8.8

Redazione

8.1

Lettori (35)


  • 33
  • 2
  • 61
  • 1

Dungeon DefendersLa Soluzione di Dungeon Defenders 0

Come difendere i vostri dungeon? Qui tutte le informazioni!

Attenzione

La soluzione è basata sulla versione americana per PC del gioco. Potrebbero esserci delle divergenze dalla versione italiana e/o per altre piattaforme.

Prima Mappa - The Deeper Well

Strategie Generali
Cominciate il vostro percorso collocandovi nei pressi delle scale, con l'obiettivo di difenderle. Passate dunque a bloccare i soggetti che provengono dalle zone laterali; da lì giungeranno i nemici durante le successive ondate. Nel caso in cui disponiate di un monaco, potrete utilizzare Ensnare Aura per coprire l'intera zona di gioco in un solo colpo. Nel caso in cui disponiate di una cacciatrice, potrete invece sfruttare le trappole di gas per rallentare i soggetti che provengono dai lati.

Prima Ondata
Visualizzate anzitutto la mini-mappa premendo il tasto "Shift". Potrete notare come tutti i nemici provengano da quasi una sola zona di gioco; per arrivare al cristallo, dovranno procedere lungo due rampe di scale. Consigliamo di posizionare una buona parte del vostro esercito proprio nei paraggi di queste scale, così da "bloccare" tali punti d'accesso - i nemici sono obbligati a passare in zona per raggiungere il cristallo. Create dunque le torri dei missili magici nei pressi della parte alta delle scale.

Seconda Ondata
I nemici cominceranno qui a prevenire da due nuovi punti di spawn, ma - in ogni caso - dovranno percorrere le scale per raggiungere la vostra posizione. Cominciate subito a prestare attenzione agli arcieri: essi sono in grado di sparare verso le vostre torri, spesso da lontano - è dunque consigliabile cercare di sfruttare le vostre capacità di movimento laterale per evitare i loro colpi, nonché cercare di colpirli da lontano. Ricordatevi inoltre di riparare quanto più spesso possibile le torri danneggiate - cliccando con il tasto destro e scegliendo l'apposita opzione.

Terza Ondata
Analoga alla seconda, eccettuata la numerosità dei nemici, stavolta ancora più ampia. Dovreste ormai essere in grado di proteggere senza problemi le scale, dunque consigliamo vivamente di proteggere con forza il cristallo. E' inoltre probabile che abbiate ormai raggiunto il secondo livello di capacità; consigliamo vivamente di collocare la maggior parte dei punti esperienza in "Tower Health" e "Tower Damage". Consigliamo inoltre di costruire due torri ai due lati del cristallo, cercando di "spaziarle" in maniera regolare.

Quarta Ondata
I nemici cominceranno qui a giungere praticamente da ogni lato. Saranno inoltre in grado di "spezzettare" il loro attacco. Disporrete ora della possibilità di creare una barriera magica. Posizionate anzitutto una di esse davanti alle vostre torri da quattro millimetri, su entrambi i lati. Dunque, nei pressi di ciascun angolo, create una barriera di mana, nonché una torre subito dietro ad essa. Completata questa operazione, dovreste disporre di una sufficiente quantità di postazioni difensive. Consigliamo dunque di procedere alla difesa degli arcieri.

Quinta Ondata
Non si tratta di un'ondata particolarmente diversa dalle precedenti, l'unica difficoltà aggiuntiva è data dalla presenza di due orchi che scedono dalla zona centrale. Dovreste disporre ancora di sei unità difensive, se volete è possibile creare due torri difensive aggiuntive, posizionandole negli immediati paraggi del cristallo per ottenere una difesa aggiuntiva. Per quanto concerne la fase di combattimento "offensiva", consigliamo vivamente di eliminare per prima cosa gli orchi.

Seconda Mappa - Foundries and Forges

Strategie Generali
Avrete inizialmente una grande disponibilità di mana. Non sarà tuttavia possibile effettuare alcun upgrade, fino a che non avrete raggiunto almeno un livello pari a 5. Per questo motivo, dovrete evitare di "sprecare" del mana nell'utilizzo di abilità standard, a meno che non stiate per morire. Infatti, dirigere il mana verso l'upgrade delle torri risulta fortemente più benefico per il proseguo con successo della missione. Elencheremo di seguito due possibili strategie per riuscire a completare con successo tale mappa.

Prima Strategia: Difesa nei pressi del Respawn
Trattasi di una strategia particolarmente adatta ai giocatori specializzati nel multiplayer, e che utilizzano almeno 3 giocatori. Spesso e volentieri, dovrete "designare" un soggetto allo svolgere uno specifico ruolo - ad esempio, l'Apprendista dovrà posizionare le sfere di fuoco e i missili magici sparsi per la zona di gioco, per poi ritorarsi e tornare a coprire la zona est. Tra i pro di questa strategia, potrete notare la completa assenza di "confusione" per quanto concerne i ruoli dei diversi soggetti; tra le questioni negative, si ha la possibilità che - una volta che l'avversario sarà riuscito a penetrare aldilà delle vostre difese - egli riesca facilmente a prendere possesso di uno dei cristalli. Dovrete dunque collocare un po' di "blocchi" nei pressi dei cristalli medesimi, per evitare l'ulteriore procedere dei nemici verso il loro obiettivo.

Seconda Strategia: Formazione a Quadrato
Una seconda strategia vi vede fare riferimento alle quattro zone "nodali" che i nemici devono forzatamente attraversare per raggiungere il cristallo. Tali zone nodali dovrano in qualsiasi modo essere da voi controllate, chiaramente tale controllo risulta più semplice se/quando avete a disposizione quattro giocatori da utilizzare all'uopo. Tra le positività di tale approccio, si può segnalare la generale vicinanza delle zone assegnate - di conseguezna, se/quando qualcuno necessiterà di aiuto, potrà essere prontamente aiutato. Tra i punti cruciali e potenzialmente negativi, si ha chiaramente lo spargersi delle torri tra quattro possibili zone di gioco. Tuttavia, poiché - come prima indicato - vi sarà sempre la possibilità di trovare aiuto, non vi troverete a dover affrontare questo problema così spesso.

Video - Trailer di Lancio

Dungeon Defenders - Il trailer di lancio Dungeon Defenders - Il trailer di lancio

Terza Mappa: Magus Quarters

Strategia Generale
Tale mappa presenta tre chiare "strozzature"; i giocatori dovranno dunque distribuirsi lungo la mappa stessa in maniera tale da sfruttarle appieno. E' possibile collocare delle torri sulla piccola e vicina rampa di scale, spezzando in due le varie "strozzature" - tuttavia, non si tratta per forza di una strategia da raccomandare. Due sono le strategie che si possono generalmente individuare:

Prima Strategia: Difese Esterne
Lasciate che i nemici salgano le scale, per poi bombardarli senza pietà con dei missili magici, conditi cno sfere infuocate e tutte le altre armi capaci di essere "lanciate" di cui disponete nel vostro arsenale. Poiché i nemici tendono ad "infilarsi" nel vicino piccolo sentiero, le vostre torri potranno tranquillamente sparare sempre in quella direzione, senza avere paura di non riuscire a colpire gli avversari.
Tra le conseguenze positive di tale tecnica, si ha la possibilità di utilizzare con frequenza le trappole e le zone d'aura, data la vostra lontananza dal cristallo. Tra le conseguenze negative, si ha l'alto rischio di cadere nella lava, sopratutto se cercherete di viaggiare spesso lungo la zona di gioco per andare ad aiutare uno dei vostri compagni.

Seconda Strategia: Difese Interne
Troverete nei paraggi ben tre punti che fungono da "strozzatura" - i propositi sono analoghi a quanto visto per la strategia precedente, l'unica reale diversità sarà data dalle necessità di muovere leggermente verso l'alto il vostro gruppo di uomini. Tra i vantaggi di questo approccio, si ha il veloce accesso alle strozzature, di conseguenza potrete con facilità aiutare i vostri compagni di squadra. Tra i contro, si ha una certa restrittività nelle modalità di utilizzo delle torri - non sarà così semplice impiegare le trappole e le auree; i nemici si troveranno inoltre più spesso vicini al cristallo.

Le Trappole
Questo livello introduce in maniera definitiva l'utilizzo massiccio delle trappole. Mentre i nemici procederanno lungo le scale, andranno spesso a colpire delle mine di prossimità, indebolendole prima di raggiungere la "strozzatura". Tenete presente che i nemici non posso fermarsi ed attaccare in maniera diretta queste mine - di conseguenza, il loro utilizzo sarà molto diverso rispetto alle torri Fireball "standard".
Quando gli avversari raggiungeranno la zona centrale, andrà ad attivarsi la Trappola di Gas e l'Aura di tipo Ensnare; in questo modo gli avversari verranno considerevolmente rallentati, di conseguenza una combinazione di "Electric Aura" e "Harpoon Turrets" vi consentirà di uccidere i nemici. Coloro che riusciranno a scappare verranno poi bloccati dalle barriere di aculei, mentre gli altri giocatori li terminano.
Volendo riassumere l'effetto generale delle trappole, si ha da una parte la loro capacità di infliggere danni ad un'intera area di gioco (altresì denominata come "Effetto Prossimità"), dall'altra la loro capacità di rallentare i nemici lungo delle zone di gioco sufficientemente ampie - in pratica, gli avversari verranno costantemente rallentati e danneggiati, una combinazione di effetti per loro letale.

Quarta Mappa: Alchemical Laboratory

Strategie Generali
Anzitutto, nonostante possa apparire come una raccomandazione troppo "anticipata", dovrete tenere in considerazione la comparsa di un boss nei pressi del cristallo in corrispondenza della decima ondata. Sarà dunque bene cominciare a dirigere fin dall'inizio una buona quantità di soldati verso questa zona. I nemici provenienti dalle zone di respawn a nord e a sud potrebbero comunque dirigersi in qualsiasi direzione (non vi è un percorso prefissato che tenderanno a seguire); la strategia generale per questo livello vi vede costruire i vari armamenti in zone quanto più possibili vicine, facendo inoltre in modo che le torri vengano puntate verso il cristallo in maniera diretta, in previsione dell'arrivo del boss.
Cominciate dunque a costruire una sufficiente quantità sia di torre, sia di trappole basate sul gas. Esse vi consentiranno di rallentare notevolmente i nemici, facendoli tuttavia comunque giungere all'interno del raggio delle vostre torri, le quali potranno poi occuparsi di bombardarli con dei letali colpi che non lasceranno loro alcuna speranza. Consigliamo inoltre di collocare una Electric Aura nei pressi della parte centrale della zona di gioco: essa consentirà di danneggiare lentamente ma inesorabilmente quasi tutti i nemici che verranno a trovarsi nei paraggi della zona stessa, un metodo infallibile per ottenere una sicura vittoria.
Questa strategia generale dovrebbe essere sufficiente a superare almeno le primei 8-9 ondate di avversari. Fatto ciò, dovrete cominciare a prepararvi per affrontare il boss (evitate una preparazione troppo tardiva - risulterebbe essere quasi sicuramente una scelta letale.

La Preparazione al Boss
Dopo aver opportunamente collocato le vostre difese, cominciate a costruire degli edifici offensivi sfruttando tutti i punti che vi sono rimasti. Potrete tranquillamente costruire delle torri "Magic Missile" piuttosto deboli, tuttavia sarà sempre consigliabile cercare di disperderle per bene lungo tutta l'area di gioco. Cercate inoltre di fare sì che siano sempre puntati verso il cristallo stesso, sicché - non appena il boss uscirà - voi abbiate una potenza di fuoco aggiuntiva. Sarebbe anche consigliabile posizionare delle torrette di tipo "Harpoon" in maniera tale da coprire sia le scale, sia il cristallo (praticamente, dovrete posizionarle giusto a metà tra le scale e il cristallo). Nonostante il vostro obiettivo principale sia la difesa del cristallo, dovrete cercare di "spargere" lungo tutta la zona di gioco le vostre costruzioni difensive, poiché dovrete evitare che il boss colpisca il cristallo mentre cerca di attaccare...voi!
Nel caso in cui il vostro party contenga un evocatore, consigliamo di fargli evocare alcuni arcieri al posto delle torrette dotate di arpioni - pur essendo più deboli delle torrette, sono in grado di girarsi velocemente di 360°, mossa che vi permette di attaccare i nemici provenienti da tutte le direzioni - specialmente dalle scale - tenendo al contempo d'occhio il cristallo!

Boss
Combattendo contro il boss, dovrete prestare forte attenzione alle sue batterie di tipo "Tesla" - quando si staranno ricaricando dovrete infatti fare in modo che il boss si sposti in direzione opposta rispetto al cristallo; evitate tuttavia di posizionarvi per eccessivo tempo direttamente davanti a lui, i suoi colpi di spada possono mettere direttamente KO dei giocatori non dotati di un'armatura davvero eccezionale.
Quando/se lo vedrete sparare delle fiamme, dovrete cercare di spostarvi lateralmente alla massima velocità possibile, poiché un'esposizione di soli 3 secondi può essere sufficiente ad uccidere il vostro personaggio. Tenendo presente questi due accorgimenti, e avendo posizionato le torrette come vi abbiamo indicato nei paragrafi precedenti, dovreste essere in grado di sconfiggerlo con la dovuta velocità. La Soluzione di Dungeon Defenders

Quinta Mappa - Servant Quarters

Strategie Generali
Il livello può essere considerato piuttosto semplice: non sono presenti sorgenti e/o pozzi di lava, vi trovate all'interno senza alcun boss che vi insegue, e avete da proteggere due cristalli. Come in tutti i livelli di tipo analogo, la metodologia di gioco generale vi vede cercare di costruire le vostre barriere nei pressi dei punti di "strozzaggio". Per capire come posizionare al meglio gli oggetti, è inizialmente utile cercare di spezzettare la mappa in una zona ovest, sud, ed est.

Area Ovest
Potrete qui notare due punti di respawn separati, uno a nord e uno a sud. Occuparvi della zona nord risulta piuttosto semplice, è consigliabile costruire una torre di blocco ad uno dei suoi estremi, sicché essa vada a fungere da zona di "strozzaggio" per il passaggio dei nemici. Passando alla zona sud, la questione diventa più complessa: i nemici sono in grado di superare più facilmente le vostre barriere difensive; consigliamo vivamente di collocarle nei pressi del punto più "stretto" di tutta la zona di gioco, è l'unico in grado di assicurarvi una protezione quantomeno decente dall'arrivo degli avversari. Le altre due "strettoie" andranno invece protette con dei meccanismi di secondo livello, come ad es. un blocco di aculei. Sconsigliamo inoltre l'utilizzo di Ensnare o di trappole basate sul gas, non sono in grado di fermare gli avversari abbastanza velocemente.

Area Sud
Zona complicata, data la presenza di ben tre zone di respawn, nonché il suo essere zona "centrale" della mappa stessa - di conseguenza, la maggior parte dei nemici riusciranno in un modo o nell'altro ad arrivare in zona. Per fortuna, la strettoia tende a consentirvi un certo razionamento dei nemici, potrete in tal modo controllare il loro tempo di arrivo.
Ensnare Aura risulta qui essere una magia molto utile, poiché vi consente di utilizzare una quantità minore di torri d'attacco - liberando "spazio" per posizionarle in altre zone. L'obiettivo generale consiste nell'usare le Ensnare Aura per rallentare i nemici, sicché essi non riescano a raggiungere le torri d'attacco (e di conseguenza a distruggerle).

Area Est
Ignorate le trappole e le auree durante le fasi iniziali; potrete subito notare che i nemici provenienti da i punti di spawn a est tenderanno a concentrarsi in punti specifici. Consigliamo dunque di cominciare subito a costruire delle torri difensive proprio nei pressi di tali punti, collocando dietro ad esse invece delle torri di attacco. Si tratta, in linea generale, della strategia di gioco che "paga" maggiormente, nonostante possa sembrare quasi semplicistica.
E' inoltre possibile collocare un po' di mine di prossimità (almeno cinque) nei pressi delle zone immediatamente adiacenti ai punti di respawn. In questo modo, potrete uccidere la maggior parte dei nemici negli istanti immediatamente successivi alla loro entrata in scena. Vi troverete così infine a dover combattere una quantità davvero esigua di avversari, che potranno essere eliminati con veloci attacchi diretti.

Sesta Mappa: Castle Armory

Strategie Generali
Si tratta di una mappa complessa: sono presenti dei punti di respawn sia lungo la sua zona ovest, che lungo la sua zona est. I nemici in zona si troveranno a camminare lungo il pavimento e/o a salire le scale; dati questi due possibili punti di accesso, sarà necessario provvedere allo sbarramento di entrambi, posizionando degli appositi soggetti nei pressi di entrambe le zone che fungono da "strozzatura".
Per riuscire ad ottenere il successo, tutti i vostri personaggi dovranno cercare di mantenere sempre la postazione iniziale, nonché cercare di combattere in maniera "attiva". Possono essere identificate due modalità atte a portare a termine con successo la mappa, di seguito le esplicheremo entrambe.

Prima Strategia: Pianificazione in Sette Punti
Localizzate anzittuto il percorso intrapreso dai nemici visibil a ovest. Posizionate dunque una torre di blocco proprio a metà di tale percorso, nonché una certa quantità di torri d'attacco subito dopo tale metà. I quattro giocatori dovranno dunque posizionarsi cercando di creare una specie di "quadrato": il giocatore migliore dovrà posizionarsi nei pressi della zona maggiormente in alto; un secondo sulla destra, un terzo sulla sinistra, e il quarto si occuperà della zona sud.
Questa strategia presente svariati pro: anzitutto, disponendo di un buon evocatore, riuscirete a "bloccare" quasi tutti i nemici quasi subito dopo il loro momento di respawn. In secondo luogo, potrete aiutare il procedere di tale strategia tramite la costruzione di alcuni edifici a nord capaci di sparare un raggio laser "fisico". Tuttavia, nel caso in cui stiate giocando tramite utilizzo dell'usuale apprendista-monaco, potreste incontrare delle problematiche relative all'eccessiva "dispersione" dei vostri uomini lungo l'intero campo di battaglia, dispersione che purtroppo non può in alcun modo essere evitata.

Seconda Strategia: Pianificazione in Sei Punti
La strategia si basa sulla tendenza dei nemici a nord a "dividersi" sempre in due flussi per andare a destra e/o a sinistra, unendosi poi ad alcuni dei vostri nemici che provengono dal punto di respawn a ovest oppure ad est. Proprio in questo virtuale "punto d'unione" tra i due flussi, sarà consigliabile collocare la zona di difesa; subito aldilà di essa dovrete poi posizionare due torri d'attacco. Per quanto concerne i nemici al piano superiore, la difesa dovrà essere effettuata seguendo i canoni già in precedenza esplicati.
Sarà inoltre sempre necessario fare in modo che l'area sud sia al sicuro dagli attacchi nemici, sicché non sia necessario esaminarla molto spesso. Per ottenere tale obiettivo dovrete muovere le barriere nei pressi della zona di respawn.
In generale, questa strategia può annoverare tra i suoi "pro" la presenza di una formazione notevolmente più "stretta", la quale permette di operare con notevole meno confusione. Sarà inoltre molto più semplice occuparvi dei nemici senza utilizzare delle classi peculiari come l'Evocatore. Per quanto concerne i punti negativi, dovrete forzatamente correre parecchio per mantenere sempre in buono stato le vostre difese.

Settima Mappa: Hall of Court

Strategie Generali
Mappa di dimensioni davvero notevoli, che di conseguenza richiede un discreto ammontare di pianificazione per poter essere superata con successo. Anche qui, possono essere identificati essenzialmente due possibili metodi per procedere: uno di essi vi vede attaccare tutto ciò che appare nella zona di gioco, immediatamente dopo la sua comparsa. Il secondo vi vede invece essere notevolmente più cauti, dovrete dunque attendere che i nemici vi raggiungano e solo dopo attaccarli.

Prima Strategia: Uccisione al Punto di Respawn
Per impiegare questa strategia, sarà necessaria una pianificazione dettagliata. Potrete scegliere se costruire delle torri d'attacco in primo luogo, per poi combattere direttamente la prima ondata; oppure se costruire delle torri-blocco leggermente in lontananza rispetto alla zona di gioco principale, per poi collocarvi nei pressi delle "strozzature" ed eliminare gli avversari che vi raggiungono in zona.
Dato che ogni vostra barriera può contenere al massimo 1-2 torri d'attacco, dovrete fare in modo che ogni giocatore sia "distribuito" in maniera tale da svolgere un compito ben preciso: uno dovrà osservare la parte alta della zona di gioco, uno la sinistra, uno la parte bassa. Il giocatore rimanente potrà dunque osservare la zona all'estrema destra; tutti loro dovranno focalizzarsi sull'eliminazione dei nemici che più si avvicineranno alla barriera. Nel caso in cui un Ogre riesca ad avvicinarsi particolarmente, almeno tre giocatori dovranno correre a difendere la barriera da esso attaccata!
Tra i punti favorevoli della strategia, si ha la tendenza dei nemici ad essere sufficientemente "sparsi" lungo la zona di gioco. Tra i punti negativi, si ha che nel caso in cui un Ogre riesca a superare una delle vostre "strozzature", potrà poi raggiungere una delle altre torri d'attacco con notevole facilità, creando in tal modo una specie di "reazione a catena" molto negativa.

Seconda Strategia: Avvicinamento e lancio di una Palla di Fuoco
Questa strategia vi vede creare le barriere di blocco più potenti nei pressi delle due zone all'estrema sinistra; la motivazione è piuttosto semplice - solo lì saranno presenti ben due strozzature, e le potrete così sfruttare al massimo. Collocate dunque tutto il resto degli oggetti difensivi nei pressi delle zone adiacenti. Sulla destra, bloccate invece l'accesso alle scale, posizionando subito aldilà di esse una torre adibita all'attacco. Attenzione alla possibilità che avvenga una specie di "dispersione" - consigliamo di posizionare alcune torri d'attacco anche nei pressi del cristallo a est.
Tra i "pro" generali di questa strategia, si ha la possibilità di evitare dei movimenti eccessivi lungo la zona di gioco, caratteristica particolarmente evidente quando/se non disponete di quattro giocatori. Tra i punti negativi, si ha la tendenza ad accumulare un eccessivo numero di nemici nella zona di gioco, specialmente se le torri non dispongono di statistiche particolarmente buone.

Video - Trailer di Debutto

Dungeon Defenders - Trailer di debutto Dungeon Defenders - Trailer di debutto

Ottava Mappa: The Throne Room

Una delle mappe più complesse del gioco, specialmente a causa della sua natura asimmetrica - la quale causerà una tedenza a cercare di "correggere" la mappa stessa, facendole assumere una struttura simmetrica. Si tratta di un grosso errore, dato che il boss giungerà sempre e comunque dai paraggi del tappeto blu - di conseguenza, sarà necessario costruire una maggior quantità di difese proprio in questa zona. I nemici provenienti dalla zona di spawn nord non procederanno mai lungo il grande corridoio principale; infatti, la loro forte "attrazione" verso il cristallo li farà spesso procedere lungo la strada più corta - e dannosa, dato che voi sarete sempre pronti ad accoglierli e infliggere loro notevoli danni. In linea generale, la mappa può essere considerata come composta da una parte est (il tappeto rosso) ed una parte ovest (il tappeto blu). La maggior parte dei nemici appariranno proprio da queste due "estremità", di conseguenza non dovrete preoccuparvi eccessivamente della zona nord.

La Prima Ondata
Per respingere la prima ondata di avversari sarà necessario creare un blocco di tipo prettamente difensivo nei pressi della zona nord, associato ad una torretta ad arpione nei suoi immediati paraggi. Effettuate dunque dei periodici upgrade della torretta e dell'arpione, e non andrete ad incontrare alcun problema di sorta.

Il Tappeto Blu - Ovest
Lungo il livello superiore, consigliamo di posizionare una torre d'attacco anti-aerea. Dunque, collocate delle barriere-blocco nei pressi delle zone all'estrema sinistra. Passando al livello inferiore, collocate una torre in grado di sparare sfere di fuoco, la quale avrà come obiettivo l'infliggere dei danni "diffusi".

Il Tappeto Rosso - Est
Dato che il boss giungerà da questo lato, le difese a disposizione saranno forzatamente meno pregnanti. Consigliamo di collocare delle barriere "standard" nei pressi del livello inferiore, con l'aggiunta di una singola torre capace di sparare delle sfere di fuoco. Posizionate dunque delle barriere con associati degli aculei nei pressi del livello superiore. La torre che sparare le palle di fuoco nel livello più basso non subirà eccessivi danni, posto che combatterete spesso e volentieri direttamente attorno ad essa.

Boss: Goblin Mecha
La debolezza del nemico è concentrata in maniera chiara lungo la sua parte posteriore; infatti, non solo non riuscirà ad attaccarvi quando sarete in quella zona, ma spesso potrete notare l'apertura di una grata che - se colpita - andrà ad infliggere una quantità di danni esattamente doppia rispetto allo standard. Dunque, una buona strategia vi vede usare un personaggio abbastanza "pesante" per distrarre il nemico, facendo in modo che tale soggetto venga attaccato a ripetizione; in questo modo, le torrette-arpione si andranno ad occupare senza problemi del nemico principale.

Nona Mappa: Royal Gardens

Strategie Generali
Si tratterà in questo caso della vostra prima mappa realmente "grande". Sono presenti ben tre cristalli, ognuno di essi può essere raggiunto da tre diversi possibili sentieri, tutti percorribili senza problemi dai vostri avversari.
Per questo motivo, la strategia più efficace vi vede tentare di eliminare i nemici mentre si trovano nei pressi di una "strozzatura" lungo il sentiero, piuttosto che costruire delle ampie difese in svariati punti della zona di gioco, in maniera a volte inutile, data la possibilità dei nemici di deviare verso un altro più semplice percorso. In generale, possono essere identificate due diverse strategie

Prima Strategia: Camperare nei pressi del punto di Respawn
Posizionandovi nei paraggi della zona di respawn dovrete procedere alla costruzione di una barriera di aculei, per poi collocare dietro ad essa alcune torri d'attacco. Una di esse dovrà forzatamente essere una torre capace di sparare palle di fuoco, unica tipologia in grado di infliggere danno ad un'ampia zona di gioco. Tra le caratteristiche positive di questa strategia, si ha la capacità di tenere sotto contemporaneo controllo ben cinque punti di respawn. Tra le caratteristiche negative, si ha necessità di disporre di torri sufficientemente grandi e potenti, in caso contrario i nemici potrebbero riuscire a sorpassare le vostre difese e raggiungere il cristallo più a ovest.

Seconda Strategia: Approccio Cauto
Preferendo tale approccio dovrete partire con la costruzione di alcune torri-blocco nei pressi delle "righe" all'estremo superiore e all'estremo inferiore della zona di gioco. Dunque, posizionate alcune torri capaci di sparare delle sfere di fuoco nei pressi della parte più a nord dell'area di gioco, così da creare uno spazio di fuoco a forma di cono, capace di colpire tutti i nemici che si trovano nei paraggi. Ripetete poi la medesima procedura con una torre a sfere di fuoco da collocare nella zona sud. Passando alla parte sinistra, consigliamo di collocare dei blocchi di tipo "bouncer" nella zona più in alto e in quella più in basso, essi serviranno a respingere direttamente i grandi gruppi di nemici che si avvicineranno periodicamente a questa zona. Sarà dunque consigliabile collocare delle torri magiche subito dietro a tali blocchi, preferibilmente in grado di sparare delle sfere di fuoco.
Tra le positività di tale strategia, si ha la possibilità da parte dei giocatori di muoversi in continuazione tra i cristalli per liberarsi dei nemici. Tra le problematiche strategiche, si ha la tendenza ad una penetrazione da parte del nemico nei pressi del cristallo ovest, nonché un requisito di maggiori abilità organizzative, data la notevole difficoltà di coordinazione.

Decima Mappa: The Ramparts

La mappa può sembrare inizialmente un po' confusionaria, ma potrete quasi subito notare come tutta la "colonna" di nemici tenda a convergere verso il centro della mappa stessa. Di conseguenza, vi potrete limitare a posizionare dei grandi blocchi in quella zona; una buona scelta può essere rappresentata dalle torrette con arpione. Sconsigliamo di posizionare una difesa nei pressi del corridoio vicino al respawn più in basso di tutti - nonostante possa apparire invitante, collocare le difese più vicine ai due cristalli vi consente di eliminare gli avversari che tendono a "convergere" verso quella posizione, di conseguenza non sarà necessario correre come degli ossessi lungo la mappa.
Ora, uno dei primi problemi di cui vi dovrete occupare sarà il continuo dirigersi verso il vostro cristallo da parte delle Wyvern. Cercate di seguirne una e memorizzare dunque il sentiero stesso, tutte le altre seguiranno esattamente il medesimo percorso! Dovrete dunque collocare delle torrette-arpione lungo tale percorso, le quali andranno progressivamente ad indebolire le Wyvern, che poi potranno essere definitivamente eliminate dal vostro intervento.
Per quanto concerne il resto del campo di battaglia, potrete velocemente notare come la sua zona ovest tenda ad essere popolata da un maggior numero di nemici, di conseguenza è consigliabile posizionare lì delle torri di blocco, coniugate come usuale da alcune torri di attacco - preferibilmente basate sull'emissione di sfere di fuoco. Date inoltre un'occhiata al ponte, notando la presenza di due grandi fori al suo centro: collocando dei blocchi di tipo "Bouncer" in zona, potrete sbalzare dei nemici verso questi fori ed eliminarli velocemente e semplicemente, senza eccessivo dispendio energetico.

Undicesima Mappa: Endless Spires

Nonostante la presenza di una grande quantità di curve lungo tutta la mappa, sarà possibile identificare solo tre "veri" punti-strozzatura. Anche in questa mappa dovrete vedervela con delle Wyvern che cercheranno di attaccare direttamente il vostro cristallo. Come in precedenza, seguite la prima che apparirà, carpendo così i segreti del suo percorso. Collocate dunque svariate torrette-arpione nei paraggi di tale percorso. Di solito, la maggior parte delle Wyvern tenderà ad apparire dalla zona nord-ovest della mappa.
Per quanto invece concerne la sezione sud, la semplicità la farà da padrona: collocate delle torri-blocco nei pressi della parte più bassa delle scale, nonché delle torri d'attacco nei pressi della loro cima. Non saranno necessari altri accorgimenti speciali, un setup di questo tipo dovrebbe permettervi di trionfare senza eccessivi intoppi.

Dodicesima Mappa: The Summit

Finalmente, la mappa finale! Vi troverete a difendere una quantità davvero considerevole di "strozzature" - ve ne sono ben sette lungo la mappa. Tuttavia, per vostra fortuna, i nemici non risulteranno essere troppo complessi da eliminare, con una eccezione: il boss finale!
Tale Boss è un dragone volante, il quale non apparirà neppure sulla vostra mappa: si muoverà infatti in cerchio all'esterno della zona di gioco ove voi potete camminare, gettandosi poi periodicamente verso l'interno. Ciò significa che le vostre "torri" standard risulteranno essere piuttosto inutili contro questo tipo di avversario, a meno che non abbiano un raggio d'azione davvero elevato; sarà dunque più sensato dirigerle verso i nemici "minori", sicché voi possiate concentrare le vostre energie principali verso l'eliminazione del dragone.
Anche per questo livello possiamo identificare due possibili strategie generali.

Prima Strategia: Basata sulla Velocità
Dovrete qui cercare di posizionare le vostre difese quanto più possibili vicine al cristallo. Osservate i due cristalli più in basso: nei pressi della parte subito a nord di essi, consigliamo di collocare un "blocco" standard, senza alcun rinforzo - solo pochi nemici riusciranno infatti a raggiungere questa zona.
Nei pressi delle aree che vi vedranno difendere principalmente "dall'alto", consigliamo di posizionare una torretta di tipo "Bowling Ball": essa andrà a rotolare verso i nemici, schiacciandoli. In generale, una strategia che si rivela essere adeguata per tutte le postazioni sopraelevate vi vede costruire delle torri di blocco spaziate in maniera eguale, poi collocare subito dietro ad esse una torretta "Bowling Ball", sicché i nemici vadano prima ad interagire con il blocco, per poi essere schiacciati dalla sfera. Per quanto concerne le usuali torri di tipo "Fireball", esse risultano principalmente utili grazie alla loro capacità di infliggere dei danni "diffusi", ma non permetteranno alcun vantaggio strategico di tipo peculiare.
Per quanto concerne i pro ed i contro di questa strategia, tra i pro si ha la semplicità e facilità di interazione, dato che tutti i giocatori potranno semplicemente raggiungere ogni "strozzatura", di conseguenza potranno manovrare senza problemi i loro personaggi. Tra i punti "contro", si ha che i giocatori dovranno andare a danneggiare il boss in maniera diretta, senza l'assistenza da parte delle torri!

Seconda Strategia: Accampamento con Respawn
Questo tipo di strategia si basa essenzialmente sul posizionamento dei vostri uomini più "prestanti" proprio negli immediati paraggi delle strozzature più evidenti. Collocando in zona i vostri "tank", e posizionando a loro assistenza anche una notevole quantità di torrette, potrete subito notare come i nemici non abbiano più alcuna alternativa per poter riuscire a raggiungere i cristalli - dovranno forzatamente passare in zona.
Il vantaggio principale di questa strategia è dato dalla possibilità di collocare delle torri di attacco proprio nelle vicinanze della zona ove apparirà il boss, in tal modo esse vi consetiranno di ottenere una potenza di fuoco notevolmente maggiore nel combattere l'avversario principale.

Boss: Ancient Dragon
Lungo la mappa, potrete notare una discreta quantità di enormi "balestre": si tratta degli oggetti che dovrete utilizzare per sparare al dragone mentre si muove in cerchio lungo l'esterno della mappa. Una volta che lo avrete colpito, egli andrà ad atterrare nella mappa di gioco per tentare di rigenerarsi, e voi lo potrete colpire di nuovo. E' comunque possibile tentare di infliggere dei danni al nemico mentre egli sta volando, ma la quantità di danni risulterà sempre essere bassa, dato che pochissimi colpi andranno effettivamente a segno. Durante il suo volo, egli tenderà a sparare delle sfere di fuoco verso la mappa; tali sfere colpiranno solo raramente i cristalli - di solito, saranno mirate verso di voi o eventualmente verso una delle vostre torri difensive.
E' dunque chiaro che il metodo migliore per procedere all'eliminazione del boss vi vede sparare a ripetizione con la balestra non appena egli cadrà giù: i vostri soggetti specializzati nell'attacco da lontano dovranno posizionarsi nei pressi delle scale e sparare a ripetizione, evitando di essere colpiti dall'"alito" del nemico. I combattenti corpo-a-corpo dovranno caricare e attaccare direttamente la testa, per poi saltare lateralmente non appena l'avversario darà segno di voler dare un'alitata di fuoco. Avendo sconfitto l'Ancient Dragon, potrete dire di aver completato la modalità principale di gioco!

Soluzione Video - Playlist

Clicca qui per la playlist!

Soluzione Video - The Deeper Well

Soluzione Video - Foundries and Forges