Fifa Street 3 - Provato  1

Finte, doppi passi, rovesciate, interventi assassini, azioni volanti...no, non è l'ultimo spot di qualche marca di abbigliamento sportivo: è il ritorno sui nostri schermi di Fifa Street!

Eletronic Arts tenta di bissare il successo di critica e pubblico ottenuto da Fifa 08 con l’altro suo brand calcistico, quello che fa della spettacolarità e dell’immediatezza i suoi punti di forza.
Così la serie Fifa Street giunge finalmente al tanto atteso terzo capitolo, portando con sé tutto ciò che di buono ha fatto con i due precedenti ed aggiungendo un degno supporto next-gen, oltre a nuove importanti novità che verranno presto svelate.
La prima cosa che salterà sicuramente all’occhio dei fan della serie è che ora si gioca cinque contro cinque e non più quattro contro quattro come in precedenza. Questa modifica comporta un'impostazione tattica più definita: se prima il gioco era totalmente votato all’attacco ora sarà possibile mantenere un giocatore più arretrato, evitando così il pericolo dei contrattacchi avversari. Nella scelta della formazione compaiono moltissimi difensori: per l’Italia, ad esempio, troviamo gente come Cannavaro, Materazzi e Nesta, decisamente più adatti a un gioco difensivo piuttosto che al calcio spettacolo.
Le modalità di gioco presentano la classica partita rapida, che lancia il giocatore direttamente nel cuore dell'azione, l'allenamento e la “Sfida Fifa Street”, ovvero la principale attrazione single player. In quest’ultima si potrà selezionare un team e, analogamente a quanto succedeva nei precedenti capitoli, affrontare diversi incontri contro altre formazioni battendo le quali si sbloccheranno oltre 20 nuove squadre. Ma il vero fulcro di Fifa Street 3 è il multiplayer, che permette di sfidarsi in quattro contro quattro su due console (ovviamente il portiere non può essere controllato), tramite la modalità Road Challenge.


Calcio d'inizio
Importanti novità arrivano dal sistema di controllo, molto più elaborato di quello dei precedenti capitoli. Si potrà fare veramente di tutto, ad esempio se arriva un pallone alto il giocatore potrà scegliere se stopparlo, calciarlo al volo, passarlo di prima, fermalo sul piede o dietro la testa oppure iniziare a palleggiare creando quindi una serie di alternative mai vista prima d’ora in un gioco di calcio, simulativo e non.
I trick si potranno eseguire utilizzando l’analogico di destra, un po’ come succede in Fifa 08 alternandolo o combinandolo con i dorsali, mentre gli altri tasti saranno sensibili alla pressione. Ad esempio se terremo tenuto quello del tiro più a lungo l’animazione subirà una sorta di “slow motion” e il tiro risulterà più potente ma anche più impreciso.
Sul fronte delle animazioni EA ha fatto un ottimo lavoro, facendo un massiccio utilizzo della tecnica del “motion capture” per catturare e riprodurre fedelmente i movimenti di calciatori professionisti, esperti di arti marziali e atleti di parkour.
Un’altra innovazione al sistema di gioco molto interessante è la modalità di vittoria delle partite. Se infatti nei precedenti capitoli vinceva chi arrivava prima ad un determinato numero di reti, ora si potrà scegliere di impostare un limite di tempo o alcune piccole chicche come ad esempio quella di far valere solo i gol segnati “al volo” o in acrobazia.
Eseguendo dribbling e giocate spettacolari si riempirà la barra del “gamebraker”, ormai un abituè nella serie che quest’anno è stato rivisto e corretto: attivandolo tramite il tasto dorsale sinistro, il giocatore entrerà in quella che è stata definita “una scarica adrenalinica” e sarà maggiormente preciso e veloce in ogni sua singola mossa, sia che si tratti di un passaggio, una finta o un tiro, mentre lo schermo assumerà un colore diverso con una tonalità sul grigio.

Comparto grafico e visivo

Ciò che però colpisce maggiormente di questo nuovo capitolo della serie Fifa Street è l’immediatezza, il divertimento che si prova realmente giocandolo, il piacere di essere riusciti a beffare l'avversario con una finta secca o segnando un gol spettacolare. Le arene saranno molto più interattive e dinamiche: nel campetto ambientato in un’area portuale, ad esempio, i container dietro la porta oscilleranno dando l’idea di crollare da un momento all’altro quando colpiti. Sarà possibile usare in modo più approfondito le sponde, realizzando cross contro il muro da posizioni impossibili.
La grafica non raggiunge per ora l’apice su console, risultando comunque gradevole e funzionale alla vista. I campi sono realizzati ottimamente con una buona varietà di situazioni e luoghi, mentre i giocatori sembrano quasi delle caricature ben realizzate (memorabile Crouch).
Passando al comparto audio la novità più interessante è sicuramente la musica dinamica, che rallenterà quando subiremo un gol mentre si mixerà quando saremo in fase “gamebraker”. Il gioco presenta 30 tracce musicali diverse che si aggiungono ai rumori del campo quali effetti sonori del pallone, voci del pubblico e urla dei giocatori.
Fifa Street 3 è un gioco che promette di portare una massiccia dose di divertimento a chi non ha voglia di stare a perdersi tra tattiche e schemi, mentre probabilmente farà storcere un po’ il naso ai puristi del calcio simulato. Tuttavia è un gioco che joypad alla mano crea una sorta di dipendenza, portando spesso a giocare non per la vittoria, ma per la ricerca del gol più spettacolare possibile.
L’uscita è prevista per questa primavera su Xbox 360 e Playstation 3, quindi preparatevi a tirar fuori le vostre scarpe da calcetto dall’armadio…tra poco si scende in strada.

Intervista con Joe Nickolls

Multiplayer.it: Ciao, Innanzitutto presentati ai nostri lettori.
Joe Nickolls: Sono Joe Nickolls, producer di Fifa Street 3.

Multiplayer.it: I giochi prodotti da Elettronic Arts ed inizialmente raccolti sotto l'etichetta EA BIG, hanno sempre avuto in comune una struttura “estrema”. Come pensate di stupire e sbalordire i giocatori di Fifa Street 3?
Joe Nickolls: Per mantenere questa struttura over- the- top, creando nel contempo un'esperienza convincente, abbiamo unito quanto visto con l'intelligenza artificiale di Fifa 08 e lo stile di NBA Street. Abbiamo inoltre utilizzato la tecnica del motion capture per implementare spettacolari evoluzioni, fatte tanto da un campione come Ronaldinho, quanto da esperti di arti marziali, parkour ed uno stuntman che già aveva avuto modo di lavorare con Jackie Chan. È quindi incredibile sapere che quando il proprio alter ego percorre alcuni passi sul muro, qualcuno ha davvero eseguito quella prodezza.

Multiplayer.it: Quale sarà la principale modalità single player?
Joe Nickolls: Abbiamo creato il Fifa Street Challange, molto simile a quello visto nel precedente episodio, durante il quale sfidare un vasto numero di squadre all'interno di scenari di crescente difficoltà. Saranno quindi sbloccabili altri 20 team e nuove sfide.

Multiplayer.it: Elettronic Arts ha speso molte risorse per introdurre in Fifa 08 un comparto multiplayer di grande profondità. Sviluppando Fifa Street 3 avete posto la stessa cura a questo versante? Per quanti giocatori?
Joe Nickolls: Fino ad otto giocatori potranno divertirsi online in un 4 contro 4 su due console. Tutte le modalità principali saranno giocabili anche in multiplayer, essendo un aspetto che abbiamo privilegiato sopra ad ogni altro: che sia una cooperativa contro l'intelligenza artificiale, oppure una sfida tra due team al cui interno sono presenti i giocatori preferiti di ciascun utente, Fifa Street 3 darà il massimo proprio in questo frangente.

Multiplayer.it: I precedenti capitoli davano una certa libertà di personalizzazione dei giocatori, delle magliette e, più in generale, di tutta l'esperienza di gioco. Sarà così anche in Fifa Street 3?
Joe Nickolls: No, non abbiamo introdotto questa possibilità per un motivo ben preciso. Ci siamo accorti che inserendo un editor dei personaggi, ciascuno finiva per creare se stesso ed i propri amici, cercando invano di trovare un buon bilanciamento che perdeva impietosamente il confronto con quanto da noi sviluppato. Si venivano così a creare poco piacevoli situazioni, specialmente in multiplayer, che come detto è la colonna portante di Fifa Street 3.

Multiplayer.it: Ci saranno differenze sostanziali tra le due versioni del gioco, per Xbox360 e Playstation 3?
Joe Nickolls:No, saranno identiche. Elettronic Arts si cura di dare la massima qualità ad entrambe, per garantire la miglior esperienza possibile. Anche dal punto di vista della potenza le due console sono praticamente uguali, non concedendo ampi margini di differenziazione.

Multiplayer.it: È nelle vostre intenzioni un porting su altre console? Credo che il Wii ben si presti a poter ospitare la serie “Street”.
Joe Nickolls: Ci stiamo guardando attorno al momento. Il gioco è in uscita la prossima primavera e per il momento siamo concentrati su quelle versioni. Per quanto riguarda il Wii, il ragazzo del marketing alle vostre spalle non credo voglia che questo discorso prosegua...

Multiplayer.it: Ci sono altri elementi che vuoi aggiungere a proposito del gioco?.
Joe Nickolls: Abbiamo posto grande attenzione alle richieste dei nostri utenti, cercando di assecondare al meglio i loro gusti. L'intelligenza artificiale, come detto, proviene direttamente da Fifa 08, ma è stata modificata per far sì che ben si inserisca all'interno della giocabilità arcade proposta. Volevamo il miglior Fifa Street mai creato e lo abbiamo fatto, un gioco perfetto per passare alcuni bei momenti in compagnia di un amico o due prima di andare a bere qualcosa al pub.