IL-2 SturmovikIl-2 Sturmovik: l'aviazione della collettività! 

Per difendere gli interessi della collettività e continuare a perseguire la rivoluzione del proletariato, la Maddox Software sta ultimando un simulatore che da quanto abbiamo visto nella versione preview che ci è stata fornita, ha veramente le chance di innalzare lo standard qualitativo in questo genere. Vediamo perchè...

Il-2 Sturmovik: l'aviazione della collettività!

E' l'esercito sovietico che vi ha salvato...

Pertanto, la grafica del terreno deve essere all'altezza di tutto ciò: ci sarebbe ben poco gusto nel bombardare una serie di scatole di cartone che nella nostra immaginazione dovrebbero rappresentare gli aereoporti nemici o carri armati. Incredibilmente, come le foto stesse rendono giustizia, dalle postazioni di artiglieria, ai carri armati, non vi è stato nessuno sconto in fatto di numero di poligoni e tali "oggetti" sono presenti sul campo di battaglia con quasi la stessa complessità poligonale di quanto si vede abitualmente in una simulazione militare terrestre.
Ma se il terreno non è mai stato così "vero", il cielo non è da meno e quanto è possibile ammirare non può che dargli ragione: sfrecciare al tramonto con la pioggia che sembra venire verso di noi, con tanto di effetto "Max Payne" con i bossoli dei proiettili che vengono sbalzati via dalle mitragliatrici non può che lasciarci rimanere senza fiato (finchè qualcuno non farà di meglio). Peccato per le ombre: ricordano quelle dei primi simulatori di volo per 286 e simili, non ci è dato sapere se siano provvisorie o se invece siano quelle finali.

Il-2 Sturmovik: l'aviazione della collettività! Il-2 Sturmovik: l'aviazione della collettività!

La Simulazione

L'aspetto simulativo è naturalmente ai massimi livelli: come è oramai diventata un'usanza nei simulatori di oggi, anche IL-2 permette di scegliere quali aspetti simulare e quali no. Dunque potrete avere un'esperienza simulativa che vada dall'aver bisogno di volare col libro di fisica in mano al far finta che gli aerei della Seconda Guerra Mondiale montino dei motori antigravitazionali nascosti e che il tutto sia in realtà una total conversion fatta col motore di X-Wing. Infatti specie per i possessori di joystick con force feedback, il pilotare un agile caccia invece che un bombardiere si farà sentire sia sui comandi che sul comportamento dell'aereo. Coloro che non hanno molta esperienza e si volessero cimentare in questo genere di giochi dovranno davvero dedicarsi un pò e imparare le manovre più elementari e come reagire nelle varie circostanze, come per esempio nelle situazioni di stallo o di avvitamento. Il gioco completo comunque offrirà ai giocatori la possibilità di cimentarsi con missioni di addestramento guidato, stando alle dichiarazioni dei programmatori.

Purtroppo la versione che è stata provata, seppur molto stabile e senza incertezze anche al massimo dei dettagli (è pur vero che sotto c'era una GeForce 3...), non includeva un granchè. Infatti era possibile giocare ad una manciata di missioni (nemmeno complete) il cui unico scopo era quello di permettere di provare a volare con qualche aereo in alcune situazioni particolari (dogfight, attacco al suolo, intercettazione dei bombardieri...). Le missioni incluse in questa versione erano però fatte giusto per far "partire il gioco", ma quel poco che si è visto basta per farsi un idea di base del gioco. Abbiamo il nostro abitacolo 3D, con tutti gli strumenti perfettamente funzionanti (ma non cliccabili) con tanto di scritte in cirillico, vari tipi di visuali esterne ed interne (ad esempio avremo la possibilità di ottenere vari livelli di zoom sul cockpit, per inquadrare meglio la zona di tiro). Ci sarà la classica modalità padlock, per inseguire con lo sguardo il nemico e via dicendo. Dall'esterno gli aerei sono splendidamente realizzati, addirittura potrete intravedere i piloti negli abitacoli! Inoltre a causa della natura del gioco avrete a vostra disposizione (almeno per i russi) vari tipi di armamenti (potrete personalizzare l' "outfitting" del carico di distruzione): ci saranno delle vere e proprie chicche come i proiettili traccianti.

Il-2 Sturmovik: l'aviazione della collettività! Il-2 Sturmovik: l'aviazione della collettività!

Le campagne

Incluso nel gioco vi sarà un editor di missioni, che è lo stesso che i game designer hanno utilizzato per costruire le varie campagne di gioco; naturalmente vi è anche una sorta di modalità skirmish "veloce", in cui basta scegliere il numero di aerei in gioco per buttarsi nella mischia. Due parole sulle campagne: da quanto mi sembra di aver capito dalle varie notizie sparse in giro e dal gioco stesso (visto che nella campagna vi era solo una missione presente) non si dovrebbe trattare di una campagna "dinamica" (come stupendamente realizzata in Battle of Britain) ma di una serie di missioni che a detta dei programmatori dovrebbero essere sulla cinquantina, di cui una parte completamente storiche e il resto a seconda delle vostre azioni (secondo alcuni percorsi però: sullo stile di Wing Commander). Qualcuno potrebbe obiettare che dal momento in cui posiamo la nostra mano sulla cloche, la storia smette di essere tale e dunque visti i tempi una campagna dinamica sarebbe stata forse più adatta e più appassionante.

In conclusione..

Concludendo, per quanto si è visto, IL-2 Sturmovik lascia davvero ben sperare: era da molto tempo che non mi capitava di entusiasmarmi giocando ad un simulatore di volo (ehh sono lontani i tempi dei duelli fra i cavalieri del cielo...) ma questo IL-2 sembra avere quel qualcosa in più che potrebbe davvero consacrarlo. Inoltre c'è il fascino della novità, per la prima volta potremo giocare nel fronte russo-tedesco. Se questa versione preview aveva lo scopo di stupire, beh cosa dire alla Maddox Games... c'è sicuramente riuscita! Però per vedere se IL-2 riuscirà a sfondare, non ci resta che aspettare l'uscita del gioco completo!

Il-2 Sturmovik: l'aviazione della collettività! Il-2 Sturmovik: l'aviazione della collettività!

E' l'esercito sovietico che vi ha salvato...

Il-2 Sturmovik è infatti il primo titolo in assoluto nella storia dei videogiochi a trattare gli avvenimenti che senz'altro segnarono la storia dell'umanità durante il secondo conflitto mondiale e non poteva che venire da una software house russa!
Per difendere gli interessi della collettività e continuare a perseguire la rivoluzione del proletariato, la Maddox Software sta ultimando un simulatore che da quanto abbiamo visto nella versione preview che ci è stata fornita, ha veramente le chances di innalzare lo standard qualitativo in questo genere.

Come è stato già detto, il gioco si chiama Il-2 Sturmovik, ma non lasciatevi ingannare dal titolo in quanto il numero di velivoli simulati comprende tutto ciò che abbia partecipato al conflito e vi permetterà inoltre di giocare dalla parte di russi e tedeschi (i russi però potranno contare su due campagne, una per i bombardieri e una per i caccia, mentre i tedeschi solo su quest'ultima). Infatti la campagna aerea russa fu soprattutto di supporto a quella di terra e come tale molta attenzione verrà riposta alla cura di questo aspetto: come potete vedere dalle immagini nelle operazioni dei sovietici vi verrà chiesto di colpire installazioni a terra o di difendere/intercettare i bombardieri, a seconda del tipo di campagna.

TI POTREBBE INTERESSARE