Arc The LadLa soluzione completa di Arc The Lad 

1. Prologo
All’inizio del gioco vedrete il sindaco del villaggio e alcune ragazze mentre parlano di come una di loro si sia messa a viaggiare attraverso le montagne. Ha raggiunto la cima della montagna e spento la fiamma, infrangendo la barriera che imprigionava il Signore Oscuro. Di ritorno al villaggio, ne parla con il sindaco, e la scena si sposta su Arc, che sta esaminando un forziere che contiene la spada e l’armatura di suo padre. Arriva sua madre, che comincia a raccontargli di come morì suo padre e i fatti che accaddero in quel periodo. Parla di un sigillo il cui destino è di rompersi nel giro di dieci anni, liberando potenti forze malvagie... si tratta forse dello stesso sigillo visto poco prima dalla ragazza?
Ad ogni modo, Arc deve compiere il suo destino. Quando finalmente acquisite il controllo del personaggio, Arc parla con la madre ed esamina il forziere al cui interno si trova l’equipaggiamento di suo padre. Parlate di nuovo con la madre, poi andatevene verso le montagne. Partirà un filmato, che mostra di nuovo la ragazza. Ha capito che deve riaccendere la fiamma, poiché senza di essa l’intero mondo cadrà nel caos. Quando Arc la raggiunge, la trova con in mano una torcia, e insieme si dirigono verso la montagna, quando Arc si imbatte nello Spirito dell’Arco, che lo manda k.o. Fortunatamente poco dopo riprendete i sensi e a questo punto il vostro compito è più che chiaro: dovete riaccendere la fiamma in cima alla montagna. La vostra prima vera battaglia comincia subito dopo.

2. Il castello di Palencia
Per sconfiggere i nemici di slime dovete semplicemente avvicinarvi e premere X. Eliminateli tutti per vincere la vostra prima battaglia. A questo punto lo Spirito dell’Arco cercherà di attaccare la ragazza, ma Arc accenderà la fiamma e lo imprigionerà in essa. Guardate gli altri filmati ed arrivate al castello di Palencia.
Al vostro arrivo, un gruppo di soldati accorre al cancello, chiedendovi il motivo della visita. Una volta riuscito ad entrare, Arc si dirige verso la sala del trono e parla con il re, raccontandogli di ciò che è accaduto alla montagna e ricevendo l’incarico di combattere insieme all’esercito reale con lo scopo di uccidere i mostri nelle Pianure del Nord. Andate alla pianura di Colbo e preparatevi per un’altra battaglia.
Al vostro arrivo incontrerete Poco, uno dei soldati, che vi sarà di grande aiuto nel corso della battaglia. I nemici più pericolosi sono gli zombie: attaccateli normalmente e con il Burn Ground. Lasciate che nel frattempo Poco si occupi dei nemici meno forti, come gli Slime e le palle infuocate. Fategli usare la Speed Ocarina per aumentare l’agilità di entrambi. Se un mostro si avvicina, cercate di lasciare che sia Poco ad effettuare il colpo di grazia e ottenere così punti esperienza. Se invece volete che sia proprio Poco a combattere contro i nemici più forti, usate il Battle Drum, che incrementa il suo attacco in maniera notevole. Quando avrete sconfitto tutti i mostri, guardate il filmato e fate ritorno al castello, per mostrare al re il vostro valore in battaglia.
In questo ennesimo combattimento, ai vostri alleati si unisce Kukuru. Se i nemici circondano Poco, fategli usare la Speed Ocarina o il Battle Drum. Alla fine della battaglia Kukuru ha un mancamento e perde conoscenza. Più tardi il re vi ringrazia per il vostro servizio. Andate nell’area successiva, quella del porto aereo di Seirya.

3. Il quartier generale
Al vostro arrivo, ascoltate ciò che ha da dirvi il tizio che parla, e scegliete come prossima destinazione del vostro viaggio il quartier generale. A questo punto, l’unico modo per passare attraverso la foresta consiste nel dimostrare le vostre abilità al generale, sconfiggendo dei mostri in due aree precise.
La prima è la foresta di Nicarus. Fate attenzione agli scheletri armati di spada e scudo: sono i nemici più forti di questa battaglia, anche se non dovrebbero preoccuparvi più di tanto. Fate usare a Poco il Battle Drum e sconfiggeteli insieme. Se uno dei personaggi è a rischio di salute, avvicinatelo a Poco e fatelo guarire dal suo Healing Harp. Continuate ad allenarvi in quest’area fino a quando Arc non avrà raggiunto almeno il livello 10, dopodiché spostatevi nei boschi di Ruvag.
Un modo facile di sconfiggere tutti i nemici di questi boschi è usare la Meteor Shower, mentre con Poco usate il Battle Drum e la Speed Ocarina. Nel mentre, lasciate che Kukuru attacchi normalmente e vada a cercare i nemici. Prediligete in questo caso i Warlord, sono i più pericolosi di tutti. Quando la battaglia ha termine, andate a Sembara Marsh.
Eliminate tutti i nemici, concentrandovi soprattutto sui Warlord, poi ritornate al quartier generale. Il generale non è ancora del tutto convinto delle vostre capacità sul campo di battaglia, tuttavia, dato che avete superato il suo test, vi dà il permesso di entrare nella foresta.

4. La foresta di Toyoke
All’inizio della battaglia, riunite tutti i personaggi attorno a Poco, poi fategli usare il Battle Drum su ciascuno. Andate quindi ad attaccare i nemici e procedete in questo modo fino a quando non incontrerete lo Spirito della Foresta, che vi racconterà nuovi ed interessanti dettagli sul padre di Arc. Egli arrivò in questa foresta dopo una rovinosa battaglia, gravemente ferito. Lo Spirito lo guarì, ma non riuscì a restituirgli la speranza nel genere umano.
Ad un certo punto lo Spirito vi consiglia di andare a Seirya, obbeditegli.

5. Nel frattempo, nel castello di Palencia...
Un uomo di nome Tosh viene messo in prigione mentre tenta di convincere le guardie del loro errore. Pare che abbiano cominciato ad uccidete persone innocenti, e che Tosh sia stato catturato ed imprigionato proprio nell’atto di difendere questa gente. La guardie hanno ucciso gran parte del suo clan e persino suo padre. Quando le guardie lo abbandonano, Tosh ha un flashback, la rabbia sale a tal punto che riesce ad evadere dalla cella e decide di andare ad uccidere le guardie con le sue stesse mani. Ma le guardie sono dei mostri. Comincia la battaglia, e in questo caso impersonerete anche Tosh. Usate il Battle Drum di Poco e le sue capacità di guarigione mentre effettuate attacchi normali sia con Tosh che con Kukuru. Fate attenzione ai Doll Master: possono causare un danno fino a 20 HP. Alla fine della battaglia tutti cominceranno a fare domande a Tosh, che invece fuggirà via. Nella sala del trono, Arc parla con il re, cercando di convincerlo che suo padre altri non è che il fratello del re. Andate a Touvil.

6. L’antico monolite
Quando arrivate avete la sensazione che qualcosa non vada per il verso giusto, e a ragione: la casa di Arc è andata distrutta e con essa l’intero villaggio. Poco dopo Arc trova una lettera di suo padre che gli dice che è necessario raccogliere tutto il potere dei Guardiani per essere in grado di usare l’Arco. Andate quindi all’antico monolite.
Quando arrivate al monolite dovrete affrontare una battaglia contro un boss: il Signore delle Illusioni. Come al solito sfruttate il Battle Drum e le capacità curative di Poco mentre effettuate attacchi normali con gli altri due personaggi. Eliminate prima le quattro fiamme e poi il boss principale. Quando l’avrete sconfitto, un vecchio uomo di nome Gogen vi parlerà e da questo momento in poi sarà la vostra guida. Tornate al castello.

7. La prima pietra
Il re, saputo che dovete recuperare le cinque pietre, vi permette di utilizzare l’astronave. Tornate all’aeroporto, e qui incontrerete Tosh, che si unisce al gruppo. Scegliete di andare ad Alatos. Quando scendete dall’astronave, un uomo vi si avvicina e vi invita a casa sua a discutere su come trovare il primo guardiano. Scegliete a questo punto di andare al negozio di Chongara, poi andate alle rovine proibite, arrivando fino al quinto piano sotterraneo, dove si trova la Summon Pot. Quando l’avrete recuperata, tornate all’ingresso delle rovine e portatela a Chongara, che improvvisamente si ricorderà di un episodio relativo al padre di Arc. Dopo aver dormito tornate alla mappa e scegliete come prossima destinazione l’altopiano di Azenda. Qui sconfiggete tutti i nemici per poter raggiungere il primo guardiano, che vi rivela qualche dettaglio in più sul destino di Arc e vi consegna la prima pietra.

8. La seconda pietra
Tornate all’aeroporto di Alatos e, una volta a bordo dell’astronave, scegliete come prossima destinazione Greyshinne. Da qui dirigetevi verso il tempio di Amaidar. Partirà un filmato che vi mostra come il capo dei monaci vi voglia morto perché pensa che state per compiere qualcosa di malvagio. Affrontate quindi il boss: Iga.
Attaccatelo alle spalle e se doveste avere problemi di salute, non esitate ad usare la cura completa. Tenete sempre i vostri HP sopra i 30, poiché Iga possiede degli attacchi potenti che possono risultare molto pericolosi ed è incline a contrattaccare se non cercate di prenderlo alle spalle.
Dopo la sua sconfitta, Iga vi permette di andare a parlare con il suo maestro e proseguire. Ma, come scoprirete a breve, il maestro è un mostro, e dovete sconfiggerlo al fianco dello stesso Iga. Fate affrontare ogni mostro da Arc, lasciando gli altri personaggi a coprirgli le spalle. Nel frattempo mandate Iga dal boss principale e, se necessario, fatelo aiutare da Arc. Al termine della battaglia dirigetevi al monte Amidar. Qui dovrete combattere altri mostri per poi raggiungere il secondo guardiano, che vi consegna la seconda pietra.

9. La terza pietra
Tornate all’aeroporto e prendete l’astronave. Questa volta dovete volare verso Niedel e andare all’Arena Tornei. Parlerete con un uomo che vi chiederà se volete partecipare al torneo, accettate ed iscrivete Arc ai combattimenti. Guardate il filmato e poi cominciate le battaglie.
Primo round: dovete combattere contro un Blood Knight. Andategli incontro e colpitelo. Se avete portato Arc almeno a livello 31, non avrete problemi nel batterlo in un solo colpo.
Secondo round: sempre molto facile, vi basta attaccare il nemico una volta per sconfiggerlo.
Terzo round: il Black Knight è leggermente più forte dei vostri due precedenti avversari, ma in tre colpi dovreste essere in grado di vincerlo.
Quarto round: il Monaco. Talmente facile che non merita ulteriori spiegazioni.
L’ultima battaglia è quella per la conquista della sfera, e il vostro nuovo nemico può essere battuto con due soli attacchi. Sconfitto anche lui, avete vinto il torneo. Tornati nel cortile comincia un’altra battaglia, in cui Arc deve eliminare tutti i mostri, aiutato dai suoi compagni. Al termine della battaglia Gogen lascia cadere accidentalmente la sfera, rompendola, ma da essa esce il terzo Guardiano, che vi era imprigionato dentro.

10. La quarta pietra
Tornate all’astronave e dirigetevi alla volta di Zariban. Andate al villaggio di Sarya. In un filmato, un uomo vi mostra la posizione di un villaggio, il cui anziano desidera parlarvi. Ma quando sta per farlo, l’intero villaggio salta in aria e dovete affrontare una gran quantità di mostri. Combatteteli come fate di solito, facendoli affrontare da Arc in prima persona e coprendogli le spalle con gli altri personaggi. Quando la battaglia finisce, procedete all’interno, dove si trova Kasadoll, e cominciate un’altra battaglia, al termine della quale potrete proseguire e andare ad incontrare il Guardiano, che vi consegna la quarta pietra.

11. La quinta pietra
Salite sull’astronave e una volta arrivati a Seirya, dirigetevi al castello di Palencia. Entrate nel castello. La battaglia comincerà quando uscirete dall’ascensore per entrare nel laboratorio. Usate la solita tattica per vincere. Un ottimo metodo per uccidere molti mostri è quello di usare il Gale Flash di Arc. Al termine della battaglia liberate il Guardiano del Fuoco, che come ringraziamento vi consegna la quinta ed ultima pietra. Il Guardiano sparisce, e viene premuto il tasto dell’autodistruzione del castello, nel tentativo di uccidervi tutti quanti. Tutti fuggono, tranne Arc e Kukuru, che rimangono indietro nel tentativo di annientare i mostri che impediscono la fuga. Lasciate Kukuru indietro a curare Arc, mentre questo si occupa dell’eliminazione dei nemici. Salite poi sull’ascensore, ma altri mostri vi raggiungono e per proseguire dovrete combatterli. Raggiungete poi gli altri personaggi, Arc deciderà di andare a raggiungere il re e portarlo in salvo fuori dal castello. Ma arriva troppo tardi: Andel uccide il re, e voi dovete fuggire dal castello.

12. La battaglia finale
Tornate a Seirya e da qui scegliete Touvil sulla mappa, assicurandovi prima di salvare. Il gruppo si avvicina alla cima della montagna. Arc e Kukuru da questo punto in poi devono procedere da soli, poiché sono gli unici a poter accendere e spegnere la fiamma. Quando spengono la fiamma, arriva lo Spirito dell’Arco.
Nel frattempo, data la prolungata assenza di Arc e Kukuru, gli altri si decidono a raggiungerli e qui comincia la battaglia vera e propria, che gestirete nel solito modo, facendo affrontare i nemici ad Arc e utilizzando gli altri personaggi per curarlo. Al termine della battaglia, salvate e scegliete di andare alle cascate di Sabtico.
Al vostro arrivo, un gruppo di spiriti vi attaccherà. Usate la solita tattica per eliminarli, o, in alternativa, cercate di raggruppare qualche spirito ed usate il Flash Gale per causare un danno più esteso. Eliminati tutti questi nemici, rimane poco da fare prima della battaglia finale. Arc e i suoi compagni raggiungono la cascata e vi entrano, ben consapevoli a quel punto di non poter più fare ritorno.
Al vostro ingresso, vi viene chiesto di dimostrarvi degni del compito affidato, combattendo contro delle forme oscure di voi stessi.
Usate il Flash Gale, la cura totale, le erbe e tutti gli oggetti in grado di ripristinare la salute. Quando avrete eliminato tutti i vostri cloni, avrete portato a termine il gioco! Complimenti!

Quest secondarie
Forse non tutti sanno che... alle rovine proibite non ci sono solo 5 piani di dungeon, ma ben 50! Se riuscite ad arrivare al cinquantesimo piano sotterraneo, affronterete un boss, e se riuscite a sconfiggerlo, vi aiuterà nel corso delle successive avventure, evocato da Chongara. Tuttavia è talmente potente da non poter essere usato nelle battaglie relative alla storia principale, ma solo a quelle secondarie. Vi accorgerete della sua forza proprio nel corso della battaglia, dato che può causare anche 50 HP di danno. E la cosa peggiore è che può attaccare due volte di seguito, mettendovi in seria difficoltà. Anche in questo caso, non risparmiate le cure totali se scendete a meno di 80 HP.
A Niedel, al termine del torneo principale, indispensabile per il proseguo della storia, potete partecipare ad altri tornei. Dopo una certa quantità di battaglie potete vincere diversi premi interessanti.

Sommario della soluzione:

1. Prologo
2. Il castello di Palencia
3. Il quartier generale
4. La foresta di Toyoke
5. Nel frattempo, nel castello di Palencia...
6. L’antico monolite
7. La prima pietra
8. La seconda pietra
9. La terza pietra
10. La quarta pietra
11. La quinta pietra
12. La battaglia finale
Quest secondarie

TI POTREBBE INTERESSARE