Nintendo Release - Gennaio 2011  36

Alcuni titoli importanti, sia per Wii che per Nintendo DS, caratterizzano l'inizio anno della casa di Kyoto. Non mancano, inoltre, tie-in e prodotti dedicati all'utenza "casual"

Gennaio 2011 si presenta come un mese molto importante per Nintendo, vista la conferenza che si terrà ad Amsterdam e che con ogni probabilità andrà a svelare la data di uscita ufficiale europea del 3DS, il relativo prezzo e la line-up di lancio. L'arrivo della nuova console portatile con grafica tridimensionale è dunque imminente, eppure gli sviluppatori non hanno abbandonato il "vecchio" Nintendo DS, e anzi proprio l'inizio dell'anno lo vedrà protagonista con un numero di uscite superiore a quelle del Wii. La lista comincia con l'interessante Ghost Trick: Detective Fantasma, creato dall'autore di Ace Attorney e dotato di una struttura di gioco quantomeno originale, che miscela i viaggi nel tempo e i fenomeni di poltergeist in una sorta di "incredible machine" dove ogni sequenza di eventi è tesa a evitare un delitto. Seguono a ruota Kingdom Hearts Re:Coded e Inazuma Eleven, entrambi RPG atipici, basati rispettivamente sui puzzle e sul calcio. Sul fronte Wii è tempo di titoli dedicati all'utenza "casual": si parte con il tie-in L'Orso Yoghi: Il Videogioco, un platform bidimensionale ispirato al film della Warner Bros. che uscirà nei cinema proprio a gennaio; si prosegue con Acconciature e Stile, un bizzarro "simulatore di parrucchiere" che strizza l'occhio alle videogiocatrici più giovani; e si finisce con l'atteso Mario Sports Mix, un party game dotato di modalità multiplayer sia in locale che online, con quattro diverse discipline sportive (una delle quali presente in due varianti) e un gran numero di personaggi tratti dai titoli di Mario, Donkey Kong, Final Fantasy e Dragonquest! Buona lettura.

L'Orso Yoghi: Il Videogioco (Wii, Nintendo DS)

Il gioco
In uscita il 13 gennaio
Chi non conosce Yoghi? Si tratta del primo personaggio di successo creato dal leggendario duo Hanna-Barbera, un orso antropomorfo che insieme all'inseparabile amico Bubu è solito rubare i cestini da pic-nic degli ignari turisti nel parco naturale di Jellystone.

Benché Yoghi sia nato nel lontano 1958 e sia stato protagonista di numerose serie televisive, la Warner Bros. ha deciso solo quest'anno di dedicargli un film dal vero, sulla falsariga dei vari Garfiel, Alvin e Sansone. In "L'Orso Yoghi" lo vedremo dunque "recitare" insieme ad attori in carne e ossa, in una commedia di stampo classico impreziosita, nella versione originale, dalle voci di Dan Aykroyd e Justin Timberlake (doppiatori, rispettivamente, di Yoghi e Bubu). Il film uscirà nelle sale italiane in concomitanza con il videogame, che si presenta sia su Wii che su Nintendo DS come un platform bidimensionale senza infamia né lode, in cui il personaggio deve esplorare una serie di scenari alla ricerca di alcune fotografie smarrite dalla sua storica nemesi, il ranger Smith. Il tutto nella verde cornice del meraviglioso parco di Jellystone, che per l'occasione si riempie di trappole e insidie che Yoghi dovrà a tutti i costi superare. Ci riuscirà? I videogiocatori più giovani lo scopriranno a breve.

Acconciature e Stile (Wii, Nintendo DS)

Il gioco
In uscita il 13 gennaio
Sviluppato da Little Orbit per Namco Bandai, Acconciature e Stile (in originale "Busy Scissors") inaugura a gennaio l'immancabile offerta "casual" per le console Nintendo.

Si tratta, a conti fatti, di un "simulatore di parrucchiere" in cui il giocatore interpreta il ruolo del perfetto "hair stylist" fra permanenti, shampoo, tagli e messe in piega. La modalità di gioco principale vede alternarsi clienti man mano più esigenti e raffinate, che vanno assecondate nelle loro richieste (per quanto strambe possano essere) con l'obiettivo passare, attraverso vari step, dal ruolo di assistente a quello di proprietario del salone. Sulla carta si parla di più di trentacinque acconciature reali, sette diverse tecniche di taglio e più di trenta minigame tramite cui mettere il tutto in pratica. La versione Wii del gioco utilizza chiaramente il Wii-mote per simulare le varie operazioni, con il controller che va inclinato, scosso o ruotato a seconda del momento che bisogna a simulare. Su Nintendo DS saranno invece stilo e touch screen a svolgere il ruolo di protagonisti, aggiungendo precisione ed elasticità a un prodotto che potrebbe davvero far impazzire le ragazzine.

Mario Sports Mix (Wii)

Il gioco
In uscita il 28 gennaio
Sappiamo bene che Mario e i suoi amici hanno un debole per gli sport di gruppo, e Mario Sports Mix non è che l'ultimo titolo di una lunga serie che ha visto l'idraulico baffuto cimentarsi con le discipline più disparate: dal tennis al calcio, dal basket al golf, dalle corse su kart agli sport olimpici.

Nel caso del prodotto sviluppato da Square Enix, avremo la possibilità di giocare partite di pallavolo, hockey su ghiaccio e su prato, dodgeball e basket, miscelando le regole classiche di tali attività con una serie di colpi speciali tanto spettacolari quanto efficaci. Saranno due le grandi novità che accompagneranno l'uscita di Mario Sports Mix: in primo luogo le modalità multiplayer, presenti in locale per due, tre o quattro giocatori (sia cooperative che competitive) ma anche online, con squadre di due giocatori che potranno affrontare avversari provenienti da qualsiasi angolo del mondo; in secondo luogo i personaggi, che non saranno tratti dai soli giochi di Mario ma anche da quelli di Donkey Kong, Final Fantasy e Dragonquest! La lista completa prevede infatti la presenza di Mario e Luigi, le principesse Peach e Daisy, Yoshi, Toad, Wario e Waluigi, Donkey Kong e Diddy Kong, Bowser e Bowser Jr., il trittico White Mage, Black Mage e Ninja da Final Fantasy e quello composto da Moogle, Cactuar e Slime da Dragonquest. Tra i punti di forza del titolo Square Enix c'è sicuramente la presenza di sport popolari anche da noi, come la pallavolo e il basket, mentre l'hockey e il dodgeball sono destinate a ricoprire un ruolo di secondo piano. Quattro discipline basteranno? Il multiplayer sarà all'altezza delle aspettative? Lo scopriremo in fase di recensione.

Ghost Trick: Detective Fantasma (Nintendo DS)

Il gioco
In uscita il 14 gennaio
Mostrato al pubblico la prima volta nel corso dell'E3 2010, Ghost Trick: Detective Fantasma si prepara a monopolizzare l'attenzione dei possessori di Nintendo DS per un bel po' di tempo. Il responsabile dello sviluppo è infatti Shu Takumi, creatore della famosa serie Ace Attorney, che per questo nuovo incarico ha deciso di dar fondo alle proprie fantasie e di offrirci un'esperienza insolita e appassionante, che strizza l'occhio ai puzzle game pur rifiutando di essere collocata in un genere preciso.

La storia di Ghost Trick ruota attorno a Sissel, un uomo dal passato misterioso che all'inizio del gioco si risveglia... morto. Resosi conto di essere uno spirito, il personaggio scopre ben presto di possedere alcuni interessanti poteri che gli consentono di influenzare gli oggetti presenti nel mondo dei vivi, dandogli modo di cambiare il corso degli eventi. Decide dunque di spostarsi rapidamente da una situazione all'altra per impedire l'avverarsi di una serie di omicidi e per scoprire, infine, i dettagli della sua morte. Il tutto prima che passi la notte, perché con l'approssimarsi dell'alba il detective fantasma "passerà oltre" e perderà ogni possibilità di aiutare il prossimo e fare chiarezza. La struttura di gioco ci vede assistere in ogni stage a un omicidio, per poi viaggiare quattro minuti indietro nel tempo per cercare in tutti i modi di cambiare il corso degli eventi, utilizzando la stilo e il touch screen per prendere possesso di vari oggetti e innescare delle "reazioni a catena" utili alle nostre esigenze.

Kingdom Hearts Re:Coded (Nintendo DS)

Il gioco
In uscita il 14 gennaio
Edizione "occidentale" di Kingdom Hearts: Coded, mai distribuito al di fuori del mercato giapponese, Kingdom Hearts Re:Coded miscela alcuni degli elementi tipici degli ultimi episodi della serie Square Enix per metterli al servizio di una maggiore immediatezza, aprendo di conseguenza le porte ai videogiocatori meno esperti.

Gli eventi narrati nel gioco si collocano fra Kingdom Hearts II e il recente Kingdom Hearts: 358/2 Days, e ruotano attorno alla scoperta di un messaggio misterioso scritto sul Grillario, il diario del Grillo Parlante. Per scoprirne l'origine, Topolino decide di digitalizzare il Grillario e chiede aiuto a Sora perché elimini i bug che sembrano minacciare i mondi virtuali. Inizia così un'avventura divisa in otto capitoli, che si regge sulla classica struttura puzzle / RPG di Kingdom Hearts e può contare su una realizzazione tecnica di eccellente qualità, paragonabile a quella di Kingdom Hears: Birth by Sleep per PSP. Nonostante le modifiche apportate al titolo in vista dell'uscita europea e americana, che potrebbero averne semplificato in modo innaturale le meccaniche, Re:Coded si porrà probabilmente come un acquisto irrinunciabile per i fan della serie. Non possiamo dunque che attenderne l'uscita con curiosità e con una certa impazienza.

Inazuma Eleven (Nintendo DS)

Il gioco
In uscita il 28 gennaio
Sotto ghiaccio da un bel po' di tempo (l'avevamo provato nientemeno che durante il Tokyo Game Show del 2007) in attesa della trasmissione del cartone animato. che ne aumenterà senz'altro la popolarità in Europa, Inazuma Eleven è un RPG basato sul calcio che fa il verso alle straordinarie sfide di Holly & Benji e le miscela con sequenze prorompenti alla Dragon Ball.

I personaggi che formano le varie squadre, infatti, sono dotati di capacità incredibili e con un solo tiro possono letteralmente sbaragliare i propri avversari. Nel gioco vestiamo i panni del giovane Mamoru, e il nostro compito principale è quello di esplorare gli scenari alla ricerca di ragazzi che sappiano giocare a calcio, svolgendo dunque il ruolo di talent scout per la formazione di un team devastante. Una volta in campo, bisogna utilizzare la stilo per disegnare le traiettorie di movimento dei vari comparti, attraverso un sistema per certi versi macchinoso ma che, alla fine dei conti, non costituisce che una delle sfaccettature di un prodotto davvero promettente e ricco di spessore. Gli sviluppatori di Level 5 ci hanno già abituato a titoli di eccezionale qualità, dunque speriamo di poter mettere presto le mani su Inazuma Eleven per confermarne i pregi.