[E3 2004] Enthusia Professional Racing  0

Che Gran Turismo non potesse dormire sonni tranquilli e restare da solo durante tutti questi anni di gestazione era una cosa scontata ed auspicabile, durante l’ultima edizione dell’E3 sono stati presentati infatti diversi titoli che potrebbero dare filo da torcere alla creazione Polyphony. Uno di questi è sicuramente Enthusia Professional Racing, gioco di guida partorito da Konami, che come impostazione ricorda molto da vicino il massimo esponente di questo genere. Nel corso della fiera la Software House Giapponese ha presentato una versione giocabile del titolo contenente tre piste, la prima delle quali era Nurburgring, la seconda in versione notturna ed ambientata in una cittadina molto simile a Venezia, la terza infine su sterrato per la classica gara dei fuoristrada. La prima cosa che salta subito all’occhio è l’ottimo motore grafico che muove il gioco, ancorato sui 60 frame al secondo e privo di rallentamenti. Particolare menzione va fatta per la pista in notturna, che può vantare ottimi effetti di luce e di riflessione, che non sfigurano dinnanzi alle altre produzioni. Il punto di forza della nuova creazione Konami risiede tuttavia nell’implementazione del "Visual Gravity System", un sistema grafico che visualizzerà in tempo reale la forza G applicata alla macchina e la sua direzione, il peso distribuito sul proprio veicolo e l’intensità di accelerazione e frenata, allo scopo di rendere l’esperienza di gioco più realistica e permettere al giocatore di impostare meglio le curve e il setup della propria macchina, sulla base di queste informazioni.
Le tre piste giocabili presentavano diversi modalità, in quella di Nurburgring era possibile infatti compiere due giri allo scopo di migliorarsi nel secondo, in quella notturna era presente il classico time trial, mentre nella pista sterrata lo scopo era quello di portare a termine la gara senza uscire di pista, pena il bloccaggio dell’auto nella sabbia e la squalifica dalla gara. La data d’uscita è fissata per il prossimo anno, mentre appare confermata la mancanza della modalità online, che sarà uno dei fiori all’occhiello del prossimo Gran Turismo. In definitiva Enthusia può vantare un ottimo comparto tecnico e discrete credenziali, ma la strada per raggiungere il re dei racing game è ancora lunga, bisognerà vedere infatti come verrà implementata l’intelligenza artificiale delle altre macchine e quante saranno (tra le altre cose) le auto e le piste a disposizione del giocatore.