La soluzione di Dragon Age: Origins - Golems of Amgarrak  1

Un golem per amico.

Attenzione

Attenzione, la soluzione è basata sulla versione americana del gioco, pertanto alcuni termini potrebbero variare rispetto alla versione italiana.

La strada verso Amgarrak

Dopo un filmato introduttivo entrate finalmente in controllo del vostro personaggio, il quale si trova in un antro insieme a Jarrik. Rivolgetevi al vostro compagno e vi verranno sottoposte quattro diverse opzioni di dialogo: se avete fretta di proseguire optate immediatamente per la quarta, altrimenti esplorate le prime tre che vi consentono di approfondire il background di questa espansione. Prima di proseguire Jarrik evocherà il suo pet, Bronto. Notate che potete modificare le caratteristiche di Jarrik qualora non siate soddisfatti da quelle predefinite, che lo dipingono come un rogue in grado di impugnare armi o protezioni con ambo le mani. Se decidete di modificare le sue predisposizioni pensateci bene prima di privare il vostro compagno del suo pet, poiché questi vi caverà d'impaccio in diverse situazioni. Dirigetevi dunque verso Deep Roads in cerca dell'ingresso di Amgarrak, come segnalato dalla prima quest dell'avventura. Prima di percorrere il lungo tunnel potete consultare il codex per approfondire la conoscenza di Bronto e la corrispondenza a voi indirizzata, al fine di comprendere meglio ciò che vi attende. Raccogliete quindi il bottino dai corpi di tre nani morti che incontrate lungo il cammino, dopodichè preparatevi ad affrontare due Hurlock, un Genlock Alpha e un Genlock Emissary. Evitate di procedere a testa bassa perché sulla vostra strada, a poca distanza dal luogo dello scontro, si trova una trappola che deve essere disinnescata da Jarrik. Una strana nebbia vi accoglie: liberatevi dei tre Shriek ed usate il condotto sulla destra per avvicinarvi al Runic Golem avviando così la nuova quest che vi richiede di attivare il suddetto Golem. Provate a interagire col gigante di pietra per avviare una conversazione. Raccogliete quindi i tesori dalle sacche nei pressi del golem ed avviatevi alla ricerca di qualcosa in grado di animare l'enorme essere. Tornate dunque sui vostri passi per scoprire che nella sala invasa dalla nebbia ora si è aperto un nuovo percorso che conduce a un Control Rod e un'incudine runica. Avvicinatevi con cautela a questi oggetti poiché a pochi passi di distanza verrete attaccati da shriek. Il Control Rod vi serve per rianimare il Golem -semplicemente interagite con esso dopo aver raccolto l'oggetto - mentre l'incudine vi permette di cambiare le rune a vostra disposizione. Terminata la quest il silenzioso Runic Golem si aggrega al vostro party portando con se un notevole potenziale offensivo.
Tornate all'ambientazione precedente ed immergetevi nuovamente nella nebbia. Mentre percorrete il sentiero apparso di recente, cinque Shriek sbucano dal nulla e vi attaccano, ma in breve spariscono, tornando da dove sono venuti. Le stranezze non si fermano qui: lungo il tunnel che state percorrendo appare per un istante un'ombra, vi sembra di vedere qualche passo avanti a voi un nano che scappa, ma avanzando non troverete alcuna traccia di lui. Raccogliete i bottini sparsi per terra e proseguite fino alle rovine, dove scorgete un Stalker in fuga, il che non fa che aumentare la lista delle stranezze. Mentre avanzate con circospezione vi attende uno scontro: dopo aver ucciso il Revenant e l'Arcane Horror ricordatevi di frugare tra le vesti di quest'ultimo per procurarvi alcune utili rune. Cercate ora una cassa nelle vicinanze - aiutatevi con il grilletto sinistro se siete in difficoltà - e scrutate alla sua destra per trovare infine il nano che avevate notato davanti a voi lungo il cammino. Seguitelo e vi condurrà alle Porte di Amgarrak. Entrate e anche questa quest potrà dirsi conclusa.

Amgarrak

Oltrepassato l'imponente portone le porte della città si chiudono alle vostre spalle e a voi non resta che discendere la scalinata. Il luogo in cui giungete si chiama Main Chamber. Di fronte a voi si dipanano tre sentieri, ma prima di esplorarli esaminate la macchia di sangue al suolo e notate il commento di Jarrik. Prendetevi anche del tempo per leggere il Darion's Journal se in precedenza avete saltato la sequenza di lettura al momento della scoperta. Avrete inoltre notato una strana creatura sgattaiolata nel passaggio di destra, che si rivela essere l'unico accessibile al momento, perciò dirigetevi in quella direzione senza esitazioni. Proseguite fino a giungere nell'Ancient Hall, dove quattro golem vi attendono. Lo scontro è il primo vero ostacolo da affrontare nel corso di questa espansione. Non sottovalutate gli attacchi nemici e cercate di ridurre quanto prima il loro numero. Quando avrete avuto la meglio dedicatevi all'esplorazione dell'area. Oltre a un cartello che vi segnala, tardivamente, di non disturbare i golem trovate anche una cassa accessibile ed altre quattro protette da una barriera blu che, per il momento, non potete penetrare. Utilizzate l'incudine runica se necessario, quindi proseguite per scoprire che anche Brogan, il fratello di Jarrik, è prigioniero della stessa barriera blu notata poco fa intorno agli scrigni, la quale gli impedisce anche di notare la vostra presenza. Parlate con Jarrik per attivare la nuova quest e proseguite verso la Sunken Grotto.

Harvest of Amgarrak

La creatura intravista poco fa compare nuovamente davanti a voi, ma in breve vi trovate attorniati a due Phantasma Crossbowmen, un Phantasmal Warrior e un Phantasmal Shadow. Lasciate per ultimo il Warrior - su cui è consigliabile utilizzare colpi che causino lo stun - ed iniziate occupandovi degli altri. Tornata la calma aggiratevi per la grotta. Raccogliete intanto il Darion's Journal e leggetelo con attenzione per scoprire come il Lyrium sia l'elemento su cui sono basate le barriere incontrate finora. È molto importante inoltre l'accenno a un interruttore in grado di deviare l'energia che compone le barriere. Al suolo si trova anche una nota che, se raccolta, dà il via a una subquest, Amgarrak's Secrets, la quale vi richiede di trovare alcuni scritti che potenzieranno man mano il vostro golem; questa sub-quest è anche collegata ad un obiettivo/trofeo. Svuotate poi la cassa liberamente accessibile e frugate tra i vari corpi sparsi al suolo, quindi constatato che la porta e l'altra nota al suolo sono protetti da una barriera, proseguite verso la Blue Switch Room. Osservate l'ambiente e svuotate le casse accessibili - raccogliendo il Greater Tome of the Mortal Vessel - prima di concentrarvi sul compito che dovrete svolgere. Iniziate salendo sulla mattonella che viene attivata dal vostro peso: ora voi stessi venite avvolti da un flusso di Lyrium blu, che non è altro che la stessa materia che avvolge gli altri oggetti protetti da una barriera, con cui in questo stato potete finalmente interagire. Provate subito ad aprire le casse contornate dal Lyrium blu e raccogliete gli oggetti al loro interno, quindi dirigetevi verso la sala adiacente - già visitata poco fa - dove affrontate due Warped Watcher. Quando li avrete sconfitti potrete raccogliere gli oggetti all'interno della cassa e l'annotazione stropicciata che giace al suolo. Dopodichè scendete verso la porticina protetta dall'aurea blu ed apritela, scendete ulteriormente e preparatevi ad un infido attacco portato da ben otto Corpse e una Twisted Sentinel. Aprite quindi la cassa contornata di blu, mentre l'altra normale per il momento non può essere aperta. Uscite poi lasciando la porta aperta in modo da poter accedere nuovamente a questa stanza anche in seguito senza l'aura blu e tornate all'interruttore calpestato in precedenza, premetelo di nuovo e tornate sui vostri passi per aprire la cassa rimasta chiusa nella sala appena visitata. Anche in questa nuova occasione venite attaccati a tradimento: gli avversari sono quattro golem, prestate quindi attenzione e provate a diminuire il loro numero per diminuire le vostre difficoltà. Quando non avrete più ostacoli, aprite infine la cassa e raccogliete la prima annotazione tra quelle richieste dalla subquest Agmarak's Secret, la quale consentirà al vostro golem di rilasciare un influsso guaritore su tutto il party.
I vostri compiti però non si esauriscono certo qui. Tornate nella sala dell'interruttore e premetelo nuovamente, quindi dirigetevi verso la Sunken Grotto e una volta lì scrutate le ossa al suolo, dopodichè raccogliete il Darion's Journal ed infine proseguite verso il luogo dove avete lasciato in precedenza Brogan: ora potete parlare con lui ed aggregarlo al vostro party. Come fatto all'inizio del gioco perdete qualche tempo per analizzare le statistiche del personaggio e decidete se volete modificare qualcosa, poi camminate insieme a lui e gli altri membri del party fino all'Ancient Hall. Dopo aver respinto l'attacco di un Warped Watcher e due Twisted Sentinels aprite le casse ricoperte dall'alone blu, al cui interno trovate armi e - soprattutto - due annotazioni riguardanti i golem. La prima conferisce alle armi impugnate dal vostro golem la capacità di incendiare i nemici, mentre la seconda migliora tutte le sue statistiche.
La vostra destinazione successiva è la Main Chamber. Lì vi attendono sei Corpse che dovrete togliere di mezzo prima di poter varcare la Blue Doorway. Oltre la soglia raccogliete il Darion's Journal, quindi esaminate il Purple Switch e il Purple Alter. Come immaginabile il Purple Switch svolge la stessa funzione del suo omologo blu, ovvero vi consente di interagire con gli oggetti avvolti dall'alone viola. Premetelo due volte, una prima per liberarvi dalla barriera blu che vi circonda e una seconda per crearne una viola, quindi interagite col Purple Altar. Nella Sunken Grotto si trova una porta protetta da una barriera viola che ora finalmente potete aprire. La sala in cui entrate presenta un nuovo interruttore, Green Switch. Dopo averlo premuto una volta, subite l'attacco di un nutrito gruppo di golem, composto da ben 6 elementi. Quando sarete riusciti ad avere la meglio premete una seconda volta l'interruttore e saccheggiate le cinque casse ricoperte dall'aura verde. Il bottino è prestigioso: Reaper's Cudgel, arma che è possibile trovare solo qui, e due annotazioni sul golem. La prima consente al vostro alleato di diffondere un'onda sismica che rianima i compagni di party morti, mentre la seconda aggiunge un fulmine ai suoi attacchi. Premete ora ancora una volta l'interruttore per eliminare l'alone verde intorno a voi e tornate al Purple Switch.
Premete l'interruttore viola ed attraversate il portone che consente l'accesso al ponte. Dopo aver esaminato le macchie di sangue aprite un'altra porta dietro cui vi attendono due Watcher. Quando ve ne sarete liberati premete nuovamente l'interruttore per rimuovere l'aura viola ed esaminate il Darion's Journal per apprendere utili nozioni su The Harvester. Prima di lasciare la stanza date un'occhiata agli interruttori colorati lì presenti. All'esterno venite attaccati da un Phantasmal Mage, un Archer e un Mage. Un gruppetto simile vi attende sull'altra estremità del ponte. Al termine della duplice battaglia raccogliete un altro Dareion's Journal, quindi aprite la porta. Per prima cosa raccogliete ancora un Darion's Journal, quindi aprite la cassa per mettere le mani sul Sash of Forbidden Secrets ed infine esaminate il Darion's Body per trovare le indicazioni che vi consentono di superare l'enigma degli interruttori ed accedere così alla fucina e allo scontro con The Harvester. Tornate agli interruttori colorati notati in precedenza e premeteli nell'ordine indicato dalla direttiva appena letta, quindi premete il Red Switch per aprire la porta rossa e fatevi strada verso la fucina, liberandovi dei numerosi Corpse che vi assaltano. All'interno della fucina prendete la prima scalinata a destra per arrivare alla cassa che contiene l'ultima annotazione su Golem: non solo migliorerete in modo sensibile le abilità del vostro compagno, ma se avrete raccolto tutte le altre annotazioni precedentemente indicate sbloccherete anche un obiettivo/trofeo. Dopo aver salvato, proseguite lungo il cammino per fronteggiare The Harvester.

The Harvester

Nella prima parte dello scontro assicuratevi che il Golem rimanga in vita, proteggendolo dai Corpse, per poter approfittare delle sua abilità di guaritore mentre cercate di consumare la barra d'energia del boss nemico, utilizzando gli incantesimi più efficaci di cui disponete. Quando The Harvester cambia il suo aspetto e si dà alla fuga, inseguitelo. Anche in questa occasione le abilità del Golem sono indispensabili, perciò dividete i vostri sforzi tra gli attacchi al boss e la difesa dell'utile compagno.
Alla sconfitta di The Harvester un filmato vi mostra il destino di Amgarrak.
Congratulazioni, avete completato Dragon Age: Origins - Golem of Amgarrak!

Video della soluzione - Prima parte