La soluzione di LittleBigPlanet 2  9

Piccolo grande pianeta, piccola grande soluzione!

Attenzione

La soluzione è basata sulla versione americana del gioco, pertanto alcuni termini potrebbero non corrispondere a quelli usati nella versione italiana.


Da Vinci's Hideout – Rookie Test

Larry Da Vinci vuole mettere alla prova le vostre capacità, ma il livello di sfida è per ora molto basso. Iniziate raccogliendo i moltiplicatori e i costumi, quindi tenete gli occhi aperti mentre Da Vinci vi fornisce le istruzioni perché potete raccogliere altri costumi durante la salita dell'ascensore. Il Prize Bubble è in bella vista sotto il ponte e l'unico modo per mancarlo è farsi distrarre dalla grande quantità di sticker nei dintorni.

Da Vinci's Hideout – Grab and Swing

Nella parte iniziale usate il blocco spugnoso come piattaforma per raggiungere l'Item Bubble sopra di voi, quindi aggrappatevi alla pigna di blocchi poco più in là e muovete lo stick in una direzione qualsiasi per farla cadere. Spingete poi il divano giù per la discesa e aggrappatevi rapidamente alla sua estremità: posizionatevi nel punto più alto a sinistra per venir spinti addosso all'Item Bubble alla fine della corsa. Più in là vi verrà illustrato come fare per aggrapparvi. Osservate la porzione di sfondo non ancora raggiungibile: per accedervi dovete usare il tappeto elastico che trovate più avanti lungo il cammino. Una volta sullo sfondo superate il baratro e raccogliete tutte le Prize Bubble e i moltiplicatori. Oltre il punto di salvataggio inoltre potrete entrare in un'altra area nascosta passando sotto il libro a destra. Nella parte finale, in cui è richiesta una discreta abilità per procedere aggrappati agli appigli, sfruttate l'oscillazione e i tappeti elastici per arrivare agli oggetti a prima vista irraggiungibili.

Da Vinci's Hideout – Gripple Grapple

La prima difficoltà è data dalla Prize Bubble che pare irraggiungibile in prossimità delle due leve. Per arrivarci attendete che la leva di sinistra sia piegata a destra ed aggrappatevi ad essa quindi lasciate che il movimento della leva vi doni la spinta necessaria a raccogliere l'oggetto senza toccare il pavimento elettrificato. Nella sezione seguente composta da ingranaggi potete avventurarvi un po' più in profondità di quanto sembrerebbe saggio fare a prima vista per arrivare ad alcuni sticker non visibili altrimenti. L'ingranaggio è un tema che ritorna anche in seguito: questa volta dovrete aggrapparvi ad una grossa rondella per salire e sfuggire ai morsi di un mostro meccanico. Fate attenzione ai vostri movimenti e non osate troppo per raccogliere gli oggetti se non volete rischiare di finire dritti nelle fauci del nemico. Giunti nell'area dove la scritta bianca "x2" dovete sfruttare la collaborazione di un secondo giocatore (anche online): aggrappatevi entrambi ai pomelli attivando l'ascensore, poi una volta in cima un giocatore dovrà aggrapparsi al pomello mentre l'altro si aggrapperà al primo giocatore e da quella posizione raggiungerà il pad che lo lancerà nella parte superiore. Oltre questa sezione vi attende la parte finale che richiede tempismo ed abilità per raggiungere tutti gli appigli.

Da Vinci's Hideout – Bravery Test

Non incaponitevi se inizialmente non riuscite a raggiungere lo sticker sulla destra, probabilmente state seguendo il percorso sbagliato. Per arrivarci infatti dovete andare a sinistra e salire per seguire il poco intuitivo percorso che vi condurrà esattamente di fronte allo sticker. In seguito vi imbattete nuovamente con un ostacolo già noto a chi ha giocato il primo capitolo, le Deadly Current. Per salvarvi premete l'interruttore poi allontanatevi in tutta fretta prima di essere colpiti dagli effetti nocivi. È probabilmente più saggio limitarsi alla raccolta di un solo sticker per volta, quindi premere nuovamente l'interruttore e ripetere la procedura. Arrivati poi nei pressi del cannone resistete alla tentazione di provarlo subito e fate invece un salto sullo sfondo per raccogliere alcune Prize Bubble nascoste. Dopo aver superato l'area del cannone e ottenuta la chiave per un versus game vi attende un lungo scivolo che conduce alla fine del livello: mentre siete aggrappati abbassatevi quanto basta per arrivare agli adesivi, quindi giunti alla conclusione non lasciatevi andare immediatamente, ma sfruttate invece lo slancio per arrivare ad altre due Prize Bubble al di sotto della piattaforma.

Da Vinci's Hideout – Final Test

La prima parte dello scontro col boss vi richiede di premere degli interruttori per cambiare da verde a rosso il colore delle lampadine. Il compito di per se non è complicato, ma degli yo-yo elettrificati interverranno nel tentativo di ostacolarvi. Per non farvi colpire potete rifugiarvi nella nicchia che si trova sopra la porta da cui siete entrati nell'area. Nella seconda parte dello scontro dovrete utilizzare il vostro arpione per aggrapparvi ai pomelli sia per scansare gli yo-yo sia per raggiungere gli interruttori: sappiate che potete in ogni caso aggrapparvi anche su questi. L'ultimo interruttore appare sul mento del mostro meccanico comandato da Larry.

La soluzione di LittleBigPlanet 2

Victoria's Laboratory – Runaway Train

Fin dall'inizio di questo livello il Grabinator viene aggiunto agli strumenti a vostra disposizione: quest'utile arnese vi consente di afferrare alcuni oggetti -tra cui anche un vostro eventuale compagno di gioco!- e sollevarli in una posizione per voi più comoda. Vi troverete spesso ad utilizzarlo per raggiungere alcuni punti altrimenti inaccessibili. Fate solo attenzione a non far cadere nel vuoto gli oggetti che avete sollevato. Arrivati nel vagone che ospita il forno usate il tappeto elastico per saltare verso il l'interruttore e lanciategli contro una bolla per distruggere così la pila prosciutti che vi blocca il cammino. Oltre la barriera trovate un grosso robot che sconfiggete facendo scoppiare le due bolle azzurre situate sul cappello e sul volto: calcolate bene i tempi del salto per evitare di essere scalciati dal suo arto meccanico.

Victoria's Laboratory – Brainy Cakes

Per prima cosa occupatevi della raccolta di un po' di oggetti nascosti. Iniziate andando a sinistra, dove ne trovate un primo gruppo, poi tornate a destra e, superata Victoria, iniziate a salire in cima all'ambientazione, quindi tornate a sinistra per scendere sull'altro lato del cancello e raccogliete tutto quello che trovate. Proseguendo a destra vi imbattete in una ringhiera in discesa che non potete superare con un salto. Poggiate allora dei pasticcini sulla ringhiera e fateli rotolare di sotto mentre voi vi aggrappate ad essi. I pasticcini vi tornano utile anche nella sezione delle piattaforme mobili successiva: muovetevi tra esse evitando quelle ricoperte di chiodi sempre appesi a un pasticcino. Per arrivare alle Prize Bubble sopra di voi (e superare nel contempo la guglia metallica) dovrete però farvi colpire dalla piattaforma in fase di risalita e premere il tasto del salto per amplificare lo slancio. Prima della conclusione trovate inoltre un'altra sezione "x2": questa volta con l'aiuto di un partner dovete posizionare i due robottini ai lati del meccanismo che blocca le Prize Bubble, quindi utilizzare i robottini stessi come leve per arrivare al tasto che libera le vostre ricompense. Poco più in là usate nuovamente un pasticcino per muovervi sulle rotaie: questa volta lasciatevi cadere sul tappeto elastico che vi scaglierà nella sezione successiva. Infine imprigionati nel forno seguite il percorso di biscotti retrattili per mettervi in salvo.

Victoria's Laboratory – The Cakeinator

Come suggerisce il nome in questo livello affrontare molti -semplici- puzzle che richiedono l'uso della vostra nuova arma, il Cakeinator. Questa in ogni caso può essere usata anche per liberarvi dei nemici. Le torte ricoperte di gelatina che l'arma spara possono essere usate sia come piattaforma per superare tratti incandescenti sia come pesi per abbassare delle parti mobili; inoltre, se appiccicate a delle superfici mobili, diventano sorta di ascensori (usate questo metodo per superare la zona degli ingranaggi applicando una torta alla cinghia sulla sinistra). Non dimenticatevi delle Bubble nel frattempo: un paio nascoste si trovano all'interno della tazza di tè oltre il tappeto elastico. L'area "x2 presenta un puzzle collegato a una bilancia: mentre uno dei due giocatori abbassa il piatto sinistro attaccandoci torte l'altro sale su quello destro per raccogliere le Prize Bubble. Un puzzle molto simile è riproposto poco oltre, dopo di che usate le torte per bloccare il meccanismo rotante, ma anche per impedire alle bolle di gelatina di cadervi addosso. Il trio di bolle finali fuori portata può essere raggiunto lanciando una torta sul piatto destro della bilancia mentre voi sfruttate l'effetto catapulta rimanendo sul sinistro.

Victoria's Laboratory – Current Affairs

Se il livello precedente si basava sull'uso delle torte gelatinose qui si fa invece ritorno a uno schema più classico dove il tempismo nei salti è il segreto del successo. Il vostro nemico è l'elettricità: presto noterete che diverse piattaforme sono percorse da corrente elettrica. Non eseguite mai manovre affrettate, ma prendetevi il tempo necessario a studiare il percorso della corrente per capire quando potrete saltare e in che sequenza è meglio raccogliere le bolle. Dopo circa un terzo del livello non fatevi sfuggire una porta posta sotto una sorta di lanterna -davanti a una grata- per accedere a un tappeto elastico che vi porta delle Prize Bubble nascoste. La sezione "x2" richiede che i due giocatori utilizzino gli interruttori per muovere il labirinto consentendo così alla corrente di arrivare in cima e liberare le bolle. Verso la fine dovete iniziare a sfruttare i pistoni per ottenere la spinta necessaria ad evitare le barriere, stando comunque attenti alla scossa. Usate infine i piccoli robot prodotti dal grosso mech finale per superare la piattaforma elettrificata.

Victoria's Laboratory – Kling Klong

La prima parte dello scontro con lo boss vi vede evitare le zone elettrificate mentre scagliate torte al punto sensibile all'interno della bocca del mostro meccanico. Mirate sempre verso quel punto anche nella sezione successiva, mentre evitate la traiettoria delle bolle di gelatina. Nella parte finale dello scontro usate i tappeti elastici per superare il flusso di corrente elettrica, quando questo si avvicina alla vostra altezza: in aria mirate ancora al punto sensibile quando il boss apre la bocca.

La soluzione di LittleBigPlanet 2

The Factory of a Better Tomorrow – Maximum Security

In questo primo livello del terzo mondo fa il suo ritorno l'uncino, e come nel Da Vinci's World dovrete coniugare tempismo e precisione per aggrapparvi agli appigli ed utilizzare la spinta dei tappeti elastici per proseguire seguendo le indicazioni delle frecce al neon. Nella fase iniziale controllate dietro ogni angolo perché vi sono numerosi oggetti nascosti. La difficoltà del livello aumenta nel momento in cui dovrete condurre con voi anche un gregge di Sackbot: vi servono infatti sia per risolvere alcuni puzzle - alcuni interruttori ad esempio possono essere raggiunti lanciandogli un Sackbot addosso - sia per raccogliere tutti gli oggetti. Assicuratevi quindi di non schiacciarne qualcuno quando abbassate dei ponti per consentire loro il passaggio. Dopo la serie di tubi potete usare un Sackbot per premere il pulsante al suolo e liberare alcune Prize Bubble. Prima della fine del livello si trova la sezione "x2": il puzzle questa volta è abbastanza semplice, uno dei due giocatori deve afferrare l'altro, saltare sul tappeto elastico ed scagliare il partner a mezz'aria per arrivare alle bolle altrimenti inaccessibili.

The Factory of a Better Tomorrow – Pipe Dreams

Tirate la leva per liberare il gregge di Sackbot, ma questa volta mentre loro si aggirano tra le tubature voi dovrete districarvi tra le piattaforme, le trappole infuocate e le porte che si chiudono rapidamente. Non c'è molto da segnalare se non la possibilità di raccogliere entrambi gli sticker nel tubo in cui dovrete saltare dopo che avrete ascoltato il discorso sull'orine della fabbrica: mentre voi saltate a sinistra lasciate che il vostro partner salti sul lato destro.

The Factory of a Better Tomorrow – Bang for Buck

Fate qui la conoscenza dei distributori di bombe: incontrate il primo subito dopo essere scampati dal lanciafiamme, giusto in tempo per abbattere la barriera che vi ostacola. In breve comunque ne troverete altri. Tenete d'occhio la parte superiore dello schermo perché dopo un'altra sezione di lanciafiamme potete scagliare una delle bombe rilasciata dal distributore verso il soffitto e liberare così una pioggia di Prize Item. Poco dopo dovrete invece sfruttare il fuoco dei lanciafiamme a vostro vantaggio: rimanete immobili sui mattoni che coprono le Prize Bubble sottostanti e saltate via solo all'ultimo secondo così che il colpo non distrugga voi bensì le mattonelle. La parte successiva del livello prevede che assistiate ancora il gregge di Sackbot: usate la gabbia per salire e fermare il meccanismo che fa ruotare il ponte , quindi usate ancora l'interruttore vicino alla Love Box poco distante. Successivamente, mentre i Sackbot sono risucchiati in un tubo, voi potete completare la sfida "x2": entrate nella nicchia mentre il vostro partner entra in quella superiore, premete l'interruttore e lanciate la bomba al vostro partner per distruggere il primo muro. Continuate così, ricordandovi che potete far saltare in aria anche la prima nicchia che nasconde item segreti. Usate poi una bomba come appiglio per muovervi sul binario sopraelevato.

The Factory of a Better Tomorrow – Waste Disposal

Superato il nastro rotante e e i detriti incandescenti, poi sfruttate la nicchia per evitare la pressa, quindi proseguite usando la pressa stessa come piattaforma di appoggio per passare oltre. Salvate quindi i Sackbot dalla terribile morte che li attende nel tritarifiuti aggrappandovi a loro per arrivare all'interruttore. La sfida "x2" deve essere superata attendendo insieme al vostro compagno al centro dell'area fino all'apparizione del bottone che deve essere premutpo rapidamente con la testa: quando avrete acceso tutte e quattro le spie luminose otterrete le Prize Bubble di ricompensa. Verso la fine del livello aggrappatevi all'oggetto cilindrico per superare il baratro, poi usate ancora la fila di Sackbot come una fune improvvisata per arrivate al termine dell'area.

The Factory of a Better Tomorrow – Fowl Play

Lo scontro finale in realtà è una fuga da un grosso pollo meccanico attraverso un percorso di piattaforme. Non c'è molto da segnalare, dovete qui riutilizzare le conoscenze apprese finora nel corso del gioco e fare un buon uso del vostro uncino. È davvero complicato raccogliere tutti gli item al primo colpo, perciò è consigliabile dedicare a questo scopo le ripetizioni successive del livello. Non ci sono checkpoint, perciò mantenete alta l'attenzione, anche quando il mostro pare ormai abbattuto, poiché prima della fine tornerà per un ultimo attacco.

Video - Gameplay in single player

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Avalonia – Avalon's Advanced Armaments Academy

Questo primo livello vi mette ai comandi del Mighty RoboBun e grazie ad esso potrete saltare più alto, schiacciare i nemici al termine di un balzo e assorbire qualche colpo in più rispetto al normale Sackboy. Dopo una sezione di salti che richiedono estrema precisione dovrete utilizzare lo slam attack - l'attacco in salto, in sostanza - per distruggere il pavimento sotto i vostri piedi e scendere al livello più basso, dove incontrate dei robot elettrificati. Per eliminarli dovete saltarci sopra, ma fate attenzione perché alcuni di essi vi serviranno per raggiungere alcune bolle. Controllate in seguito un MechaPups il quale - abbaiando - colpisce i nemici e sposta gli oggetti: attenti a non attivare però delle leve che possano ferirvi. L'ultimo animaletto che vi porterà in groppa può distruggere le pareti e arrampicarsi sui muri.

Avalonia – Got the Hump

Livello singolare: in groppa a un cammello armato procedete in linea retta sgombrando la strada dai nemici. Dopo una parte iniziale in cui vi viene concesso di acclimatarvi e prendere dimestichezza coi controlli i nemici iniziano a sbucare da ogni parte, e sono anch'essi armati perciò non vi basterà colpirli, ma dovrete anche cercare di evitare i loro colpi. Per sconfiggere il mostro finale mirate al suo occhio.

Avalonia – The Sackbot Redemption

In controllo di Bee 2.0 iniziate andando a sinistra per raccogliere alcune Prize Bubble, dopodichè raccogliete i quattro Sackbot e depositateli in salvo nel tubo. Quando l'incedere dei Sackbot sarà messo in pericolo da un dirupo volate nella parte alta dello schermo e scuotete i blocchi su entrambi i lati così che questi formino un ponte. Procedete con cautela, guidando i Sackbot attraverso le parti elettrificate; nei pressi di una barriera poi spingeteli dentro una tubatura dove troveranno il tasto che disattiva la barriera stessa.

Avalonia – Flying in the Face of Danger

Altro livello singolare, questa volta ispirato a grandi classici del passato: si tratta di uno shot'em up a scorrimento orizzontale. La difficoltà è bassa anche perché una Checkpoint Door vi segue a ruota e solo un eccessivo numero di decessi vi rimanda a inizio livello. La difficoltà principale risiede nella raccolta degli oggetti, ma per questo non posso suggerirvi nulla, solo di allenarvi pad alla mano! A metà livello lo scorrimento diventa verticale e le dinamiche ricorderanno ora quelle di Space Invaders. Giunti in cima allo schermo il livello sarà terminato.

Avalonia – Huge Peril for Huge Spaceship

L'arma nemica e il punto debole della nave spaziale che affrontate sono un tutt'uno: fate attenzione a non essere colpiti - un solo colpo vi manda al creatore - e siate pronti a rispondere al fuoco. Non distraetevi quando distruggerete il cannone/punto debole, perché subito verrà rimpiazzato da altri due identici. Le dinamiche da seguire restano però le stesse. Unico suggerimento: quando vede l'arma lampeggiare levatevi di torno.

La soluzione di LittleBigPlanet 2

Eve's Asylum – Up and At'Em

In linea con i precedenti livelli anche qui non avrete a che fare esattamente con un canonico platform. Vi trovate infatti alla guida di un caterpillar e dovrete farvi strada fino alla cima di un albero, evitando fuoco ed altri ostacoli. Se giocato in singolo probabilmente dovrete ripetere il livello almeno una seconda volta per assicurarvi di raccogliere tutti gli item, affrontato in coppia invece risulta più semplice grazie alla possibilità di dividersi la raccolta sui due lati dello schermo. Nella seconda metà del livello fanno la loro apparizione i nemici: mantenete alto il livello d'attenzione poiché questi spesso sbucano dal legno a destra e a sinistra senza preavviso.

Eve's Asylum – Fireflies When You're Having Fun

Nella parte iniziale dovete utilizzare la luce generata dalla farfalle in fiamme per orientarvi: in alternativa - o forse sarebbe meglio dire in aggiunta - potete sostituire gli occhi a bottone del vostro Sackboy con quelli fosforescenti, il che rende più semplice l'individuazione del vostro personaggio. Successivamente, dotati del fido uncino, vi dovete muovere di insetto in insetto prima orizzontalmente, poi verticalmente. Nella sezione "x2" dovete guidare le bolle che vengono rilasciate attraverso un labirinto componibile: fate dunque manovrare a un giocatore la tavola più a sinistra e all'altro quella più a destra, convogliando verso quest'ultimo tutte le bolle. Proseguite ed estraete ancora il vostro uncino pur muovervi appesi agli appigli, accorciando od allungando la fune a seconda della situazione per evitare le fireball che vi vengono sparate contro. Pochi passi più in là evitate i Golem - invincibili - aggrappandovi sul soffitto nelle nicchie predisposte. Infine nella parte finale del livello saltate solo sui tappeti elastici che non sono state incendiati dai Golem rotolanti.

Eve's Asylum – Patiens are a Virtue

In un mondo infuocato il vostro nuovo strumento, un casco che spruzza getti d'acqua, si rivela molto utile, sia per creare nuove piattaforme, sia per spegnere le zone arroventate. Non solo, potrete usare il getto d'acqua anche per far girare rubinetti nel senso voluto, tuttavia va detto che il peso del vostro Sackboy svolge egregiamente la stessa funzione. La creazione di piattaforme avviene quando colpite col getto del casco le gocce d'acqua: non siate però troppo impulsivi, alle volte infatti la piattaforma creata vi impedirà di raggiungere degli item, come nel caso di un geiser verso la fine del livello.

Eve's Asylum – Casa del Higginbotham

Con l'aiuto del casco colpite gli interruttori per muovervi: fate attenzione alla chiave, il cui colore la mimetizza un po' col fondale. Al termine della corsa vi aspetta un serpente sputafuoco: per vostra sfortuna, oltre al fuoco, il serpente espelle dalla bocca anche massi incandescenti e nemici. Con il getto del casco colpite ogni oggetto sputato dalle sue fauci e nel contempo cercate di estinguere il fioco che divampa nel suo palato.

Eve's Asylum – Invasion of the Body Invaders

In groppa a un globulo bianco manovrate quella sorta di dischetto da hockey per liberarvi prima delle barriere che vi ostacolano, e poi dei germi lanciati al vostro attacco da due distributori di germi. I due nemici lentamente mutano e sviluppano degli occhi: i loro punti deboli. Sempre attraverso l'uso del disco colpite sia i germi liberati al vostro assalto sia gli occhi dei due mostri mutanti. Questi ultimi si muovono rapidamente, perciò dovrete direzionare i lanci prevenendo i loro spostamenti. Quando avrete distrutto tutti e quattro gli occhi avrete sconfitto l'infezione al cervello del professore e terminato questo quinto mondo.

La soluzione di LittleBigPlanet 2

The Cosmos – Set the Controls for the Heart of the Negativitron

Tra un ostacolo e l'altro noterete dei cabinati sparsi per il livello: fatevi qualche partita per vincere delle chiavi bonus e degli sticker. Oltre una sezione che presenta minacce piuttosto canoniche giungete nei pressi di due monitor dove ha luogo una sfida "x2". Un giocatore deve premere il pulsante rosso per sollevare il secondo giocatore, il quale dovrà superare la seconda cassa per accedere alla zona sottostante dove si trova il bottone che attiva l'ascensore, consentendo la raccolta delle Prize Bubble. La seconda parte di questo livello presenta poi una gravità più bassa del normale che vi consente di spiccare balzi più alti e lunghi con cui superare barriere più alte. La difficoltà ora è davvero alta e i movimenti richiedono grande precisione, come nel caso della manopola che vi scaglia verso l'alto dove tuttavia via dovete fare attenzione a non urtare una superficie elettrificata. Dopo aver salvato i Sackbot lanciandoli all'interno di un pod dovrete correre verso il pod per mettervi voi stessi in salvo, correndo su un rullo magnetico e saltando gli ostacoli elettrificati.

The Cosmos – Full Metal Rabbit

Il macchinario che vi scaglia contro delle bombe si rivela particolarmente utile, qualora riusciate a non farvi sbriciolare dalle bombe stesse ovviamente. Prima di distruggerlo indirizzando una sua bomba afferrata al volo verso il quadro di comando potete svelare alcuni sticker sulla sinistra - anche in questo caso afferrando al volo uno degli ordigni. Il macchinario più alto può risultare più ostico da abbattere, ma il procedimento è sempre lo stesso, anche se questa volta dovrete prima distruggere le varie lastre che lo sorreggono. Successivamente incontrate alcuni nemici che cercando di colpirvi usando dei lanciafiamme: fortunatamente la parabola dei loro colpi è così ampia da consentirvi di saltare sulle varie piattaforme mentre il colpo è in aria. I mostri infuocati invece devono essere attirati nella zona d'azione del tritarifiuti, azionando quest'ultimo al moneto giusto. La parte finale del livello si svolge ancora in groppo al RoboBun con cui dovete evitare i raggi mortali - fate attenzione, basta un colpo per uccidervi - fino ai pressi dell'astronave, dove è richiesto un balzo sul nemico per abbassare il campo di forza.

The Cosmos – Where in the World is Avalon Centrifuge?

In questo livello torna in scena l'uncino. Oltre al solito utilizzo, in questa occasione dovrete usare l'arma anche per abbassare le piattaforme segnalate da un cerchio viola per far sì che i Sackbot distruggano a colpi di laser l'ammasso violaceo. I Sackbot, a dire la verità, spareranno ad ogni ammasso violaceo che entrerà nel loro campo visuale: tenetelo a mente quando affrontate i mech, poiché vi basterà aprire il loro sportello col vostro uncino per esporre il loro interno violaceo, condannandoli così a perire sotto i colpi dei vostri piccoli aiutanti. Prima dell'incontro col grosso mech liberatevi del nemico armato di lanciafiamme premendo il pulsante sulla sua testa. Venendo al robottone, il vostro obiettivo è la sua testa, ma per arrivarci dovrete utilizzare l'uncino su tutti gli appigli disseminati lungo il suo corpo e sfruttare l'aiuto dell'ape robotica che periodicamente compare a video. Arrivati in cima usate il tappeto elastico sulla destra per distruggere la porta che consente l'accesso al pannello di controllo, dove premendo un tasto potete disattivare il mech.

The Cosmos – Fight of the Bumblebees

Un altro livello che richiama gli shooter orizzontali, in piena atmosfera 8 bit. L'unica segnalazione dovuta riguarda il boss: non potete distruggere le sue armi, ma dovete limitarvi a scanare i suoi colpi mentre bersagliate il nucleo.

The Cosmos – The Negativitron

Lo scontro finale si divide in tre parti. Nella prima, a bordo d un Mecha Gerbil, tenetevi all'altezza della testa del mostro finale, scansando i suoi attacchi pronti a bersagliare il suo punto debole non appena questo viene esposto.
Nella seconda parte dovete invece destreggiarvi muovendovi da una piattaforma all'altra appesi grazie al vostro uncino. Qualora la spinta non vi consenta di raggiungere una piattaforma, atterrate sull'isoletta sottostante e sfruttate i tappeti elastici per risalire. Non abbiate fretta ed attendete che Negativitron chiuda le sue fauci per poter colpire il suo punto debole.
Nella parte finale infine passerete gran parte del tempo ad evitare i colpi sparati verso di voi. Tenete a mente che solo l'esplosione del colpo vi ferisce, perciò calcolate di conseguenza il tempismo con cui saltare. Nei momenti di pausa in cui Negativitron si ferma per ricaricare afferrate la torta che Victoria vi porge e scagliatela verso il punto debole del robot: di solito in questo frangente dovreste riuscire a lanciare due torte prima che l'attacco ai vostri danni riprenda. Continuate così finché infine il robot non crollerà.
Congratulazioni, avete completato LittleBigPlanet 2!

Video della soluzione - Da Vinci's Hideout: Rookie Test