Niente più fastidiosi Nod alla gola!  0

La soluzione è basata sulla versione americana del gioco; alcuni termini potrebbero pertanto differire rispetto alla versione italiana.

Beginning of the End

Spostate la visuale in alto per individuare il convoglio. Cliccate poi sulla zona verde che vi viene segnalata ed ascoltate la spiegazione. Muovete quindi le truppe verso la zona d'incontro, poi seguite il VIP. Sconfiggete i Nod che vi attaccano a sorpresa, dopodichè costruite alcuni Hunter ed usateli insieme ai Wolf che dovreste aver già costruito in precedenza. Affrontate e sconfiggete anche il successivo gruppo di truppe nemiche con cui entrerete in contatto. Infine, in un momento di calma, costruite le Shockwave ed attaccate con queste gli Obelisk per terminare la missione.

Bad to Worse

Costruite un Defensive Crawler e, mentre lo inviate verso la destinazione indicata, mettete in produzione anche una torretta lanciamissili. Dopo aver portato anche quest'ultima in posizione, usatela per abbattere la Medusa. Costruite quindi un bunker dove segnalato ed inviateci all'interno alcuni soldati. Andate poi a raccogliere il Tiberium a nord ed in seguito inviate delle truppe a conquistare la struttura a nord. Dirigete lì il Crawler, poi continuate l'avanzata a nord, verso un'altra struttura. Conquistatela, quindi proseguite verso nord. Ingrandite il vostro esercito e scagliatelo alla conquista della base nemica. Costruite anti-aircraft per distruggere i tunnel dei Nod ad est ed ovest della prima struttura nemica assaltata.

Hard Choices

Difendete la piccola base a nord-est della vostra posizione iniziale usando degli Spanner. All'arrivo del Colonnello James potrete poi iniziare la produzione di Firehawk Airstrike con cui bombardare i tunnel nemici. Intanto costruite alcuni Orca e mandateli a nord, in difesa della vostra struttura sotto attacco Nod. Usate poi il Support Crawler per conquistare la Uplink Tower, a sud della struttura appena difesa, utilizzate in aggiunta un Defense Crawler per creare un ingegnere ed usatelo per impossessarvi dell'Avatar Husk. Costruite infine i bunker laddove segnalato e decidete se volete intraprendere l'avventura dalla parte dei GDI o dei Nod.

GDI: Spontaneous Outburnsts

Necessitate subito di un Support Crawler. Dopodichè procuratevi quante più Orca potete e mandatele verso i centri di evacuazione indicati sulla mappa. Non troverete una grande resistenza, al di là di alcuni Molotov, invero trascurabili e Basilisk: questi ultimi rappresentano la vera arma di protezione di ciascun obiettivo, perciò dopo averli abbattuti avrete la strada libera. In seguito alla ricezione di una comunicazione, la difficoltà della missione aumenta. Avrete ora a che fare con una fitta flotta di aircraft nemici. Costruite allora Hunter per tenerli a bada mentre producete ed inviate alcuni Wolf a nord per fermare la discesa della fanteria nemica. Raccogliete quindi un buon gruppo di Hunter per contrastare i Crawler dei Nod: dovete tener occupate tutte le truppe nemiche presenti sulla mappa finchè 15 bus saranno riusciti a fuggire.

GDI: Cold Hard Truth

Dopo aver schierato un Offensive Crawler, dedicatevi subito alla preparazione di qualche unità. Ben presto infatti vi ritroverete sotto attacco e se non avrete provveduto per tempo a creare un pur piccolo esercito, verrete spazzati via in breve tempo. Dopo aver respinto l'offensiva nemica spostate la vostra attenzione ad est. Lì si trova infatti il trasmettitore satellitare che costituisce l'obiettivo di questa missione. Tuttavia prima di arrivare in prossimità dell'antenna, dovrete impossessarvi di tutte le strutture circostanti, perciò iniziate a costruire un buon numero di mezzi ed unità. Mentre avanzate, uccidete i soldati Nod schierati a difesa dell'area ed impossessatevi delle torrette che usavano in precedenza: potete naturalmente usarle d'ora in poi a vostro vantaggio. Muovetevi lentamente, pulendo con estrema cautela l'area intorno a voi prima di muovervi verso la successiva. Dopo aver preso possesso del satellite, dovrete custodirlo per cinque minuti: schierate allora un Difensive Crawler e piazzate intorno alla struttura torrette anti-aircraft e quante più Zone Defender vi è possibile. Quando il vostro obiettivo verrà aggiornato, muovete parte del vostro esercito a sud e parte a nord per prendere possesso dei tank Nod.

GDI: Transport Down

Schierate l'Offensive Crawler ed iniziate a produrre truppe d'assalto e mezzi. L'obiettivo iniziale della missione è la conquista di tre pod di trasporto, disposti in tre differenti punti della mappa, ciascuno al centro di un accampamento nemico. Quel che vi serve dunque è un esercito abbastanza solido da poter sopportare un triplice assalto senza necessità di essere ricreato da capo in ciascuna occasione. Abbondate con Hunter e Striker e lanciatevi poi all'assalto. Quando sarete in controllo dei Pod, il vostro nuovo obiettivo diventerà la conquista del nodi di Tiberium per alimentare la nave. Sostituite l'Offensive Crawler con un Support Crawler, poiché in breve i Nod faranno la loro entrata in scena. Costruite ora Orca e Sheppard per contrastare le forze nemiche, concentrandovi per quanto possibile sui Crawler nemici. Così facendo infatti interromperete il costante flusso di soldati e mezzi nemici che vi si scagliano contro a cascata. Il periodo di tranquillità non durerà più di una manciata di minuti, tuttavia questo lasso di tempo dovrebbe bastarvi a guadagnare un discreto vantaggio prima dell'arrivo di un nuovo Crawler. Mandate allora le Orca in avanscoperta ed impossessatevi dei nodi incustoditi. Con i nodi di Tiberium in vostro controllo, i Nod si concentreranno ora sui vostri mezzi di trasporto: resistete, concentrandovi ancora sui Crawler nemici, fino a che il GST non verrà riparato.

GDI: Insurrection

L'obiettivo iniziale della missione vi richiede di distruggere almeno un pod nemico tra i quattro presenti sulla mappa, prima dell'arrivo dello Strike Team: avete dunque a disposizione 30 minuti. Schierate un Offensive Crawler e producete tutto ciò che può esservi utile contro la fanteria, in particolare Wolf ed altri tipi di tank, ma per iniziare gli Hunter vanno più che bene. Liberatevi allora la strada fino a poter piazzare un vostro Crawler vicino ad un nemico e concentrate l'attacco su di esso, dopodichè spazzate via le altre truppe. Questo è sufficiente a soddisfare l'obiettivo iniziale, se volete però potete spostarvi e distruggere anche altri pod nemici. Successivamente i Nod porteranno un Support Crawler nell'area, proteggendo i dintorni con un gran numero di truppe. Non ostinatevi nei tentati di distruzione, ma limitatevi piuttosto ai compiti che la missione vi richiede. Portate quindi il vostro Crawler vicino alla destinazione della vostra spedizione di trasporto ed allestite lì una buona difesa, includendo i Mastadon tra i mezzi da schierare. In questo modo potete tenere occupate le forze nemiche facendo giungere indisturbato il cargo a destinazione. Per concludere la missione, però dovrete distruggere anche i tunnel al centro della mappa. Attaccate subito i Crawler nemici nelle vicinanze e dopo averli distrutti usate gli Zone Raider per disintegrare i tunnel.

GDI: Lockdown

Nonostante vi troviate sotto assedio fin dai primi istanti senza nemmeno la possibilità di produrre truppe di rinforzo, ignorate l'assalto nemico e procedete spediti verso la torre delle comunicazioni e conquistatela. Poiché molto probabilmente i vostri soldati verranno feriti, usate gli ingegneri per curarli. Quando potete, create un esercito, composto principalmente di unità anti-fanteria e carri armati, a cui dovrete naturalmente aggiungere qualche ingegnere o qualcuno in più nel caso ne abbiate persi nell'assalto precedente. Decidete poi con quale generatore iniziare ed inviate lì le vostre truppe a spazzare via quelle avversarie, poi fate seguire gli ingegneri. Ripetete questa operazione per ciascun generatore. Infine salite a nord e distruggete tutti i veicoli lì presenti.

GDI: To Kill a Prophet

In questa missione dovete agire e pensare rapidamente, poiché il limite di tempo è di soli 30 minuti. Dopo aver schierato un Offensive Crawler, iniziate subito la produzione di Hunter. Quando ne avrete a sufficienza iniziate l'avanzata, ma tenete in coda diverse altre unità in modo da non rimanere mai sguarniti. Distruggete il Crawler nemico: da lì non manca molto alla base verso cui dovete scortare il Colonnello James. Schieratevi allora intorno alla base e sfornate nuove unità e mezzi al ritmo più veloce possibile. Proteggere la base fino a che James non deciderà di muoversi è sufficiente a soddisfare anche questo secondo obiettivo. James vi farà avanzare fino a un secondo punto di tiro, dove avrà una migliore visuale. Nel frattempo liberatevi dei tank nemici e fate saltare in aria i loro tunnel, poco oltre il Tiberium. Prima che James spari, in ogni caso dovrete conquistare il TNC Node al centro della mappa. Lasciate che le unità controllate dal computer tengano a bada le forze nemiche mentre voi controllate il vostro esercito verso il nodo. Lì nelle vicinanze concentratevi prima sulle torrette, poi sul Crawler. Fatto ciò, rimarrà giusto una manciata di nemici: finiteli, prendete controllo del nodo e lasciate che James compia la sua esecuzione dalla distanza.

GDI: For All Humanity

Dovrete subito fronteggiare un attacco da parte dei Nod, perciò iniziate immediatamente a dispiegare truppe offensive. Il tempo dovrebbe bastarvi per allestire un'armata abbastanza forte da respingere la debole offensiva nemica, tuttavia è bene che manteniate un buon ritmo di produzione anche in seguito. In breve dovreste riuscire ad assaltare e conquistare le torrette Nod poco distanti dalla vostra posizione. Avanzate, attaccate i loro Crawler e distruggeteli tutti e tre, poi spostate il vostro nelle posizioni che essi occupavano. Posizionate poi il Crawler nell'area illuminata intorno alla torre per entrare nell'ultima fase della campagna dei GDI. Schierate il Crawler difensivo e proteggetevi con torrette per proteggervi dal Crawler in arrivo e dagli aircraft. Sopravvivete quindi fino al termine del countdown.

Video Gameplay

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Nod: Things Fall Apart

Provvedete subito a creare qualche unità in grado di occuparsi delle torrette GDI che sorgono a poca distanza dalla vostra base. Contemporaneamente spostate il Crawler così da metterlo al sicuro, fuori dalla portata di tiro delle torrette. Quando sarete riusciti ad allestire un esercito numeroso spostatelo verso l'Hub nemico e conquistatelo, tenendovi vicino il Crawler nel caso vi servano rinforzi.
Usate in seguito un Difensive Crawler per scortare i pullman di rifugiati. Mantenete questo vicino ai bus, così da sfornare periodicamente unità di supporto, mentre il grosso dell'esercito procede in avanscoperta, sgombrando la strada dalle forze nemiche. Il Crawler dovrebbe produrre in questo frangente unità anti-fanteria che torneranno molti utili a breve quando vi troverete a dover domare i piccoli gruppi di Rioter. Raggiunta la zona di salvataggio muovetevi a nord dove dovete prima conquistare la barriera sonica, poi circondate e distruggete il TCN Hub e le torrette anti-aeree.

Nod: Further Complications

Procedete verso l'Hub con un gruppo ben nutrito di carri armati. Sfruttate inizialmente il ruolo svolto dai Nod ribelli: state in disparte e lasciate che essi affrontino i GDI, poi spazzate via dal campo di battaglia i superstiti di entrambe le fazioni. Qualora non sia ancora stato distrutto, concentratevi sul Crawler GDI e subito dopo sui tunnel che garantiscono il costante afflusso di rinforzi. Dopodichè attaccate e distruggete il Crawler di Nod separatisti, operazione che non dovrebbe costarvi molta fatica. Individuate successivamente le tre Dampening Station dislocate sulla mappa ed organizzatevi per raderle al suolo. Iniziate da quella a nord, più facile da raggiungere. Infine muovetevi con un nutrito gruppo di carri armati. Catturate le torrette lungo la strada, dopodichè concentratevi sul Crawler GDI vicino alla struttura e spazzate via le truppe nemiche rimaste in difesa.

Nod: The Harder They Fall

Schierate subito un Offensive Crawler ed iniziate immediatamente la produzione di carri armati e Buggies. Non aspettate troppo tempo prima di lanciarli contro i Crawler nemici: dal successo di questa operazione iniziale dipendono le sorti dell'intera missione. Qualora riusciate a distruggerne almeno un paio, potete ritenervi a buon punto. Dopodichè sostituite l'Offensive Crawler con un Difensive Crawler e spostate l'esercito a nord-ovest. Lì proteggetevi con delle torrette ed alcune Ascended Unit mentre i vostri tank effettuano il pattugliamento dell'area. Alla scadenza del conto alla rovescia concentrate la vostra potenza di fuoco sul SGT di James mentre le Ascended si occupano della sua scorta. Continuate a pieno ritmo la produzione di truppe e tenete gli occhi ben aperti per evitare di farvi sorprendere da qualche truppa GDI in avanscoperta. Costruite subito qualche altra torretta, poi attendete che il GST si sposti fuori dal loro raggio d'azione e costruitene altre più vicine al nemico. Spostate anche il Crawler nelle vicinanze per garantire il flusso di truppe di supporto. Se volete potete anche andare alla conquista delle torrette anti-aeree dei GDI sparse per la mappa, ma queste sono ben difese, perciò pensateci bene ed evitate i rischi inutili.

Nod: Reversal of Fortune

Usate fin da ora il Defensive Crawler e concentratevi nella produzione di tank in vista dell'imminente attacco dei Nod separatisti. Usate qualche carro armato poi per distruggere le torrette che ostacolano il pattugliamento dello shuttle. Quest'ultimo sarà vittima di un attacco da parte dei separatisti, ma è in grado di resistere bene ai colpi, perciò privilegiate la difesa del Crawler per il momento. Quando indicato a video, iniziate a spostare il Crawler. Come sempre, schierate qualche metro davanti ad esso una buona parte del vostro esercito per fermare subito gli attacchi nemici. Giunti in prossimità del Crawler nemico inizierà in automatico il sabotaggio. Seguite il Crawler dei separatisti mentre tenta la fuga e la missione terminerà in breve tempo.

Nod: Heresy’s Reward

Iniziate con un Offensive Crawler e producete più tank che potete. Raggruppateli e muoveteli verso le barricate che abbatterete dopo aver distrutto ogni unità nemica in zona. Passate poi a un Support Crawler e ricorrete alle unità più veloci di cui disponete, probabilmente i Cobra. Queste vi serviranno per raggiungere rapidamente il Crawler nemico il quale, una volta colpito, sparirà per poi riapparire in un altro punto della mappa. Non desistete ed inseguitelo in lungo e in largo finchè Gideon non si arrenderà. A questo punto della missione il ruolo cardine verrà giocato dagli ingegneri: spetta infatti a loro disattivare il comando di autodistruzione inviato a tutte le stazioni di ricezione sparse per la mappa. Nel frattempo potete soddisfare gli obiettivi bonus, come salvare i soldati Nod catturati nelle aree segnalate sulla mappa (attenzione alle torrette) o distruggere i tre Crawler di Gideon.

Nod: Bleed Out

Il vostro obiettivo iniziale è la strenua difesa dei tre ingegneri con cui iniziate la missione. Accumulate nel frattempo forze offensive per poter marciare in breve tempo alla conquista del Crawler nemico. Tenete dunque i soldati davanti agli ingegneri, così da fornire una sorta di falange protettiva alla loro avanzata. Riparate poi con gli ingegneri le unità nemiche per impossessarvene e rimpolpare con esse le vostre fila. Conducete poi il Crawler nemico di cui vi siete impossessati verso il luogo che viene indicato. Sbarazzatevi della flebile resistenza, quindi posizionate anche il vostro Crawler dove segnalato. Ammassate nel frattempo quante più unità vi è possibile poiché queste vi serviranno a breve per scortare Kane verso la zona d'estrazione. Fate attenzione ai Mammoth. L'area dell'eliporto è ovviamente sorvegliata, ma impossessarsene non risulta particolarmente complicato. Mentre caricate il Crawler sull'elicottero, individuate il cecchino nemico che ha l'abitudine di muoversi continuamente per la mappa. Se volete infine impossessatevi anche del tugurio mutante liberandolo dalle truppe che lo assaltano.

Nod: The End of All Things

Assistiti da due Walker controllati dalla CPU dovete impossessarvi della maggioranza dei nodi TCN. In realtà ve ne basta un altro, oltre i tre già in vostro controllo fin dall'inizio. Schierate allora un Offensive Crawler e, dopo aver allestito un esercito numeroso, marciate verso est. Come potete notare ciascun nodo è difeso da un Crawler, perciò concentratevi prima su questo, poi spazzate via le altre esili difese rimaste nei dintorni. La parte finale della missione invece è caratterizzata da un livello di difficoltà assurdamente elevato. L'Arcus è un bombardiere incredibilmente potente e solo qualora abbiate sviluppato bene le vostre unità nel corso del gioco potrete avere speranze di abbatterlo. Non dimenticate poi che dovete mantenere al contempo anche il controllo della rete TCN. Ricorrete perciò a un Support Crawler e producete Basilisk. Per terminare il gioco vi servirà in ogni caso molta pazienza, indispensabile per venire a capo di questa intricata situazione finale e riconquistare di volta in volta ogni nodo che l'Arcus vi sottrarrà.

Video della soluzione