SpyborgsCaptivate 2008 - Coverage 

Non solamente Street Fighter IV e Resident Evil 5 al Captivate 2008, dove anzi sono stati mostrati una serie di progetti di solo apparente secondaria importanza.

Captivate 2008 - Coverage Captivate 2008 - Coverage Captivate 2008 - Coverage

Neopets Puzzle Adventure

A molti tra quelli che leggeranno questa anteprima il nome Neopets dirà poco o nulla. In realtà si fa riferimento a un browser game con una forte connotazione da social network che in America e in alcuni paesi europei come l'Inghilterra ha un grandissimo riscontro, tanto da poter contare su oltre 12 milioni di iscritti. Un marchio celebre a cui non poteva certamente mancare una trasposizione su console, Nintendo Wii e DS, oltre che su PC, affidata a dei veterani come i ragazzi di Infinite Games già realizzatori dello splendido Puzzle Quest, di cui l'oggetto di questo capitolo riprende la struttura della mappa e la progressione delle sfide basata sulla narrazione. Si tratterà quindi di crearsi un alter ego dalle animalesche sembianze e seguirlo nelle sue avventure a cavallo di lontani ed esotici continenti, alla ricerca di tutte le 150 bestiole che grazie alle loro specifiche abilità lo aiuteranno a sconfiggere i nemici, combattuti non su campi di battaglia a suon di fendenti e punti ferita, ma sui tabelloni da gioco di classici come Othello, Go e il tradizionale gioco di memoria con le carte, riadattati in modo da supportare i colpi speciali che di volta in volta si renderanno disponibili.
Nonostante la licenza tipicamente per bambini e pre-adolescenti, Neopets si è dimostrato in grado di coinvolgere anche grazie a un tasso di sfida molto ben calibrato e la possibilità di affrontare un amico via internet. Le modifiche ai regolamenti dei giochi come normalmente conosciuti non ne hanno minato l'equilibrio e il divertimento, mentre per molti iscritti al sito ufficiale farà piacere sapere che completando l'avventura si renderanno disponibili dei codici per sbloccare oggetti esclusivi e altre amenità. Le prossime festività natalizie ci diranno quale risultato è stato raggiunto.

Captivate 2008 - Coverage Captivate 2008 - Coverage Captivate 2008 - Coverage

I grandi nomi già si conoscono e sono stati trattati separatamente - Resident Evil 5, Street Fighter IV, Bionic Commando e Dark Void - ma il Captivate 2008 è stata anche l'occasione per conoscere alcuni progetti meno popolari o dedicati a piattaforme altre rispetto a quelle next-gen, ma a cui è stata ugualmente data grande rilevanza e che comunque si sono distinti per la solita qualità che ogni titolo del produttore giapponese sembra poter garantire.
Cercando di vedere il quadro d'insieme, l'evento di Las Vegas è stato segnato da alcune anomalie curiose ma per certi versi piacevoli, su tutte una presenza fortissima del PC che incredibilmente diventa la piattaforma di riferimento in un periodo in cui tutti la danno per moribonda. Un paradosso considerando quanto poveri fossero i porting di un tempo e quanto atipica sembri ancora oggi la line up offerta. A margine della soddisfazione ci sono stati un paio di illustri assenti: l'episodio della serie Monster Hunter dedicato al Wii non è nemmeno stato menzionato, probabilmente a causa del differente target rispetto a quanto mostrato, mentre Dead Rising 2 era stato dato presente in un primo tempo per poi non sentirne più parlare, se non per avere una conferma non ufficiale riguardo il suo sviluppo.
Suggestiva è stata infine l'atmosfera in cui si è svolto quanto descritto, tra infinite schiere di video poker e tavoli presi d'assalto da una quantità abnorme di persone, un panorama spesso poco salubre che accende con forza il discorso di come ci sia gioco e gioco e quanto spesso non sia quello più genuino a essere premiato e tollerato.

Captivate 2008 - Coverage Captivate 2008 - Coverage Captivate 2008 - Coverage

Spyborgs

L'idea di creare un platform per Nintendo Wii è tutto fuorché originale o ardita, il fatto di volerlo fare grazie a un team composto da ex membri di studi di sviluppo come Insomniac, High Impact e Blizzard, uniti sotto la bandiera del neonato Bionic Games, è qualcosa di decisamente più interessante. Nasce da queste premesse Spyborgs, che vedrà il giocatore prendere il controllo di ben cinque diversi personaggi facenti parte di un gruppo di super eroi dalle non meglio precisate origini. Una proprietà intellettuale tutta nuova che si pone come obbiettivo la ripresa in toni ironici e scanzonati dei tradizionali cartoni animati del sabato mattina americano, quando tutti i ragazzi si siedono davanti al televisore per seguire le loro serie preferite. I due livelli mostrati hanno messo in luce una struttura del gameplay piuttosto tradizionale, con i due personaggi controllabili alternandosi all'intelligenza artificiale – o in compagnia di un amico in cooperativa locale – dotati ciascuno di diverse abilità: se il primo e più mingherlino può spiccare balzi di notevole altezza, il secondo e più forzuto ha l'abilità di sradicare interi portoni di metallo dalle pareti e farsi strada in luoghi altrimenti inaccessibili. Nulla ancora è dato sapere sugli altri tre personaggi giocabili, se non che uno sarà una ninja dotata di spade e un altro un DJ con tanto di piatti per suonare. Un universo bizzarro quindi, che per il momento ha dato il meglio di sé mostrando lo scontro con un enorme vascello volante da sconfiggere volteggiandogli attorno su un piccolo vagone guidato da delle rotaie e nel contempo sparandogli puntando il wiimote verso lo schermo. L'ultima bizzarria di Spyborgs sono le pubblicità che di volta in volta interromperanno l'azione, proprio come in TV, e si manifesteranno sotto forma di minigiochi; che si tratti di fare a pugni in uno scontro di boxe tra mech o di colpire i rifiuti all'interno delle fogne in compagnia di un paio di pesci antropomorfi, il tasso di follia medio mostrato da questo curioso titolo è sempre veramente alto. Previsto per il 2009 esclusivamente su Wii, è lecito aspettarsi di tutto, delusione e capolavoro compresi.

Captivate 2008 - Coverage Captivate 2008 - Coverage Captivate 2008 - Coverage
Captivate 2008 - Coverage

La cornice

Dove mettere una decina di giochi, le relative postazioni e una cinquantina di invitati se non nella lussuosa suite di un albergo di Las Vegas? Un problema che gli organizzatori del Captivate 2008 hanno risolto brillantemente, lasciando i pervenuti liberi di provare il provabile e di rifocillarsi a ritmi anche poco equilibrati, abbuffandoli di ogni pietanza tipica americana: panini, hamburger e sandwich... oltre a tanta birra che facesse dimenticare che in fondo sono la stessa cosa!

Arcade mania

TI POTREBBE INTERESSARE