Nel cuore dell'Egitto  9

Funcom ci accompagna per mano alla scoperta dell'ultima area rivelata di The Secret World

Parlare di MMO in questo dicembre 2011 senza riferirsi alle spade laser che Bioware ha in serbo di metterci tra le mani da qui a una manciata di settimane, non è operazione semplicissima. Chi però cercasse di guardare un po' oltre e inquadrare il 2012 che verrà, non può non nutrire interesse verso il terzo titolo di massa online sviluppato dalla norvegese Funcom: The Secret World mescola elementi vecchi e nuovi all'interno di un'ambientazione a dir poco affascinante, come anche spiegato all'interno di un lunghissimo provato frutto di una recente prova.

Se molto si è detto della premessa, delle società segrete e dei pilastri su cui si poggia l'ultima fatica dei creatori di Anarchy Online e The Age of Conan, i prossimi mesi serviranno a mettere quanta più carne al fuoco possibile. Anche e forse soprattutto dando qualche anticipazione su nuove aree di gioco e contenuti. Di recente è stato rilasciato un video dedicato a The Scorched Desert, tra la sabbia e gli antichi misteri dell'Egitto, e ci è stata data l'opportunità di condividere in esclusiva alcune informazioni inedite.

Il risveglio di Aten

L'Egitto secondo Funcom seguirà temporalmente l'altra area di cui finora si è parlato in lungo e in lardo, il New England, e vedrà Dragon, Templari e Illuminati combattere cercando di perseguire lo stesso fine. Un'antica divinità, Aten, si è risvegliata e con essa un terribile pericolo rischia di estendersi su tutta la vallata, prima, per poi allargarsi a dismisura ad ogni angolo della Terra. Inutile dire che la minaccia andrà fermata e con essa distrutte tutte le mostruosità che si sono riversate tra le dune del deserto e le rovine di antichi templi.

Terremoti e tempeste di sabbia stanno sconvolgendo i piccoli centri abitati della zona, come al-Merayah dove gli utenti delle tre fazioni arriveranno in soccorso della popolazione locale: ciascuno avrà motivazioni differenti ma unico sarà il risultato da ottenere ad ogni costo, ovvero estirpare il culto di Aten fronteggiando allo stesso tempo altre mostruosità locali come gigantesche locuste, golem e mummie. Come se non bastasse, il terreno, l'acqua e moltissime creature viventi veicolano il propagarsi di una temibile piaga che sconvolge e distrugge ogni cosa, cambiandone il volto per sempre. Inutile dire che tutti questi poco rassicuranti segnali di corruzione finiranno per convergere in un'unica minaccia, da affrontare all'interno dei contesti più disparati. Funcom, ad esempio, ci ha parlato di una vecchia pompa per l'irrigazione dei campi circostanti trasformata in mezzo per veicolare la diffusione dell'infezione, nei cui dintorni si svolgerà una battaglia di enorme importanza per le sorti dello scontro. Ci si dovrà infiltrare nell'area, studiare i pattugliamenti dei seguaci di Aten e recuperare dell'esplosivo, il tutto senza farsi vedere. Detonata l'esplosione nel cuore della struttura, la nostra presenza sarà oramai scoperta e non ci resteranno alternative se non combattere.

Ci sono pochi dettagli, oltre al video ufficiale e agli screenshot che corredano l'articolo, sulla totalità dei luoghi e dei nemici che incontreremo durante la trasferta in terra egiziana, però di per certo possiamo anticipare che la guerra non avverrà sempre sotto il sole e le stelle: un enorme voragine si è infatti aperta e a noi spetterà il compito di scendere al suo interno per estinguere la minaccia che ne fuoriesce, attraversando quello che si prospetta essere il dungeon più impegnativo di The Scorched Desert. Tra l'altro dalla risoluzione di questo mistero, pare, dipenderà anche la comprensione di un ulteriore tassello del complesso mosaico formato dalla trama di The Secret World. Risposte che portano a nuove domande a cui in parte potrà rispondere la beta, prevista per i primi mesi del nuovo anno, e poi l'uscita ufficiale.

SCARICA VIDEO ( Attendi l'avvio del video per scaricarlo )