Passeggiando per New York  74

È giunto finalmente il momento di rivelare cosa ci facevamo a New York un paio di settimane fa...

Benvenuto a New York! Grazie per aver trovato il tempo di raggiungerci in questa città per dare la prima, vera occhiata a Grand Theft Auto V. Siamo incredibilmente esaltati di averti qui e speriamo che tu possa goderti la permanenza, e il gioco!" Quando entri in una splendida camera di un albergo che punta tutto sullo stile e sul fascino e trovi appoggiata sul letto una borsa con una bella R stampata sopra contenente la lettera appena citata accompagnata da una manciata di gadget irrinunciabili, ti rendi conto di essere veramente nel posto giusto nel momento migliore.

Passeggiando per New York
Una foto d'atmosfera dalla location dell'evento

È iniziata in questo modo la nostra trasferta americana che ci ha permesso di dare un primo sguardo al titolo più atteso di questa generazione e al possibile best seller videoludico di tutti i tempi. Il tutto rigorosamente in esclusiva online italiana e ovviamente grazie a Rockstar che ci ha ospitato e tenuto per mano nella quattro giorni newyorkese. Purtroppo non ci è possibile dire nulla del gioco in questo momento perché l'embargo è particolarmente stretto ma nell'annunciare il nostro coverage, ormai imminente, facciamo il punto della situazione su quello che leggerete di Grand Theft Auto V sulle nostre pagine nei prossimi giorni e di quello che si è detto tra indiscrezioni e voci di corridoio, nelle scorse settimane.

Innanzitutto, la data

Il 12 novembre è il giorno in cui l'embargo scadrà, salvo cambiamenti dell'ultim'ora che con Rockstar, sia chiaro, sono sempre in agguato, e sulle nostre pagine potrete trovare un'anteprima estremamente dettagliata e approfondita a partire dalla demo che abbiamo potuto vedere dal vivo e anche grazie ad una lunga chiacchierata con il team di sviluppo che ci ha tenuti impegnati per un'intera mattina.

Passeggiando per New York
E chi sarà mai questo maniaco?

Tantissime sono le informazioni sul gameplay uscite in quell'occasione e, ci preme sottolinearlo, per quanto riguarda l'Italia, solo noi di Multiplayer.it eravamo sul posto a rappresentare l'editoria online dedicata ai videogiochi. Come se questo non bastasse, abbiamo avuto anche l'occasione di passare quasi un'ora in compagnia di Dan Houser, uno dei due fratelli che si trovano alla guida di Rockstar Games e vera e propria mente creativa della serie Grand Theft Auto e producer alle spalle degli altri titoli dello sviluppatore americano, tra cui Red Dead Redemption e Max Payne 3. Insieme a lui abbiamo scoperto diversi retroscena sullo sviluppo di GTA V e sul funzionamento di una realtà quale è Rockstar, così importante e determinante per l'intera industry. A circa una settimana di distanza dalla nostra anteprima pubblicheremo il resoconto scritto di questo succoso botta e risposta e la nostra speranza è che possa tenervi incollati al monitor anche grazie al carisma trasmesso da un personaggio veramente leggendario e molto difficile da raggiungere per una sua predisposizione a rimanere sempre lontano dai riflettori.

Passeggiando per New York
Possono mancare le donne in un GTA?

Ma facciamo un piccolo riepilogo delle ultime notizie che hanno riguardato l'attesissimo sequel che, almeno sulla carta, dovrebbe rivoluzionare il genere dei free roaming. Innanzitutto è utile e fondamentale parlare della data di uscita: interpellata sull'argomento Rockstar ha più volte fatto sapere prima attraverso i risultati finanziari, e di recente con un comunicato stampa dedicato, che il gioco arriverà sul mercato soltanto nella primavera del prossimo anno, il 2013. Non c'è una data più precisa, quello che possiamo dire con certezza è che lo vedremo dopo il 31 marzo, chiusura dell'anno fiscale 2012, e considerate le ultime due uscite del publisher, Red Dead Redemption e Max Payne 3, entrambi arrivati sul mercato a metà maggio, è lecito scommettere sulle date del 17 o del 24 maggio 2013. Ovviamente solo PlayStation 3 e Xbox 360 visto che lo sviluppatore, a tutt'oggi, non si vuole scoprire troppo lasciando ancora avvolta nel mistero la versione PC che, al momento, non esiste. Intanto quello che possiamo dare per sicuro è il rilascio del secondo trailer, attesissimo per il suo carico di contenuti che dovrebbe essere devastante in termini di rivelazioni e previsto per il 14 novembre esattamente a cavallo tra la nostra anteprima e la successiva intervista.

Passeggiando per New York
Qui c'è odore di rapina!

Noi c'eravamo

Ci preme sottolineare ancora una volta che noi di Multiplayer.it eravamo fisicamente a New York per assistere alla medesima presentazione fatta ai ragazzi di Game Informer e che ha permesso loro di scrivere con qualche giorno di anticipo l'enorme speciale incluso nel numero appena arrivato nelle edicole americane e che noi stessi abbiamo prontamente riportato in una notizia dedicata.

Passeggiando per New York
Tenete sott'occhio quest'uomo... potrebbe riservare delle sorprese!

Dall'Italia, per quello che riguarda l'online, c'eravamo solo noi e la speranza è che il nostro coverage riesca a far emergere qualche ulteriore dettaglio sul titolo più atteso del 2013 e probabilmente dell'intera, attuale generazione. Ovviamente l'informazione cardine è la presenza di tre protagonisti che potranno essere controllati dal giocatore a sua completa discrezione. Questa feature ha il potenziale dirompente di innovare un genere, quello dei free roaming sandbox che da troppo tempo è rimasto statico su una serie di elementi a quanto pare inalterabili. E chi altro a parte Rockstar potrebbe permettersi di affrontare un investimento del genere e tentare la carta dell'innovazione? Rimane poco chiara ancora l'influenza dei mini giochi e soprattutto sul loro utilizzo all'interno del titolo per potenziare o modificare sensibilmente i personaggi controllati. E proprio questa informazione sarà in grado di rendere felici o intimamente dispiaciuti i fan di GTA che storicamente sono schierati tra i due opposti rappresentati da chi ha adorato la libertà estrema e decisamente sopra le righe di San Andreas e chi invece si è sentito maggiormente trasportato dalla narrativa di Grand Theft Auto IV e dalla complessità del suo protagonista Niko Bellic. Come sarà GTA V in questi termini ve lo diremo noi nel dettaglio tra una manciata di giorni. Per ora rimanete sintonizzati sulle nostre pagine e diffidate di chi, a differenza nostra, non era a New York ad assistere alla demo del prossimo capolavoro firmato Rockstar Games.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )