Savage - The Battle for Newerth  0

Dalla californiana S2Games è in arrivo Savage, un ibrido FPS/RTS che promette grande divertimento grazie alla fusione tra l'azione sfrenata e la strategia tattica necessaria per comandare un manipolo di sfegatati tagliabudella.

Volevamo stupirvi.. e ce l'abbiamo fatta

In un mercato in cui gli FPS sono stati violentati in ogni modo per renderli ad ogni generazione un po’ più vari, i ragazzi di S2Games affiorano con qualcosa di nuovo sul piatto, ma con solide basi su cui costruire.
Si tratta di Savage, un gioco ibrido fra un first person shooter ed un real time strategic. Ovvero, un'unione fra l'azione più frenetica tipica degli FPS e la capacità di agire riflettendo ed ottimizzando le risorse, tipica invece dei giochi di strategia.
Non si tratta di Warcraft né di Quake.. è un qualcosa che sta nel mezzo o che forse sta un po’ sopra.
Per chi segue il panorama dei giochi d'azione sarà stato facile accorgersi che stanno prendendo sempre più piede gli FPS cosiddetti team- based, ovvero dove ogni giocatore fa parte di una squadra e ricopre un ruolo diverso che può essere quello di soldato semplice, medico, ingegnere, ecc..
Savage attinge a questo genere di gameplay, aggiungendo quel pizzico di strategia che manca in titoli come Wolfenstein - Enemy Territory.

A.A.A. comandante cercasi disperatamente

La vera novità di Savage è data dal fatto che un giocatore può prendere il posto del "comandante" e trovarsi davanti ad un'interfaccia di gioco in tutto e per tutto simile a quella di Command & Conquer. Sta a noi, infatti, gestire le risorse di tutta la squadra ed utilizzarle al meglio per portare a termine l'obiettivo della partita.
Il comandante può quindi utilizzare le risorse per costruire degli avamposti, con tanto di spawner, torri d'avvistamento, miniere. Inoltre può impartire degli ordini ai compagni, coordinandone quindi l'azione sul campo.
Intanto che noi dirigiamo dall'alto della nostra posizione di comando, gli altri giocatori hanno un'interfaccia che è quella classica dei first person shooter con visuale in terza persona. Non fatevi spaventare dal fatto che sia in terza persona. I combattimenti sono per lo più a base di colpi di spada, asce ed armi da taglio in generale, ed è quindi più facile capire quello che sta succedendo con un'inquadratura da dietro le spalle. E' anche vero che quando utilizziamo armi da tiro o da lancio, la visuale diventa in prima persona per una migliore mira.

Risorse e denaro

In Savage, tutte le risorse girano attorno alle miniere ed al denaro. Per attingere materiale dalle miniere è necessario costruire delle truppe semplici, controllate dal server stesso, che non fano altro che portare le risorse dalla miniera alla nostra base. D'altro canto, per crearle, è necessario avere sufficiente denaro. In questo caso, il duro lavoro è lasciato agli altri giocatori, che fra un combattimento e l'altro devono anche vedersela con dei personaggi neutrali e gestiti dal server. Si tratta per lo più di mostri umanoidi o di gallinacei poco appetitosi che possono essere fatti a pezzi ed il cui valore va ad accumularsi nelle nostre ricchezze.
L'obiettivo principale è quello di distruggere la base avversaria. Per raggiungerlo, è necessario imparare a gestire bene le proprie unità ed elaborare delle tattiche di guerra per accaparrarsi più avamposti nel minor tempo possibile.
Tutti i giocatori, ad esclusione del comandante, quando vengono uccisi possono decidere di tornare in gioco con un tipo di personaggio diverso se disponibile. La disponibilità dipende dalle risorse costruite dal comandante, mentre l'effettivo utilizzo è determinato da un costo in denaro che viene detratto ad ogni singolo giocatore. Ogni giocatore può infatti portare con sè fino a 10.000 monete d'oro ed utilizzarle per migliorare le proprie armi e per scendere in campo con personaggi di classe superiore (e quindi più letali).

Armi e classi

Armi e classi vengono attivate dal comandante seguendo un cammino di ricerca che può essere quello del magnetismo, della chimica o dell'energia. Ogni strada porta alla creazione di tipi diversi di armi.
A scontrarsi nel territorio di Savage sono due razze: gli umani e le bestie, o per la precisione la Legione degli Umani e l'Orda delle Bestie. Gli umani sembrano nientemeno che dei barbari assetati di sangue e variano dal semplice nomade al più incallito legionario.
Le bestie, al contrario, hanno a disposizione mostri che variano dagli Scavenger, ovvero le unità di base, ai Behemoth, bestioni enormi in grado di uccidere qualsiasi truppa nemica con un solo colpo.
Ce n’è veramente per tutti i gusti. La versione beta di Savage che abbiamo potuto giocare non ha fatto altro che esaltarci e distrarci da altri gioielli come Wolfenstein e Battlefield 1942. Savage riesce tranquillamente a farti dimenticare la loro esistenza per l’intera durata della sessione di gioco. Il fatto che sappia riunire due generi totalmente differenti in un unico prodotto, è qualcosa che ha un grande valore e che rappresenta un’innovazione non da poco.
Attualmente Savage è in gold negli Stati Uniti, ovvero stanno preparando i CD per la grande distribuzione. Non è ancora stato annunciato chi sarà il distributore in Europa e, di conseguenza, non si conosce ancora la data di rilascio ufficiale nel nostro Paese. Nel frattempo potete gustarvi un succoso filmato esclusivo del gameplay, disponibile direttamente nella nostra area files.

Screenshot

39

S2Games

1 S2Games è una neonata software house californiana composta quasi esclusivamente da ragazzi molto giovani che condividono la passione per i videogame. So che può suonare come la classica frase rappresentativa di ogni buona software house produttrice di giochi, ma in questo caso abbiamo proprio potuto vedere con i nostri occhi l’intero staff della S2Games durante il nostro pellegrinaggio a Los Angeles in occasione dell’E3. C’è gran poco da dire: con un team molto piccolo ed altrettanto affiatato sono riusciti a creare un ottimo prodotto che non può fare a meno di attirare l’attenzione. Alla faccia di chi dice che ormai le software house che lavorano in quattro gatti in un garage non esistono più e non hanno alcun futuro.