[GC 2005] Xbox 360: Intervista a Chris Lewis  0

Le strategie per l'Europa, la doppia configurazione di Xbox 360, la line up e il prezzo degli accessori. Tutto nella nostra intervista da Lipsia!

Domanda: Ieri avete annunciato la doppia configurazione di Xbox 360: la versione “Core” a 299.99€ e quella a 399.99€, completa di cavi HDTV, HardDisk, joypad wireless e cuffie per il Live. Qual è la strategia, l’idea alla base di questa scelta per la doppia versione di 360?

Chris Lewis: Penso che la prima risposta da dare sia “Scelta”. Con Xbox abbiamo imparato che nel rapporto con i consumatori è molto importante potergli offrire flessibilità e possibilità di operare scelte al momento dell’acquisto. Si parla di scalabilità, di differenziazione dell’offerta… gli utenti vogliono poter fare cose diverse a seconda della loro personalità e sviluppare un’esperienza di gioco che la rispecchi. E per noi offrire questa possibilità di scelta è la cosa più giusta da fare, e le reazioni che abbiamo avuto dagli sviluppatori, dai distributori e dalle catene di negozi sono assolutamente positive. Sono convinti della possibilità di poter accontentare sia chi vuole l’esperienza completa offerta da Xbox 360, sia chi vuole semplicemente giocare ai nuovi titoli in alta risoluzione grazie al Core System, ma non è interessato a tutto il resto.

D. : Ma non pensi che dal punto di vista di uno sviluppatore sia un problema imporgli la scelta del supportare o meno l’Hard Disk, visto che non tutte le console sul mercato l’avranno? In più c’è anche il discorso della retrocompatibilità. Come sarà realizzabile senza HD? (360 sarà retrocompatibile via emulazione con i titoli più popolari di Xbox e le patch per far funzionare i giochi andranno installate su HD ndr)

Convinti della possibilità di poter accontentare sia chi vuole l’esperienza completa offerta da Xbox 360, sia chi vuole semplicemente giocare ai nuovi titoli in alta risoluzione grazie al Core System, ma non è interessato a tutto il resto

C. L. : Come puoi immaginare, gli sviluppatori sapevano da tempo della doppia configurazione e sono convinti della bontà della scelta che abbiamo fatto. Ho parlato con molti di loro durante l’anno, all’E3 e anche qui ieri pomeriggio, dopo la conferenza, e sono tutti felici dell’opportunità che offriremo ai nostri acquirenti, tanto che fino ad ora non ho sentito alcun commento negativo in proposito. Per quanto riguarda il discorso della retrocompatibilità, su cui continueremo a lavorare nei mesi producendo patch per tutti i titoli più popolari, si torna al discorso delle scelte del consumatore. Chi vuole un’esperienza completa con Xbox 360, avrà bisogno dell’Hard Disk, necessario anche per poter giocare ai giochi di Xbox 1.

D. : Visto che la differenza tra le due configurazioni sarà di 100€, quanto dovrà spendere un acquirente della versione base per aggiungere, in un secondo momento, l’HD e gli altri componenti che caratterizzano la versione completa?

C. L. : L’HD e tutti gli altri accessori saranno disponibili nei negozi, così da permettere ai giocatori di ottenere esattamente quello che vogliono da Xb 360. L’Hard Disk da 20 Gigabyte sarà nei negozi per un prezzo che oscilla intorno ai 99€ ovvero 69£.

D. : Come pensi che si comporteranno i negozianti nei confronti delle due versioni e degli accessori aggiuntivi? Quali spingeranno e non c’è il rischio di un’alterazione dei prezzi con tutti i bundle realizzabili combinando i diversi accessori?

C. L. : Questa è una domanda difficile per me e non saprei dirti quale sarà il loro atteggiamento. Di sicuro cambierà da una regione all’altra e le possibilità saranno infinite in termini di bundle e combinazioni, e non posso certo sapere cosa succederà. So che sono eccitati all’idea di tutti questi accessori, dato che sono importanti per il loro lavoro, e dall’idea di poter customizzare le loro offerte tenendo conto dei clienti. Alcuni di essi non saranno interessati all’inizio all’alta definizione e ai cavi domponent, ma solo all’HD, piuttosto che alle cuffie del Live e potranno decidere di aggiungere un elemento per volta col tempo, senza dover per forza acquistare tutto subito. Ovviamente ci saranno una moltitudine di combinazioni diverse e i prezzi saranno diversissimi tra loro, ma questo è esattamente ciò che la gente vuole. Noi abbiamo indicato i prezzi delle versioni base, poi starà ai negozianti fare il resto, ma sono certo che sarà solo una cosa positiva.

D. : Pensando a coloro che hanno comprato Xbox negli ultimi 18 mesi, che sono forse la maggior parte, da cosa pensi che saranno spinti a passare, così presto, a Xbox 360? Ovviamente gli Hardcore gamer lo faranno, ma non pensi che per il mercato di massa sia troppo presto e che non passeranno alla next generation?

C. L. : Dall’alta definizione? Dalla personalizzazione dei contenuti? Io non penso che sia troppo presto. C’è veramente una grande differenza tra 360 e i sistemi attuali e penso anche che il prezzo che abbiamo scelto sia veramente quello giusto, considerando soprattutto la grande possibilità di scelta che offriamo agli acquirenti. In sostanza, spero e credo che questo timore sia infondato e che ci sia un grande desiderio di compiere il salto generazionale.

Parlando dei vostri titoli più importanti, Perfect Dark 0, Project Gotham Racing 3 e Kameo, quando sarete sicuri al 100% che usciranno al lancio della console?

D. : Parlando di salto generazionale, è evidente che il primo a notarsi sarà quello legato alla grafica, ma che tipo di innovazioni possiamo aspettarci in merito al gameplay e alla giocabilità dei nuovi titoli?

C. L. : Avete visto solo alcuni dei titoli che stanno per uscire su Xbox 360 e ti posso semplicemente dire che alcuni sono, semplicemente, incredibili. Ancora non possiamo parlare, ma vedrete giochi notevoli in tutti i generi chiave. Ci saranno 25/40 titoli a ridosso del lancio e centinaia sono in sviluppo.

D. : Dagli annunci che avete fatto e se tutti i publisher rispetteranno le deadline, Xb 360 avrà davvero un’ottima line up di lancio. Parlando dei vostri titoli più importanti, Perfect Dark 0, Project Gotham Racing 3 e Kameo, quando sarete sicuri al 100% che usciranno al lancio della console?

C. L. : Quello di cui sono certo è che avremo la giusta line up e con il giusto bilanciamento tra titoli first party, di terze parti, esclusive e giochi multipiattaforma, per il giorno di lancio. Ancora non posso essere più preciso su quali giochi saranno disponibili il day one, ma verranno comunicati nelle prossime settimane, ma, come ho detto, sono certo che avremo la line up giusta al momento giusto.

D. : Parlando dei giochi che richiederanno necessariamente l’Hard Disk per funzionare, sarà Final Fantasy XI il primo di questi o ci sono altri titoli in arrivo?

C. L. : La sola cosa, che possiamo dire al momento, è che per utilizzare un gioco che abbia bisogno necessariamente di un abbonamento ad Xbox Live per funzionare, si dovranno possedere o l’Hard Disk o una memory card. Per sapere quali saranno i titoli che, eventualmente, richiederanno il disco rigido, dovrete aspettare un po’ di tempo.

D. : Per accedere ad Xbox Live con il Core System sarà, quindi, necessaria la memory card. Quale sarà il suo prezzo di commercializzazione?

C. L. : Dovrebbe essere intorno ai 34.99€, anche se non è ancora sicuro al 100%, quello dovrebbe essere il prezzo.



D. : Dato che si parla di Hard Disk di diverse dimensioni, soprattutto dalle terze parti, quale pensi sarà quello più appropriato per i vari utilizzi che si potranno realizzare con Xbox 360?

C. L. : Direi con certezza quello da 20 Gb, ma non c’è niente di prefissato e stiamo tenendo un atteggiamento molto flessibile a riguardo. Al momento non ho notizia di produttori che stiano realizzando HD alternativi al nostro e a quali prezzi, ma di sicuro nei prossimi mesi ci saranno annunci di questo tipo. È solo troppo presto ora come ora. Col tempo può darsi che gli utenti abbiano bisogno di HD più capienti e sono certo che gli verranno messi a disposizione.

D. : Cosa puoi dirci delle strategie che adotterete in Giappone per fare in modo che anche Xbox 360 sia un successo anche là?

C. L. : Beh, io mi occupo personalmente della situazione e delle strategie qui in Europa, ma quello che so è che siamo determinati a fare in modo da riuscire ad avere successo anche in Oriente. Penso che abbiamo un prodotto dal design fantastico, la giusta line up anche per il Giappone e un team dedicato che sta facendo un ottimo lavoro.

quello che so è che siamo determinati a fare in modo da riuscire ad avere successo anche in Oriente

D. : Sappiamo che Xbox Live avrà due versioni, la silver e la gold. Quali saranno le differenze tra le due?

C. L. : Saranno come due livelli, dei quali il Silver sarà gratuito e permetterà di chattare, mandare messaggi ai contatti della lista degli amici ed accedere al Market Place, il luogo dove scaricare demo, filmati, le skin per la personalizzazione dell’interfaccia e nuove feature per i giochi anche offline. Il Gold permetterà, inoltre, di poter accedere alle video chat, via telecamera, e, soprattutto, al multiplayer online e a tutte le iniziative che verranno organizzate, come campionati e tornei in rete. Coloro che già adesso sono abbonati ad Xbox Live passeranno automaticamente al livello Gold del nuovo servizio, senza alcun sovrapprezzo, anche se nessun annuncio ufficiale è stato ancora fatto a riguardo. Su quanto, invece, dovrà pagare chi vuole abbonarsi per la prima volta ad Xbox Live Gold non possiamo ancora dire niente.

D. : Persino Bill Gates ha parlato di Xbox 360 come di una piattaforma aperta, facendo intendere che in futuro potrebbe uscire una nuova versione dotata di lettore per HD Dvd, invece che del semplice Dvd. Cosa ci puoi dire in proposito?

C. L. : Che quello che ci interessa è dare ai consumatori quello che vogliono in questo momento, senza perderci dietro a questioni come questa. Sony sta lanciando sul mercato un’alternativa al HD Dvd, il Blue Ray, e non sappiamo quale dei due formati si affermerà. Quando sarà il momento e la situazione sarà più chiara, prenderemo le nostre decisioni a seconda di quello che vorranno i consumatori. Ora, però, è davvero troppo presto e la situazione non è affatto chiara.

D. : Sono circulate delle voci, però, secondo le quali Itagaki (Tecmo, responsabile di giochi come Ninja Gaiden e Dead Or Alive per Xbox ndr) avrebbe preferito un supporto video di maggiore capienza, come Blue Ray o HD Dvd, dato che il semplice Dvd è oramai al limite come supporto. Cosa ci puoi dire al riguardo?

C. L. : Ho sentito veramente poche persone dire di aver sfruttato appieno la capacità di memoria dei Dvd come supporto per videogiochi, ad essere sincero. Per quanto riguarda Tecmo e Itagaki e Tecmo, so che stanno dando il loro pieno supporto ad Xbox 360 e che sono assolutamente soddisfatti del Hardware in tutti suoi aspetti.

Alla Game Convention di Lipsia, subito dopo la Conferenza durante la quale è stato annunciato il prezzo di Xbox 360 e la doppia configurazione, abbiamo avuto l'opportunità di partecipare ad un incontro con la stampa di Chris Lewis. L'executive di Microsoft, responsabile di Xbox per l'area del centro Europa, si è sottoposto ad una fitta serie di domande per parlare di moltissimi aspetti del lancio della nuova console, delle strategie di Microsoft e delle scelte che hanno portato alla nascita del Core System. Buona lettura!