Ninja Gaiden: Dragon SwordLa Soluzione di Ninja Gaiden: Dragon Sword 

La Soluzione è basata sulla versione americana per DS del gioco. Alcuni termini potrebbero non corrispondere con la versione italiana.

Forest of Shadows

Obiettivi:
-Tornare al Villaggio
-Percorrere il Tunnel del Villaggio

Il gioco comincerà con una battaglia di addestramento che molto probabilmente non vi darà alcuna particolare difficoltà, il suo completamento tuttavia sarà necessario per cominciare ad acclimatarvi al peculiare utilizzo dello stylus effettuato dal gioco in questione: ve ne servirete per muovere la vostra spada.
Tuttavia l'addestramento non sarà considerabile come completato in seguito a questa semplice battaglia. Infatti sarete successivamente vittime di una specie di imboscata, e subito dopo vi troverete a combattere contro dei nemici reali, anche se comunque non particolarmente pericolosi (come d'altronde deve essere nei frangenti iniziali del gioco, non avrebbe senso porvi davanti a degli avversari impossibili da eliminare fin da subito).
Vi troverete dunque nei pressi di una caverna, davanti alla quale vi sarà anche un save point, chiaramente ve ne dovrete servire immediatamente. Per poter effettuare i wall jump dovrete tirare su velocemente il vostro stylus. Nei pressi del secondo save point ci sarà anche l'uscita dalla grotta.
Correte avanti verso la pianura, seguendo sempre le indicazioni che vi vengono fornite dal tutorial, il quale non sarà ancora completato. Subirete poco dopo una nuova imboscata, questa volta piuttosto inaspettata.
Dunque farete il vostro primo incontro con un boss. Non preoccupatevi nel caso in cui vi paia subito un ostacolo insormontabile: non si tratta di un nemico battibile con le conoscenze ed abilità a vostra disposizione in questo momento. Dunque verrete rapiti al termine di un combattimento probabilmente per voi disastroso.

Hayabusa Village

Obiettivi:
- Recuperare l'Art of the Inferno
- Arrivare al Castello
- Sconfiggere il Dragone

Eliminate subito i nemici che sono arrivati a tentare di prendere possesso del vostro villaggio (come osano!). La mossa più utile per questo scopo è Izuna Drop, a disposizione di Ryu. Per eseguirla, dovrete muovere lo stylus vero il basso, quindi velocemente verso l'alto per due volte consecutive.
Parlate con il ragazzo spaventato, quindi procedete lungo il sentiero, alla fine del quale troverete una buona quantità di nemici da eliminare. Salvate, e via su lungo gli scalini. Aiutate Muramasa ad eliminare i nemici, quindi accettate il suo amorevole dono di gratitudine (l'Art of Inferno, un libro che vi sarà molto utile). La conoscenza di Muramasa vi sarà molto utile: nel procedere del gioco egli svolgerà il ruolo di colui che vi fornirà gli upgrade alle armi, nonché delle tipologie di armi completamente nuove.
Vi verrà dunque insegnato come castare le magie. Il training iniziale verrà effettuato castando Ninpo. La metodologia che dovrete utilizzare consiste nel premere l'icona di colore rosso nella parte in alto a destra dello schermo, quindi tracciare il simbolo che viene indicato abbastanza chiaramente sempre su schermo, per poi direzione come preferite la palla di fuoco. Estraete dunque l'essenza rossa, la quale vi mette in grado di ricaricare la vostra barra di Ki.
Castate la magia "Inferno", distruggendo in questo modo la ragnatela. Vi attenderanno dunque svariate ondate di nemici, che purtroppo non avrete altra scelta che combattere dato che vi troverete in una situazione precaria per quanto riguarda le possibilità di fuga. Tuttavia sarà abbastanza facile liberarsene utilizzando l'Izuna Drop. Potrete dunque notare uno cerchio verde sul pavimento, salitevi sopra per ottenere il messaggio che vi consentirà di procedere con il gioco.
Via su per le scale, ove incontrerete di nuovo una grande quantità di nemici, che dovranno essere completamente uccisi, dato che in caso contrario non potrete procedere verso la seguente area di gioco. Sfortunatamente qui non vi attenderà comunque una situazione di pace: sarete infatti impegnati a scansare la grande quantità di massi che cadranno dall'alto in maniera progressiva. Fortunatamente il loro pattern di caduta sarà completamente lineare: quando cadranno in una direzione sarà sufficiente scansarsi verso l'altro lato per avere una protezione più che sufficiente. Salvate il gioco, eliminate i pochi nemici rimasti, quindi vi attenderà una battaglia con un boss.

Boss
Il metodo chiave per riuscire a concludere questo combattimento con successo consiste nell'utilizzare in maniera massiccia i tipici movimenti di schivata in possesso di Ryu. In questo modo sarà molo semplice evitare tutti i colpi del drago (il quale non brilla di certo per l'agilità nell'infliggere i suoi danni). Ciò è specialmente valido per quanto riguarda gli attacchi che subirete frontalmente, i quali se non evitati saranno in grado di causarvi davvero delle quantità di danni piuttosto ingenti.
Nei momenti in cui lo vedrete pronto a sputare fuoco, dovrete dirigervi verso il suo lato in modo da evitare di rimanere nella regione frontale conoidale entro la quale il fuoco verrà lanciato. In questo modo potrete anche portare dei colpi alla sua schiena in maniera piuttosto agevole. Attenzione però: dopo un po' di colpi subiti si girerà tentando di schiacciarvi. A quel punto dovrete cercare di rotolare dall'altro lato.

Monastery Illusion

Obiettivi:
- Trovare Muramasa
- Entrare nel Monastero
- Sbloccare la porta che conduce all'altare

Uccidete i ninja che potrete trovare lungo tutto il percorso (cercando comunque di non trascurare gli arcieri, i quali sono in grado di infliggervi danni senza che li notiate, dato che spesso non saranno direttamente visibili dal campo di gioco principale). Dunque procedete lungo il sentiero principale, arrivando nei pressi del Village Tunnel, vicino al quale troverete una stanza all'interno della quale vi sarà un punto di salvataggio. Usate Ninpo per distruggere la ragnatela che non vi consente di procedere avanti, quindi continuate lungo la parete verticale, uscendo dunque dal pozzo.
Andate dunque in cerca di Muramasa (per svegliarlo, dovrete soffiare all'interno del microfono). Parlando con lui, potrete ottenere facilmente la magia di nome Ar of Inazuma. Il mercante Muramasa è ghiotto dell'energia di colore giallo che voi estraete solitamente dai nemici morti. Ciò vi consente di procedere ad uno scambio equo: voi verserete parte dell'energia, ed il mercante vi darà oggetti ed upgrade per le vostre armi, upgrade che saranno davvero necessari per poter procedere facilmente con il gioco.
Dirigetevi verso la parte sinistra della mappa, dove potrete notare un masso. Rimuovetelo utilizzando Ninpo, e procedete all'interno del buco che si sarà dunque creato. Eliminate tutti i nemici, usando Izuna Drop su quelli dotati di maggior quantità di massa, quindi procedete all'interno del monastero. Arriverete ad un cancello chiuso oltre il quale non potrete procedere.
A questo punto è consigliato entrare nel corridoio di destra, alla fine del quale vi troverete alla libreria. Salite le seguenti scale, arrivando fino alla loro cima. Successivamente alla solita sequela di nemici da eliminare, che a questo punto del gioco dovreste iniziare a distruggere in maniera quasi automatizzata, vi troverete di fronte ad un puzzle. Tre luci, allineate lungo un muro, lampeggiano in colori diversi - rosso e blu. Dovrete colpire le luci quando saranno di colore blu: in questo modo il colore tenderà a conservarsi. Attenzione: nel caso in cui il vostro timing sia errato, e dunque nel caso in cui premiate la luce quando sarà di colore rosso, sarete vittime di una discreta quantità di nemici.
Si consiglia dunque una certa calma, data l'assenza di un limite di tempo. Comunque una volta che sarete riusciti a rendere di colore blu tutte e tre le luci, vi verrà consentito di procedere avanti lungo il cancello. Salvate, dato che state per incappare in una battaglia che si rivelerà leggermente meno semplice di quelle che avete dovuto affrontare fino a questo momento. Infatti dovrete vedervela con un nuovo genere di nemici, finora inediti. Si tratta di una specie di licantropo, che sarà comunque facilmente fermato ricorrendo al vostro tipico Izuna Drop. Eliminati, continuate avanti arrivando nei pressi di un altare.
Sarete benvenuti da una grande quantità di mostri, i quali saranno divisi in diverse ondate. Cercate di conservarvi in salute dato che la seconda ondata sarà molto più pericolosa rispetto alla prima. Questi avversari saranno solamente il preludio a ciò che vi attende subito dopo, cioè la battaglia con un boss.

Boss
La sua grandezza fisica sarà anche il suo punto debole principale: il boss si rivelerà infatti estremamente lento e dunque facile da confondere servendovi della vostra maestrale agilità. E' possibile riuscire a non essere colpiti neppure una volta, supponendo che siate ormai diventati abbastanza capaci a sferrare dei colpi in corsa. Dovrete semplicemente cominciare a ruotare attorno al boss ed attaccarlo non appena vi trovate alle sue spalle. In questo modo eviterete tutti i suoi attacchi fisici, e l'unica cosa di cui vi potrete preoccupare sarà il suo attacco ghiaccio. Si tratta di una specie di fiamma di ghiaccio che emetterà dalla sua bocca. Sarà facile notare il momento immediatamente precedente alla sua esecuzione: il boss infatti porrà le sue braccia verso la schiena: quando ciò accadrà cercate di evitare la mossa al meglio che potete.

Solemn Sanctuary

Obiettivi:
- Tornare al Villaggio Hayabusa
- Trovare Muramasa
- Dirigervi al Santuario Sotterraneo
- Accedere le torce nel Santuario

Nonostante l'inizio del livello sia posto all'interno del monastero, dunque in coincidenza con il luogo di fine del livello precedente, ben presto verrete -trasportati verso una nuova locazione,cioè non appena entrerete nel portale. Incamminatevi subito verso nord-est per poi tornare giù, arrivando ad un nuovo portale che vi ricondurrà al villaggio.
Parlate con i componenti del villaggio i quali vi forniranno delle utili informazioni, specialmente riguardanti i sea swallow, che vi permettono di ottenere i Wood Amulet. Sono facilmente riconoscibili dal loro rumore, si tratterà di un grido analogo a quello degli uccelli di grandi dimensioni. Non appena lo udirete dovrete soffiare nel microfono ed usare un'arma volante per fermarli. Ve ne verrà subito mostrato uno per permettervi di fare un po' di pratica, il quale una volta distrutto vi consentirà di ottenere il Wood Amulet 38. Ora dirigetevi da Muramasa, dove farete conoscenza con la nozione delle Dark Dragon Stones. Tornate dunque allo Stone Circle, dove troverete un nuovo portale nel quale entrare, il quale vi condurrà ad un santuario sotterraneo.
Eliminate i primi nemici, i quali potrebbero darvi un po' di fastidio dato un nuovo attacco (gli occhi a palla saranno in grado di emettere una specie di fulmine). Subito dopo vi troverete a fronteggiare un pericolo su due fronti: da un lato, ci saranno alcuni uncini che protudendo dal muro metteranno in pericolo i vostri HP, mentre dall'altra vi saranno alcuni nemici di nuovo genere che dunque non sarete certi di come fronteggiare.
Fortunatamente, nonostante la loro novità, non si riveleranno molto potenti: un attacco-carica sarà sufficiente a distruggerli. Arriverete dunque ad un save point, unito ad un buco sul pavimento nel quale dovrete prontamente entrare. Sfortunatamente non sarete tranquilli: vi troverete dunque di nuovo di fronte ad un grande quantità di uncini, i quali dovranno chiaramente essere sorpassati per non avere particolari problemi durante il resto del livello.
La prima parte del livello stesso probabilmente vi ha allenato alla loro presenza, speriamo dunque riusciate nella traversata senza perdere troppi HP. Nel caso in cui ciò succeda, è conveniente ricominciare dall'ultimo save point. Scendete lungo il successivo buco, ed entrate nel passaggio alla destra della grande ragnatela che blocca il vostro cammino. Uccidete gli insetti utilizzando il solito attacco-carica sperimentato giusto prima, arrivando ad una nuova porta. Salvate il gioco, quindi tornate indietro verso la precedente stanza. Sorprendentemente al suo interno troverete un sea swallow in possesso di un Wood Amulet (il numero 41).
Tornate ora indietro verso la ragnatela, che potrà ora essere distrutta come tipicamente avete fatto per tutte le sue precedenti simili. La seguente area vi darà il benvenuto con un bel puzzle, fortunatamente l'unico del livello. Dovrete semplicemente far accendere gli occhi della porta; ciò la farà aprire. In pratica dovrete esplorare entrambi i sentieri del passaggio a T, scalare la roccia, accendere la torcia alla fine del sentiero, e tornare indietro. Eseguite queste azioni per entrambe le torce alla fine dei due percorsi, potrete in tranquillità procedere avanti. Salvate, dato che vi attende un combattimento contro un boss.

Boss
Il boss è in grado di emettere dei laser, che possono viaggiare sia a lato, sia dritti. In entrambi i casi il laser è davvero semplice da evitare: nel caso in cui venga proeittato in avanti, dovrete semplicemente rotolare verso un lato; nel caso in cui venga proiettato a lato, dovrete rotolare verso avanti (verso il boss, per intenderci) ed evitarlo senza alcun patema d'animo.
Chiaramente dovrete tenere anche in conto che nel caso in cui vi avviciniate davvero tanto al boss, quest'ultimo cambierà il suo ordine di priorità per quanto riguarda gli attacchi, andando a preferire la via del corpo-a-corpo. Esiste tuttavia una parte del suo corpo che è particolarmente vulnerabile, e questa è le gambe del boss. Continuate ad eseguire degli attacchi-carica verso le gambe fino a che non cadrà verso il suolo. A questo punto avrete libero accesso alla sua testa, punto più vulnerabile in termini di HP: un po' di colpi qui riusciranno quasi ad azzerare le sue riserve di energia vitale. Ripetere per due volte questo procedimento dovrebbe essere sufficiente a completare il livello.

Legenday Fiends

Obiettivi:
- Salvataggio di Sakura
- Apertura del Primo e del Secondo Cancello

Dovrete in questo livello cercare di salvare Sakura, la quale è stata portata dall'altro lato della foresta. Continuate verso la parte bassa della mappa, saltando all'interno del pozzo, dal quale arriverete ad una caverna immediatamente sottostante al villaggio. Qui potrete occuparvi dell'eliminazione di tutti i nemici che stanno tentando di invadere il villaggio stesso, per poi continuare lungo le svariate caverne che si presenteranno nel percorso. Raggiungerete una parete verticale, lungo la quale vi potrete arrampicare per poi continuare a seguire i vari ninja che vi condurranno fuori dalla caverna stessa.
Sfortunatamente subito dopo vi troverete coinvolti in una battaglia con dei ninja che hanno deciso di essere vostri avversari. Per la loro eliminazione, si consiglia l'utilizzo di attacchi-carica. Il combattimento non terminerà con la loro completa eliminazione, proseguendo invece con dei nemici di nuovo genere piuttosto ostici: sono specializzati in attacchi magici e nel teletrasporto, dunque in grado di infliggere discrete quantità di danni a qualsiasi avversario si ponga sul loro cammino (e purtroppo l'unico avversario qui presente sarete voi). Sarà comunque piuttosto semplice capire il momento in cui staranno per fare uso di una magia.
Potrete infatti facilmente notare un cerchio blu attorno ad essi; subito dopo che lo avrete visualizzato dovrete procedere all'evasione dal colpo nemico. La battaglia contro questo gruppi di bifolchi potrebbe rivelarsi più lunga di quanto avete sperato, ma non temete: sarete lautamente ricompensati del suo completamento, con una nuova arma a lungo raggio.
Tornate al villaggio, quindi dirigetevi verso la caverna dello Stone Circle, ove vi attende il nuovo compito. Entrate nel portale, arrivando al mausoleo sotterraneo, luogo di residenza di una buona quantità di non-morti. Tra di essi, gli arcieri sono chiaramente i più pericolosi: in questa specifica forma sono anche in possesso di una mira più che discreta, dunque prestate particolare attenzione ad essi - cercando di polverizzarli per primi, procedendo solo dopo alla distruzione del resto dell'inimicaglia.
In ogni caso, se vi troverete a dover fronteggiare una quantità eccessiva di avversari, conviene correre dritti verso la stanza seguente, accessibile dalla porta giusto avanti a voi. Ce ne saranno due in realtà, ma solamente una di esse sarà aperta.
Cercate di superare le frecce che voleranno mentre voi percorrete il ponte. Come al solito, dovrete colpire l'occhio non appena questo diverrà di colore blu per poter proseguire dall'altro lato. Attenzione però che sarete comunque vittime di una grande quantità di nemici non appena sbloccherete il portale, dunque accertatevi di essere adeguatamente preparati al loro arrivo.
Tra le svariate creature che vi troverete a fronteggiare, l'ondata sarà anche composta da un genere di simil-gatto piuttosto pericoloso, da eliminare facendo primariamente ricorso alle armi a lungo raggio così da non trovarvi a portata dei loro dannosi artigli.
Salvate il gioco, scendete nel buco, e continuate sempre lungo la mappa. Chiaramente ci saranno sempre dei nemici che tenteranno di ostacolare il vostro passaggio ma si suppone che a questo punto ci abbiate ormai fatto il callo e l'abitudine. Entrate nella stanza il cui accesso è facilmente intuibili; qui dovrete come sempre attivare l'interruttore blu, il quale sbloccherà l'entrata alternativa (e dunque sbloccherà anche una discreta quantità di nemici che tenteranno subito di farvi la pelle).
Comunque procedete lungo il passaggio ora aperto senza dare eccessivo peso alla presenza nemica (ciò significa che non sarà necessario che li uccidiate in blocco, piuttosto meglio concentrare l'attenzione solo su quelli che possono danneggiarvi in maniera seria), arrivando ad un muro verticale. Qui salite verso la cima. Usate Ninpo per spostare il grosso masso che vi impedisce di andare avanti, quindi ignorate i nemici lungo il ponte sospeso ed andate a salvare il gioco, poiché di qui a poco vi attende un boss.

Boss
Il suo posizionamento iniziale favorirà il massiccio utilizzo dell'arco, infatti non sarà facilmente raggiungibile con attacchi di tipo corpo-a-corpo. Dunque rifugiatevi nell'utilizzo delle frecce, generalmente più efficaci in questi casi. Come altri boss, una volta che una quantità sufficiente di colpi lo avranno raggiunto, cadrà giù e proprio in quel momento potrete causargli una grande quantità di danni.

Mortal Enemy

Obiettivi:
- Entrare nel portale verso il Colosseo Sotterraneo
- Spegnere le due torce, aprendo il condotto verso la successiva stanza

Come prima cosa fate incetta di nuove magie da Muramasa, cioè Art of Hurricane (una magia Ninpo) e Flock of Swallows (una tecnica di combattimento). Dunque dirigetevi verso lo Stone Circle per entrare nel portale. Vi ritroverete nell'ennesimo livello sotterraneo, questa volta identificabile nel colosseo sotterraneo. Correte lungo il corridoio, arrivando fino ad una pietra di considerevoli dimensioni, contornata da diverse uscite sia sul lato sinistro che sul lato destro.
Non ha importanza l'ordine nel quale le percorrete, comunque partendo da sinistra dovrete polverizzare i nemici lungo il percorso fino a che non vi verrà rivelato un nuovo percorso; a quel punto dovrete spegnere la torcia di colore blu soffiando sul microfono del vostro DS e fare i conti con diversi nemici che compariranno in seguito a questa azione. Dunque continuate verso la stanza sottostante - anche questa sarà contornata da svariati nemici - per poi rintracciare un sea swallow e conseguentemente un Wood Amulet.
Tornando al punto di salvataggio, prendete la strada a destra, che vi condurrà all'ennesima torcia che andrà da voi spenta utilizzando il microfono ed il vostro fiato - ve ne saranno due, e per entrambe dovrà essere eseguito il medesimo trattamento. Dunque andate verso la grossa pietra ed eliminate tutti i nemici, per poi continuare lungo il tunnel e salvare nei pressi della statua.
Sul muro della seguente stanza potrete trovare una ventola di colore blu, sulla quale soffiare per cominciare a farla girare. Correte velocemente verso la porta che sarà liberata da questa azione (c'è un tempo limite oltrepassato il quale tutto si richiuderà), arrivando così al combattimento contro il boss.

Boss
Gli attacchi di questo boss saranno principalmente di tipo melee, e saranno composti da cariche e da colpi "standard" melee. Cercate di rimanere sempre sulla difensiva e di attaccare solamente dopo aver parato un attacco del boss - sarà l'unico modo per essere certi di non incorrere in un contrattacco. Si consiglia in particolare di servirvi dell'attacco Art of Hurricane.

Cavern of the Flame

Obiettivi:
- Arrivare alla Caverna
- Aprire la Porta Sigillata
- Sopravvivere ai muri spargifiamme

Muramasa vi farà guadagnare l'accesso all'ennesimo portale, che vi condurrà verso il successivo reame di gioco. Andatevene attraverso il villaggio, incamminandovi verso la Cavern of Flame. Ci saranno alcuni noiosi pipistrelli da eliminare ma il linea generale nulla di cui preoccuparsi in maniera eccessiva. Continuate verso le colonne di fiamme, salvate il gioco e procedete verso sinistra.
Dopo alcune brevi schermaglie contro vari nemici, arriverete ad una stanza al cui interno vedrete cinque luci lampeggianti, come al solito colorate di blu e di rosso. Dovrete colpire le luci nel momento in cui saranno colorate di blu per guadagnarvi l'accesso alla nuova stanza. Come sempre, attenzione a colpirle nei momenti in cui la colorazione è rossa: non solo non vi condurrà alla nuova sezione di gioco, ma vi porrà anche alla mercé di una nuova ondata di nemici.
Tornate all'area precedente, vi ritroverete letteralmente immersi in una grande quantità di nemici. Continuate dritti, superando svariate stanze di vario genere (dove come al solito dovrete distruggere avversari in discrete ma non eccessive quantità).
Arrivati alla terza della serie, sarete chiusi dentro costretti ad uccidere tutti i nemici prima di poter essere rilasciati, ma non è una pratica che vi dovrebbe dare eccessiva noia, fatta eccezione per il fatto che sarete anche coinvolti in fiamme provenienti dai muri. Facendo attenzione riuscirete sia ad evitare le fiamme, sia ad eliminare i nemici. Entrate nel pozzo, quindi procedete lungo le stanze quadrate (attenzione perché i segmenti di connessione tra una stanza e la successiva saranno caratterizzate dalla presenza di muri sputa-fiamme, non immediatamente riconoscibili). Arrivati in cima salvate il gioco poichè, come prevedibile, dovrete affrontare un boss.

Boss
Leggermente diverso dai draghi che avete incontrato in precedenza, anche perché leggermente più forte di tutti gli altri. Da evitare specialmente il suo attacco corpo-a-corpo, costituito da un morso in grado di più che dimezzare i vostri HP. Nel malaugurato caso in cui vi riesca a coinvolgere nella presa, muovete su e giù lo stylus il più velocemente possibile: si tratta dell'unico modo per potersi liberare dalla mortale presa.
La tecnica più cauta (ma che spesso si rivela essere anche la migliore) consiste nel continuare ad attaccare da lontano con delle frecce (così da evitare il suo temibile morso), fino a che il dragone non sarà stanco e per un attimo vi darà l'opportunità di attaccarlo mentre è indifeso.

Cavern of Ice

Obiettivi:
- Penetrare nella Caverna
- Ottenere la magia di nuova generazione
- Spegnere il muro di fuoco servendovi della Art of Icestorm

Muramasa vi aiuterà ad aprire un portale verso la Caverna del Ghiaccio; chiaramente data la presenza di Muramasa, si consiglia l'upgrade dei vostri HP e dei colpi a vostra disposizione prima di procedere all'interno della caverna, ove è possibile che vi attendano nemici in quantità piuttosto elevate.
Continuando completamente dritti, arriverete ad un muro. Salendo sul muro, arriverete alla porzione superiore della mappa. Da qui, continuate verso destra (non che vi sia molta scelta, dato che il sentiero alternativo è sbarrato dalla presenza di fuoco in quantità).
Distruggete i nemici presenti nella seguente stanza, quindi attenzione alle stalattiti che occuperanno il frangente immediatamente successivo, sempre interno alla caverna di ghiaccio. Otterrete l'Art of Icestorm. Attenzione al sea swallow nella seguente stanza, che vi sarà utile per ottenere il nuovo amuleto.
Tornate indietro verso il bivio, e qui prendete il sentiero che conduce verso destra sempre lungo la mappa, arrivando ad un muro di fuoco, nei pressi del quale si consiglia di castare la magia di ghiaccio (Art of Icestorm) che vi consentirà di superare il muro molto agevolmente senza incappare in particolari difficoltà. Si libererà un sentiero, ma date le sue esigue dimensioni dovrete comunque prestare una certa attenzione nel procedere attraverso esso. Comunque riuscirete facilmente (anche se infastiditi da alcuni animali, comunque poco pericolosi) a raggiungere la cima della montagna, alla fine della quale potrete trovare una statua ed un successivo buco nel quale entrare, ove vi attende il boss finale della mappa.

Boss
Si tratta di un drago di ghiaccio; analogo dunque alle altre tipologie di drago, ma piuttosto che sputare fuoco sputerà una specie di nevischio. E' comunque molto molto simile al boss precedente (fatta eccezione per la sua diversa preferenza elementale), dunque anche le strategie da impiegare per la sua eliminazione saranno esattamente le medesime. Una piccola differenza sarà contingente al diverso setting: ad ogni urlo ci sarà il rischio che una delle stalattiti presenti sulla parete superiore della grotta cada su di voi.
E' un rischio che vi dovrete sentire pronti a sopportare dato che non sarà facile prevedere quando ciò accadrà, e l'unico modo per avere una certezza di sfuggire al vostro destino è muovervi molto così da diminuire le probabilità che la stalattite vi centri.
Il momento migliore per attaccarlo è immediatamente dopo che avrà sparato i suoi tre proiettili: evitateli e nel momento in cui si starà ricaricando infliggetegli quanti più danni possibili. Si consiglia l'utilizzo di Inazuma.

Isle of Destiny

Obiettivi:
- Ottenere le Frecce Esplosive
- Dirigervi verso l'Isola del Destino
- Superare la Spiaggia

Come già successo Muramasa vi aiuterà a procedere lungo la missione sbloccandovi un portale. Vi verrà donata una nuova arma, le frecce esplosive, da parte dei ragazzi che abitano il villaggio. A questo punto non vi resta che continuare.
Arriverete ad una locazione chiamata "Il Mare degli Alberi". Continuate dritti cercando di parare gli attacchi dei non-morti, i quali non lesineranno di sicuro in termini di veemenza. Continuando ancora avanti dovreste incorrere in alcuni macigni in caduta, ma nulla che un po' di agilità non sia in grado di distruggere facilmente. Vi troverete dunque all'Isola del Destino. Distruggete la ragnatela usando la Ninpo.
Nonostante le apparenze idilliache, la spiaggia sulla quale vi ritroverete sarà tutt'altro che scevra da nemici. Infatti la fauna caratteristica comprende una specie di piranha molto fastidioso: colpisce con grande velocità ed agilità, e per questo motivo è anche molto difficile da colpire e conseguentemente uccidere. Flock of Swallows è la mossa indicata per fare una grigliata di questi essere spregevoli. Alla fine troverete un sea swallow nel suo nascondiglio.
Salvate il gioco e continuate dritti lungo il sentiero. Attenzione al ponte, è stretto dunque è tutt'altro che difficile cadere giù, ed una caduta vi causerebbe molto dolore, soprattutto psicologico dato che dovreste per forza ripetere l'intero viaggio, compresa la spiaggia dei piranha assassini. Ci saranno dei ninja non-morti ed altri pesci, ma nessun nemico di nuovo genere, unicamente creature che già sapete come sconfiggere efficacemente.
Correte aldilà dei nemici arrivati all'ultima parte delle scale, quindi saltate cercando di superare l'abisso. Distruggete la ragnatela che vi impedisce di progredire avanti, salvate poiché vi attende una battaglia contro un boss di fine livello.

Boss
Non si rivela essere un boss particolarmente pericoloso. I suoi attacchi sono principalmente composti da un attacco melee diretto, ed un attacco servito tramite delle armi lanciate verso di voi da lontano. Il primo verrà chiaramente eseguito nel caso in cui vi troviate negli immediati paraggi del boss, mentre il secondo viene utilizzato come attacco di rifinitura dalla distanza.
Se riuscirete ad evitare un suo attacco, la esporrete alla possibilità di un facile contrattacco da parte vostra. Dovrete semplicemente effettuare una bella carica non appena la vedrete completamente scoperta agli attacchi. E' probabile che due colpi inferti in questo modo sia sufficienti a sistemarla del tutto.

The Ends of Hell

Obiettivi:
- Ottenere l'Art of the Piercing Void
- Sbloccare la porta attivando le ventole
- Accendere le torce
- Servirvi del Piercing Void sulla statua

Continuando verso la luce verde, prelevate l'Art of the Piercing Void, quindi entrate nel seguente portale. Troverete ad accogliervi una nuova razza di un nemico già conosciuto in precedenza, comunque facilmente eliminabile facendo ricorso all'Izuna Drop. Noterete immediatamente dopo un sea swallow nascosto che dovrete chiaramente attaccare per ottenere il Wood Amulet numero 34.
Usate il vostro DS per far muovere le ventole che trovate lungo la stanza; eventualmente potrete usare un Ninpo per attivarle, in maniera tale da aprire i vari mulini nei pressi della porta di pietra, precedentemente in grado di bloccare la vostra progressiva avanzata.
Entrate nella seguente piramide, superata la seconda rampa di scale fate attenzione al piccolo burrone che vi attende immediatamente dopo. Ci saranno dunque in vostra attesa svariate torce. Dovrete spegnere le tre torce blu lungo tutta la stanza, ed accendere le torce che erano spende usando la tecnica Inferno Ninpo.
Ora via verso la scala, che vi condurrà dunque verso la stanza - purtroppo all'interno della quale vi troverete riempiti dal sangue. Dunque dovrete procedere lungo la piramide, arrivando ad un posto ove troverete sei luci che lampeggiano in maniera intermittente; la colorazione delle luci componenti il lampeggio è rosso e blu. Il puzzle è analogo ad un puzzle che avete incontrato in precedenza: sparate alle luci nel momento in cui diventano di colore blu. Ora incamminatevi nel sentiero alla vostra sinistra.
Avvicinatevi alla statua visibile dopo che avrete superato l'ultima camera, così da castare Art of the Piercing Void mirando alle mani della statua stessa. Sfortunatamente ciò non vi proteggerà dall'incursione di un certo numero di nemici, che potrete però poi comunque eliminare servendovi di Flock of Swallows. Sarete poi benvenuti dal boss del livello.

Boss
Il boss non si rivelerà particolarmente facile o amichevole. E' particolarmente veloce, una caratteristica che solitamente non è propria dei boss. In pratica, si consiglia di utilizzare in maniera massiccia l'attacco denominato Flying Swallow. Si consiglia di attendere l'attacco del boss, pararlo, e dunque rilasciare il vostro attacco così da ottenere l'effetto sperato (e dunque la diminuzione dei punti vita dell'avversario).

Underworld Gate

Obiettivi:
- Arrivare al Cancello
- Uccidere il Guardiano

Prima di entrare nel portale, conviene che facciate tutto ciò che rimane necessario eseguire all'interno del villaggio, specialmente per quanto concerne l'upgrade delle caratteristiche psicofisiche del vostro eroe. E' anche consigliato cercare di prendere tutti i Wood Amulet che non avete ancora fatto vostri, dato che da qui in poi il vostro percorso risulterà molto più vincolato rispetto a tutti i frangenti precedenti.
Arrivati all'Underworld Gate, sarete sottoposti ad ondate composte da ingenti quantità di nemici di variegato genere; la battaglia si svolgerà lungo un tunnel, il quale va ad occupare la quasi totalità del livello in questione. Dato che i nemici cominceranno a progredire verso la vostra posizione da ben lontano - e saranno di conseguenza ben visibili - potrete senza alcun problema servirvi in maniera anche abbastanza massiccia delle frecce esplosive.
Saltate il burrone e continuate verso la seguente area, la quale sarà caratterizzata dalla presenza piuttosto massiccia di massi in caduta dall'alto - che chiaramente dovrete fare di tutto per evitare. I nemici che popoleranno la caverna non saranno un gran pericolo, conviene focalizzarsi in maniera prioritaria sui massi. Arrivati all'ultima sezione del livello, dovrete fronteggiare una specie di Ogre in possesso di una mazza scintillante. Dato che le mosse speciali di Ryu non saranno di grande aiuto nella sua sconfitta, evitate di perdere tempo con esse, preferendo invece attacchi più tradizionali come le frecce esplosive. Dunque dopo la sua eliminazione, curatevi e salvate nei pressi della statua. Vi attende l'usuale combattimento contro il boss di fine livello.

Boss
Non preoccupatevi nel caso in cui la prima parte del combattimento vi paia impossibile: è fatta per esserlo, non siete diventati scarsi in un istante. Dopo una breve cutscene che fungerà da intermezzo tra la prima e la seconda parte della vostra sfida, tornerete ad essere normali; o meglio, leggermente potenziati dato che vi verrà fornita una nuova spada chiaramente migliorata rispetto alla versione precedente.
Ciononostante il combattimento rimarrà piuttosto difficoltoso. Gli attacchi a disposizione del boss sono piuttosto variegati: è in grado di usare un cannone a protoni, una frusta, e due attacchi melee diretti. Non vi sarà differenziazione nella tipologia di preavviso: per tutti gli attacchi un urlo sarà il segnale che indicherà il suo essere pronta a mettervi letteralmente alla frusta. Conviene cercare di muoversi in cerchio; pur non essendo una tattica particolarmente più efficace di tutte le altre disponibili, sicuramente sarà in grado di confondere il vostro avversario il quale non saprà dove direzionare i suoi attacchi.
Il momento migliore per colpirla è subito dopo che avrà effettuato l'attacco con il cannone a protoni: se riuscirete ad individuarlo in tempo, sarà facile riuscire a scansarlo rotolando verso un lato, per poi colpire l'indefesso nemico non appena esso avrà completato il suo attacco e si starà ricaricando. Questo è praticamente l'unico metodo chiaro per infliggerle danni senza incorrere in grossi rischi di essere da lei colpiti a morte. Dovrete dunque avere una certa pazienza in maniera tale da attendere che esegua l'attacco in questione e solo in quei frangenti sferrare l'attacco decisivo.

Abyssal Underworld

Obiettivi:
- Risvegliare Muramasa
- Procedere lungo le piattaforme

Soffiando sul microfono del DS, svegliate Muramasa. La sua presenza è necessaria per poter fare gli ultimi acquisti prima della battaglia finale, specialmente quelli utili per migliorare gli HP del vostro beniamino Ryu.
Salvate, quindi procedete lungo la mappa. Essa è in pratica organizzata come una serie di sfide contro i nemici più ostici che avete affrontato finora lungo il gioco, e le piattaforme lungo le quali dovrete saltare verranno utilizzate a mo' di Arene.
Nella prima, i vostri avversari saranno degli omoni dotati di scimitarre. Comunque non troppo difficili rispetto ad alcuni avversari già incontrati in passato. Dalla vittoria otterrete il Wood Amulet 39 (o meglio, lo otterrete andando a ripescarlo dalla pozza che comparirà una volta eliminato il nemico). Nella seconda, faranno la loro comparsa i Gargoyle, nemici finora inediti. Si consiglia di usare Flyng Swallow per eliminarli senza incorrere in intoppi particolarmente spiacevoli che potrebbero pregiudicare la vostra condotta di gioco.
Nella terza, troverete altri Gargoyle - in gruppo si riveleranno tra gli avversari più ostici, ma se la vostra barra degli HP è stata massimizzata come suggerito in precedenza, non dovreste incontrare difficoltà particolari a sopravvivere questo scontro, anche se potrebbe richiedere un po' di tempo e pazienza. Verrete ricompensati da un Wood Amulet. Arriverà dunque il momento di fronteggiare il boss finale.

Boss
Fortunatamente, come succedeva durante i primi livelli di gioco, il boss sarà più facile dei combattimenti che avete affrontato lungo il livello (specialmente di quello contro i Gargoyle multipli). Le Frecce Esplosive vi saranno di particolare aiuto nella battaglia in questione, dato che l'avversario tenderà a saltare di piattaforma in piattaforma: servendovi delle frecce non sarà per voi necessario neppure muovervi dato che con un po' di mira lo potrete colpire mentre si sposta. Volendo è anche possibile respingere al mittente i teschi che di tanto in tanto vi verranno sparati dal boss stesso, rendendo la sua distruzione un'opera ancora più semplice.
E' possibile che il boss si avvicini alla vostra piattaforma, chiaramente con intenti malevoli: cioè strozzare Ryu. Nel caso in cui vi riesca dovrete muovere velocemente lo stylus per liberarvi, ma la cosa migliore è evitare che ciò succeda: per questo si consiglia di bombardarlo di frecce nei momenti in cui tenterà di arrampicarsi sulla vostra piattaforma.

Edge of Darkness

Obiettivi:
- Sconfiggere Nicche
- Sconfiggere il Boss Finale

Il primo dei boss che dovrete affrontare in sequenza possiede la particolarità di prediligere gli attacchi aerei. Infatti si posizionerà subito in aria, fuori dalla gittata dei vostri attacchi normali. Proprio per questo motivo si consiglia di cercare di farla cadere a terra usando il Flying Swallow. Non appena cadrà a terra dovrete iniziare a pestarla il più possibile prima che torni in aria, dato che non ci sarà molto tempo (il suo recupero è piuttosto veloce).
Cercate di evitare i suoi attacchi dato che possono rivelarsi letali, specialmente se sottovalutati. Precederà ognuno di essi con un grido facilmente udibile, dunque se siete diventati maestri dell'arte della schivata non dovreste avere problemi di timing.
Ucciso questo boss, arriverete finalmente al boss finale, cioè Dark Dragon. Anch'egli, come la precedente, tende a favorire gli attacchi aerei e dunque a stazionare in aria come default. Tuttavia in questo caso, piuttosto che il Flying Swallow, si consiglia l'utilizzo delle frecce esplosive come metodo più adeguato per riuscire a renderlo inoffensivo. Per modo di dire, dato che comunque dopo che verrà colpito in maniera consistente, tenderà a tentare il tutto per tutto sparandovi del fuoco dalla bocca che voi dovrete cercare di evitare con prontezza di riflessi, correndo in giro un po' a caso così da non permettere al drago di fissare una traiettoria precisa, sfuggendo dunque alla fucina infernale causata dalle sue fiamme.
Una volta che avrete inflitto sufficienti danni tramite utilizzo delle frecce, il mascalzone cadrà inerme.
A quel punto dovrete attaccarlo in maniera fisica, anche se comunque probabilmente non riuscirete a tenerlo fermo molto a lungo - d'altronde è un boss finale e non può essere proprio facilissimo da battere. Il problema è che anche quando sarà a terra, egli sarà in grado di eseguire degli attacchi magici, i quali le prime volte (in cui vi attenderete che un mostro non possa fare nulla quando a terra) potrebbero cogliervi di sorpresa. Anche se così non sarà dopo che avrete letto questa soluzione.
Alla fine della battaglia, si consiglia di utilizzare l'attacco carica di Ryu. Infatti il Dragone tende ad utilizzare una mossa della disperazione che causa una quantità ingente di danni. Tuttavia, utilizzando l'attacco carica sarete invulnerabili per un breve lasso di tempo, giusto in sincronia con l'attacco del vostro avversario. Eliminato il Dragone, avrete completato il gioco!

Sommario della soluzione

Forest of Shadows
Hayabusa Village
Monastery Illusion
Solemn Sanctuary
Legenday Fiends
Mortal Enemy
Cavern of the Flame
Cavern of Ice
Isle of Destiny
The Ends of Hell
Underworld Gate
Abyssal Underworld
Edge of Darkness