[E3 2004] Brothers in Arms  0

Preparatevi ad imbracciare i fucile e scendere in campo: Gearbox catapulta i nostri Xbox in pieno sbarco in Normandia!

War has never been so much fun

E’ con un notevole entusiasmo che ci apprestiamo a parlarvi di questo Brothers in Arms, in quanto, sebbene le potenzialità del titolo erano già intuibili dalle prime notizie diffuse per la rete, l’approccio diretto con il gioco ci ha lasciato davvero a bocca aperta. Il nuovo gioiellino dei Gearbox ci metterà nei panni del sergente Matt Baker, leader della squadra 501 dei paracadutisti degli Stati Uniti d’America, catapultandoci indietro nel tempo fino al celebre sbarco in Normandia, in uno sparatutto in prima persona dalle pesanti componenti tattico-strategiche. Oltre a provvedere alla nostra sopravvivenza, in Brothers in Arms saremo infatti chiamati a gestire 2 squadre da 3 soldati ciascuna, chiamate Suppression Element ed Assault Element, facendoci strada attraverso 8 livelli principali (divisi in vari sottolivelli, per un totale di 21 missioni) che corrispondono agli 8 giorni che ci vedranno virtualmente impegnati sul fronte, dal 5 al 12 Giugno 1944. Le due squadre si differenzieranno per un diverso equipaggiamento ed avranno un campo d’azione il più complementare possibile: l’Assault Element sarà dotata di armi leggere e granate, risultando più adatta gli scontri diretti, mentre la Suppression Element sarà più indicata per creare diversivi ed impegnare il nemico, in modo da permettere all’altra squadra di avvicinarsi e colpire. Ovviamente spetterà al giocatore coordinare efficacemente tutte le manovre, ed a questo proposito molti sforzi degli sviluppatori sono rivolti nell’implementazione un sistema di controllo semplice e versatile, che comprenderà anche la possibilità di passare in ogni momento ad una panoramica a volo d’uccello dello scenario, con cui poter seguire con più precisione la posizione dei compagni e delle truppe nemiche e studiare un’adeguata strategia d’attacco.
Decisamente notevoli, inoltre, i risultati raggiunti a questo stadio di sviluppo con l’Intelligenza Artificiale, già in grado di regalare scontri assolutamente realistici ed impegnativi, con i nostri compagni che si coprono a vicenda e reagiscono perfettamente agli ordini, ed i nemici che si adattano dinamicamente alle nostre strategie di attacco. Particolarmente interessante inoltre l’introduzione di una sorta di “barra del coraggio” negli avversari, che viene consumata da ogni colpo a loro diretto e che, una volta esauritasi, li porta a rintanarsi per qualche secondo offrendoci la possibilità di un facile attacco.

Soldati, presentat arm!

Dal punto di vista tecnico, la versione Xbox da noi visionata si è rivelata un’autentica gioia per gli occhi. Il motore grafico si è infatti dimostrato capace di gestire senza apparenti difficoltà scenari dal dettaglio elevatissimo, sia per quanto riguarda il numero di poligoni che per la qualità delle textures, sempre garantendo i 30 frame al secondo; ottimo anche l’assortimento di effetti vari, in particolare un bellissimo uso del blur per simulare l’effetto di intontimento dovuto ad una esplosione ravvicinata.
Data inoltre l’impostazione decisamente realistica del titolo, è stato ovviamente implementato un sistema di gestione della fisica assolutamente avanzato, che comprende tutte le features che ci si potrebbe aspettare da un gioco di ultimissima generazione: modelli dei personaggi che reagiscono diversamente a seconda di dove colpiti, elevata interattività con l’ambiente, comportamento iper-realistico dei veicoli, e chi più ne ha più ne metta.
Per poter garantire l’esperienza di gioco il più verosimile e coerente possibile, gli sviluppatori si sono avvalsi della consulenza di un ex-colonnello dell’esercito USA, unita ad un autentico archivio di fotografie, testimonianze e filmati della Normandia ai tempi dell’assalto Americano. Il risultato è un titolo che non ha davvero eguali come fedeltà storica, non solo per quanto riguarda le vicende narrate, ma anche in quanto a morfologia e caratteristiche del territorio che avrete modo di esplorare: dove nel gioco vedrete, a esempio, un muretto, potete essere sicuri che esso era presente anche allora.

Soldati, presentat arm!



Tutti gli altri titoli Ubisoft (Myst 4, Prince of Persia 2, Ghost Recon 2).

Tutte le novità da Los Angeles, le notizie, i filmati, i videoarticoli, le anteprime. Non perdetele.

- TUTTI GLI ARTICOLI, DOWNLOAD, NOTIZIE E FILMATI
- TUTTO IL REPORTAGE SULL'XBOX
- TUTTO IL REPORTAGE DELLA PLAYSTATION2
- TUTTO IL REPORTAGE DEL PC
- TUTTO IL REPORTAGE DEL GAMECUBE
- TUTTO IL REPORTAGE DEL GAMEBOY ADVANCE

L’industria videoludica sembra davvero aver trovato terreno fertile nella Seconda Guerra Mondiale, mai come in questo periodo scenario di una lunga serie di titoli, da Call of Duty a Battlefield, passando per Medal of Honor, Sudden Strike e Commandos. Il futuro poi si preannuncia ancora più ricco da questo punto di vista, con una ampia gamma di giochi in uscita e pronti a far la felicità degli amanti del genere: uno di questi è Brothers in Arms, ultima creazione targata Gearbox, promettentissimo FPS presentato in anteprima da Ubisoft. Eccovi le nostre prime impressioni!