GoldenEye: Al Servizio del Male (GoldenEye: Rogue Agent)Mini-guida a GoldenEye: Al Servizio del Male 

Questa non sarà una vera e propria soluzione completa, ma una piccola mini-guida con i consigli per finire il gioco, per vari motivi. Questo sparatutto ha diversi grossi problemi: è molto ripetitivo, piuttosto facile, lineare e richiede l'apprendimento di poche nozioni basilari per essere terminato velocemente e senza problemi. Attaccate i nemici senza pietà, proteggetevi dove possibile, date tempo all'energia di rigenerarsi (lo farà automaticamente), raccogliete le armature disponibili, ricaricate quando avete tempo, mirate alla testa e seguite sempre la bussola.

FORT KNOX
Il primo livello è molto facile da completare. Basta seguire i piccoli computer presenti, che vi diranno per filo e per segno come fare. Combatterete i primi nemici dopo aver visto precipitare l'elicottero. Una volta scese le scale, vedrete un nemico appeso ad una piattaforma; aiutatelo a cadere dandogli un pestone sulle dita o lasciatelo andare giù da solo. Dopodichè, lo scopo della missione sarà quello di scendere nel caveau, attraverso scale e stanze di varie dimensioni, ammazzando tutti i nemici che vi ostacolano. Un grosso aiuto per far passare i vostri avversari a miglior vita è costituito da una serie di interruttori che si trovano in varie zone del livello, che attiveranno un treno che passerà sopra ai nemici. Il primo si trova in una stanza di controllo con tre finestre una a fianco dell'altra, tutte senza vetri. Il secondo si trova sulla piattaforma vicina al lanciarazzi, situata in fondo alla rampa di scale dopo la stanza di controllo. Il terzo è vicino ad un'altra scalinata, molto piccola, che si trova poco più avanti del secondo interruttore. Il quarto si trova dall'altra parte delle rotaie del treno, a fianco del muro sulla destra. Quando finirete il livello, comunque, scoprirete che si trattava di una simulazione, e che siete stati cacciati via dal servizio segreto britannico.

AURIC ENTERPRISES

La seconda missione vi vede già al soldo del cattivissimo Goldfinger. Avrete un nuovo "potere", chiamato MRI Vision, che vi avvantaggerà notevolmente contro i nemici. L'obbiettivo della missione, è quello di eliminare tutti i nemici che verranno a rompere le scatole nel nascondiglio del vostro datore di lavoro, che si trova all'interno di una montagna. Sarete aiutati nei vostri compiti dalle truppe di Goldfinger, purtroppo più deboli di quelle del vostro antagonista, il Dr. No. Con questi soldati, comunque, potete fare quello che vi pare. Ucciderli, prenderli come ostaggi, e via dicendo. Non c'è altro da fare in questa missione: ammazzate chiunque vi infastidisca e fuggite. Ad aiutarvi ad eliminare i nemici ci penseranno due trappole mortali. La prima è costituita da un razzo, che friggerà, grazie alle fiamme, i nemici dietro di lui. La seconda è una macchina congelante che si trova in una stanza che dà proprio l'impressione di essere fredda. Se la attiverete, si formerà un muro triangolare che ucciderà tutti i nemici al suo interno.

HONG KONG

In questa terza missione, siete stati inviati ad Hong Kong per assassinare il Dr. No. Il problema è che dovete dipendere da un informatore per avere l'arma necessaria. Siccome vi tradirà, sarete costretti a trovare un posto sicuro per essere recuperati da Pussy Galore senza essere uccisi. Durante questa missione acquisirete una nuova abilità, chiamata EM Hack, e dovrete vedervela per la prima volta contro dei nemici volanti. Potete distruggerli sia con le trappole mortali che con le armi tradizionali. La cosa migliore è usare un lanciarazzi, in modo da eliminarli velocemente, con appena due colpi. La stessa tattica andrebbe adottata anche contro la nave del Dr. No. Un altro consiglio che possiamo darvi è quello di non sparare finchè questi mezzi smettono di muoversi. Solo in questo modo i vostri colpi avranno la massima efficacia.

MIDAS CASINO

L'upgrade che riceverete in questa quarta missione si chiama Polarity Shield. L'obbiettivo sarà quello di fermare Xenia Onatopp, intenzionata ad irrompere nel caveau del casino di Goldfinger, per rubare una potente arma segreta. La missione ricorderà molto la prima, visto che inizialmente sarete scaricati sul tetto e dovrete raggiungere il caveau, ammazzando nemici (tra cui le nuove Elite Guard, molto simili a voi, in quanto la loro dotazione tecnologica è pressapoco la stessa) e passando per stanze, ascensori e scalinate di varie dimensioni. Nel corso del livello sarete aiutati anche da truppe "alleate". Una volta raggiunto il caveau, dovrete difendervi da Oddjob per qualche tempo, sfruttando le poche munizioni presenti nella stanza, che dovrete usare con molta parsimonia ed attenzione.

HOOVER DAM

All'inizio di questa missione sarete lasciati in fondo ad una diga. Il vostro obbiettivo sarà, ovviamente, quello di risalire la diga, attraverso stretti corridoi, scale esterne, stanzette di varie dimensioni, fino a tornare in superficie, pronti per affrontare ancora una volta Xenia. I nemici saranno, bene o male, quelli dei livelli precedenti, con l'aggiunta di una serie di carri armati, per la cui distruzione basteranno due o tre razzi ben assestati. Una volta arrivati in superficie, dovrete vedervela appunto con questi nuovi mezzi corazzati. Se uscite dall'ascensore che vi ha portato lì già armati di lanciarazzi, il nostro consiglio è di lasciar perdere, per il momento, quell'arma e comportarsi in un altro modo. Sfruttate la macchina per proteggervi, lasciate lì il lanciarazzi, e non fermatevi mai, state sempre in movimento. Uccidete con un'arma "tradizionale" le varie guardie che vi ostacolano, quindi tornate al lanciarazzi ed usatelo per tirare giù i carri armati. Quindi raccogliete tutte le armi lasciate lì e, con un fucile d'assalto, finire il resto delle truppe. Quindi tornate nella diga e procedete finchè non siete attaccati da un elicottero, con cui dovrete comportarvi come avete già fatto nei livelli precedenti con questo genere di "nemici". Questa è solo la prima parte del livello; la seconda, però, è molto simile, quindi seguite i vari consigli che vi abbiamo già dato, adattandoli alle varie situazioni. Una sola cosa in più: se volete avere vita più facile, sfruttate lo scudo Goldeneye, che vi aiuterà parecchio negli scontri con i nemici. Lo scontro finale con Xenia Onatopp non sarà eccessivamente difficile. La incontrerete usciti da un ascensore. L'affascinante criminale vi sparerà, stordendovi, ed al vostro risveglio vi ritroverete a dover combattere contro un elicottero, dentro a cui si trova proprio lei. Usate il Predator MG che avete recuperato alla vostra ultima vittima prima di affrontare Xenia ed eliminatela nel più breve tempo possibile.

THE OCTOPUS

In questa missione riceverete un nuovo upgrade, chiamato Induction Field, che vi consentirà di poter emettere, con il vostro occhio "bionico", dei campi magnetici. Dovrete anche spendere un po' di soldi per comprare armi ed altre cose che vi possano servire nella missione successiva, quella ambientata nella base del Dr. No. Comincerete il livello in una specie di porto, con una guardia esattamente di fronte a voi. Uccidetela con un solo colpo (non avrete ostacoli davanti, per cui sarà una cosa facile e veloce), e preparatevi all'arrivo di un bel po' di nemici, che potrete facilmente eliminare aiutandovi con lo scudo e con l'AR4 Commando che troverete nelle vicinanze della vostra posizione iniziale. Quando avrete ripulito questa zona, dopo un po' giungerete in una stanza circolare. Sul soffitto troverete una cosa di colore grigio, a cui dovrete sparare con un'arma potente e che faccia fuoco a ripetizione, in modo da farla cadere e poterla uccidere. Arrivati nella stanza con l'arsenale, potreste rimanere bloccati. Per risolvere questo problema, però, vi basterà salire sulla balconata, guardare dalla parte opposta, usare l'Eye Hack per manomettere l'interruttore che c'è appunto sull'altro lato, e salire sul ponte che comparirà quasi subito. Procedete e, poco dopo, vi troverete in un corridoio che comincerà a riempirsi di fumo. Trovate la porta in fondo al corridoio e manomettete con l'Eye Hack l'interruttore all'interno. Risolto anche questo piccolo problema, non sarà affatto difficile arrivare alla fine.

CRAB KEY

Siamo finalmente nella base segreta del Dr. No, luogo in cui potrete finalmente ucciderlo. La cosa da fare subito, all'inizio, è quella di usare il campo magnetico sulla prima guardia che incontrate, in modo da farlo cadere in mare. Dopodichè, andate avanti per un po', finchè arriverete ad un ponte. Dovrete premere entrambi gli interruttori, il primo normalmente, ed il secondo usando l'Eye Hack, per farlo comparire e poterlo attraversare. A questo punto, dovrete affrontare due elicotteri, adottando la stessa strategia suggerita in precedenza, ed un fottio di nemici, per cui premuratevi di avere sempre abbastanza munizioni oltre allo scudo funzionante. Arrivati nella stanza in cui troverete il Dr. No, dovrete comportarvi in questo modo. Noterete subito, in questa stanza dalla forma circolare, dei monitor blu posizionati su una specie di grosso tubo. Dovrete manomettere i monitor usando l'Eye Hack, facendo attenzione ai nemici che spunteranno da ogni dove. Una volta fatto ciò, sarà il momento di occuparsi del perfido Dr. No, armato con un detonatore MK2, che si trova sulla piattaforma sotto agli schermi. Procuratevi un'arma abbastanza potente e continuate a sparare addosso al vostro nemico. Manomettendo i monitor avrete praticamente distrutto il suo scudo e non dovrebbe essere un grosso problema farlo morire. Le sorprese, però, non sono ancora finite. Siete stati traditi da Goldfinger, che vi avvisa che la base sta per esplodere. Cercate velocemente una porta, attraversatela, quindi prendete la porta successiva, dietro alla quale si trova un elicottero, su cui dovrete salire alla svelta per fuggire.

VOLCANO LAIR

Le ultime missioni del gioco saranno abbastanza toste, soprattutto a causa della presenza di nemici dalla notevole potenza di fuoco. Il vostro obbiettivo sarà, ovviamente, quello di uccidere Goldfinger, facendovi però aiutare dai soldati fedeli a Numero 1, che dovrete liberare inizialmente. Il difficile verrà alla fine, quando vi addentrerete in una grossa stanza rotonda piena zeppa di guardie, gran parte delle quali sono di tipo Elite, quindi dotate di scudi ed armi strane. Dopo averle uccise, ne arriveranno delle nuove, questa volta armate con i laser OMEN, noti per sbriciolare qualunque cosa con cui vengano a contatto. Una volta dentro, poi, la porta da cui siete entrati si chiuderà alle vostre spalle, obbligandovi a rimanere nella stanza senza possibilità di fuggire, per cui accertatevi di avere una quantità sufficiente di munizioni prima di entrare. Le regole generali sono sempre valide, ossia proteggetevi quando potete e cercate di essere sempre in movimento, senza fermarvi, in modo da non dare punti di riferimento ai nemici. Una volta dentro, ignorate i due nemici dotati di scudo che vedete subito, ma andate a destra e raggiungete il primo tizio "scudato", quindi arretrate fino al secondo. Nascondetevi dove possibile, rigenerate l'energia se ce n'è bisogno e ricaricate le armi se necessario. Raccogliete un Mamba con la mano su cui si trova lo Spec, attivate il vostro scudo, e caricate il primo nemico, sparandogli un colpo in testa, oppure, se non vi riuscisse, combattendo con lui all'arma bianca. Quando l'avrete ucciso, nascondetevi dietro qualcosa e rigenerate l'energia. Fate così anche per il secondo, magari usando armi come i Tesla (che penetrano all'interno degli scudi) ed i detonatori. Una volta sistemato anche il secondo, procedete e vi troverete in una piccola stanza dotata di vetri anti-proiettile, all'interno della quale apparirà Goldfinger, che vi dirà qualcosa e, per colpa di un'esplosione, morirà subito dopo. Voi, invece, riuscirete finalmente a fuggire, salendo su un elicottero senza pilota, che vi è stato gentilmente inviato da Pussy Galore.

Sommario della mini-guida

1. FORT KNOX
2. AURIC ENTERPRISES
3. HONG KONG
4. MIDAS CASINO
5. HOOVER DAM
6. THE OCTOPUS
7. CRAB KEY
8. VOLCANO LAIR

TI POTREBBE INTERESSARE