La Soluzione di Brink  7

Disarmare una bomba? Distruggere un edificio? Nel mondo dei videogiochi, vi mostriamo come fare!

Attenzione

La soluzione è basata sulla versione americana per Xbox 360 del gioco. Potrebbero esserci divergenze dalla versione italiana e/o per altre piattaforme.

Missioni "Security"

Di seguito, le missioni afferenti alla fazione "Security".

Hostage Rescue

Dalla zona iniziale, procedete verso sinistra, raggiungendo il primo posto di comando - consigliamo di prenderne possesso il prima possibile, darà al vostro team un vantaggio notevole. Incamminatevi avanti, poi destra, fino ad un corridoio. Saltate verso il guardrail, utilizzandolo come copertura per cominciare a lanciare granate e/o molotov verso i nemici che proverranno dal lato opposto del corridoio di cui sopra. Liberato il checkpoint dai nemici, entrate nella porta a destra, catturando il posto di comando collegato ai rifornimenti. Vi dovrete ora occupare della liberazione dell'ostaggio. Cercate di avvicinarvi a lui, altrimenti egli stesso non comincerà a camminare nella vostra direzione, rendendo il vostro compito molto più complesso. Nel caso in cui i nemici riescano ad azzerare i suoi HP, non disperate: un medico potrà intervenire (in velocità) e riportarlo in vita.
Una volta che sarete entrati in contatto con l'ostaggio, è consigliabile utilizzare tutte le coperture presenti durante il vostro percorso, piuttosto che tentare di difendere la vostra posizione con la forza bruta: l'ostaggio può facilmente essere colpito dal nemico, situazione che vi può causare molti problemi. Giunti alla sala da pranzo, consigliamo di collocarvi nell'angolo in basso a destra della stanza; è la zona che consente il maggior livello di copertura dai colpi degli avversari. L'arma consigliata è il fucile d'assalto. Paradossalmente, gli immediati paraggi di questa posizione ospitano la zona da cui la maggior parte dei nemici proverrà: grazie a questa caratteristica della mappa, potrete far partire un ininterrotto flusso di granate verso la postazione principe degli avversari, con la sicurezza di riuscire a colpirli tutti.
Quando l'ostaggio raggiungerà in autonomia la stanza a forma di rampa, a destra della sala da pranzo, diversi avversari cominceranno a giungere da quella zona, rendendo la vostra postazione maggiormente vulnerabile. Consigliamo dunque di muovere anche i vostri personaggi verso la postazione dell'ostaggio: pur dovendo superare una zona completamente esposta al fuoco nemico, è una soluzione che vi evita ulteriori difficoltà nel proseguo. Polverizzati i nemici in questa zona, potrete raggiungere la rampa sul retro della stanza, salire le scale, giungendo alla zona chiamata "Welcome to the Ark". Non appena l'ostaggio l'avrà attraversata, voi dovrete occuparvi del team avversario che lo inseguirà, evitando in ogni modo che riesca a procedere ulteriormente avanti (significherebbe immediato "game over"). Sfruttate le panchine e i muretti per ottenere un buon riparo dai colpi avversari, lanciate granate e molotov per rimuovere il grosso della minaccia, dunque lavorate di fino con il vostro fucile d'assalto per completare l'opera.

Smash & Grab

La prima stanza in cui vi troverete è una sottosezione di uno stanzone più grande, connessa ad esso da tre entrate: una frontale, una sul retro, una in alto. La maggior parte degli avversari proverrà dall'ingresso frontale, dunque focalizzate su di esso la vostra attenzione. Quando la maggior parte dei nemici sarà passata a miglior vita, continuate attraverso la porta sul retro (dato che, pur non essendo visibili, all'interno delle alcove subito fuori dall'ingresso principale saranno nascosti molti avversari).
Dal retro potrete subito catturare il posto di comando medico, poi colpire alle spalle i rimanenti avversari. I vostri colleghi potranno così cominciare ad asserragliarsi attorno all'obiettivo principale, dato che la presenza di avversari andrà progressivamente ad assottigliarsi. Potrete prendere il controllo anche del posto di comando dei rifornimenti, al contempo pattugliando la grande stanza davanti ad esso: la maggior parte dei nemici dovrà passarci attraverso per riuscire a raggiungere l'obiettivo principale (che i vostri compagni avranno catturato), dunque voi potrete intercettarli e tendere loro un'imboscata, eliminandoli con facilità.
Quando la serratura sarà stata aperta, uno dei vostri compagni andrà a recuperare la chiave dei dati. Cominciate a seguirlo, rimanendo sempre dietro la sua schiena, uccidendo tutti i nemici che si pareranno lungo il suo percorso. Nel caso in cui egli venga ucciso, dovrete voi tentare il recupero della chiave, dunque la situazione si complicherebbe.

Video - Trailer

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Dirty Bomb

Il primo obiettivo della missione sarà causare l'esplosione del cancello frontale. Apparentemente complesso, si rivelerà in realtà estremamente semplice, poiché i nemici non opporranno alcuna resistenza. Collocate la carica esplosiva, procedendo dunque all'innesco. Vi verrà dunque chiesto di scortare un bot. Lo svolgimento è analogo a quanto visto per la scorta dell'ostaggio, durante la prima missione, con alcune piccole differenze: anzitutto, non sarà il medico a doversi prendere cura del bot (nel caso in cui subisca danni), bensì gli ingegneri. In secundis, spesso il bot stesso potrà essere utilizzato come copertura dai colpi nemici, data la sua imponente stazza.
Proprio per questo motivo, durante l'operazione di scorta vi converrà sempre posizionarvi dietro al bot, equipaggiando il fucile d'assalto, prestando particolare attenzione agli avversari che cercheranno di colpirlo alle spalle, piuttosto che agli attacchi diretti, dei quali si può anche occupare il bot in prima persona. Tenete anche a portata di mano una molotov e/o granata, per dissolvere eventuali gruppetti di nemici. Quando il bot avrà raggiunto la sua destinazione, dovrete andare a recuperare un campione - lo svolgimento è del tutto analogo a quanto visto per il recupero della chiave durante la seconda missione, ovvero dovrete andare a scortare il membro del vostro team che prenderà possesso del campione.
Per riuscire a proteggerlo con maggiore efficacia, è consigliabile collocare una carica esplosiva nei pressi della barriera che protegge l'accesso al mercato, sicché eventuali avversari che riescano a superarla vadano ad essere terminati dall'esplosivo da voi collocato. Inoltre, è bene prendere possesso del posto di comando per i rifornimenti, dato che si trova in una posizione "strategica", da lì avrete un'ottima visione sul complesso dei vostri avversari. Quando il vostro compagno condurrà il campione a destinazione, la missione potrà dirsi completata.

Prison Break

Appena dopo l'inizio della missione, correte velocemente verso la sezione sinistra della mappa, arrivando ad una zona occupata da alcune casse, posta una sopra l'altra. Scalate questa precaria costruzione, arrivando alla sua cima, accedendo così al piano superiore. Superate le porte e il corridoio, raggiungendo la sezione sinistra del livello, collocata su una piattaforma sopraelevata, dalla quale potete visualizzare la prigione, sotto di voi.
Da qui, localizzate i gruppetti di nemici, cominciando a lanciare svariate granate verso di loro (esaurendo le granate, potrete ricorrere alle Molotov). Quando non avrete più granate e/o molotov, passate prima al fucile d'assalto, poi all'SMG - usate i muretti di cemento per difendervi dai colpi degli avversari.
Dovreste così, molto semplicemente, annientare tutti i nemici prima che riescano a prendere possesso del primo obiettivo, completando automaticamente la missione.

Early Launch

Dirigetevi subito verso sinistra, correndo lungo la rampa, fino a raggiungere il posto di comando medico - da catturare immediatamente. Il nemico comincerà al contempo a costruire due barriere, per bloccarvi l'accesso all'obiettivo principale - potrete notare subito una specie di impalcatura, che va a segnare la zona ove sarà piazzata l'ostruzione.
Per evitare che vengano completate esiste un metodo molto semplice: sparate agli ingegneri che le stanno costruendo. Così facendo, il vostro intero gruppo riuscirà ad accedere con estrema facilità alla stanza-obiettivo. Dovrete poi difenderla: essendo attorniata da lunghi corridoi, dovrete posizionarvi alla fine di questi, equipaggiare il fucile d'assalto, poi procedere all'eliminazione di tutti gli avversari che andranno a percorrerli.
Ci sarà poi un secondo posto di comando medico da catturare; raggiungerlo sarà facile, difenderlo molto meno. Dovrete infatti prestare attenzione al largo spiazzo sulla sinistra, frequentemente occupato dagli avversari, che da lì cercheranno di attaccare l'obiettivo principale. Localizzate la rampa, sulla sinistra, con un tubo che pende verso destra: collocatevi dietro da esso, in posizione sopraelevata; equipaggiate il fucile d'assalto, e cominciate a sparare agli avversari senza che essi vi possano vedere e/o colpire, data la protezione offerta dal tubo. Sarà così possibile annientare la maggior parte della resistenza, completando la missione.

Fallout

Dovrete difendere due obiettivi primari, ovvero i pannelli d'accesso ai condotti di ventilazione. Consigliamo di impostare l'azione di difesa partendo dal livello sopraelevato: riuscirete infatti ad avere una visuale su entrambi i punti che richiedono protezione, così da poter rispondere con immediatezza alle iniziative dei nemici. Chiaramente, non sarà possibile visualizzare l'esterno, dunque potrete localizzare le minacce solo quando saranno già entrate nell'edificio, ma i vantaggi compensano questo prezzo da pagare.
Dall'alto potrete facilmente lanciare granate e/o molotov verso i nemici, utilizzando il fucile d'assalto per "rifinire" la vostra azione offensiva. Nel caso in cui il gruppo avversario riesca sfortunatamente a distruggere il condotto di ventilazione, l'obiettivo passerà alla stanza del reattore, un'ampia zona circolare dotata di due entrate. Entrambe presentano stretti corridoi che le connettono, ma fortunatamente dovrete preoccuparvi solo di quello dal quale non siete entrati: create dunque una forte barriera difensiva nei suoi immediati dintorni, poiché la maggior parte dei nemici attaccherà proprio da lì. Lanciate svariati esplosivi verso questo collo di bottiglia, ottenendo in tal modo una facile vittoria.

Chopper Down

Scendete lungo le scale, fino ad un posto di comando medico. Catturatelo immediatamente, subito dopo l'inizio della missione. Durante la difesa del pilastro centrale, esso dovrà rimanere sempre in vostra mano, poiché se succedesse il contrario, sarebbe semplice per gli avversari riuscire ad invadere la zona di gioco a voi più vicina.
Inoltre, mentre vi occupate di difendere il pilastro, il vostro obiettivo principale dovrà essere il mantenimento a livelli elevati delle funzioni vitali dei vostri personaggi, sicché non vi siano rischi che la posizione difensiva venga penetrata dall'incursione nemica. Tutte le entrate verranno periodicamente utilizzate dagli avversari, dunque non sarà possibile focalizzarsi su una serie di esse.
Quando sarete riusciti a difendere con successo il primo obiettivo, vi verrà richiesto di scortare un Bot. Salite lungo la parte destra della mappa, giungendo al livello superiore. Arriverete ad un ponte, collocato subito sopra al percorso lungo il quale procederà il bot. Dalla vostra postazione, potrete facilmente eliminare i nemici che cercheranno di tendere imboscate al vostro protetto, dato che dovranno forzatamente partire dalla zona voi sottostante. Sconsigliamo tuttavia l'utilizzo di granate e/o molotov: rischiereste di danneggiare anche il bot, oltre che i suoi attentatori. Attenzione particolare va rivolta alla mitragliatrice, collocata esattamente davanti al ponte, su una piccola sporgenza. Quando sarà in mano nemica, risulterà molto pericolosa, dunque dovrete uccidere immediatamente chiunque sia posto al suo controllo. Di converso, quando riuscirete a prenderne possesso, la potrete sfruttare per eliminare con facilità gruppi anche numerosi di vostri opponenti.
La seguente serie di stanze e corridoi contiene i controlli del portone, che dovrete sbloccare per poter continuare. Subito all'esterno di questa serie di stanze potrete notare un'ampia zona circolare, fittamente puntellata da diverse entrate, dalle quali potranno giungere nemici a volontà. Consigliamo di rimanere nella metà del cerchio ove andrete ad uscire inizialmente, poiché è dotata di un maggior numero di nascondigli; inoltre, i nemici proverranno principalmente dal lato opposto, dunque si diluiranno giocoforza durante il percorso, e voi li potrete decimare con maggior facilità.
Nel caso in cui gli avversari riescano a superare il meccanismo di difesa da voi messo in piedi, entrando nella sala dell'obiettivo, correte velocemente al suo interno, svoltate lungo il corridoio a destra, e cogliete alle spalle gli avversari (che si aspetteranno il vostro arrivo dalla sezione sinistra), usando il fucile d'assalto per decimarli.

Grand Theft Aero

Verrete subito posti a difesa di un magazzino. Gli avversari lo potranno attaccare da tre direzioni: la zona in basso-centrale, la zona sulla sinistra, poi l'estrema destra. Poiché i nemici dovranno forzatamente percorrerle tutte per attivare i corrispondenti checkpoint, voi potrete facilmente immaginare la loro traiettoria, lanciando molotov e granate a volontà per intercettarli mentre la percorrono.
L'obiettivo primario della missione consiste nel fermare i trasportatori di fluidi idraulici. Per farlo, dovrete creare una potente postazione difensiva all'interno dell'hangar, dove è collocato l'aereo. La zona da dove la maggior parte dei nemici attaccherà corrisponde alle rampe subito sopra all'entrata - allontanatevi leggermente da esse, equipaggiate il fucile d'assalto, e distruggete gli avversari da lontano. Nel caso in cui riescano ad oltrepassare questa linea di difesa, li potrete salutare a colpi di molotov e/o granate.

La Soluzione di Brink


Nel caso in cui riescano a consegnare il fluido idraulico, dovrete muovervi velocemente verso il successivo obiettivo primario, ovvero il magazzino. Per difenderlo, consigliamo di salire al primo piano, così da poter tempestare di molotov i nemici che sciameranno lungo la zona sottostante. Nel caso in cui un gruppo di avversari si avvicinasse eccessivamente ai controlli del magazzino, uccideteli con il fucile d'assalto, che consente un livello di precisione maggiore rispetto alle molotov.

Missioni "Resistance"

Di seguito, le missioni afferenti alla fazione "Resistance".

Getting Answers

Consigliamo di creare un apparato di difesa particolarmente forte nelle immediate vicinanze del primo obiettivo primario, così da vincere la missione quasi subito dopo il suo inizio. Consigliamo inoltre di tenere sempre a portata di mano la vostra SMG, piuttosto che il fucile d'assalto, poiché la missione comprende molto spazi chiusi che necessitano di un combattimento ravvicinato. Inoltre, poiché i nemici tenderanno ad apparire in gruppi omogenei, è bene utilizzare granate e/o molotov per massimizzare i danni ad essi inflitti.
Supponendo via sia un'interruzione negli attacchi verso la porta dell'obiettivo primario, consigliamo di procedere verso il posto di comando medicinale. Creerete così una distrazione per i vostri avversari, che non andranno completamente a mirare verso la vostra fortezza, bensì saranno leggermente diluiti tra le due zone, rendendo la difesa molto più semplice.
Se riuscissero a far esplodere la porta, la tattica migliore consiste nel rallentare il nemico, facendo in modo che il timer giunga a zero prima che loro possano arrivare all'obiettivo: bloccateli sul corridoio subito seguente l'entrata, lanciando molotov e granate a volontà, obbligandoli così a rimanere ben coperti ed avanzare con lentezza.

Breakout

Appena dopo l'inizio della missione, correte velocemente verso il condotto, cominciando l'operazione di apertura del pannello. Collocate dunque la carica esplosiva; a questo punto, il comando di avversari vi avrà probabilmente quasi raggiunti. Il vostro obiettivo sarà ritardare il procedere del team avversario, sicché il timer si azzeri, fino a causare l'esplosione. Lo strumento più adeguato è, come intuibile, l'utilizzo di bombe molotov e/o granate. Le uniche volte in cui dovrete usare armi più "raffinate" saranno le istanze in cui i nemici riusciranno ad avvicinarsi notevolmente all'obiettivo.
Dovrete poi entrare nella stanza di sicurezza; consigliamo di sfruttare le porte di vetro collocate sul corridoio che procede lungo la stanza, in tal modo sarà semplice riuscire a notare lo spostamento dei nemici, così da lanciare una granata esattamente nel momento in cui usciranno allo scoperto. Dopo aver messo in sicurezza questa stanza, scendete le scale, collocatevi nella zona sottostante corrispondente, creando un avamposto difensivo. E' un luogo che va a creare un collo di bottiglia nell'avanzare del nemico, dunque potrete intercettare facilmente la maggioranza degli oppositori che lì transiterà.
Ad un certo punto, un membro del vostro gruppo riuscirà a recuperare la password; voi dovrete scortarlo fino al punto d'uscita, ovvero una lunga stanza dal lato opposto rispetto a questa zona di gioco. Dovrete percorrere uno stretto corridoio, particolarmente pericoloso: i nemici avranno un'ottima vista sulla vostra postazione e su quella del soggetto da voi scortato, dunque dovrete collocarvi di fronte a lui (al contrario del solito) ed arrischiarvi a lanciare un flusso di molotov verso la fine del corridoio in questione, così da poter neutralizzare la maggior parte dell'offensiva nemica. Dovrete poi uscire dalla prigione; poco prima dell'uscita, ci sarà un corridoio fittamente popolato da torrette automatiche, lì posizionate dagli ingegneri nemici. Fermeranno il vostro progresso, fino a che verranno distrutti.
Consigliamo di usare la staccionata, sul lato sinistro, come copertura: le torrette spareranno in continuazione, dunque non vi sono reali possibilità di distruggerle senza subire danni, se non servendovi di un riparo.
Usciti verso il cortile della prigione, gli avversari cominceranno a lanciare periodiche offensive dai due lati della zona di gioco. Dato che la missione si starà per concludere, non preoccupatevi di eventuali danni subiti dai vostri uomini: limitatevi a proteggere il prigioniero, usando anche il vostro stesso corpo, fino a raggiungere l'uscita.

Video - Editor dei personaggi

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )

Chen's Plans

Per questa missione è consigliabile utilizzare la Shotgun come arma primaria, dato che i combattimenti avverranno per forza su spazi molto ristretti. Appena dopo l'inizio della missione, correte verso la stanza a sinistra. Posizionate i vostri uomini su entrambi i lati di questo spazio di gioco, dato che di lì a poco cominceranno a fluire diversi gruppi di avversari. La disponibilità della shotgun vi consente di eliminarli tutti con la massima velocità, un colpo a testa.
In linea generale, la stanza considerata come obiettivo primario è accessibile da tre potenziali entrate - una nella parte frontale, una sul retro, una sul tetto. E' sempre possibile sfruttare la stanza vetrata come copertura "finale" nel caso in cui siate accerchiati dagli avversari; ritirandovi all'interno di quella zona, godrete di una temporanea immunità, e potrete colpire i nemici uno ad uno.
L'obiettivo seguente sarà la difesa della chiave di dati. Vi troverete in una grande stanza, con due rampe di scale e tre entrate. Utilizzando la vostra Shotgun, consigliamo di mirare subito ai nemici che cercano di entrare dal corridoio in cima alle scale: ne giungeranno in grande quantità, e non dispongono di vie di fuga per schivare i vostri attacchi. Nel caso in cui vi raggiungano da una delle entrate al piano inferiore, potrete lanciare una molotov, oppure scendere lungo la rampa di scale sul lato opposto, prendendoli così alle spalle.

Black Box

Subito dopo l'inizio della missione, andate a catturare il posto di comando adibito ai rifornimenti. E' collocato in una posizione che risulterà strategica per voi e i vostri compagni. Uno degli ingegneri dovrà poi hackerare la porta del negozio, per consentirvi un facile accesso alla zona medica di comando.
L'obiettivo si sposterà dunque verso la conquista della stanza del pilastro nemica. Dato che verrà inizialmente molto ben protetta, è completamente inutile correre a fucili spiegati verso l'obiettivo. Una strategia migliore consiste nell'indebolire progressivamente le difese nemiche, fino a poter entrare piuttosto facilmente nella stanza (ovvero, senza subire enormi quantità di danni). Consigliamo dunque anzitutto di uccidere velocemente tutti i nemici che cercheranno di uscire dalla stanza e - contemporaneamente - lanciare qualche granata per liberare dai nemici le zone di gioco circostanti.
Dopo aver preso possesso di questa stanza, dovrete scortare il bot mentre procede lungo il centro commerciale. Cercate di mantenerlo sempre all'interno della vostra visuale, uccidendo i nemici che si avvicineranno a lui in maniera eccessiva. Vi verrà ora richiesto di hackerare i controlli del cancello. Combatterete inizialmente in un'ampia zona, con un giardino circolare al centro. A sinistra si trova la vostra stanza-obiettivo, a destra l'edificio dal quale la maggior parte dei nemici arriveranno.
Consigliamo di visualizzare la zona al livello immediatamente superiore, ove potrete notare una mitragliatrice. Prendendone possesso, uccidere tutti i nemici in zona risulterà molto semplice.

Attack on Container City

Il vostro primo obiettivo sarà la difesa dell'ingresso principale. Mentre vi avvicinate ad esso, preparate una granata e/o molotov, lanciandola verso i nemici, sicché vada ad esplodere accanto all'ingresso: è possibile che alcune cariche esplosive siano già state posizionate, in questa maniera le neutralizzerete. I nemici rimasti andranno azzerati sfruttando le vostre armi di precisione.
Usciti dall'entrata principale, prestate attenzione al punto di creazione dei nemici, subito sulla destra. Lanciate un po' di molotov non appena noterete gruppi più numerosi in arrivo. A questo punto, il bot nemico dovrebbe giungere in zona: dato che non è dotato di potenzialità offensive, una semplice strategia consiste nel posizionarsi subito dietro la sua schiena, sicché egli vada ad assorbire tutti i colpi che gli avversari dirigono verso di voi. Dovrete così quasi sicuramente riuscire a portare a zero il timer.

Airborne

Muovete il vostro gruppo di soldati verso l'area frontale dell'hangar, da dove potrete cominciare l'opera di distruzione degli avversari. Sono infatti presenti diverse alcove, facilmente sfruttabili per posizionare i vostri personaggi e, estraendo il fucile d'assalto, eliminare sistematicamente tutti i nemici.
Per fare in modo che il fluido idraulico raggiunga l'hangar senza problemi, dovrete prendere il controllo dell'entrata all'hangar, in cima alla serie di rampe. Dovrete prima fare in modo che tutti gli avversari nei dintorni siano neutralizzati, ma non sarà complicato: vi troverete naturalmente in una posizione sopraelevata, dunque potrete sparare una serie di molotov e/o granate, per poi rifinire con il fucile d'assalto. Dovrete poi continuare verso l'interno del magazzino. Una zona perfetta per supportare l'azione del vostro gruppo è la piattaforma subito sopra i controlli principali del magazzino stesso. Gli avversari utilizzeranno frequentemente la porta nei paraggi per arrivare all'area di gioco principale, dunque voi potrete bombardarli con molotov e/o fucile d'assalto prima che riescano a rendersi conto della vostra presenza.
Sarà dunque necessario andare a consegnare le componenti aeronautiche. Dato che il sentiero da percorrere per riuscirvi è leggermente più complesso, rispetto a quanto visto per le componenti idrauliche, consigliamo di andare a recuperare il tutto in prima persona: recuperatele dal magazzino, avviatevi verso la zona anteriore dell'hangar, poi spostatevi verso il suo lato sinistro. Create dunque una posizione difensiva nei pressi delle rampe che conducono all'hangar, chiaramente con una certa prudenza, dato che state trasportando in prima persona la merce "delicata". Quando il vostro team avrà respinto una buona quantità di nemici, potrete entrare. Collocatevi nell'angolo a sinistra delle rampe, zona che consente un'ottima visuale e copertura, così da poter colpire con il fucile d'assalto i rimanenti avversari.
Percorrete dunque il muro sinistro dell'hangar, giungendo alla zona di consegna delle componenti. L'ultimo obiettivo da completare sarà la protezione della pompa di benzina; l'intero vostro gruppo di combattimento dovrebbe già trovarsi nei suoi paraggi, riposizionatelo accanto all'entrata dell'hangar e resistete per quei pochi minuti necessari.

Operation Babel

Completando il primo obiettivo primario, l'intera missione verrà considerata completata. In pratica, dovrete proteggere i controlli della gru per dieci minuti, fino a quando il timer raggiungerà lo zero. Cominciate la battaglia fungendo da supporto per il vostro team mentre cerca di costruire le barriere. Il metodo migliore per riuscirci consiste nel posizionarvi subito aldilà del "progetto di costruzione", così da ritardare l'avanzamento dei nemici. Quando le barriere saranno state completate, la gru sarà quasi sicuramente salva, dunque voi vi potrete tranquillamente avviare verso i posti di comandi per catturarli, più o meno usando tutte le forze a vostra disposizione.


Per il resto del tempo dovrete viaggiare lungo la mappa, uccidendo tutti i nemici presenti. Nel caso in cui non riusciate a completare l'obiettivo primario, dovrete difendere il missile. Consigliamo di posizionarvi nei pressi del centro di comando medico, difendendo da quella zona riuscirete infatti sia a posizionare gli avversari nei pressi di un vero "collo di bottiglia", sia a rigenerare continuamente i punti vita dei vostri uomini.

Critical Reaction

Catturate subito il posto di comando medico; oltre a migliorare il livello di HP dei vostri uomini, tende ad attirare l'attenzione dei nemici, diminuendo l'afflusso verso l'obiettivo primario.
Dovrete dunque difendere lo stesso edificio che avete dovuto riparare durante la sesta missione. Consigliamo di procedere dal livello superiore: sfruttate una combinazione di granate, fucile d'assalto e molotov per creare una vera e propria "pioggia" di colpi verso gli avversari collocati sotto di voi; è specialmente utile nei casi di gruppi di nemici in entrata, dato che loro non potranno disperdersi velocemente lungo la stanza per evitare i colpi.
Sarà poi necessario continuare verso la sala del reattore, una zona a forma di cerchio. Voi entrerete attraverso uno stretto corridoio, che vi porrà subito di fronte ad un notevole problema, ovvero la mancanza di spazio. Sul lato opposto potrete notare la sala del reattore, ove si trovano i nemici. Questo è uno dei motivi principali per cui vi abbiamo consigliato di prendere il controllo del posto di comando medico: tutti i vostri personaggi dovrebbero disporre di un buon livello di punti vita, dunque dovreste riuscire a farli sopravvivere tutti al fitto fuoco nemico.
Non appena avrete raggiunto la fine di questa stretta stanza, potrete cominciare a lanciare granate a volontà, per preparare l'invasione della sala del reattore. Giunti all'interno, posizionatevi su uno dei due lati del cerchio, da lì lanciando una pioggia di colpi verso tutti gli avversari. Dato che ne avrete già terminati una buona quantità grazie alle granate sparate mentre vi trovavate alla fine del corridoio, dovreste riuscire a terminarli in velocità.

Soluzione Video - Playlist

Clicca qui per la playlist!

Soluzione Video - Hostage Rescue

Soluzione Video - Black Box