ArchivioConferenza Nintendo E3 2004 

Nintendo sorprende tutti e ci presenta il suo DS, oltre a un nuovo Zelda per GameCube.

Una parola sola per la press conference Nintendo di questo E3 2004: grinta. Grinta da vendere, da belva che reagisce e colpisce duro, con quel po’ (tanto?) di snobistico distacco che da sempre contraddistingue la grande N e che fa ancor di più amare (ai supporter) e odiare (ai detrattori) la società di Kyoto. E di supporter, all’E3, ce n’è sempre davvero tanti: sala gremita e tifo da stadio, tantissimo calore e partecipazione da parte del pubblico. Insomma, un’esperienza che ogni buon nintendaro deve provare almeno una volta nella vita, soprattutto quando gli annunci sono tanti e corposi come quelli di ieri (oggi, per chi scrive). E non sono mancate le frecciatine a Sony e Microsoft

Conferenza Nintendo E3 2004 Conferenza Nintendo E3 2004

Ma andiamo con ordine. L’anno scorso fu quello che fu, un E3 moscio un po’ per tutti, una conferenza Nintendo sottotono rispetto alla media. L’esatto contrario di quest’anno insomma. Tante cartucce per le console attualmente in commercio, un sorprendente e inatteso Zelda adult look, Nintendo DS molto più in forma del previsto e qualche rivelazione sulla next generation. Insomma, di carne al fuoco Nintendo ne ha messa, e tanta. Spingendo oltretutto ancora di più l’acceleratore sulla proverbiale ‘difference’, e questa volta non pare trattarsi solo di proclami come, in parte, è stato in passato. L’approccio tutto fondato sull’innovazione più che sulla potenza pura inaugurato sul DS sarà la filosofia alla base di tutti i futuri hardware Nintendo. Per Satoru Iwata la guerra tutta fondata sulla potenza dell’hardware e la spinta estrema delle prestazioni è insensata, e farà più male che bene al mercato dei videogiochi. Per questo Nintendo si chiama fuori dalla corsa alla pura potenza e intende adottare la ‘filosofia DS’ anche per la sua prossima console da casa. Perché ci sarà un diretto successore del GameCube, Iwata l’ha confermato chiaramente, e adotterà approcci inediti come il DS sta facendo nel mercato degli handheld. Per il momento è comunque troppo presto per parlarne, ma tutti i Nintendo maniaci possono stare tranquilli: la grande N non ha alcuna intenzione di uscire dal mercato delle home console. Ma la partita la vuole giocare secondo le sue regole.
Prima di parlare del DS, diamo uno sguardo ai prossimi giochi in uscita per l’attuale generazione di console.

L’immediato futuro...
Si parte subito con l’artiglieria pesante GameCube, all’insegna dei pochi ma buoni: Metroid Prime 2 Echoes che tiene alto l’onore della serie, così come Paper Mario 2, un Resident Evil 4 che promette di ridefinire la saga e scrivere una nuova pagina di storia dei survival horror e uno StarFox notevolmente più in forma rispetto all’obbrobrio visto l’anno scorso. Torna anche Geist, che sarà interessante provare direttamente per vedere se gli n-Space sono riusciti a trasformare in farfalla una larva dalle buone premesse ma in stadio decisamente embrionale allo scorso E3, mentre è stato finalmente svelato il progetto affidato da Nintendo a Kuju: si tratta di Advance Wars – Under Fire, action/strategico tridimensionale. Una decisa svolta, che sulle prime fa storcere un po’ il naso, rispetto alle radici da strategico a turni puro: vedremo se è stata una scelta saggia abbandonare la collaudatissima strada vecchia per la nuova in questi giorni di E3. Curioso Donkey Kong Jungle Beat, un action classico bidimensionale con vista laterale con un twist interessante: i movimenti del gorillone vengono controllati dal giocatore usando come controller i bonghi di Donkey Konga. Sul fronte GBA, oltre all’annuncio di GBA Video, cartucce contenenti fino a quattro episodi di serie animate (Pokèmon, per cominciare) da vedere su Game Boy, un titolo svetta su tutti: il nuovo Zelda, sottotitolato The Minish Cap. Sviluppato ancora una volta da Capcom, il gioco riprende il nuovo look inaugurato da Four Swords. Oltre all’avventura single player, che vede Link impegnato a salvare il minuscolo popolo dei Minish (con la possibilità di assumere le loro lillipuziane dimensioni grazie al Minish Cap appunto) da una terribile minaccia, immancabile la modalità multiplayer a quattro giocatori, con pieno supporto al wireless adapter.

Conferenza Nintendo E3 2004 Conferenza Nintendo E3 2004

Per ultima, a fine conferenza, la sorpresona. Si sapeva che a quest’E3 ci sarebbe stato il nuovo Zelda, ma nessuno davvero se l’aspettava così: addio cell shading, Nintendo ha deciso di riesumare il look del primo filmato di Zelda mostrato per GameCube, con ambientazioni ultrarealistiche e un feeling dark e adulto. Un minuto di filmato che lascia senza fiato: si torna a cavalcare per le praterie di Hyrule, ben lontani dal mare di Wind Waker, in un mondo identico a quello visto in Ocarina of Time. L’influenza fantasy classica de Il Signore degli Anelli cinematografico è evidentissima. E gradita. Link mena fendenti mentre cavalca circondato dai nemici, combatte contro un mostro avvolto dalle fiamme che pare un Balrog ed esplora evocative foreste con i raggi di sole che filtrano dagli alberi. Salutiamo il Link bambino, benvenuto un Link adulto e dallo sguardo duro e determinato. Insomma, qualcosa che nessuno davvero si aspettava.
Un dietro front di Nintendo rispetto alla scelta compiuta con TWW? E’ una questione che, di fronte a quanto mostrato, davvero non si pone.
Nota di colore: il filmato si è concluso in dissolvenza incrociata con Miyamoto sul palco in posa da Link, armato di scudo e Master Sword. Semplicemente imperdibile.

Scarica il filmato di Zelda in alta risoluzione

Che ne dite, parliamo del DS? Direi che è proprio il caso, girate pagina...

Dual Screen?

DS = Developer System. Sì, ok, significa anche Dual Screen, ma nelle intenzioni di Nintendo il DS è un sistema nato per gli sviluppatori, per consentire loro di esprimere al meglio, e in nuovi modi, la propria verve creativa. E le premesse, in questo senso, sono più che buone: il DS è davvero diverso rispetto a tutto ciò che si è visto sinora e propone un approccio inedito non solo all’handheld gaming, ma al videogioco in generale. La console mostrata oggi è una versione dal design quasi definitivo, qualche modifica verrà probabilmente ancora apportata, mentre è ormai certo che il nome finale della console verrà cambiato.

Conferenza Nintendo E3 2004 Conferenza Nintendo E3 2004

Dual Screen?

Le carattertistiche tecniche base sono già note, ma da Nintendo sono arrivate comunque tante gradite conferme e qualche sorpresa.

Due display, ognuno delle dimensioni di 3 pollici, retroilluminati. Il display inferiore è touch screen, e può essere toccato o con le dita o con un apposito stilo come un palmare. Batteria ricaricabile. Garantite circa 10 ore di gioco. Supporto al gioco wireless, tramite standard proprietario Nintendo a basso consumo energetico in un raggio di 30 metri circa (max 16 giocatori) e tramite il pieno supporto al Wi-Fi, per giocare a grandi distanze collegandosi a un qualunque hot spot. Funzione sleep con wake up: se si entra nel raggio di altri dispositivi DS con il wireless attivato la console si accende automaticamente. Piena retrocompatibilità con i giochi per Game Boy Advance. Il DS ha due slot per le cartucce: uno per le cartucce DS e uno per i giochi e le periferiche GBA. Le cartucce per DS possono contenere oltre un gigabit di dati. Processore audio capace di gestire contemporaneamente 16 canali diversi. Capacità 3D leggermente superiori a quelle di un Nintendo 64. Microfono incorporato con software di riconoscimento vocale, per impartire comandi tramite voce o per chattare.

Tutto quello che ci si aspettava, insomma, è stato confermato, con l’aggiunta del microfono integrato. Il DS includerà un completo sistema di messaggistica, con la possibilità di inviare messaggi ad altri DS in rete locale o tramite internet collegandosi a un hot spot Wi-Fi, inviare immagini e disegni, chattare a voce. Oltre ai giochi, un completo sistema di comunicazione insomma. Sempre utilizzando le possibilità offerte dal wireless, i giocatori potranno provare giochi di altri utenti vicini senza possedere fisicamente la cartuccia (una possibilità che deve però essere voluta e implementata a discrezione degli sviluppatori dei vari titoli) e, molto probabilmente, giocare in multiplayer ad alcuni titoli possedendo una sola cartuccia.

Conferenza Nintendo E3 2004 Conferenza Nintendo E3 2004

Dual Screen?

I giochi dicevamo. Anche qui, una gradita sorpresa: il supporto al DS pare essere molto forte, non solo da parte di Nintendo ma anche dalle terze parti, e all’E3 molteplici saranno i titoli e le demo giocabili sullo showfloor oltre ai filmati non interattivi. Nell’attesa di poter provare direttamente i giochi, vi anticipiamo che da quel che si è visto la resa visiva sembra essere davvero buona: pur con l’hardware tutto sommato modesto le ridotte dimensioni dei display fanno miracoli. Ecco i titoli annunciati sinora:

Da Nintendo:

Metroid Prime: Hunters
Giocabile in quattro giocatori. Si usa lo stilo sul display per spostare la visuale, puntare e sparare.

Super Mario 64X4
Versione riveduta di Mario 64, giocabile in quattro giocatori. E’ possibile cambiare l’inquadratura toccando il display.

PictoChat
Completo programma di chat, con possibilità di inviare messaggi scritti a mano o disegni. Inclusi alcuni minigame.

Wario Ware, Inc. DS
Un’orgia di mini game, che sfruttano sia i due schermi che il touch screen.

E sotto forma di filmato:
Mario Kart DS
Animal Crossing DS
NEW Super Mario Bros.
Nintendogs

Tech demo
Balloon Trip
Carving
Mario’s Face
DS Pikachu
Special Effects
Submarine
Table Hockey

Software third party annunciato ufficialmente:
Square Enix: Egg Monster Heroes (giocabile all’E3), un nuovo Final Fantasy Crystal Chronicles, un nuovo Dragon Quest Monsters
Sega: Sonic (giocabile all’E3), Project Rub
Namco: Pac-Pix (giocabile all’E3), Pac’n Roll (giocabile all’E3), Mr. Driller, un nuovo RPG (Tales of?)
Konami: Yu-gi-ho!: Nightmare Troubadour (giocabile all’E3), Frogger 2005, alcuni altri titoli in sviluppo.
Capcom: un nuovo Viewtiful Joe, nuovi giochi della serie Mega Man Battle Network e Gyakuten Saiban.
UbiSoft: Rayman
Electronic Arts: Need for Speed
From Software: molti titoli in sviluppo
Banpresto: Dragon Ball Z
Activision: Spider Man 2
Bandai: Mobile Suit Gundam Seed (giocabile all’E3), One Piece, svariati altri titoli
Atari: un titolo
Hudson: Bomberman (giocabile all’E3), altri titoli in sviluppo
Tecmo: Monster Rancher, un altro gioco sviluppato da Team Ninja
Koei: Dynasty Warriors
Majesco: un titolo
Vivendi: un titolo
THQ: SpongeBob SquarePants

Insomma, se il buon giorno si vede dal mattino… a presto dettagliate impressioni direttamente dallo showfloor su tutti i giochi e le demo presenti.

Tutte le novità da Los Angeles, le notizie, i filmati, i videoarticoli, le anteprime. Non perdetele.

- TUTTI GLI ARTICOLI, DOWNLOAD, NOTIZIE E FILMATI
- TUTTO IL REPORTAGE SULL'XBOX
- TUTTO IL REPORTAGE DELLA PLAYSTATION2
- TUTTO IL REPORTAGE DEL PC
- TUTTO IL REPORTAGE DEL GAMECUBE
- TUTTO IL REPORTAGE DEL GAMEBOY ADVANCE

La conferenza minuto per minuto

Il filmato qui sotto richiede Windows Media Player 9. Gli utilizzatori di sistema GNU/Linux possono visualizzare il filmato con Mplayer (videocodec wmv9dmo).

TI POTREBBE INTERESSARE