proseguite a ovest, dove trovate prima un Phoenix Down, poi altre tre casse. In una di queste c’è un’ascia, da assegnare a Kain, e una spada, per Edge. Poi spostatevi nell’area a est ed esploratela tutta: dovreste giungere fino a una casa con un Bestiary. Oltre questa cassa c’è un passaggio segreto, seguitelo a nord, giungete in una nuova area a ovest. Proseguite a nord fino alla cassa: prima di aprirla assicuratevi di avere la salute piena. Per ottenere il Defender lì contenuto infatti dovete avere la meglio di due Fell Knight e un Imp. Evitate gli attacchi psichici sull’Imp e il combattimento fila via liscio. Ora date il Defender a Cecil Ed andate nell’area che vi manca da esplorare, quella al centro. Lì trovate anche il portale per la prossima città.

Feymarch

Iniziate col raccogliere tutti i tesori presenti sulla mappa nell’area d’ingresso. Poi spostatevi su quella sorta di diamante sul pavimento per essere teletrasportati in una stanza segreta: raccogliete i tesori, date Yoichi Arrow e Yoichi Bow a Rosa, e camminate sul segno di color rosa per tornare al piano di prima. Attenzione, perché quello blu vi teletrasporterà lontano da questo dungeon. Tornati al piano superiore, cercate in alto un altro portale rosso, ed entrateci. Esplorate la locanda e i negozi (riposatevi, vi aspetta un boss fight) e andate a casa di Whyt, a ovest della locanda: parlate con la famiglia di Whyt, aprite le due casse e approfittatene per salvare. Scendendo le scale a ovest trovate Livingway. Infine, scendete le scale della casa a sud di quella di Whyt: qui trovate Leviathan e Asura, re e regina di Eidolons. parlate con la regina e rispondete “yes” per far partire il combattimento.

Boss: Asura

Il combattimento è semplice: l’asso nella manica di Asura è il guarire continuamente, cosa che la rende virtualmente immortale. Tuttavia, usando Rosa per lanciare Reflect su di lei, l’effetto dei sui incantesimi finirà sul vostro gruppo, esponendola così ai vostri colpi. Ora potete usare Edge per evocare il Mirage, e Rosa per il Blink Up: siete infine pronti per far evocare il Dragon a Rydia e vincere così lo scontro (non usate altro, perché il suo contrattacco è letale).

Ora Rydia può evocare Asura. Vi aspetta a breve un altro combattimento, quindi tornate a casa di Whyt, curatevi e salvate. Infine tornate a colloquio con il re e la regina, e questa volta rispondete “yes” al re.

Boss: Leviathan

Questo combattimento è realmente duro. Leviathan inizia attaccando con il Tidal Wave, che è in grado di uccidere quasi tutto il vostro party. A questo seguono due Blizzara e un Blizzaga, prima di tre Tidal Wave di fila. E’ bene evitare che arrivi ad attaccare con la serie di Tidal Wave. Innanzi tutto, cercate di avere il vostro gruppo sopra il livello 50. Così facendo dovreste subire molti danni dal primo attacco, ma non perdere tutti i componenti del gruppo (magari giusto Edge, visto che sarà indietro di qualche livello). Dopo aver subito il Tidal Wave, lanciate lo Slow su Leviathan con Rosa, quindi usate Cecil e Kain per curare Edge e Rydia (Phoenix Down e Potion). Ora con Shell proteggete il gruppo e infine scagliate l’attacco che dovrebbe risolvere il combattimento: Ramuh con Rydia, Blitz con Edge, attacco con Cecil, Jump con Kain, mentre Rosa usa Haste e Heal. Se non riuscite a venire a capo del combattimento, aumentate il livello dei vostri personaggi, perché la chiave è subire meno danni possibili dal primo attacco.

Terminato lo scontro, Rydia può evocare il Leviathan. Qui non c’è più nulla da fare per voi, prendere il velivolo e tornate a Tomra.

I nemici del sottosuolo –facoltativo-

Questa sezione non è obbligatoria ai fini della storia. Tuttavia vi permette di accumulare numerosi punti esperienza, che vi faranno comodo in futuro, e di sconfiggere una serie di nemici da aggiungere al Bestiary. Qui a Tomra ricordate di usare il Float all’inizio di ogni livello, e di usare il vaso che rimpingua tutti gli HP/MP: se non lo ricordate, lo trovate nella caverna a ovest del Dwarven Castle.
Quando avete sconfitto ogni tipo di nemico (Chimera Brain possono essere sconfitti anche in seguito, nel caso non riuscitae ora), dirigetevi verso il continente a sud-est, atterrate a Kokkol, e abbandonatevi agli scontri anche qui. Infine spostatevi verso la Sylph Cave, a nord-ovest, combattete i nemici che ancora non avevate sconfitto.
Ora andate al vaso di cui si parlava prima, recuperate tutti i punti status, e usate il velivolo per raggiungere Sealed Cave (nord-ovest di Tomra).

Sealed Cave

Esaminate la porta, e usate Luca’s Necklace per aprirla. Approfittate anche di quest’area per guadagnare livelli. Qui dovreste riuscire anche a sconfiggere anche le Chimera Brain. Ricordatevi di dare a Rydia la Chain Wip.

Dall’area in cui entrate prendete il percorso che va a ovest, quindi a est. Dopo la discesa esplorate l’area: a est c’è un vicolo cieco, poi proseguite a ovest e a sud fino a giungere davanti a una porta. Qui le porte sono delle trappole: quando tentate di aprile vi attaccheranno. Fortunatamente attaccano sempre in un solo modo: scelgono un bersaglio a caso e al primo turno usano il Libra, nel secondo la Ninth Dimension che lo uccide. Per superare l’ostacolo fate usare a Cecil il Draw Attack (così che scelgano sempre lui) e l’Aegis Shield (che lo rende immune alla Ninth Dimension). Questo vi evita gran parte della difficoltà. Tuttavia se non uccidete in fretta la porta, si genererà un altro nemico pericoloso. Usando il Reflect sul bersaglio (Cecil, come detto), tuttavia, la Ninth Dimension imprigiona la porta, e il combattimento finisce a breve. Entrate nella porta, raccogliete i tesori, poi uscite e proseguite a ovest, proseguite per il tracciato, risalite, esplorate l’area mancante e sconfiggete la porta per attraversarla e uscire nella prossima area. Aprite le due casse, sconfiggete le due Trap Door e andate a sud-est per passare al prossimo livello.

Muovetevi a sud, prendete la corda a ovest e scendete per un Bestiary. Risalite, e trovate molte Trap Doors a nord e una Phoenix Down est. Raccogliete il contenuto di tutte le porte, quindi usate un Cottage e salvate grazie al Save Point che trovate in una delle porte. Proseguite poi a sud, combattete altre tre porte e passate alla prossima area, che è molto ridotta. Raccogliete l’Ether e proseguite.

L’area è già mappata: raccogliete gli oggetti, liberatevi dei nemici accumulando punti exp, e passate alla successiva usando la corda a ovest.

Esplorate la zona ovest, quindi quella a est (dove trovate tre porte assassine) e passate all’area successiva. Trovate un save point: approfittatene e continuate a sud.

Dirigetevi a est, e girando in tondo esplorate l’intera area. Scendete le scale per la prossima.

Dopo l’esplorazione dell’area iniziale,puntate a nord, esplorate tutto ciò che potete e affrontate la porta. Entrate nella sala del cristallo e prendetelo. Quindi curatevi, sistemate l’equipaggiamento e preparatevi per il boss fight.

Boss: Demon Wall

Il vostro nemico è un enorme muro, ha una gran quantità di punti salute, e una volta che vi si avvicina scaglia degli attacchi mortali, da 9999 punti di danno. Usate Haste e Berserk su coloro che attaccano e fate evocare il Leviathan a Rydia,. Ppotete usare anche lo Slow sul muro e il Hastemarch se avete il Bardsong Augment.

Abbattuto il muro salvate, uscite dal dungeon, e dopo la scena d’intermezzo andate al castello di Dwarven.

Dwarven Castle

Ritornate al castello e parlate col re, dopo di che parte una scena. Al termine montate sul Falcon e dirigetevi a nord-est: cercate di atterrare sul quella sorta di vulcano in miniatura, e tornerete nel mondo superiore.
Quindi procedete a raccogliere un po’ di oggettistica lasciata indietro. Recuperate l’hovercraft a Eblan e usatelo per entrare nella Eblan cave: dove avete visto combattere Edge e Rubicante trovate l’Inferno Augment. Portate via con voi l’hovercraft e usatelo per entrare nella Mythril Cave: parlate con i personaggi non giocanti a nord e date loro il Rat Tail per ottenere un pezzo di Adamantine. Ora volate a Fabul e avvisate la moglie di Yang delle sue condizioni per ricevere il Frypan of Love. Dirigetevi poi a Troia:comprate nel Pub la Member’s Writ ed entrate così nell’area sotterranea, dove trovate il Gil Farmer Augment.
Infine dirigetevi a Baron, riposatevi, salvate e andate nella sala del trono per un combattimento.

Boss: Odin

Odin ha un attacco che porta gran danno a tutto il gruppo, lo Zantetsuken: potete intuire quando sta per attuarlo dal fatto che alza la spada sopra la testa. In quel momento usate Defend con tutto il gruppo. Usate Edge per rubare il Darkness Augment da Odin. Per il resto, combattete normalmente, evitando lo Zantetsuken e ne verrete e capo con facilità. Assicuratevi di aver rubato il Darkness Augment.
Quindi uscite dal castello e salvate.

Ritorno al mondo sotterraneo

Rientrate nel mondo sotterraneo, da sud di Agart. Dirigetevi a sud-est, trovate Kokkol’s Forge e atterrate. Entrate nell’edificio, raccogliete gli oggetti presenti al primo e secondo piano. Qui trovate un personaggio sdraiato a letto: dategli l’Adamantite, e poi la Mythgrave Blade, che passerete a riprendere più tardi.
Ora spostatevi a Sylph Cave, e andate a trovare Yang: colpitelo col Frying Pan. In seguito alla scena Rydia potrà evocare Sylph, e in più avrete le Augment Abilities di Yang. Quindi tornate a Fabul, rendete il Frying Pan alla moglie di Yang, e riceverete in cambio un pugnale, utile come oggetto da lancio per Edge.

Mysidia

All’ingresso in città l’Elder vi verrà incontro in una nuova scena.
Al termine avrete una vascello per poter raggiungere la luna. Esplorate la vostra nuova nave. Badate solo a non parlare ora con il Chocobo Robot, perché per un bug il gioco potrebbe crashare.
Quando avete preso confidenza con le opportunità della nave e i comandi, partite verso la luna.

The Moon

Dopo l’allunaggio, la prima area da visitare è quella sorta di caverna che trovate a sud. Trovate numerosi Livingway qui: cercate quello che vende e fate il pieno di un po’ di ogetti che possono servire: Cottage , Remedy, pozioni, Pheonix Down. Poi spostatevi nella stanza a nord-est, dove trovate il Level Lust Augment.
Ritornate al velivolo e atterrate nell’area sopraelevate che potete scorgere a est del palazzo di cristallo. Da lì parte l’unica via per accedere al palazzo.

Lunar Tunnel

Sbarcate, scendete per le scale ed entrate nei tunnel a ovest. Proseguite a nord, fino al bivio. A est trovate una Golden Apple, difesa da due Prokaryotes e un Eukaryotes. Il ramo ovest è però quello che porta all’uscita; lungo il sentiero trovate una deviazione a est che vi guida a due casse. Trovate l’uscita in fondo al sentiero.

Vi ritrovate sulla superficie: per entrare nel tunnel successivo andate a est, quindi quando non potete fare altro, svoltate a sud.

Esplorate l’area a sud, poi proseguite a ovest: dovete solo seguire il sentiero. Dopo di che vi ritrovate in superficie: andate verso il palazzo di cristallo e salvate.
All’interno, andate a ovest e ripristinate i punti salute, quindi a est per ripristinare i MP.
Infine avanzate al centro dell’area per far partire una scena. Al termine Fusoya e nel vostro gruppo. Non analizzate il cristallo per ora, ma entrate nel velivolo lunare e recatevi verso l’area a forma di anelli. Atterrate su quello più esterno ed entrate nel dungeon.

Lair of the Father

Qui è bene che facciate attenzione ai nemici, perché sono davvero tosti.
Partite andando a sud fino alla cassa con i Genji Gloves. Tornate sui vostri passi e proseguite a est, lungo il sentiero che curva a nord. Esplorate il sentiero nascosto. In fine tornate indietro e svoltate a sud per la prossima area.

Quest’area è realmente difficile. Probabilmente è bene che torniate alla nave a fare il pieno di HP e MP prima di proseguire. Dall’area iniziale andate a ovest. Dopo la curva a nord trovate una cassa. Date la Genji Armor a Edge e proseguite a est, per un Genji Helmet, anche questo per Edge. Infine imboccate lo stretto percorso a nord, che vi conduce a un combattimento ostico. Affrontate un Behemoth. Questi contrattacca sia gli attacchi fisici, che quelli psichici. Limitatevi agli attacchi fisici. Con Rosa e Fusoya usate il Blink prima su Cecil, quindi su tutti gli altri. Con Edge usate il Mirage. Sfruttate Fusoya e il Bless Up per non rimanere a corto di MP, e sempre Fusoya, insieme a Rosa, per guarire tutto il gruppo, quando il Blink è attivo. Con Cecil ed Edge naturalmente non dovete far altro che attaccare. Dopo aver sconfitto il Behemoth proseguite a nord per la prossima area.

Muovetevi in direzione sud e vi imbatterete in un Behemoth. Dopo averlo sconfitto proseguite a sud, la strada curva a ovest e vi imbattete in un altro Behemoth. Infine proseguite a nord, per andare incontro al boss fight.

Boss: Bahamut

Il Mega Flare di Bahamut si scatena quando il conto alla rovescia raggiunge lo zero.
Nel frattempo lanciate lo Slow sul nemico con Fusoya, quindi, sempre con lui, lo Shell sul gruppo. Mentre Rydia evoca il Leviathan attaccate con Cecil e Edge. Quindi Rosa può lanciare l’Haste sul gruppo, mentre Fusoya come al solito usa Bless Up, per mantenere alti gli MP. Quando il conto alla rovescia arriva uno pensate solo a usare il Defend con tutti, e proseguite gli attacchi dopo il Mega Flare.

Vinto il combattimento potete evocare il Bahamut. Ora è arrivato il momento di tornare alla vostra nave, salvare e recuperare la salute. Esaminate ora il cristallo e partirà una scena durante la quale tornate sulla Terra.

Tower of Babil

Dirigetevi di nuovo alla torre di Babil. Dopo la scena entrate nel dungeon. Ricordate che non potrete tornare sui vostri passi per recuperare oggetti o aree non mappate questa volta! Se volete completare il bestiario dovrete anche sconfiggere qui ogni tipo di nemico. Notate che sono tutti di tipo robotico: l’arma migliore sarà dunque il Thunder.
Dal luogo in cui siete atterrati muovetevi a nord, e scendete al livello inferiore.
Qui avete solo da esplorare la piccola zona in cui vi trovate, poi scendete.

Seguite il cammino intorno alla cassa, poi proseguite ovest, raccogliendo gli oggetti. Dalla cassa con l’Ether proseguite a nord, raccogliete lo Yoichi Arrow. Al bivio prendete la strada a ovest, quindi sud fino alla cassa con la Siren. Da lì a nord trovate il passaggio per il prossimo livello.
In quest’area avete di fronte a voi tre diramazioni: le due laterali conducono a delle casse, quello centrale porta al livello inferiore.

Seguite il sentiero in direzione sud, appena possibile svoltate a nord, dove arrivate a una cassa e a un save point. Affrontate l’Armor Construct, usate un Cottage e salvate se lo volete. Proseguite, esplorate tutto e imboccate il passaggio per la prossima sezione. Giunti nel centro di questa nuova area parte un combattimento.

Boss: Elemental Archfriends

Dovrete affrontare Scarmiglione, Cagnazzo, Barbarica e Rubicante uno di seguito all’altro.
I primi due non necessitano di troppe energie: utilizzate la medesima strategia usata nel precedente incontro con loro, e ne verrete a capo senza difficoltà.
Con Barbariccia le cose si fanno complicate: non avete più Kain per fermarla mentre assume la forma del tornato. Tamponate la mancanza usando Heal con Rosa e Fusoya dopo il suo attacco nella forma di tornado. Evitate gli attacchi fisici e fate evocare il Leviathan a Rydia: un paio di volte dovrebbero bastare.
Infine, la differenza tra questo scontro con Rubicante e il precedente è che ora contrattacca col Firaga e non più col Fira. Usate la strategia usata prima, tenete la salute di tutti alta per evitare dipartite, e sfruttate anche qui il Leviathan.

Al termine di questo scontro, procedendo a nord ne affronterete subito un altro. Perciò salvate prima di proseguire. Sappiate che dopo aver sconfitto questo boss lascerete quest’area per non visitarla mai più. Questa è l’ultima occasione per rimediare a oggetti, aree o nemici lasciati indietro.
Proseguite dunque a nord spogliate Fusoya dell’equipaggiamento e assegnate a Edge il comando “Throw” (lancia) al posto di “Steal” (ruba). Quindi avanzate per fare iniziare lo scontro con la CPU del gigante.

Boss: CPU, Attack Node & Defense Node

Le tre parti del boss svolgono compiti diversi. L’Attack Node attacca, con un Laser Barrage che infligge pesantissimi danni. Il Defense Node non fa altro che curare le tre parti. La CPU non agisce finché le altre due parti non sono state distrutte: a quel punto scaglia un attacco verso un singolo elemento del gruppo da 9999 punti di danno, e rigenera anche le altre due. Il vero problema è che l’ordine d’attacco delle tre componenti è del tutto casuale, perciò è impossibile sviluppare una strategia che funzioni tenendo conto dei suoi attacchi. Tuttavia, la difficoltà più grossa arriva dall’attacco col laser, che in un paio di colpi può uccidere tutto il party. Nel caso in cui il nemico decida di usarlo ripetutamente dal primo turno, ricaricate il combattimento.
L’Attack Node è dunque il primo da eliminare, seguito dalla CPU e dal Defense Node.
Partite perciò con Cecil ed Edge all’attacco sull’Attack Node, fate evocare Ramuh a Rydia, mentre Rosa e Fusoya lanciano il Curaja dopo che il Laser Barrage ha fatto danni nel gruppo. Se questo attacco fa troppi morti, lanciate lo Shell con Cecil prima di attaccare. Dopo aver eliminato l’Attack Node, spostate l’attenzione sulla CPU, usando la medesima strategia, e infine sul Defense Node, che non opporrà resistenza. Questa è una spiegazione molto generale della tattica da usare: cercate di ottimizzarla a seconda dei pattern d’attacco che il nemico deciderà di usare.

Dopo la scena che segue la fine del combattimento, tornate a giocare nei panni di un bambino. Parlate con Cecilia, quindi uscite e andate a est. Parlate con gli abitanti, poi vedrete Kluia vicino a uno specchio d’acqua: andate a parlare con lui. Dopo la scena d’intermezzo, tornate in casa e andate a sinistra per parlare con Cecilia per far partire una serie di scene. Al termine del lungo racconto non potete fare altro che esaminare il cristallo e tornare sulla luna. Qui parte un’altra scena. Quando finisce tornate sulla Terra, atterrate a Eblan e recuperate il Falcon.

Preparativi finali

Baron Castle
Avvicinate la torre ovest, ed entrate nella porta di fronte ad essa e salite le scale. Lì trovate un soldate, parlate colui e vi darà il +50% HP Augment. Poi dirigetevi a Kokkol’s Forge.

Kokkol’s Forge
Trovate un nuovo negozio qui. Quindi parlate con Kokkol, il quale vi donerà una nuova spada: Excalibur. Assegnatela ovviamente a Cecil. Potete anche passare a recuperare la Mythgrave Blade dall’uomo a cui l’avevate affidata in precedenza. Ripartite poi verso Feymarch.

Feymarch
Giunti a Feymarch, andate subito a casa di Whyt, parlate con la madre, la quale vi donerà il Piercing Magic Augment.

Preparativi lunari

Ora avete ultimato tutti preparativi, tornate alla Lunar Whale, la vostra astronave, esaminate il cristallo, e tornate sulla Luna, per la parte finale del gioco.
Prendete il cammino che vi conduce al palazzo di cristallo, entrate, recuperate tutti i punti salute a ovest e gli MP. Raccogliete gli oggetti luminosi che vedete a terra: sono Augment, e il numero varaia a seconda di quanti ne avevate lasciati a Fugoya. Quindi salvate, poi spostatevi a nord, al centro della sala, da dove raggiungerete i sotterranei lunari, il vostro ultimo dungeon.

Lunar Subterrane

Questo è il dungeon finale del gioco: ovviamente è parecchio difficile e i save point sono distribuiti col contagocce. Avete il Teleport e un castello dove salvare, eventualmente.

Dall’ingresso, salite le scale a nord e proseguite a est: qui nel muro trovate un passaggio segreto. Percorretelo tutto lungo le sue svolte, prima a ovest, poi a sud: infine trovate una cassa, apritela e un Giant Soldier vi tenderà un imboscata. Recuperate il Black Grab nella cassa, tornate all’area iniziale e questa volta andate a ovest, percorrete un altro passaggio segreto, dove trovate un varco verso il lato opposto della mappa: lì trovate l’ingresso per la prossima area.

Esplorate la zona d’ingresso, quindi muovetevi a nord. Raccogliete il Sage’s Staff dalla cassa: per farlo dovrete sconfiggere un Dark Sage e due Moongoddesses. Dopo proseguite fino al portale, entrateci e vi ritrovate dal lato opposto della mappa. Esplorate quest’area, comprese le due zone senza uscita a ovest, infine prendete le scale per il prossimo livello.

Esplorate l’area e proseguite a nord., fino a che non trovate una sorta di piattaforma. Sostituite l’Excalibur di Cecil con la seconda arma più potente. Quindi lanciate un Float e cliccate sulla spada che vedete in terra.

Boss: White Dragon

Il drago contrattacca col Quake, quindi fintanto che avete il Float i suo contrattacchi non vi sfioreranno. Tuttavia gli attacchi fisici vi faranno molto male, state pronti a curarvi. Se Rosa è in possesso dell’Omnicast Augment fatele lanciare il Blink su tutto il gruppo e lo Slow sul drago. Attaccate normalmente con Edge e Cecil, quest’ultimo può usare anche il Protect, se necessario. Evocate Bahamuth con Rydia, mente sfruttate il Jump con Kain.

La vittoria d questo scontro vi farà ottenre la Murasame. Ora proseguite a sud per raggiungere la prossima area. Oppure prendetevi una pausa e tornate al castello per rigenerarvi e salvare.

Lunar Subterrane

Continuate a sud, procedete oltre le scale, svoltate poi a est dentro un passaggio segreto che vi conduce fino a un Dragon Helm. Proseguite a est per trovare altre due casse, quindi ritornate sui vostri passi fino alle scale ignorate in precedenza e scendete.

Andate a raccogliere le Artemis Arrows a est, poi tornate indietro fino a trovare la svolta a sud. Prendetela e seguitela a est fino a che vi conduce in una stanza dove raccogliete un Elixir. Uscite e proseguite prima a est, poi a sud e infine a ovest per trovare l’accesso alla prossima area.

Appena entrati trovate due case indicate sul touch screen. Svoltate poi a sinistra per l’uscita: raccogliere l’oggetto contenuto nella cassa evoca un Behemoth. Trovate più sopra la strategia per sconfiggerlo. Proseguite a est ed entrate nell’area successiva.

Avanzate a sud lungo le scale, seguite la curva a ovest e passate oltre la porta. Giunti alla cassa apritela: come abitudine è un’imboscata. Vi attendono due Blue Dragon.. Fate attenzione a questo combattimento, può essere piuttosto ostico. Dopo aver sconfitto i due draghi entrate nella porta a cui siete passati davanti poco fa.

Seguite il percorso a nord, che potete vedere poiché l’area è già mappata. Lì trovate un passaggio segreto che punta a est, in fondo vi trovate una cassa con un Protect Ring (forse il miglior oggetto difensivo del gioco). Proseguite attraverso un altro passaggio segreto a est e vi trovate di fronte a due uscite. Per il momento imboccate quella a sud.: lì trovate una cassa contenente una Crystal Mail, protetta da un Behemoth. Ora ritornate indietro e prendete l’altra uscita.

Andate subito a est, e giungete in prossimità di un’altra cassa. All’interno ci sono dei Crystal Gloves, ma sappiate che aprirla evocherà un Red Dragon. Il combattimento che ne seguirà sarà estremamente difficile, e senza un gruppo intorno al livello 65 è praticamente impossibile venirne a capo. Potete dunque rimandarlo a più tardi se non ve la sentite ora. Sappiate comunque che per vincere è necessario che Rosa lanci un Berserk su di lui, per impedirgli di usare il Thermal Ray. Ad ogni modo, oltre la cassa trovate a ovest un’area da esplorare e la porta per la sezione successiva.

Qui trovate l’intera area già mappata: aprite la cassa e proseguite oltre. Qui proseguite a ovest: aprite la cassa e sconfiggete il Dinozombie che verrà evocato. Poi proseguite a nord e poi a est verso l’area successiva. Lì dovete solo raccogliere il tesoro dalla cassa e tornare all’area precedente: prendete infine le scale a sud per scendere al livello inferiore.

Iniziate andando a raccogliere la Fuma Shuriken a ovest. Tornate poi a est, dove trovate anche lì un Fuma Shuriken. Scendete le scale verso sud, poi prendete il sentiero a sinistra verso una cassa. Da lì proseguite a ovest, camminate sul ponte invisibile. Una volta sorpassato proseguite prima a ovest, quindi a nord e infine a est: dovreste trovarvi davanti un passaggio segreto. Entrate.

Raccogliete la Golden Apple dalla cassa. Poi entrate nel portale a est. Da lì, trovate un altro portale a nord. Entrate e proseguite a nord, per trovare un’altra cassa e un altro Behemoth a protezione. Sconfiggetelo, i punti esperienza sono importantissimi a questo punto. Dopo lo scontro trovate un portale a nord che vi conduce a un save point. Salvate, provvedete a riempire la barra della salute e poi, se volete, tornate a recuperare eventuali casse lasciate sul percorso. Altrimenti andate a esaminare la spada a est per un combattimento con un boss.

Boss: Dark Bahamuth

Lo scontro parte con un Mega Flare del Bahamuth. Cercate di essere ad un livello intorno al 70 per far sopravvivere tutti gli elementi del gruppo. Poi con Rosa guarite tutto il party e lanciate Blink e Haste su tutti loro. Lanciate quindi lo Shell con Cecil e poi fatelo attaccare finchè dura l’effetto del Blink. Stessa cosa per Edge e Kain: usate l’attacco e il Jump finchè dura l’effetto del Blink. Non usate il Summon e in generale la magia con Rydia, perché Bahamuth contrattaccherà violentemente. Sfruttate invece il Flare se ha il Piercing Magic Augment.

Dalla sconfitta del Dark Bahamut guadagnate il Ragnarok.

Lunar Subterrane

Ora dovete tornare sui vostri passi, fino alla cassa dove avete raccolto il Cottage, da lì stavolta svoltate a est.

Trovate una cassa sul touch screen: apritela e sconfiggete il nemico che viene evocato. Poi tornate a sud, e svoltate a nord per la prossima zona. Qui dirigetevi a sud, poi a est: trovate delle scale che conducono a un save point. Esaminate la cassa dietro questa stanza, rigenerate appieno la salute e salvate. Via aspetta un boss fight. Appena usciti svoltate a est, giunti in un nuova stanza uscite in direzione nord ed esaminate la lancia.

Boss: Plague Horror

Ignorate il Doom lanciato dal nemico: al livello a cui siete dovrebbe bastare che attacchiate con tutti i membri del gruppo per ucciderlo prima che il conto alla rovescia scada.
Equipaggiate su Kain la lancia che avete ottenuto, usate un Cottage, salvate e proseguite nella stanza a est. Appena vi entrate vi troverete ad affrontare un altro boss.

Boss: Lunasaur

Tenete a mente che può usare Confuse o Silent. Inoltre risponderà al primo attacco con un Reflect. Tuttavia non è un avversario che vi possa impensierire eccessivamente giunti a questo punto. Lanciate lo Slow con Rosa, che poi si occuperà di guarire, attaccate con gli altri membri, eccetto Rydia, che evocherà Bahamuth.

Lunar Subterrane

Nelle due casse che rimangono sul luogo del combattimento trovate due Ribbons. Sono degli ottimi equipaggiamenti, tra i migliori del gioco. E’ utile che ne assegniate uno a Rosa; l’altro è a vostra discrezione. Ricordatevi di salvare prima di proseguire.

Dalla stanza del Lunasaur continuate a est, quindi a nord, infine a ovest. Trovate delle scale a sud, scendete al prossimo livello. Avvicinandovi al boss finale continuerete a sentire nell’aria la musica tipica dei combattimenti contro i boss. Non curatevene, avanzate a est, scendete le scale che vedete a sud, quindi dirigetevi a ovest, finchè non incontrate una cassa. Da lì andate a sud, quindi a est. Prendete la prima svolta a sud in cui incappate,e quando vedete la spada sul piedistallo sapete cosa vi attende.

Boss: Ogopogo

Al suo primo attacco Ogopogo scaglia un Deluge, ma tutto il vostro party dovrebbe rimanere in vita. Lanciate un Curaga con Rosa per guarire tutti, quindi non appena le è possibile uno Slow su Ogopogo e un Haste su tutto il gruppo. Attaccate con Cecil (dopo uno Shell) ed Edge, sfruttate il salto di Kain e il Bahamuth che può evocare Rydia.

Sconfiggendo Ogopogo vi siete guadagnati la Masasume, la spada sul piedistallo. Siete a un passo dalla fine, salvate e proseguite. Scendete a sud, da lì prendete la strada a ovest fino alla fine dell’area.

Lunar Subterrane

Dall’ingresso continuate a ovest, quando giungete alle scale scendete a sud. Da lì svoltate a est, raccogliete il tesoro nella cassa a sud e quindi puntate a ovest. Svoltate a sud, e poi ancora a ovest, dove trovate un’altra cassa. Infine muovetevi a est, per l’area successiva.

Da dove vi trovate andate a ovest, girate a sud. Svoltate poi a est, e nuovamente a sud. Ora a ovest avete l’ingresso all’area della battaglia finale.
Se avete esplorato totalmente l’area di gioco otterrete ora il Treasure Hunter Augment.
Muovetevi a nord, e partirà la scena che precede lo scontro.

Boss: Zeromus

Questa strategia funziona con un party vicino al livello 80.
All’inizio, impartite il comando Steal a Edge: se volete affrontare una seconda volta il gioco, dovete assolutamente rubare ora la Dark Matter a Zeromus per battere poi il boss opzionale. Altrimenti partite pure col combattimento.
Attaccate con Cecil e usate il Jump con Kain. Non appena Zeromus usa il Black Hole lanciate lo Slow con Rosa (altrimenti fate usare a tutti uno Spider Silk). Ripetete questa operazione ogni volta che Zeromus lancia un Black Hole. Premunitevi anche contro l’altro suo attacco, il Big Bang: potete sapere che sta arrivando dal fatto che Zeromus inizia a tremare. Preparatevi a usare Heal con Rosa. Rydia purtroppo non può essere di grosso aiuto per il fatto che Zeromus respinge ogni Summon o attacco magico: lasciate che usi gli Item mentre Cecil, Kain ed Edge attaccano.
Quando Zeromus usa il Meteor vuol dire che siete a un passo dalla vittoria: Curaja con Rosa per guarire i feriti e Phoenix down per rivitalizzare i vostri compagni abbattuti. Un’altra serie di attacchi (sfruttate la possibilità di lanciare di Edge) lo dovrebbe stendere per sempre.

Ora gustatevi la scena finale, avete finito Final Fantasy IV.