Heavenly SwordHeavenly Sword 

I Ninja Theory ci propongono il loro primo titolo per Playstation 3, venite a scoprire con noi se siamo dinnanzi alla vera next gen o meno!

Heavenly Sword Heavenly Sword Heavenly Sword

A disposizione di tutti i giornalisti vi era una demo ambientata in una sorta di arena, dove la protagonista, tal Nariko dagli abiti succinti e dai capelli rossi, doveva battersi contro diversi nemici in contemporanea, fino ad affrontare il capo di questi ultimi. Nonostante Heavenly Sword sia pronto solo al 50% e sviluppato su kit non ancora definitivi, fino a questo punto della produzione appare già molto promettente. Partendo da un piano squisitamente tecnico, il titolo è sicuramente tra i più rappresentativi tra quelli mostrati in fiera, dimostrando potenzialità già da vera console next gen. Non mancano infatti la presenza di Bump Mapping, ombre dinamiche per ognuno dei personaggi e un buon numero di poligoni per la protagonista principale ed i nemici, il tutto ad una fluidità sempre elevata e che lascia presagire come il titolo finale non si discosterà poi di molto dai filmati che giravano qualche mese orsono. Ottime anche le texture, così come il fatto che tutti i nemici, una volta eliminati, rimangano sullo schermo, intralciando magari la camminata di Nariko. A tal proposito la fisica rappresenta un altro degli aspetti sui cui i programmatori hanno puntato molto, in quanto i combattimenti incidono sull'ambiente circostante, sia per altri combattenti, che potranno essere scaraventati via e magari "utilizzati" per colpirne di altri, sia per gli oggetti, che a loro volta potranno essere usati per difendersi dagli attacchi o per contrattaccare. Passando al lato puramente giocoso, Nariko ha a disposizione diverse mosse per attaccare i nemici. Innanzitutto una spada decisamente cattiva e da usare con due mani, poi due spadini che si allungano con delle catene (in una maniera molto simile a quanto succede con Kratos in God of War) e che potranno essere richiamati a seconda della pressione del tasto R1 e L1. Il tasto quadrato è demandato invece agli attacchi, mentre il triangolo, se premuto al momento giusto, permetterà all'eroina di turno di contrattaccare ed evitare così di essere colpita. Menzione a parte va fatta per il tasto cerchio, denominato tasto style, che in seguito ad una serie di colpi farà produrre Nariko in una classica combo spettacolare anche dal punto di vista visivo, nonchè efficace per eliminare più velocemente i nemici. Alla fine della demo che abbiamo provato, quando si affronta il “boss” di turno, abbiamo notato la possibilità di eseguire alcune mosse mediante la pressione di sequenze di tasti scandita nel tempo, allo stesso modo di quanto accade ad esempio proprio in God of War, tasti che se premuti al momento giusto, regalano mosse devastanti, anche dal punto di vista grafico. Heavenly Sword ci ha fatto quindi un’ottima impressione e siamo curiosi di provare una nuova demo del gioco, magari un po’ più vasta per testare al meglio tutte le potenzialità del gioco.

Heavenly Sword Heavenly Sword Heavenly Sword

Dobbiamo essere sinceri, prima della conferenza di Sony di Lunedì 8 Maggio, non credevamo che così tanti titoli fossero giocabili a questo E3 per Playstation 3, perlopiù tutti in sviluppo presso la divisione Europea. Uno sicuramente tra più promettenti sui quali ci siamo imbattuti è stato Heavenly Sword, action-adventure in sviluppo presso i Ninja Theory Ltd. e che dovrebbe fare la sua apparizione sulla nuova console Sony nei primi mesi del 2007.

TI POTREBBE INTERESSARE