Diario del CapitanoDiario del Capitano 

Diario del Capitano

In questi giorni è successa una cosa piuttosto curiosa: per la prima volta da quando le tre console Next-Generation sono presenti su tutti i mercati, è uscito un titolo multipiattaforma, un pò come succedeva quando i dinosauri Snes e Megadrive dominavano la terra. Il gioco, Turok Evolution, è arrivato su Playstation 2, su Xbox e su Gamecube e questo, come è lecito aspettarsi, ha generato una serie confronti da parte della critica, che si è basata su dati oggettivi, e dagli appassionati, che a fronte di alcune limitazioni tecniche di una console o di un'altra, sono pronti a difendere la loro scelta fino alla fine.
Per questo motivo i possessori di Playstation 2, che, messa alle strette da un motore grafico che solo Xbox e Gcube riescono e gestire con disinvoltura, si sono resi conto che il loro monolite nero è, cosa inedita, un passo indietro rispetto alla concorrenza. Dal puro punto di vista dell'hardware, s'intende. Perchè, come si sa, sono solo i giochi che fanno una console, e da questo punto di vista i seguaci Only-for-Sony si trovano in una posizione privilegiata, vuoi per le esclusive legate alla grande S, vuoi per l'esperienza maturata in questi anni di Leadership nel settore.
Tuttavia, e qui è la mia riflessione, per la prima volta il confronto c'è stato, e non è stato di quelli indolore: Gcube e Xbox, due console i cui dati di vendita sono paurosamente inferiori rispetto a quelli della Play 2, sono, tecnicamente, più potenti. E tutto d'un tratto mi sembra di essere ritornato ai primi anni 90, quando le diatribe tra coloro che possedevano Snes e Megadrive, sulle quali venivano pubblicate gli stessi giochi, infervoravano tra le riviste di allora. Beh, tempo fa ho letto un editoriale del mio amico Gianluca "Ualone" Loggia nel quale affermava che la guerra delle Console non era mai nata, perchè il vero appassionato non ha bandiera ma le possiede tutte: mi sono sempre trovato d'accordo con questa affermazione, ma, oggi, mi viene da pensare un'altra cosa.
La guerra è ricominciata. #I1#