Rainbow MoonLa Soluzione di Rainbow Moon 

Attraverseremo indenni l'arcobaleno!

Attenzione

La soluzione è basata sulla versione americana del gioco. Potrebbero esserci divergenze dalla versione italiana.

Verso le South Gate Mines

Prima di procedere, consigliamo di attendere un pò per ottenere una maggiore familiarità con la cittadina, nonché con i suoi abitanti ed associati mercanti. Consigliamo inoltre di provare ad utilizzare l'accampamento, vi servirà per curare le ferite e velocizzare il cambiamento tra notte e giorno. Sarebbe inoltre buona cosa riuscire a raggiungere un livello pari ad almeno 4 o 5, distruggendo tutte le piccole api che si trovano lungo la mappa dell'isola. Parlate dunque con Meridion nei pressi della parte ovest del villaggio, conversando dunque con il personaggio non giocante nei pressi della foresta a nord.
Recuperate dunque la scaletta da Merridon. Procedete dunque avanti superando i nemici, andando poi a parlare con Ed Orable. Prelevata la sega, potrete procedere ulteriormente attraverso l'isola, tagliando gli alberi che ostruiscono il vostro passaggio. Fatevi dunque strada verso il successivo gruppo di nemici. Parlate con Adeephi, all'esterno del portale verde. Prelevate le torce, poi - utilizzando il curatore per azzerare le eventuali ferite - procedete verso l'interno delle miniere.

South Gate Mines

Prestate immediatamente attenzione ad i Wannabe Heroes; si tratta di nemici potenzialmente molto potenti, che vi potrebbero causare seri problemi nel caso in cui non utilizzate il comando di difesa. Il loro turno d'attacco sarà diviso in due fasi, consigliamo di sfruttare inizialmente il vostro scudo per "pararvi" durante la prima fase, respingendo dunque in velocità l'attacco. Continuate dunque a procedere verso sud-ovest distruggendo tutti i presenti, poi ancora sud, portando con voi le pozioni. Consigliamo di evitare gli incontri casuali, vi porterebbero via eccessivo tempo senza fornire dei particolari vantaggi.
Procedendo dunque verso la fine del dungeon, è possibile che vi troviate a dover battagliare contro 8-10 eroi in contemporanea. In tal caso, consigliamo di utilizzare un gruppo di tattiche "standard" per liberarvene velocemente, ovvero - come prima elencato - attendere un loro attacco, pararlo con lo scudo, procedendo dunque al contrattacco. Avrete in questo modo sufficiente spazio per poter parlare con un personaggio non giocante di nome Saarthon. Vi darà una chiave, che dovrete dunque portare con voi per procedere lungo il gioco; lo potrete incontrare poi nei pressi del villaggio Cassar.
Uscite dalla miniera usando la scorciatoia, tirando la leva. Giunti nuovamente a Merridon, parlate con l'ennesimo personaggio non giocante di sesso femminile, nei pressi del pozzo. Avendo preso la scaletta, potrete procedere attraverso la successiva sezione della quest principale, raggiungendo Ed Orable.

Video - Trailer di lancio americano

Thief Citadel

Cercate anzitutto di mantenere sempre tutte le torce accese, fino a quando non avrete recuperato una magia che vi consente di attivare le luci. Procedete poi attraverso il dungeon, cercando di mirare immediatamente all'uccisione degli Earth Golem: si tratta di soggetti dotati di enormi quantità di punti-vita, di conseguenza la loro uccisione richiederà delle tempistiche piuttosto lunghe. Sono inoltre deboli agli attacchi da parte di balestre, che potrete effettuare senza problemi di sorta. Procederete dunque al combattimento contro il Ladro; si tratta di una specie di eroe "finto", notevolmente più potente rispetto agli altri. Comincerà immediatamente a fuggire non appena i suoi punti-vita si abbasseranno sotto un certo livello. Dovrete dunque accertarvi di riuscire a colpirlo a ripetizione prima della sua fuga.

Boss: Crystal Lord
La battaglia vi vedrà combattere contro ben 9 nemici in contemporanea, quantomeno selezionando la modalità "Hard". Ignorate inizialmente le api, focalizzandovi quasi unicamente sui Golem di Terra. Avendoli uccisi - come già avete imparato a fare - procedete a focalizzare i successivi attacchi sul Crystal Lord, partendo da un livello quantomeno pari al 6. Attenzione particolare va riservata ai suoi attacchi da lontano! Cercate sempre di schivarli, anche bloccarli vi causerebbe una quantità notevole di danni.

Riportate dunque il fiaschetto a Stella. Attendete che il tempo superi le 00:31. Procedete verso il pozzo, attivatelo per cominciare la battaglia con lo Sniper Imp. Consigliamo, anche in questo caso, di utilizzare il vostro scudo per parare i primi colpi e rispondere dunque senza pietà.

Isle of Euran

Procedete verso ovest, raggiungendo il viatico che conduce al porto. Utilizzate la chiave, conversando dunque con il soggetto incaricato dell'utilizzo della barca. Dategli 13 monete per ottenere la possibilità di utilizzare il mezzo. Continuate verso la costa ad ovest, seguendo i punti esclamativi sulla mappa. Raggiunto Gorodo, ve la dovrete vedere con gli scheletri. Attenzione alla loro capacità di infliggere dei notevoli danni corpo-a-corpo: dovrete necessariamente proteggervi per evitare grossi problemi. Consigliamo di utilizzare su di essi la vostra abilità "Painful aim", cercando al contempo di mantenere Trisha ad una certa distanza.

Casa di Meneres

Ora, consigliamo di andare a recuperare un po' di Mojo di Gorodo, nei pressi della sezione nord-ovest della costa del vento, all'interno di una cassa. Respinti i ladri, recuperate il Mojo per poi fare velocemente ritorno verso Gorodo. Vi verrà ora richiesto di raggiungere la casa di Meneres; Gorodo vi donerà anche la chiave per raggiungere Orad. Procedendo avanti grazie all'aiuto della guardia, parlate anche con i personaggi non giocanti nei dintorni. Continuate verso ovest raggiungendo Meneres. Egli vi donerà la chiave per entrare nel suo dungeon. Dovrete dunque procedere attraverso i vari Warp, cercando di raggiungere il boss - sarà necessario eliminare tutti i "cani pazzi" posti a guardia delle leve - in pratica, dovrete colpire velocemente ed in sequenza tutte le leve presenti in zona. Ricordate inoltre che, quando gli HP dei Mad Dogs saranno particolarmente bassi, egli potranno andare ad utilizzare ben due diversi turni d'attacco. Sfrutteranno il primo per colpirvi, e il secondo per fuggire velocemente. Accertatevi dunque di riuscire anche voi a colpirli prima della loro improvvisa fuga!

Boss: Zhaytray
Per questa battaglia, vi dovrete focalizzare sui cani pazzi. Non dimenticate inoltre di utilizzare il "boost" di forza su Baldren. Cercate di mantenere sempre in vita Trisha; si tratta di un compito potenzialmente difficoltoso, ma dovreste riuscire a farcela, dato che dovreste disporre di una sufficiente quantità di pozioni "risparmiate". Giunti a questo punto del gioco, vi troverete ad affrontare degli scheletri piuttosto deboli, dunque potrete eliminarli senza preoccuparvene troppo. Il boss principale, Zhaytray, è quasi esclusivamente specializzato nel corpo a corpo - dunque consigliamo di sfruttare principalmente il vostro scudo, per poi rispondere velocemente con attacchi di tipo corpo-a-corpo. Avendo messo KO Zhaytray, potrete aumentare la velocità della battaglia riportando in vita Trisha. In questo modo, l'intero processo dovrebbe velocizzarsi in maniera notevole; focalizzatevi poi sugli scheletri non appena Zhaytray sarà stato messo KO. Prelevate dunque tutto il bottino, cercando di "finire" il ladro, ottenendo dunque una ricompensa. Continuate poi avanti per affrontare il successivo boss.

Boss: Death Bone
Un buon metodo generale per completare tale livello consiste nell'indebolire progressivamente i nemici, cercando tuttavia al contempo di lasciarli in vita, sicché Death Bone non riesca in alcun modo a raggiungere direttamente i vostri personaggi. Tuttavia, non è così semplice riuscire ad attuare una strategia di questo genere: sarà necessario un posizionamento peculiare. Cominciate dunque inizialmente a colpire i Walking Bones - un numero totale pari a 3.
Passate dunque al Death Bone vero e proprio. Si tratta di un soggetto specializzato nel combattimento a corto raggio; di conseguenza, una tattica sempre utile vi vede cercare di rimanere sufficientemente lontani, specialmente utilizzando Trisha. Quando, invece, sfrutterete Baldren - consigliamo di procedere ad attacchi più diretti, data la sua maggiore resistenza è anche possibile rischiare di più.

Hopper Forest

Avendo sconfitto Death Bone, potrete recuperare l'elmo di Dozeru. Dozeru si unirà al party; procedete verso la città, recuperando la nuova armatura ed equipaggiamento. Sarà ora necessario effettuare un level-up per superare il castello di Temwall, che compone il successivo dungeon. Attenzione ad un nuovo tipo di nemico, i Monodrone: sono in grado di muoversi molto velocemente, ma - al contempo - possono essere eliminati con relativa facilità. E' tuttavia necessario fare attenzione al loro attacco laser, in grado di "agganciarvi" ad una specifica zona di gioco e causare di conseguenza dei danni davvero notevoli. I loro attacchi corpo-a-corpo sono inoltre particolarmente feroci.
I Gelatin sono in grado di infliggere dei danni corpo-a-corpo davvero notevoli; sono inoltre capaci di "dividersi" in altri Gelatins, andando così ad aumentare notevolmente la difficoltà del combattimento (un gelatin morto si può tramutare in 3 successivi gelatin). Fortunatamente, ogni gelatin avrà solo metà degli hp di un "originario"; ciò significa comunque un aumento del 150%. Prelevate comunque la chiave Ocher, poi procedete attraverso i Monodrone. Portate i rimasugli della chiave alla guardia all'esterno. Riparerà la chiave, sicché voi possiate raggiungere la successiva sezione del castello. Fatevi ulteriormente strada verso nord, distruggendo tutto ciò che si trova nel vostro sentiero. Raggiunta la sala del trono, provate a parlare con "Red Death", il soggetto rosso gelatinoso visibile al suo centro.

Boss: Red Death
Consigliamo di utilizzare Baldren come leader; accumulate le pozioni, nonché i vari semi per ritornare in vita. Consigliamo inoltre di occuparvi in primo luogo delle gelatine, per poi passare direttamente agli scheletri. Quando sarà rimasto solo il boss "principale", consigliamo dunque di sfruttare tutte le pozioni da voi finora accumulate per recuperare una quantità di HP sufficiente e colpire senza pietà il boss medesimo.

Battaglia di Gorodo

Nonostante vi troviate a combattere contro un singolo avversario, tale battaglia non viene "contata" come un combattimento contro un boss. Gorodo è in grado di infliggere una quantità notevole di danni, e a lui verranno assegnati ben 3 turni d'attacco, così come una quantità di punti-vita davvero notevole. Sfruttate inizialmente i vostri attacchi più potenti, indirizzandoli in maniera diretta verso Gorodo. Consigliamo specialmente di utilizzare Dozeru e Baldren come attaccanti "corpo-a-corpo", cercando inoltre di posizionare Trisha sufficientemente all'esterno del raggio d'azione del nemico. Combinando queste due semplici strategie, dovreste riuscire a terminare la battaglia con successo senza eccessivi patemi d'animo. Procedete dunque avanti per combattere contro il Glow Golem.

Boss: Glow Golem
Si tratta di una battaglia tipicamente considerata come complessa; ciò che conviene generalmente fare è tentare di "agganciare" il Golem, sicché egli non si possa in alcun modo muovere dalla sua posizione attuale. Combinate inoltre degli attacchi di tipo Baldrens, Star Fury e Earth Crusher. Continuate ad eseguire tali attacchi fino alla dipartita del Golem.

Boss: Namoris
Come ormai usuale, dovrete procedere seguendo i punti esclamativi lungo la vostra mappa di gioco, completando le varie "missioni" che vi verranno assegnate da ogni personaggio non giocante. Raggiungerete una specie di piccolo dungeon. Al suo interno vi troverete a dover utilizzare dei "warp" - consigliamo di sfruttarli quanto più frequentemente possibile. In ogni caso, per completare del tutto il dungeon, sarà necessario uccidere ogni nemico presente in zona e procedere attraverso tutti i warp. In tal modo, raggiungerete in maniera automatica il boss - ovvero Namoris.
La battaglia, per vostra fortuna, non si rivelerà essere particolarmente complessa: dovrete disporre di una quantità di pozioni sufficiente, utilizzando dunque con frequenza la "Piercing Charge" per colpire senza pietà Dozeru. Attenzione inoltre agli altri nemici sparsi per la mappa, quando/se la carica di Dozeru non sarà attiva dovrete colpire tali nemici senza pietà. Una mossa che funziona molto efficacemente risulta indubbiamente essere Baldren Star Fury; dato che essa può "agganciare", consigliamo di sfruttarla per riuscire a colpire due nemici alla volta. Focalizzatevi dunque su Namoris utilizzando quasi esclusivamente Baldren, cercando un contatto di tipo corporale che favorirà notevolmente il vostro personaggio.

Boss: Assassin
Seguite le segnalazioni completando i vari obiettivi. Entrate dunque nel dungeon, liberatevi dei nemici e tirate le varie leve in zona. Raggiungerete molto velocemente l'Assassin. Per questa battaglia, consigliamo di evitare con tutte le forze il contatto diretto con l'Assassin; uccidete prima tutti gli altri nemici in zona, andando poi ad attaccare il boss principale. Cercate dunque di focalizzare tutti i vostri attacchi "migliori" sull'Assassin, comprando al contempo una grande quantità di pozioni e di semi, nonché di erbe per aumentare i vostri punti-magia. La Soluzione di Rainbow Moon

Windy Snowland

Avendo sconfitto il boss, seguite ulteriormente i punti esclamativi per continuare avanti. Avendo superato il deserto, raggiungerete un'ampia area nevosa.

Boss: Hell Hound
Parlate con il mercante per cominciare questa battaglia. L'avversario disporrà di una notevole quantità di punti-vita; dovrete cercare di "tenere" le vostre mosse migliori per poterle usare durante questa sfida, in caso contrario potreste incontrare delle difficoltà non indifferenti! Consigliamo dunque prima di massimizzare i vostri punti-vita utilizzando una grande quantità di pozioni, per poi colpire senza pietà il vostro avversario. Dopo la battaglia, otterrete nuovamente l'Hellhound, e potrete donarlo al mercante Rafadel. Egli vi aprirà dunque la via in avanti. Avvicinatevi dunque al villaggio Fjordawik, parlate con Iocas, dunque con Maatha - il soggetto a forma di animale. Dovrete dunque vedervela con Slodian, un altro nuovo avversario.

Boss: Slodian
Liberatevi anzitutto degli Steel Golem; passate dunque a Slodian. Consigliamo di usare immediatamente "Haste" sui vostri personaggi, nonché di castare delle magie in grado di proteggerli in maniera duratura. Sfruttate dunque grandi quantità di pozioni suoi vostri personaggi, nonché erbe e semi. Dopo aver raggiunto la vittoria, conversate con Iocas. Vi darà la chiave della Montagna Dimenticata. Procedete lungo il passaggio a est, arrivando ad un dungeon.

Altri nemici da eliminare, sfruttate dunque Baldren. Raggiunta la fase finale del passaggio infinito, arriverete alla Forgotten Peak.

Forgotten Peak

Prima di iniziare il dungeon, consigliamo di raggiungere almeno un livello pari a 45-50, indispensabile per riuscire a superare il dungeon senza dovervi sforzare in maniera eccessiva. Sfruttate ripetutamente i vostri curatori per evitare di incorrere in eccessivi danni causati dai soggetti nei dintorni. Raggiungerete dunque Namoris.

Boss: Namoris
Data l'estrema velocità dei fantasmi, consigliamo vivamente di dare la massima priorità alla loro eliminazione. Sarà anche necessario prestare attenzione alla possibilità di rimanere "storditi". Sfruttate inoltre preferibilmente dei fulmini per distruggere i fantasmi, a cui sono particolarmente sensibili. Per quanto riguarda Namoris, si rivelerà essere piuttosto rognoso in questa specifica battaglia, dunque accertatevi di disporre di una buona difesa di tipo magico prima di procedere, nonché di castare Haste sui vostri personaggi.
Il resto dei nemici non risulterà fortunatamente essere una vera minaccia; li potrete eliminare in un secondo momento, con dovuta calma. Per quanto concerne il "livello consigliato", sarà bene aver raggiunto un intorno di 45; nel caso in cui così non sia, consigliamo di tornare indietro ed esercitarvi un po'. Comunque, otterrete come ricompensa la "Rana Magica". Saltate poi nel warp bianco per tornare all'entrata del livello. Tornate ulteriormente indietro verso Iosac in quel di Fjordawik, dando la rana magica a Slodian.
Accettate le sue scuse, poi parlate nuovamente con Iosac. Tornate nuovamente da Iosac, recuperando la rana magica "Denala". Procedete verso il cane selvaggio, e dategli la rana per farlo tornare in sé. Passate a Iocas dopo esservi curati, recuperando dunque la chiave per la sua casa, localizzabile a nord-est rispetto alla vostra posizione attuale. All'interno della casa, potrete utilizzare la chiave e raggiungere dunque il punto esclamativo, che corrisponde alla posizione di sua figlia. Otterrete inoltre l'artefatto "Ethereal Spike". Fate poi ritorno a Tondarest, accumulate un po' di Rainbow Coins, nonché scendete lungo la scaletta per raggiungere le steppe. Ve la dovrete qui vedere con un nuovo tipo di ape "malvagia" - liberatevi di tutto il resto dei nemici sullo schermo, per arrivare ad un livello pari al 50. Potrete dunque procedere verso il folletto rosso di nome Rilrom. Vi parlerà dell'ascia delle tribù, nonché di Zrah. Dovrete dunque conversare con Drajight, all'interno dell'accampamento. Continuate poi verso il successivo dungeon, ove vi attende la battaglia contro il boss.

Boss: Drajight
Trisha è probabilmente il personaggio più indicato per completare con successo questo combattimento; nel caso in cui decidiate tuttavia di non utilizzarla, consigliamo di sfruttare qualsiasi sia il vostro "secondo personaggio più potente", dato che Drajight è dotato di ben 9000 punti-vita e vi può di conseguenza creare delle notevoli difficoltà da questo punto di vista. I dintorni presenteranno inoltre un'enorme quantità di golem d'acciaio; Drajight è tuttavia estremamente potente, dunque potrete focalizzare tutti i vostri attacchi su di lui, dato che disperdere eccessivamente la vostra potenza di fuoco vi causerebbe dei seri problemi.
Attuando tali strategie, dovreste sconfiggere il boss in velocità. Prelevate dunque le medaglie attorno alla zona di gioco (esaminate ogni angolo per trovarle, senza eccessive difficoltà). Avendone prese 8, datele a Drajight. Tornate dunque da Rimrom, il quale vi darà l'ascia delle tribù. Vi indicherà anche il posizionamento di Lowritz sulla mappa - raggiungetelo e parlate con lui. Otterrete dunque la chiave per il Dungeon.

Zrah's Camp

Tirate tutte le leve per procedere attraverso il dungeon, uccidendo ovviamente anche i nemici nei paraggi. Dovreste a questo punto aver raggiunto un livello pari a - minimo - 40. Cercate di effettuare un upgrade delle vostre armature, procedendo dunque verso Zrah.

Boss: Zrah
Avversario di tipologia Golem, dotato di 130000 punti-vita, nonché difesa e forza sopra i 200 punti. Focalizzate dunque su di lui tutti gli attacchi più forti, nonché gli attacchi dei vostri soggetti più forti. Data la grande quantità di HP a disposizione del nemico, sarà forzatamente necessario un po' di tempo per riuscire a terminarelo. Nel caso in cui una grande quantità di avversari si avvicini eccessivamente, sfruttate degli attacchi in grado di colpire svariati nemici in contemporanea, tenendo sempre un occhio su Zrah. Completata la battaglia, fate ritorno a Rilrom, ottenendo la chiave-artefatto. Procedete verso est, ove si trova il Tiny Abyss.

Tiny Abiss & Thousand Eyes Dungeon

Est verso il segnale per raggiungere l'abisso. Saltate sulla nave per raggiungere la caverna "Thousand Eyes". Per raggiungerla, dovrete prima occuparvi degli scorpioni, procedendo verso nord lungo l'abisso. Saltate poi sulla zattera, proseguite verso est.
Analogamente ai dungeon precedenti, dovrete eliminare tutti i nemici collocati nei pressi dei "segnali", tirando le leve e procedendo lungo i time-warp. Distruggete anche il cristallo di livello 38 che troverete lungo il percorso, raggiungendo dunque il curatore. Farete dunque ritorno a Namoris, procedendo dunque verso la battaglia contro il boss dal medesimo nome.

Boss: Namoris
La difficotà principale che potreste incontrare nella battaglia è data dal notevole raggio d'azione che caratterizza i colpi nemici. Cominciate eliminando i fantasmi grazie a Trisha, utilizzando in maniera principale "Painful aim". Dovrete dunque vedervela con Namoris in persona. Questo soggetto è in grado di infliggere una quantità di danni per colpo davvero notevole; è purtroppo inoltre dotato di una buona quantità di punti-vita. Al contrario - e per vostra fortuna - le sue capacità di difesa sono relativamente basse. Focalizzate dunque tutti gli attacchi dei vostri personaggi su Namoris, in questo modo lo eliminerete con una certa velocità, di sicuro in maniera più veloce rispetto a quanto visto per Zahr. Per quanto concerne i danni da esso effettuati grazie alle sue capacità magiche, sarà bene portare con voi una sufficiente quantità di oggetti curativi, così da poter "rispondere" ai danni senza eccessiva difficoltà.
Dopo la battaglia, parlate con Namoris per ottenere il "Magic Socket". La quest procederà, e voi potrete così uscire dal dungeon. Tornate verso Orad, parlate con Tondarest, vi indicherà la successiva zona verso cui dirigervi, ovvero Green Heart Isle. Saltate dunque sulla zattera e procedete verso sud-est, lungo la costa di Euran. Raggiunta l'isola, parlate con Eranti (caratterizzato da un punto esclamativo sopra la sua testa). Vi dirà ove trovare le sei chiavi.
La prima vi verrà data da Eranti stesso subito dopo la conversazione. Per raggiungere la seconda, dovrete procedere verso ovest, attendendo dunque che un punto di domanda appaia "sopra" la vostra testa. Per quanto concerne la chiave di colore blu, procedete verso l'esterno rispetto alla costa di Green Heart Isle, arrivando ad una struttura simile ad una tomba. Leggermente a nord, troverete la chiave arancione - attenzione allo scorpione posto a sua guardia, da eliminare senza pietà!

Boss: Sting Spider
Procedendo verso est rispetto ad Eranti troverete questo boss, che dispone della chiave gialla. Sarà necessario eliminarlo per ottenere tale chiave. Consigliamo di sfruttare Serena, grazie alla sua notevole capacità di sferrare degli attacchi magici da lontano, nonché della "preferenza" nel combattere contro gli scorpioni. La mossa generalmente più efficace sarà "Bombing Raid", in grado di colpire una grande quantità di nemici alla volta.

Presa la chiave gialla, dovrete procedere verso la chiave violetta. Si trova nei paraggi di una roccia, direttamente a sud-est rispetto ad Eranti. Sarà comunque sufficiente un po' di pazienza per riuscire a prelevarla. Date dunque tutte e sei le chiavi ad Eranti, procedendo a questo punto verso il dungeon successivo.

Video - Trailer di presentazione

Cave of the Ancestors

Usate la chiave verde per sbloccare la prima porta, poi procedete verso la successiva utilizzando la chiave gialla, poi la chiave violetta, dunque la chiave rossa, poi la chiave blu, infine la chiave arancione. Parlate dunque con il nemico a forma di cristallo, di nome Qalan. Liberatevi di tutti i nemici nei dintorni, avendo come obiettivo l'ottenimento di un livello di esperienza pari minimo a 50. Procedete dunque verso il curatore, tirate la leva ad ovest, aprendo un altro cancello. Procedete aldià della zona di apertura del cancello, superate i barili che bloccano la via, recuperate il frammento dalla cassa. Continuate verso sud partendo dal Savanti, arrivando nei pressi di un fabbro. Continuate ancora sud, superando i barili, prendendo il frammento rosso dalla cassa dorata.

Boss: Xilib
Fortunatamente, Xilib è dotato di una quantità di punti-vita esigua rispetto agli altri boss. Liberatevi prima di Xilib stessa, per poi occuparvi degli altri avversari che la circondano. Otterrete come premio il "Orb of Delusion".
Passate dunque ad utilizzare i vostri personaggi migliori, per poi tornare velocemente in superficie. Fate ritorno da Tondarest, in quel di Orad. Parlate con Tondarest, poi procedete verso l'isola di Cassar. Parlate con la donna aldilà della staccionata marrone, poi superate velocemente i gruppi di api nei paraggi. Continuate fino al dungeon di South Port Mines. Usate sulla zona accanto a voi la chiave del magazzino, dunque prelevate il mago all'interno.
Recuperate il contenuto della cassa dorata, tornate da Stella nei pressi del Savanti. Vi aprirà al cassa, da cui potrete recuperare un Crystal Clasp. Tornate verso Tondarest, in quel di Orad - avrete ora recuperato tutti e sette gli artefatti! Date tali artefatti a Tondarest, il quale vi dirà di procedere verso il deserto di Dead Lake. Sfruttate il vicino portale. Parlate dunque con Tylwan, e saltate sulla zattera per viaggiare ulteriormente avanti. Parlate con Zerlorus, che si unirà al vostro gruppo. Tornate ora nuovamente verso Tondarest, ottenendo alcuni ulteriori ingredienti. Tondarest vi dirà dunque di cominciare a viggiare; sarà necessario procedere verso l'isola "South Pass".
Giunti nei pressi di Arilla, continuate verso sud-est. Come suggerito da Tondarest, visitate primariamente l'isola di Tscha.

Warehouse & Great Labyrinth

Consigliamo di usare il magazzino come "base" per cercare di aumentare progressivamente il livello dei vostri personaggi. E' infatti consigliabile aver raggiunto un livello almeno pari a 75 prima di procedere. Seguite dunque i segnali lungo la mappa, facendo ritorno alla casa di Limwar. Nonostante sia un boss, è molto probabile che riusciate a terminarlo senza alcuna difficoltà, data la sua esigua quantità di punti-vita - se confrontati con i vostri.
Avendo completato tale battaglia, il livello raggiunto vi consentirà con tutta probabilità di vincere la battaglia finale che vi attende. Dunque, cominciamo con il procedere fino a Broad Kennel. Sarà necessario anzitutto localizzare cinque altri oggetti all'interno di questo dungeon. Uccidete prima tutto ciò che si trova attorno a voi, così da poter procedere con maggior facilità lungo il dungeon stesso. Tirate poi le varie leve e saltate nel passaggio spazio-temporale. Dovrete affrontare ora Hyperdron, una specie di mini-boss. Se confrontato con Limwar, si rivelerà essere un nemico molto facilmente eliminabile - consigliamo dunque un approccio fortemente offensivo, non dovrete avere alcuna pietà del vostro avversario, lo terminerete dunque in 2 o 3 turni totali.
Avendo recuperato anche l'ultimo frammento di smeraldo, riunite tutti e cinque i frammenti per causare la "fusione" dello smeraldo stesso.

Mordan

Come ormai usuale, consigliamo di seguire i punti esclamativi fino a raggiungere le immediate vicinanze di Namoris. Arriverete ad un dungeon che avrà l'aspetto di una miniera - e si tratterà effettivamente proprio di una miniera. Prelevate gli ultimi ingredienti per Tondarest, dunque tornate a donarli a lui, ottenendo in cambio la staffa magica. Percorrete dunque il portale per fare ritorno a Cassar, parlando con l'uomo (poco raccomandabile) visibile accanto al portale stesso. Guardate poi il successivo filmato. Namoris apparirà accanto al portale.
Durante il successivo dialogo, Namoris comincerà a "lanciare" delle vere e proprie ondate di nemici verso di voi. Consigliamo di respingere la prima ondata facendo semplicemente ricorso al Bomb Raid di Serena. Quando giungerà dunque la seconda ondata, dovrete tentare di utilizzare delle strategie leggermente più complesse, data la notevole quantità di nemici presenti in zona; consigliamo di sfruttare principalmente il combattimento corpo-a-corpo, combinato con le armi a disposizione dei vostri personaggi, le quali dovrebbero a questo punto essere di notevole potenza - in grado di distruggere un nemico in 2-3 colpi ben piazzati. Ve la potrete dunque vedere direttamente con Namoris!

Boss: Namoris
E' quasi indispensabile che il vostro party contenga al suo interno Serena, Dozeru e Baldren. Per tutti i personaggi, il livello dovrà corrispondere quantomeno a circa 80 - è un livello che vi permette di avere una certa "sicurezza". Baldren è il personaggio in grado di infliggere in assoluto la maggior quantità di danni a Namoris; averlo all'interno del vostro party è dunque indispensabile. Per quanto concerne i vostri attacchi, l'attacco più adeguato a vostra disposizione dovrebbe essere Shield Bash.
Passando invece a Dozeru, consigliamo di utilizzare più e più volte "Knightly Lance", anch'essa mossa notevolmente efficace contro la tipologia di nemico che vi apprestate ad affrontare. Purtroppo, dopo le prime fasi "calme", Namoris comincerà ad evocare degli assistenti. Consigliamo comunque di non variare il vostro approccio, quantomeno fino a che la quantità di nemici in zona non comincerà a causarvi dei veri problemi.
Dovreste dunque riuscire a sconfiggere Namoris in una decina di minuti, ripetendo queste strategie in maniera continuativa. Dopo la sua morte, potrete completare tutte le evocazioni, e recuperare svariate ricompense, nonché godervi la scena finale!

Soluzione Video - Playlist

Clicca qui per la playlist!

Soluzione Video - L'inizio del gioco

Soluzione Video - Southport Mines