International Superstar Soccer 2ISS2 

Per tutti i fan del gioco più bello del mondo, ecco pronta online una breve, ma esauriente vagonata di consigli utili per giocare e possibilmente vincere, tutte le sfide proposte nel bellissimo titolo di Konami che si è rivelato essere un "must have" per i possessori di Xbox appassionati di calcio.

Tutti i migliori consigli

Generali:

Per avere una migliore visione di gioco vi consiglio di usare la visuale più lontana dal terreno di gioco (distanza '9' se non erro) ed una inclinazione media ('4' o '5').
Scegliete la velocità di gioco che più vi si addice ma badate che a maggiore velocità corrisponde maggiore difficoltà.
Fate le scivolate solo in casi estremi e possibilmente sempre con l'attaccante di fronte.
Per rubare palla affidatevi al contrasto 'regolare' o al raddoppio di marcatura.
Usate la corsa con parsimonia (i giocatori si stancano), quando correte avete più difficoltà a cambiare repentinamente direzione.
Per trovare spazio e crossare dalle fasce laterali è necessario effettuare piccoli spostamenti verso l'esterno del campo in modo da rendere più difficile il contrasto dell'avversario.
Quando ricevete palla cercate di dare le spalle all'avversario in modo da frapporvi con il corpo tra quest'ultimo ed il pallone; in questo modo conserverete per più tempo il possesso del pallone.
Mai tentare azioni personali. Non tenete troppo tempo il pallone con i difensori, quando siete in difficoltà non pensateci troppo: spazzate.
Il gol di testa è piuttosto semplice ma riuscire a trovare un compagno smarcato in area di rigore è abbastanza raro, quindi vi consiglio di non insistere troppo con il gioco aereo.

Allenamento:

E' fondamentale per riuscire a metabolizzare (passatemi il termine) la 'meccanica' dei tiri/passaggi, in special modo se vi piace tirare o passare dando effetto al pallone. Allenatevi bene a calciare le punizioni e i calci d'angolo (molto frequenti durante una partita).

Gestione cursore:

Il cursore è gestito, di default (non troppo bene per la verità), dalla cpu. Il mio consiglio perciò è quello di iniziare il prima possibile a gestirlo manualmente anche se ciò potrebbe complicare l'effettuazione di tiri/passaggi con l'effetto. Anche in questo caso un po' di allenamento è d'obbligo.

Formazioni:

Non esiste una formazione vincente. Tutte hanno lati negativi. Fate un po' di esperimenti per trovare l'assetto a voi più congeniale. In linea di massima, un principiante è meglio che si affidi alla formazione di default (solitamente 4-4-2 o 5-3-2). Per i più bravi invece consiglio una disposizione in campo più offensiva, ovvero 4-3-3 o 3-4-3. Qualsiasi formazione utilizziate è importante impiegare un difensore che funga da libero, ovvero che assuma una posizione leggermente arretrata rispetto alla linea difensiva. Per difese a 3 o a 5 giocatori è semplice identificare il libero, è quello centrale. Per le difese a 4, è opportuno arretrare uno dei 2 difensori centrali in modo da ottenere una specie di 1-3 (il n°1 è il libero; spostate gli altri tre in modo da averli vicini). E' consigliabile giocare con la difesa a zona anche se in particolari circostanze si può marcare meglio a uomo; quest'ultimo tipo di marcatura è opportuna quando si hanno contro attaccanti veloci dai piedi buoni o quando si intende limitare la 'fonte' di gioco avversaria.

Strategie (piano del gioco):

Per le prime partite affidatevi tranquillamente alla gestione automatica. In seguito, una volta abilitata la gestione manuale delle strategie, consiglio di adoperare: pressing di zona (alto), attacco totale (destra), attacco laterale (giù) e difesa totale (sinistra). Cercate di memorizzare a quale strategia corrisponde una determinata direzione!

Passaggi:

Cercate di giocare piuttosto 'corto', il pressing avversario non è mai esasperato e quindi avrete abbastanza spazi per fitte trame di gioco.
Il passaggio filtrante raso-terra è utile ma non ci devono essere avversari di fronte a voi altrimenti intercetterà il pallone facilmente (migliore in questo caso è il filtrante 'alto'). L'uno due è abbastanza efficace quando non riuscite a 'sfondare' centralmente una difesa schierata in linea.

Tiri:

Per segnare è necessario tirare (ma va?); ho notato che mediamente occorrono 7-8 tiri per segnare una rete. Vi consiglio di provare anche da fuori area perché con un po' di fortuna potrete approfittare della posizione avanzata dell'estremo difensore e 'sorprenderlo'. Tirate sempre, anche da posizioni angolate, i portieri (anche se piuttosto bravi) non bloccano quasi mai il pallone, respingono piuttosto corto e voi potete approfittarne in ribattuta. Assicuratevi di calciare con il piede 'preferito' del giocatore controllato altrimenti i tiri saranno imprecisi e privi della necessaria potenza.

Punizioni e calci d'angolo:

Si eseguono alla stessa maniera, l'interfaccia è un po' complessa all'inizio ma, dopo il necessario allenamento, riuscirete facilmente a calciare in porta (segnare direttamente è veramente dura..) o a fare assist per le 'torri'.

Falli:

E' opportuno commetterli ogni qualvolta ci si trova in difficoltà o in inferiorità numerica in difesa (attenzione all'area di rigore!). Non mi è mai capitato di essere espulso con un intervento da tergo, quindi, vi consiglio: prendete un cartellino giallo pur di evitare di subire una rete!

Rigori:

I rigori sono una lotteria, cercate di non arrivarci mai...i nervi vi ringrazieranno. Per parare dovrete letteralmente seguire il mirino della cpu con il vostro. Una volta raggiunto, la cpu cambierà bersaglio...e così via fino a quando non ci sarà il tiro; se sarete stati veloci ad intuire le intenzioni della cpu potrete 'gustarvi' la parata. Per segnare vi consiglio di scegliere un angolo, prendere la rincorsa e, all'ultimo momento, cambiare direzione in modo da spiazzare il portiere.
Non è raro che un giocatore sbagli un rigore indipendentemente dalle vostre azioni (tiro sul palo o addirittura fuori dallo specchio).

TI POTREBBE INTERESSARE