EditorialiCinque ragioni per preferire Xbox One S a PlayStation 4 Slim 

Microsoft distingue la sua offerta grazie a multimedialità e completezza

Come da programma, ci concentriamo stavolta sui cinque punti dove Xbox One S risulta preferibile rispetto a PlayStation 4 Slim, in modo del tutto speculare a quanto riportato in questo articolo, incentrato invece sui punti di forza Sony. La nuova revisione della console Microsoft sta riscuotendo ottimi consensi da parte del pubblico (è piaciuta molto anche a noi), soprattutto negli Stati Uniti, dove Xbox One è in vantaggio nelle vendite ormai da tre mesi consecutivi. La console sta segnando buoni risultati anche nel Regno Unito, ci sono insomma tutti i segnali di una grande rimonta e sarà molto interessante osservare gli sviluppi futuri della piattaforma. Ma per coloro che hanno deciso solo adesso l'acquisto di una console, quale dovrebbero comprare? Di seguito vi spieghiamo le ragioni per cui Xbox One S si rivela un'ottima scelta. Cinque ragioni per preferire Xbox One S a PlayStation 4 Slim

Ecco i cinque motivi per preferire Xbox One S a PlayStation 4 Slim

Playback 4K

Xbox One S monta di serie un prestante lettore Blu-ray 4K con supporto al range dinamico (HDR), questo significa che è in grado di leggere in modo nativo i dischi dei film in Ultra HD, non numerosi ma in costante aumento, andando a competere con soluzioni stand alone anche più costose. È quasi superfluo aggiungere che si tratta dell'abbinamento ideale per i possessori di un televisore 4K (qui la nostra guida alla scelta), sostanzialmente obbligatorio se volete godervi film in Blu-ray con una definizione da capogiro, il tutto come detto senza investire in un lettore dedicato. Oltre a questo, Xbox One presenta anche supporto 4K per i giochi attraverso la tecnica dell'upscaling, anche se non si tratta ovviamente di una soluzione efficace come il rendering nativo o ibrido. PlayStation 4 Slim monta ancora un lettore Blu-ray standard, e anche la revisione potenziata PlayStation 4 Pro rinuncia al lettore 4K in favore dello streaming; si tratta quindi di un vantaggio rilevante per la console Microsoft, che diventa largamente preferibile se siete appassionati di film.

Esclusive

Con la rinnovata politica Microsoft, che vede Xbox One S e PC come elementi di un grande ecosistema, vengono ampliate le possibilità di fruizione sia videoludica che multimediale, potendo condividere l'esperienza su piattaforme diverse. La linea di titoli proposti è particolarmente forte e caratterizzata da alcune teste di serie che faranno parlare di sé per tutto il periodo natalizio. Cinque ragioni per preferire Xbox One S a PlayStation 4 Slim Si tratta nello specifico di Gears of War 4, un ritorno in grande spolvero del celebre franchise, e Forza Horizon 3, ultima iterazione dello spin-off della serie curato da Playground Games, quasi un compendio dei racing arcade che ha strappato un bel 9.5 al nostro Andrea Centini. Si tratta sicuramente di un titolo in grado di provocare una certa invidia da parte dell'utenza PlayStation 4, e se volete giocarlo dovrete necessariamente optare per un PC con gli attributi, o Xbox One S. La scelta non si ferma certo qui per chi si affaccia solo adesso nell'universo Xbox, citiamo tra le tante esclusive produzioni come Halo 5: Guardians, Halo: The Master Chief Collection, Forza Motorsport 6, Sunset Overdrive e Rare Replay, mentre tra le esclusive console troviamo titoli del calibro di Ori and the Blind Forest, Quantum Break, Dead Rising 3 e 4, Recore e, nel futuro, State of Decay 2, Crackdown 3 e Scalebound. Non dimentichiamo infine l'abbonamento EA Access, che permette di scaricare un catalogo di titoli gratuiti della casa canadese, e l'iniziativa di Microsoft chiamata Xbox Play Anywhere, al momento limitata a un listino specifico, che permette di effettuare acquisti condivisi tra PC e Xbox One S. In poche parole, acquistando un titolo sarà possibile giocarlo su entrambe le piattaforme.

Silenziosità

Sony ha cercato in ogni modo di rendere più silenziosa PlayStation 4 Slim, grazie anche ai nuovi processi produttivi che permettono consumi e temperature ridotti, ma lo stesso è avvenuto per Xbox One S, che a differenza della console giapponese può ancora contare su una generosa ventola da 12 centimetri, in grado di spostare un consistente volume d'aria a un costo in rumorosità davvero modesto. PlayStation 4 continua ad appoggiarsi a una piccola ventola centrifuga che si occupa di tenere a bada la temperatura del processore grafico attraverso step dinamici. Il risultato è discontinuo e fortemente legato al carico di lavoro: in condizioni normali la console è silenziosa, ma utilizzando alcuni titoli in grado di stressare l'hardware è ancora possibile sentire un deciso intervento della ventola, laddove Xbox One S presenta una resa molto più costante, risultando meno invasiva. Se la silenziosità è una priorità nella scelta di una console, il vantaggio in questo campo è ancora in mano a Microsoft. Cinque ragioni per preferire Xbox One S a PlayStation 4 Slim

Retrocompatibilità Xbox 360

Non bisogna dimenticare che Xbox One S mantiene inalterata la compatibilità con un catalogo selezionato di giochi Xbox 360, attraverso un emulatore molto efficiente sviluppato dai talentuosi tecnici Microsoft. Il listino al momento annovera oltre 250 titoli disponibili per la retrocompatibilità, completamente gratuiti per coloro che li hanno già acquistati. Per giocare basta inserire il disco del gioco originale e attendere il download dell'immagine sulla console, mentre i salvataggi vengono gestiti su piattaforma cloud. Nel caso il titolo sia stato acquistato nello store digitale l'operazione è ancora più semplice, in quanto apparirà magicamente nello storico dei giochi Xbox One, pronto per essere comodamente scaricato. Anche se limitata a specifici titoli, la retrocompatibilità rimane un solido vantaggio di Microsoft su Sony, che a causa della diversa architettura di PlayStation 4 deve appoggiarsi al cloud gaming per proporre i titoli della precedente generazione, una soluzione ancora proibitiva per l'Italia, e comunque non gratuita. La casa giapponese tenta di ovviare al gap proponendo su PlayStation Store alcuni titoli dell'era PlayStation 2, che devono però essere acquistati nuovamente e soffrono il peso di due generazioni. Xbox One S è al momento l'unica piattaforma current-gen dove è possibile giocare a Red Dead Redemption, una delle ultime aggiunte al catalogo retrocompatibili, nell'attesa di godersi il seguito da poco annunciato. Cinque ragioni per preferire Xbox One S a PlayStation 4 Slim

Multimedialità

PlayStation 4 Slim è migliorata molto sul versante della multimedialità, presenta il prezioso supporto esclusivo a Spotify e Sony ha ha aggiunto un media player scaricabile piuttosto efficiente, che avvicina la console a un lettore Blu-ray dedicato. Il supporto ai codec segna però ancora diverse mancanze, e non solo quello, ancora oggi non è ancora possibile ascoltare un cd audio. Il divario in tal senso con Xbox One, già marcato al lancio delle rispettive macchine, è ora praticamente incolmabile con l'arrivo delle Universal App sulla console Microsoft, che in questo modo è sempre più simile a un PC da salotto. Sono già disponibili tanti programmi in grado di coprire ogni tipo di esigenza, dalla radio digitale a browser alternativi, c'è solo l'imbarazzo della scelta e molti sono completamente gratuiti. Xbox One S è in grado di assolvere i compiti multimediali di un dispositivo dedicato, andando anche oltre grazie alla modalità Snap e l'utilizzo di periferiche come il sintonizzatore TV e il Media Remote, senza contare che integra di serie il ricevitore a infrarossi per il controllo dei dispositivi. In questo campo il confronto è impari, se siete interessati a una console non solo votata ai giochi, ma che risulti eclettica e pronta a ogni tipo di utilizzo, Xbox One S è la macchina da acquistare. Cinque ragioni per preferire Xbox One S a PlayStation 4 Slim