EditorialiDieci console Sony che ogni appassionato dovrebbe avere 

Indiana Jones delle limited edition drizzate le orecchie, partiamo alla ricerca delle console Sony perdute!

Sony, come ogni compagnia giapponese che si rispetti, è da sempre stata molto attenta al proprio pubblico di casa coccolandolo e viziandolo oltremodo. E come ogni appassionato sa, il paese del Sol Levante non è secondo a nessuno in fatto di edizioni limitate e oggetti da collezione, vero culto per gli appassionati e Indiana Jones dei videogiochi. Pur avendo una storia relativamente recente e sicuramente più giovane rispetto a Nintendo o alla "vecchia" SEGA, anche Sony ha presto imparato che per solleticare un certo tipo di pubblico si doveva far leva non solo sulle specifiche tecniche delle proprie macchine, ma soprattutto sulla sfera emozionale che questo genere di intrattenimento riesce ad accendere. Nel corso degli anni Sony ha prodotto svariati modelli dei propri hardware in tirature limitatissime e dedicate solo agli appassionati di specifiche serie videoludiche, console da comprare al day one o tramite canali privilegiati, console che hanno fatto sentire "importanti" i propri acquirenti così come chi le ha rivendute a peso d'oro solo poco tempo dopo. Andiamo a scoprire insieme solo alcune delle macchine più belle, ricercate e costose di sempre legate a Sony!

Anche Sony ha saputo regalare molte soddisfazioni agli amanti delle Limited Edition!

PlayStation 2 Z Gundam Gold

Durante il rilascio della serie SCPH-55000 uscì una versione speciale di PlayStation 2 tutta dedicata all'uscita del gioco Mobile Suit Ζ-GUNDAM A.E.U.G vs Titans, ovviamente solo per il mercato nipponico come è giusto che sia. Uguale per caratteristiche tecniche al modello base, questa speciale PlayStation 2 denominata per intero "Mobile Suit Z GUNDAM Type-100 GOLD PACK" è stata disegnata con uno spocchiosissimo coloro oro. Nel bundle erano stati forniti anche due joypad del solito colore e una speciale Memory Card blu. Un'altra particolarità degna di questa limited edition era rappresentata da un esclusivo Stand Verticale appositamente disegnato da Kunio Oogawara in linea con lo stile di Gundam. L'uscita fu esattamente il 4 dicembre 2003 per 35.000 ¥, soldi che ora sono da considerarsi ben spesi viste le cifre necessarie per accaparrarsene una copia su qualsiasi asta online. Dieci console Sony che ogni appassionato dovrebbe avere

PlayStation 3 One Piece GOLD Edition

Altro giro, altra tamarrata limited assolutamente da cercare e possedere per la propria collezione di introvabili Sony. Chiamata tecnicamente One Piece: Kaizoku Musou Gold Edition CEJH-10021, si tratta di una PlayStation 3 da 320 GB appositamente ricoperta di color oro e con una vistosa serigrafia del protagonista sullo chassis. I prezzi di questa limited oscillano tra i 300 e gli 800 dollari in base alle condizioni di utilizzo e non è facile da reperire in Italia. Uscita il 1 Marzo del 2001 in concomitanza con il rispettivo gioco di One Piece, è andata letteralmente in fumo in pochissime ore dal lancio, avvenuto solo in selezionati negozi e catene nipponiche. Anche il joypad è colorato in tinta con la scocca della console e ovviamente c'è una copia del gioco all'interno della confezione. Non c'è molto altro nella scatola se non i soliti cavetti e alimentazione: questa limited non brilla per dotazioni ma sicuramente per elevata rarità e "pacchianità". Dieci console Sony che ogni appassionato dovrebbe avere

PlayStation 4 Call of Duty: Black Ops III Limited Edition

Parliamo ora di una console più recente ovvero l'attuale PlayStation 4. Una delle edizioni limitate che ha raggiunto altissime quotazioni in breve tempo è sicuramente quella dedicata a Black Ops III, che oltre a distinguersi per la scarsa facilità di reperimento è a nostro avviso anche una delle edizioni esteticamente più accattivanti dell'attuale ammiraglia Sony. Lo chassis, completamente nero, è marchiato con decorazioni arancioni in linea con lo stile della limited del gioco, ovviamente inclusa nella confezione nella sua tiratura più limitata. La dotazione è di 1TB di memoria e un joypad ovviamente colorato in linea con questa edizione: nero con croce direzionale e tasti analogici interamente arancioni. La sua scarsa reperibilità ha fatto si che le quotazioni schizzassero immediatamente alle stelle, rendendola attualmente una delle limited più costose sul mercato PlayStation 4. Dieci console Sony che ogni appassionato dovrebbe avere

PlayStation 3 Tales of Xillia Limited Edition

Per festeggiare l'uscita del gioco Tales of Xillia, in Giappone non badarono a spese producendo uno dei modelli visivamente più belli e accattivanti mai usciti per PlayStation 3, all'epoca ammiraglia Sony. Di colore nero (Charcoal Black per la precisione) e disegnata con una serigrafia rossa e oro, era dotata di un joypad purtroppo non in linea con il look della console ma interamente nero, hard disk da 160gb, dotazione standard di cavi e cavetteria e una copia standard del gioco Namco. Il prezzo di uscita di allora era esattamente di 37,980, un prezzo abbordabile all'epoca ma decisamente rivalutato verso l'alto oggi, vista la difficile reperibilità di questo meraviglioso oggetto. Forse in Sony si accorsero che i fan più sfegatati erano rimasti un po' delusi dal fatto che il joypad fosse un normale DualShock 3, e quasi un anno dopo fecero inaspettatamente uscire (finalmente) il joypad limited dedicato a Tales of Xillia. Ovviamente nero, rosso e oro. Dieci console Sony che ogni appassionato dovrebbe avere

PlayStation Vita MERCURYDUO Premium Limited Edition

Parliamo infine e finalmente di una bella console portatile. È uscita in Giappone (e dove altrimenti?) una edizione decisamente accattivante per il pubblico femminile e non solo di PlayStation Vita, denominata Mercuryduo e composta da una console denominata "light pink white" (rosa chiaro e bianco nel linguaggio nostrano), una custodia coordinata a forma di pochette e un panno per pulire lo schermo sempre di colore rosa. Si tratta di una versione di PlayStation Vita PCH-2000, ovvero la revisione che riduce sensibilmente dimensioni, profondità e peso della console, rendendola più maneggevole e anche economica, visto che lo schermo passa da un costoso OLED a un normale Led (Sony dichiarò inizialmente che con uno schermo Led la palette di colori era più vicina a quella voluta dagli sviluppatori). L'edizione Mercuryduo è ovviamente esaurita da tempo e si trova a cifre abbastanza folli online... Dieci console Sony che ogni appassionato dovrebbe avere

PlayStation 4 Dragon Quest Metal Slime

Ancora l'ultima console Sony a tenere banco tra le limited più belle e ricercate del mondo Sony. In occasione del lancio di Dragon Quest Heroes la casa madre ha rilasciato una versione speciale di PlayStation 4 dedicata al gioco. La Dragon Quest Metallic Slime Edition si presenta in una incredibile veste argentata corredata di decorazioni a tema e una simpatica action figure "slime" da applicare direttamente sul bordo della console. Dato il grande successo di questa serie in Giappone è stata creata una versione quasi identica anche di PlayStation Vita, ugualmente rara e costosa da reperire. Questa speciale edizione di PlayStation 4 si trova a prezzi alti sulle maggiori aste online, fino ad arrivare a quasi 1000 dollari per una copia "brand new", ovvero mai aperta e utilizzata. Il colore particolare e la serigrafia dedicata la rendono anche una delle versione di PlayStation 4 più belle e accattivanti, purtroppo solo in edizione nipponica. Dieci console Sony che ogni appassionato dovrebbe avere

PlayStation Vita Hatsune Miku

Chiamata tecnicamente "PlayStation Vita Hatsune Miku Limited Edition Wi-Fi PCHJ-10002", altro non è che una versione decisamente otaku (termine dispregiativo utilizzato per definire gli appassionati estremi di manga e anime, come tutti sappiamo) di una coloratissima versione di PlayStation Vita. Il colore base dello chassis è il cosiddetto Crystal White, ma decorato con una serie di disegni dedicati all'eroina del gioco. Più che vera protagonista, si tratta in realtà di una "vocaloid", ovvero un personaggio fittizio con una voce campionata da un particolare software che le permette di cantare in modo sintetizzato. Troppo complicato? In poche parole è una cantante virtuale, ed è molto in voga in Giappone. Il gioco, abbastanza apprezzato sul mercato, è stato un successo tale da meritarsi questa edizione speciale di PlayStation Vita, arrivando a quotazioni folli sul web e a cifre vicine ai 900 euro per potersene accaparrare una copia integra a non toccata da nessuna altra mano nutellosa. Dieci console Sony che ogni appassionato dovrebbe avere

PlayStation 4 MGSV Limited Pack

Torniamo alle console casalinghe e per la precisione a PlayStation 4. Con l'uscita dell'ultimo Metal Gear Solid poteva non essere prodotta anche una limited edition della console Sony? Ovviamente non ci facciamo mancare niente ed ecco che sul mercato nipponico (ovvio) è uscita il 2 settembre per 49,980 yen più tasse (circa 392 euro al cambio attuale) una splendida versione nera e rossa. La confezione comprende una console PS4 CUHJ-10009 da 500GB, un DualShock denominato "Gun Metal", un codice per scaricare un tema dedicato al gioco, Metal Gear Solid V: The Phantom Pain con Metal Gear Online, Un artbook esclusivo, la mappa di gioco, un Blu-ray bonus e infine un codice per scaricare svariati DLC dedicati a The Phantom Pain. La dotazione, ricchissima, farebbe gola a qualsiasi appassionato Sony e fan di Metal Gear. Peccato che adesso, per comprare questa splendida console, ci voglia dal doppio al triplo dell'originario prezzo iniziale di lancio. Dieci console Sony che ogni appassionato dovrebbe avere

Sony PSX

La PSX, da non confondersi con l'omonima prima console casalinga Sony, è uscita sul mercato giapponese come una sorta di videoregistratore digitale completamente integrato con PlayStation e PlayStation 2. Progettato per essere un dispositivo audio-visivo multifunzionale dalle capacità audio, video e gaming, è stato commercializzato dalla Sony e distribuito unicamente in Giappone il 13 dicembre 2003 a un prezzo di ben 79,800 ¥. Questa console, oggi praticamente introvabile come "nuova", aveva svariate caratteristiche innovative. Prima di tutto è stata la prima macchina Sony a introdurre la cosiddetta XMB (acronimo di XrossMediaBar) , l'interfaccia grafica poi usata da tutte le console della casa nipponica. Aveva in dotazione un telecomando e un hard disk interno per la registrazione e l'installazione di alcuni giochi PlayStation 2 come Final Fantasy XI Online. Lo chassis bianco perla e le rifiniture di pregio l'hanno elevato a oggetto di culto per molti appassionati: ne esistono ben otto upgrade firmware e hardware in commercio, l'ultimo è denominato DESR-7700 ed è compatibile anche con PSP. Dieci console Sony che ogni appassionato dovrebbe avere

PlayStation 4 20th Anniversary Exclusive Edition

Questo forse è uno degli oggetti di culto più ricercati e costosi tra le console Sony. Si tratta di una particolare versione di PlayStation 4 appositamente prodotta e commercializzata per il ventesimo anniversario della casa. Dopo averne assegnate un numero limitato di pezzi tramite aste di beneficenza in collaborazione con CharityStars e Terre des Hommes, ne è stata riservata una piccola quantità per la vendita ai soli abbonati PSN Plus tramite sessioni a tempo, al prezzo di 499 euro. Ovviamente la console è andata "a ruba" in pochi secondi e adesso si trova solo sulle aste online a cifre folli, non meno di 2000 euro. La sua particolarità? Semplicemente essere grigia come la prima PlayStation uscita sul mercato. I fortunati vincitori di questa console sono stati pubblicato sul sito ufficiale Sony e hanno ricevuto questa splendida edizione speciale direttamente a casa propria. Dieci console Sony che ogni appassionato dovrebbe avere