Sonic The Hedgehog[TGS 2005] Sega Next Gen 

Il Tokyo Game Show è stato il palcosenico ideale per l'annuncio della rinascita di Sega. Dopo anni di chiaroscuro e di progetti minori, stanno per tornare tutti i franchise più famosi nella veste a loro più consona. Seguite Multiplayer.it per sapere tutto!

Chromehounds e Full Auto

La presentazione di Naka ha seguito una scaletta ideale che portava verso l’immaginario collettivo di migliaia di giocatori sparsi per tutto il pianeta. Un inerpicarsi verso i desideri più nascosti di tanti appassionati che vogliono vedere realizzati i loro desideri più inconfessabili. Piccoli passi verso il Karma videoludico, potremmo dire, partendo da due progetti di prossima pubblicazione su Xbox 360, ovvero Chromehounds e Full Auto. Di Chromehounds potete trovare un resoconto a questo indirizzo, dato che il gioco sviluppato da From Software era giocabile allo stand di Xbox 360, Full Auto, invece, non era giocabile al TGS, ma ne è stato presentato un nuovo video con alcune sequenze mozzafiato. Sulla falsa riga di Burnout, Full Auto aggiunge all’equazione corse arcade e scontri spettacolari, anche l’elemento delle armi con cui distruggere avversari e fondali. C’è anche la possibilità offerta dal potere di tornare indietro nel tempo e porre, così, rimedio a sviste fatali nelle fasi di guida più concitate. Ovviamente, però, ben altro ci attendeva dietro l’angolo.

[TGS 2005] Sega Next Gen [TGS 2005] Sega Next Gen [TGS 2005] Sega Next Gen

Assalto Arcade

La fusione con Sammy da parte di Sega aveva fatto temere per un definitivo abbandono della ricerca tecnologica e dell’avanguardia in sala giochi, in favore della produzione massiccia ed esclusiva di flipper, macchine per il pachinko e altre diavolerie tipiche delle sale arcade nipponiche. Così non è stato e, dopo una presentazione a porte chiuse all’E3, al TGS Sega ha sbandierato ai quattro venti i nuovi prodotti basati sulla nuova scheda da bar, denominata Liendenberg. Power Smash 3 l’abbiamo provato in una sala a Tokyo, dove era esposto in anteprima, mentre ci siamo dovuti accontentare di umettarci la lingua di fronte alle immagini in movimento di Afterburner e Virtua Fighter 5, che darà del vero filo da torcere all’imminente Dead Or Alive 4 per Xbox 360. Afterburner, in questa sua nuova incarnazione, sembra la frenesia fatta gioco, con missili, aerei ed isole tropicali che schizzano in ogni angolo dello schermo. Virtua Fighter 5, dal par suo, spuntato dal nulla, promette di settare lo standard per i prossimi picchiaduro di nuova generazione per molti mesi a venire. Il gioco più intrigante del lotto è, però, Psy-Phi, nuovo titolo di Yu Suzuki, una specie di picchiaduro/shoot’em up che pone dei combattenti volanti a confronto in alcune arene. La novità risiede nel tipo di interfaccia, che sarà affidata ad un touch screen col quale impartire i comandi al proprio personaggio. Tutti questi titoli sono possibili conversioni per le console Next Generation ed è scontato dire che Multiplayer continuerà a seguirli da molto vicino…

Video Esclusivo con tutta la line up Next Gen di Sega al TGS!

Fifth Phantom Saga

Dopo la line up Arcade è stata la volta dei progetti Next Gen in uscita nel 2006. Il primo ad essere presentato è questo Fifth Phantom Saga, sviluppato da Sega ed in uscita sicuramente su PlayStation 3 e molto probabilmente su Xbox 360, il prossimo anno. La dimostrazione si è articolata nella visione di un lungo filmato e di una sequenza in real time, durante la quale Naka ed un producer intervenivano nell’evolversi degli eventi, evidenziando gli effetti grafici sul fondale, le animazioni dei personaggi e gli elementi presenti sulla scena spostando a piacere la telecamera. Fifth Phantom Saga è sicuramente un progetto interessante, anche in fase embrionale come adesso. La caratteristica principale è costituita dal rapporto tra il protagonista e il fantasma, questo avatar demoniaco, che sembra comandato dai movimenti del guanto dell’eroe che lo usa per colpire i nemici, ma soprattutto per spostare casse e per interagire col fondale, sfondando grate e pareti. Il concetto, quindi, sembra tutt’altro che banale e la presentazione ci ha lasciato una buona impressione, anche se senz’altro il lavoro da fare è ancora tanto e il codice sembrava ancora essere in fase di pre alpha.

Video Esclusivo con la presentazione di Fifth Phantom Saga al TGS!

[TGS 2005] Sega Next Gen [TGS 2005] Sega Next Gen [TGS 2005] Sega Next Gen

Sonic Next Gen!

Ce lo sentivamo a pelle, doveva esserci e così è stato. Per il suo quindicesimo compleanno, Sonic fa il suo ritorno nel mainstream dei videogiochi, con un titolo, ancora da definire, che vedrà la luce su Xbox 360 e su PlayStation 3. Quello che non ci aspettavamo, dopo il filmato a porte chiuse dell’E3 di Los Angeles, era di trovarci di fronte ad un Yuji Naka che, pad alla mano, si è lanciato in una versione beta, ma assolutamente in real time e in game, delle nuove avventure di Sonic. Rispetto al filmato prerender, la versione in tempo reale perdeva in dettaglio e pulizia, ma dopo il deludente Sonic Adventures 2, sviluppato negli States, questa volta il porcospino sembra fare sul serio. La demo, ambientata su una serie di isole fluttuanti a ridosso di un ampio canyon, metteva in mostra l’aggiunta più evidente, ovvero l’ingresso dell’Havok Engine nella gestione della fisica delle collisioni tra Sonic, i robot avversari e gli elementi del fondale. Tanto più evidente ora che i robot colpiti dal porcospino, invece che esplodere sul posto, vengono scagliati contro il fondale con spettacolari esplosioni. Non è mancata anche l’inevitabile sezione di grinding selvaggio su rotaie e rampe di lancio, con Sonic che sfrecciava a rotta di collo verso le propaggini più irraggiungibili del fondale. Bella anche la dimostrazione del ciclo giorno/notte che caratterizzerà il titolo, con le ombre dinamiche che si deformavano a seconda dell’orario. Insomma, Sonic, se pur ancora in fase assolutamente alpha, sembra davvero in gran forma. Veloce, spettacolare e con un orizzonte visivo che lo porterà direttamente sulle console di nuova generazione. Sega sembra tornata a voler fare sul serio e noi di Multiplayer.it siamo stati lieti di assistere alla sua possibile rinascita, qui al Tokyo Game Show. Buon Compleanno Sonic e tanti, tanti auguri a Sega!

Video Esclusivo con la presentazione di Sonic Next Gen al TGS!

È passato il Tokyo Game Show del 2005. C’è stato il polverone sollevato dalla presentazione del Metal Gear Solid 4 e le prime vere postazioni giocabili di Xbox 360 con l’esordio al pubblico di Ninety Nine Nights di Mizuguchi. Una fiera tutto sommato positiva che, pur senza reali scossoni, ha saputo offrire ai visitatori molti spunti interessanti ed una grande e calorosa conferma: Sega sembra tornata ai livelli che le competono. Dopo gli anni bui del parziale fallimento del Dreamcast e lo spettro della chiusura, dopo la contestata fusione con Sammy (colosso dei pachinko nipponici), lo stand della storica softco era delle stesse dimensioni di quello di Microsoft o Konami, ad esempio, e quel che più conta vantava ottimi titoli in procinto d’uscire per le piattaforme attualmente in commercio. Sega, però, ha da sempre accompagnato con i suoi titoli l’avanguardia tecnologica del software ludico nipponico, fin dai tempi in cui scandiva l’evolversi delle schede da bar con i vari Virtua Racing, Dayton USA e Virtua Fighter, nelle loro diverse edizioni. La paura che tutto questo potesse essere solo un lontano ricordo è stata definitivamente fugata al TGS 2005, dove uno Yuji Naka (Responsabile del Sonic Team) raggiante si affacciava in continuazione su un piccolo palco, allestito presso lo stand Sega, per mostrare tutta la nuova gamma di prodotti della software house nipponica. Multiplayer.it era presente per darvi le prime impressioni e per riprendere tutto con le sue fide telecamere. Buona lettura e buona visione!

TI POTREBBE INTERESSARE