Ninja Gaiden 2Ninja Gaiden 2 - Intervista a Tomonobu Itagaki 

Botta e Risposta con il padre di Ryu Hayabusa e della serie Dead or Alive alla presentazione italiana di Ninja Gaiden 2!

Ninja Gaiden 2 - Intervista a Tomonobu Itagaki Ninja Gaiden 2 - Intervista a Tomonobu Itagaki Ninja Gaiden 2 - Intervista a Tomonobu Itagaki

M.it: Ci sono novità nell’arsenale di Ryu? Ed in merito ai suoi gusti personali, se dovesse sceglierne solo una da usare durante l’avventura, quale sarebbe ?
T.I: Nel gioco vi sono 8 armi, alcune delle quali si potranno conquistare solo dopo aver battuto i rispettivi possessori, in questo caso boss di fine livello. Le armi hanno inoltre 3 livelli di possibili upgrade e migliorie, effettuabili durante il gioco. Una possibilità offerta in NG2 è relativa al mantenimento del proprio set di armi alla fine dello stesso. In questo modo per un giocatore è possibile rigiocare NG2 dall’inizio con un set di armi diverso dalla prima tornata, cambiando i vari approcci agli scontri. Inoltre abbiamo implementato anche la possibilità, riflessi permettendo, di poter strappare l’arma dalle mani di un nemico e lanciarla automaticamente ad un altro. Per quanto riguarda la scelta della mia arma preferita, posso dirti che se in NG1 era la spada del Drago Nero, in questo titolo sceglierei l’utilizzo delle doppie spade. Il motivo di questa mia scelta, lo scoprirete durante il gioco...

Ninja Gaiden 2 - Intervista a Tomonobu Itagaki Ninja Gaiden 2 - Intervista a Tomonobu Itagaki Ninja Gaiden 2 - Intervista a Tomonobu Itagaki

M.it: Uno degli aspetti che ci ha maggiormente colpito di questo nuovo Ninja Gaiden è il livello delle animazioni che permettono di dare vita a vere e proprie coreografie. Con che tecnica sono state realizzate ed è stato difficile ottenere un frame rate costante e 60 frame al secondo?
T.I.: Beh, a dire il vero, abbiamo usato il motion capture solo per alcune sequenze in cui Ryu subisce danni diretti, ma sono davvero pochissime. Per il resto, si tratta interamente di animazioni realizzate a mano e hanno richiesto un lavoro lunghissimo. Anche riuscire a mantenere questa fluidità è stato difficile, visti i nemici su schermo, ma alla fine ce l'abbiamo fatta. Anche per rendere giustizia al nuovo tipo di gioco, molto più fluido. Nel primo capitolo, l'azione si fermava troppo spesso, i nemici si paravano troppo. Ora, invece, abbiamo creato un gioco di azione continua, anche grazie alle animazioni e ai pattern d'attacco dei nemici.

M.it: Parlando del livello di difficoltà, piuttosto elevato, del primo capitolo, che tipo di esperienza di gioco andremo a trovare in Ninja Gaiden 2?
T.I : Grazie al nuovo sistema di rigenerazione dell’energia, il livello di base sarà più abbordabile rispetto a quello visto in NG1, inoltre abbiamo aggiunto una curva di apprendimento più graduale durante i vari livelli di gioco. Detto questo, gli appassionati, nonchè hardcore gamer, possono attendere con fiducia NG2, visto che al massimo livello di difficoltà troveranno sfide ancora più dure e appassionanti da superare. Nel gioco vi sono quattro livelli di difficoltà, di cui uno inizialmente bloccato. Quando si termina il gioco per la prima volta, si possono sbloccare alcuni contenuti extra come la possibilità di usare costumi differenti oppure anche feature particolari, come un filtro grafico in bianco e nero, con tanto di grana tipica delle vecchie pellicole cinematografiche, che rende la resa grafica del titolo molto simile a quella dei film sui samurai di qualche tempo fa. A seconda della difficoltà scelta, varieranno significativamente, non solo il livello dei danni che si possono subire, ma anche il numero ed il tipo di nemici che si affronteranno durante gli scontri. In definitiva ci sarà un livello di sfida adatto a tutti, pur senza snaturare l’essenza di Ninja Gaiden.

M.it: Durante la presentazione abbiamo visto Sonia in alcune scene di intermezzo, sarà un personaggio giocabile, magari anche in un ipotetico co-op mode?
T.I: No, NG2 è la storia, o meglio il “percorso definitivo” di Ryu Hayabusa, durante il gioco vedremo comparire Sonia, ma non sarà possibile controllarla. Tutta la storia ed il suo sviluppo è incentrato sul personaggio di Ryu, questo è il suo palcoscenico. Inoltre lo stile di combattimento di Sonia, cosi come le armi utilizzate, sono completamente agli antipodi rispetto quelle di Ryu. Includerla nel gioco avrebbe stravolto gli equilibri, oppure avremmo dovuto modificare sensibilmente intere sezioni di NG2 rendendole incoerenti con il resto del gioco. In futuro non mi dispiacerebbe lavorare ad altri action game con approcci completamente differenti da NG2, allora si potrà parlare di altri personaggi o di modalità di co-op, a patto di sviluppare l’intero titolo con quel tipo di elementi in testa fin dal principio.

Ninja Gaiden 2 - Intervista a Tomonobu Itagaki Ninja Gaiden 2 - Intervista a Tomonobu Itagaki Ninja Gaiden 2 - Intervista a Tomonobu Itagaki

M.it: Quindi Ninja Gaiden 2 può essere davvero il capitolo finale della serie?
T.I : In questo titolo ci sto mettendo tutto me stesso, cosi come tutto il Team Ninja. Lo sviluppo è partito parecchio tempo fa, e a nostro parere siamo riusciti nell’intento di proporre l’action game definitivo per la storia di Ryu. Certo il progresso tecnologico ci permetterà presto di aggiungere elementi sempre più particolareggiati, o ci darà la possibilità di modificare alcuni effetti per rendere il tutto più vario e realistico. Ad esempio la possibilità di riprodurre con più accuratezza la fisicità di un corpo, ed includere texture 3d che riproducano anche l’interno di un modello nel gioco, cosi da permettere di attaccare e danneggiare singole porzioni del corpo, senza avere effetti o tagli prestabiliti in certe aree. Questo esempio è solo uno dei tanti che, potrebbero aggiungere ulteriore spessore ad un titolo come NG, ma ovviamente potrebbero essere incluse in altri titoli. Tra i Ninja Gaiden 2D realizzati su NES, e le versioni 3D uscite Xbox e Xbox360 è passato parecchio tempo, in un futuro magari Ryu tornerà, ma per ora considero NG2 come la sua ultima, nonché meglio riuscita, apparizione.

M.it: Cosa può dirci riguardo al download di contenuti da Xbox Live?
T.I : Per quanto riuguarda i contenuti sul marketplace, abbiamo in programma parecchie cose, ma il materiale che per ora è già stato annunciato o di cui posso parlare riguarda esclusivamente nuovi costumi per personalizzare Ryu.

Ringraziamo Microsoft Italia per la disponibiltà e Tomonobu Itagaki per il tempo che ci ha concesso. Appuntamento il 6 giugno con l’uscita di Ninja Gaiden II, ovviamente su Xbox 360.

Ninja Gaiden 2 - Intervista a Tomonobu Itagaki Ninja Gaiden 2 - Intervista a Tomonobu Itagaki Ninja Gaiden 2 - Intervista a Tomonobu Itagaki

TI POTREBBE INTERESSARE