Tutto Home Theater - Luglio/Agosto 2007  0

Gli ultimi "fuochi" prima delle vacanze estive. Un ultimissimo assaggio di quello che ci riserverà la nuova stagione, in attesa dell'IFA di Berlino.

Bluray leader in Europa, parola di... Sony!

Riapriamo anche per questo mese il capitolo inerente la lotta per la successione del DVD, sia per quanto riguarda la distribuzione di materiale cinematografico che per l’archiviazione dati. Sony Pictures Home Entertainment fa sapere come il proprio formato (il bluray per intenderci) la stia facendo da padrone anche nel vecchio continente, dopo aver venduto in questa prima metà del 2007, in USA, più del doppio dei titoli in alta definizione venduti dall'ormai rivale da sempre HD-DVD. La casa di distribuzione facente capo allo stesso colosso giapponese ha, infatti, annunciato che le vendite di titoli su Blu-ray nel mercato Europeo hanno superato il traguardo delle 180.000 copie in Europa, con Playstation 3 vero cavallo trainante di tutto il consorzio: dall’introduzione della suddetta console di terza generazione, infatti, la crescita complessiva dei titoli venduti è aumentata, in Europa, del 1000%.

Tutto Home Theater - Luglio/Agosto 2007
Il prezzo sempre più dalla parte di HD-DVD

Dal versante HD-DVD poche sono le novità, ma decisamente interessanti, da segnalare: la prima riguarda l’ufficialità del ribasso del prezzo già in precedenza praticato come “offerta” a tempo determinato per i lettori stand alone americani: il Toshiba HD-A2 potrà essere acquistato ora per 299 dollari, l’ HD-A20 per 399 dollari mentre il top di gamma, l’HD-XA2, per 799 dollari. Annunciato per il prossimo mese di Settembre, poi, un aggiornamento firmware per i lettori HD-AXA2 e HD-20 che, tra le altre cose, implementerà l'uscita video a 24p, finora assente in tutti i lettori HD-DVD Toshiba. Il fiore all'occhiello però è rappresentato dal recente annuncio da parte di Blockbuster riguardo l'intenzione di supportare in pieno, mediante i propri store deputati alla vendita e al noleggio di materiale cinematografico, la distribuzione dell'HD-DVD, ristabilendo di fatto la parità (almeno da questo punto di vista) con il rivale Bluray.

Tante succose novità, invece, per il formato dal raggio blu. Una indiscrezione che ci giunge direttamente dall'America riporta come Universal, da sempre il principale alleato di Toshiba, sembra essere propenso alla pubblicazione dei propri titoli anche su Bluray. Se la notizia dovesse essere confermata dai fatti, si prevederanno tempi bui per HD-DVD, per via del fatto che Bluray potrà in questo modo fare affidamento sull'interno parco titoli a disposizione, avendo dalla sua praticamente tutte le principali Major cinematografiche. Discorso simile anche per la Newline che ha deciso, anch'essa, di distribuire le proprie pellicole su entrambi i formati.
Importanti notizie arrivano anche da Sharp: il già annunciato lettore Bluray del colosso giapponese è previsto sul mercato già a partire dal prossimo mese di Settembre. Il BD-HP20, oltre a vantare uno chassis di tipo slim, esso consta di una uscita HDMI a 1080p (non si conosce ancora la versione) e il pieno supporto alla nuova codifica Dolby TrueHD, con uscita preamplificata 5.1 analogica. Il prezzo di listino è fissato in soli 499 euro.

Tutto Home Theater - Luglio/Agosto 2007
... per il resto è monopolio Bluray

Dello stesso spessore della precedente è la notizia che riguarda l’ingresso di un nuovo competitor sul mercato dei lettori per l’alta definizione: stiamo parlando di Denon, casa rinomata in tutto il mondo per le sue elettroniche di elevata qualità, che commercializza attualmente i lettori DVD tra i più apprezzati dagli appassionati dell'intero globo. La casa giapponese, infatti, ha annunciato ben due lettori bluray: il DVD-3800BDCI e il più "piccolo" DVD-2500BDCI, rispettivamente al prezzo di 1999 dollari e 1499. Quello che differenzierà le due macchina in questione sarà la possibilità per il primo di disporre di uscire audio analogiche 7.1, in grado di decodificare i nuovi algoritmi audio lossless di Dolby e DTS. Entrambi vanteranno il processore video HQV Realta

Altre novità arrivano da Samsung, il primo produttore ad aver introdotto sul mercato il primo lettore bluray. Mentre si attende l’imminente commercializzazione del lettore Bluray di seconda generazione, il BDP-1200, la casa coreana sta già lavorando alla realizzazione del proprio lettore di terza generazione: il BD-P1400. Questa nuova macchina sarà presentata ufficialmente al prossimo IFA che si terrà durante il prossimo mese di Settembre a Berlino. Esso vanterà un’uscita HDMI in versione 1.3, piena compatibilità con il formato cinematografico a 24p e con le nuove codifiche Dolby Digital Plus, Dolby TrueHD e DTS HD. Per finire verranno implementate la funzionalità BD Live, PiP e l'interattività.
Sempre dallo stesso produttore coreano è in arrivo quello che sarà il secondo lettore universale in grado di riprodurre sia supporti HD-DVD che Bluray: il BDP-UP5000. Questa nuova macchina, esattamente come la precedente, verrà annunciata ufficialmente durante il prossimo IFA di Berlino, e tra le altre cose, essa potrà fare affidamento su un prezzo di listino molto invitante, fissato in "soli" 1100 euro.

Display HD sempre più alla portata di tutti (o quasi)

E, ovviamente, non potevano di certo mancare le novità in ambito di display. Fino al mese scorso lo avremmo inserito nella “categoria” dei prototipi, ma il Mitsubishi 56P-QF60LCU è diventato a tutti gli effetti realtà. Stiamo parlando di un display LCD con diagonale da 56 pollici e matrice (udite udite!) composta da ben 3840x2160 pixel, per un totale di oltre 8 milioni di pixel.

Tutto Home Theater - Luglio/Agosto 2007
Quando il FULL HD è già "old"

Esso, poi, monta una lampada a lunga durata, misurata in circa 50 mila ore di utilizzo. Due, attualmente, gli scotti da pagare: oltre al prezzo di circa 50 mila dollari, si rende necessaria la presenza di una sorgente (come un PC) in grado di riprodurre ed inviare ben quattro flussi FULL HD contemporaneamente in pasto al display, mediante quattro distinti cavi HDMI per i quattro ingressi a disposizione.
Sempre la stessa Mitsubishi ha annunciato la presenza al prossimo CES di Las Vegas di quello che sarà il primo display al mondo ad utilizzare l’innovativa tecnologia di retroilluminazione a laser. Più di una volta abbiamo assistito ad annunci inerenti tale display, ma questa volta sembra dover essere la volta buona per poter ammirare le meraviglie annunciate, con circa 6 mesi di anticipo rispetto alle iniziali previsioni di commercializzazione.

Decisamente più alla portata sono i nuovi Plasma e i nuovi LCD di LG-Electronics. Il produttore coreano ha, infatti, immesso sul mercato una nuova serie di display LCD, denominata LY95, a cui fanno capo pannelli di nuova generazione tutti rigorosamente Full HD. I tagli a disposizione partono dai 37 pollici fino ad arrivare ai 52. I modelli previsti vantano un contrasto dichiarato di ben 5000:1, una luminosità di 500cd/mq, e un

Tutto Home Theater - Luglio/Agosto 2007
Full HD per tutti

tempo di risposta dei pixel misurato in 8ms. L'angolo di visione è di 178 gradi. L’unica eccezione è rappresentata dal 52LY95, variante da 52 pollici di diagonale, che può contare su rapporto di contrasto maggiore (6000:1) e un tempo di risposta dei pixel più veloce (5ms). Tra le altre cose, questi nuovi schermi vanteranno 2 ingressi HDMI in versione 1.3, piena compatibilità con il Wide Color Gamut a 10bit, e circuito di elaborazione delle immagini proprietario XD Engine, con il processo di deinterlacciamento affidato al DCDi Faroudja. Presente un doppio tuner Tv: digitale terrestre e analogico. Per finire, viene garantita la piena compatibilità con segnali 1920x1080p, sia a 24 che 60hz. I prezzi: ci vorranno circa 1500 euro per il 37”, 1900 per il 42 e 2700 per il 47. Ancora da stabilire il prezzo del 52 pollici.
Come dicevamo, importanti novità anche per la linea di display con tecnologia al Plasma per LG. La casa coreana, infatti, ha introdotto per il mercato europeo ben quattro nuovi modelli al Plasma a 100hz. Due di questi, il 42PC55 e 50PC55 (rispettivamente da 42 e 50 pollici), vantano risoluzioni hd-ready, rispettivamente 1024x768 e 1366x768 punti. Entrambi presentano un rapporto di contrasto di 15.000:1 e una luminosità di

Tutto Home Theater - Luglio/Agosto 2007
Plasma all'arrembaggio del 24p

1.500 cd/mq. Esattamente come i display LCD precedentemente trattati, anche questi saranno pienamente compatibili con segnali a 24p. Il terzo modello, invece, il 50PB65, presenta anch’esso un taglio da 50 pollici con risoluzione di 1366x768, mentre si differenzia dagli altri per la presenza del doppio sintonizzatore digitale/analogico e per il piedistallo di serie. Risoluzione FULL HD, invece, per il 60PF95, variante da 60 pollici di diagonale. Esso può contare su di una luminosità pari a 1000 cd/mq e un rapporto di contrasto di 3000:1. Piena compatibilità con segnali a 24p e doppio tuner anche per questo top di gamma. Per quanto riguarda i prezzi, il 42PC55 viene venduto a 1099 Euro, il 50PC55 a 1799 Euro, il 50PB65 a 1899 Euro e, infine, il Full HD 60PF95 a 5699 Euro.

Non è restata a guardare Sharp che ha annunciato, anch’essa, una nuova linea di display LCD caratterizzati da un prezzo di listino decisamente più favorevole rispetto al passato.

Tutto Home Theater - Luglio/Agosto 2007
Sharp non le manda a dire

La nuova serie AD5E è composta da ben 5 modelli, con diagonale compresa tra 20" e 42" e risoluzione di 1366x768 punti. Tutti questi display vantano risoluzioni HD-Ready e contrasto di 2000:1. Immancabile l’ingresso HDMI. Di seguito i prezzi previsti: LC-20AD5E € 599; LC-26AD5E € 699; LC-32AD5E € 799. Non sono ancora stati resi noti i prezzi per le varianti da 37 e 42 pollici.

Sempre in prima linea la coreana Samsung, il cui presidente, Lee Sang-wang, ha annunciato, occasione del via alla produzione dell’ottava generazione di pannelli LCD, la volontà, da parte dello stesso produttore, di commercializzare entro il 2008 un display da 52 pollici per meno di

Tutto Home Theater - Luglio/Agosto 2007
Stoccata decisiva?

1000 dollari. Lo stesso produttore ha altresì ufficialmente immesso sul mercato un nuovo display LCD da 70 pollici retroilluminato a LED, il LN70F91BD.
Tale display, attualmente, è il televisore LCD in vendita più grande al mondo. I dati di targa fanno impressione: FULL HD a 1080p e rapporto di contrasto dinamico pari a 500.000:1, grazie alla tecnologia Local Dimming. Attualmente, tale display è disponibile solo per il mercato Coreano ad un prezzo che corrisponde a circa 48 mila euro.

Ci eravamo lasciati il mese scorso con Onkyo in prima linea per quanto concerne gli amplificatori HD, con Denon e Pioneer a ruota. Ebbene, la musica non è cambiata, con i primi due ancora protagonisti: da un lato troviamo, infatti, ONKYO che annuncia il primo preamplificatore digitale compatibile con le nuove codifiche Dolby trueHD e DTS HD, mentre Denon annuncia (confermando le indiscrezioni già prece demente riportate) il nuovo top di gamma della propria rinomatissima linea di ricevitori multicanale. Ma procediamo con ordine.

Tutto Home Theater - Luglio/Agosto 2007
Onkyo sempre più davanti a tutti

Negli Stati Uniti - dicevamo - Onkyo ha rilasciato quello che è il primo preamplificatore HD con ingressi ed uscite HDMI 1.3. Pur essendo di matrice tipicamente professionale, il nuovo PR-SC885P si adatta perfettamente anche per un utilizzo domestico, per via delle features a disposizione che sicuramente faranno gola a tutti gli appassionati HT: stiamo parlando di ben 4 ingressi e 2 uscite HDMI, pieno supporto mediante quest’ultimi di flussi video 1080@24p e massima compatibilità con il Deep Color, processore video Silicon Optix Reon-VX HQV, deputato sia all’upscaling dei dvd tradizionali che al deinterlacciato fino a 1080p. Immancabile, attraverso l’apposito connettore HDMI, il supporto ai nuovi standard audio, quali Dolby Digital Plus, Dolby TrueHD e DTS HD Master Audio. Quello che differenzia tale macchina dalle altre rilasciate (o che lo saranno a breve) è l’implementazione dell’algoritmo di decodifica di segnali audio "Neural-THX Surround", sviluppato appositamente per le trasmissioni televisive e ai videogiochi, trasformando così un semplice segnale stereo in un più complesso 7.1. Il nuovo PR-SC885P sarà disponibile in America a partire da prossimo mese al prezzo di 1.800 dollari.

Dal canto suo, Denon, mediante la propria divisione giapponese, ha finalmente svelato le caratteristiche definitive della sua nuova linea di ricevitori HD e del nuovo (e maestoso) top di gamma. Ben cinque sono i nuovi modelli che animeranno la prossima stagione: AVC-A1HD,

Tutto Home Theater - Luglio/Agosto 2007
Ma alla fine prevarrà Denon

AVC-3808 e AVC 2808; a questi poi va affiancato una coppia, composta da preamplificatore e finale di potenza, AVP-A1HD (preamplificatore) e POA-A1HD (finale di potenza). Proprio quest’ultimo è la macchina che più ci ha lasciato basiti, con i suoi 10 canali a disposizione in grado di erogare ben 300watt per ciascuno di essi, per un totale di 3000watt.
I prezzi di listino partiranno da da poco più di 350 Euro per l'AVC-1508 per arrivare fino ai 1400 Euro del modello 3808. Il modello AVC-A1HD un prezzo di circa 3.600 Euro mentre la coppia pre e finale avrà un costo complessivo di circa 9.000 Euro.

Ed è così che anche NAD si è aggiunto alla schiera di produttori che hanno deciso di sposare in pieno l’alta definizione sonora, rilasciando un nuovo ricevitore A/V perfettamente compatibile con i nuovi formati multicanale, grazie alla disponibilità di un ingresso HDMI in versione 1.3. Il

Tutto Home Theater - Luglio/Agosto 2007
e nel frattempo spunta NAD a mischiare le carte

T775, tra le altre cose, può contare su 7.1 canali, in grado di erogare fino ad 80watt ad alta corrente, grazie all’esclusivo circuito PowerDrive regola automaticamente l’alimentazione dello stadio di potenza in funzione della richiesta di energia proveniente dalle casse acustiche. Il NAD T775 sarà disponibile dal mese di Settembre al prezzo di listino di euro 2.798,00 IVA esclusa.

Tutto Home Theater - Luglio/Agosto 2007
Sony non resta a guardare

Cosa sarebbe l'alta definizione senza Sony? Ecco che la casa giapponese ha annunciato quella che sarà, a partire già da settembre, in USA, i nuovi modelli facenti capo alla rinomata linea ES: il modello top è rappresentato dal STR-DA5300ES, con pieno supporto ai nuovi algoritmi Dolby Digital Plus, Dolby TrueHD e DTS HD Master Audio, dotato di ben 6 ingressi HDMI 1.3, con Deep Color e 24p. Sette i canali ad disposizione, ognuno con una potenza pari a 120 watt RMS. Tre ingressi HDMI, e 100 watt di potenza per canale, invece, per il "medio" STR-DA4300ES, anch'esso compatibile con i nuovi flussi audio LossLess, cosa che non si ha con il "piccolo" STR-DA3300ES. Il prezzo partono dai 999 dollari per il DA3300ES, fino ai 1699 per il DA5300ES.

Innovativa, raffinata, elegante. Bowers & Wilkins (B&W) ridisegna una delle serie cui maggiormente lega il proprio successo commerciale, realizzando prodotti che uniscono in una sintesi perfetta eccezionalità delle prestazioni e armonia della linea. La nuova Serie 600 si distingue

Tutto Home Theater - Luglio/Agosto 2007
Quando l'home theater sposa la musica

completamente dalla precedente, avvalendosi di forme inedite e componenti tecnologicamente avanzati, pronti a soddisfare le richieste più esigenti. Due diffusori da scaffale, due diffusori da stand, due canali centrali, tre subwoofer attivi dalle caratteristiche strutturali e funzionali straordinariamente avanzate e insieme competitive sul fronte del mercato. Infatti, questa nuova serie, ancor più che la precedente, si annuncia la migliore in assoluto nel rapporto qualità/prezzo tra quelle attualmente disponibili in commercio.
Un universo distinto e significativamente avanzato, ingegneria di livello assoluto rispetto ai predecessori che ne scrivono la storia. Per questa nuova serie, Bowers & Wilkins trae ispirazione dalla illustre e famosa Serie 800, già meritevole di autorevoli riconoscimenti, e per i subwoofer dal PV1, noto per l’originalità della forma sferica e della esclusiva tecnologia a esso connessa, e per la straordinaria potenza dell’amplificatore incorporato.
I nuovi modelli della Serie 600, da poco lanciati sul mercato, annoverano tra i diffusori da stand/scaffale il 686 che si colloca tra le precedenti DM-601 S3 e DM-602 S3 e il 685 tra la DM-600 S3 e la DM601 S3: entrambi diffusori compatti con lo stesso tweter da 25 mm con cupola di alluminio, differiscono per le dimensioni fisiche prima di tutto e conseguentemente per quelle del woofer in dotazione - da 165 mm il primo e da 130 mm il secondo - e infine per il condotto bass reflex, posteriore nel 686, anteriore nel 685.
Modelli sostanzialmente dissimili sono, invece, i due diffusori da pavimento: il 684, che sostituisce il DM-603 S3, e il 683, le cui origini sono individuabili nel predecessore DM-604 S3. Il 684 è un 2 vie e mezzo con tweter da 25 mm con cupola in alluminio e 2 woofer da 165 mm in kevlar. Il 685 è un tre vie classico, ed è il diffusore più a buon mercato della gamma B&W dotato di mid-range FST™ da 15 cm, completano la dotazione lo stesso tweeter a bordo degli altri diffusori, e 2 woofer in alluminio da 165 mm.
Per quanto riguarda i canali centrali, il nuovo HTM-62 discende dall’LCR-60 e l’HTM-61 di oggi è riconducibile all’LCR-600 di ieri. L’HTM-62 è un due vie con tweter da 25 mm con cupola in alluminio e 2 woofer da 130 mm in kevlar. L’HTM-61 si arricchisce, come il 683, del mid-range FST™ da 15cm, che lo rende un canale centrale di assolute prestazioni se messe a paragone con il prezzo. Si caratterizza ancora per il tweter da 25 mm con cupola in alluminio, e per il woofer in kevlar da 16,5 cm.
Novità estetiche e prestazionali, diretta evoluzione dal recente passato anche per i subwoofer della serie, in cui troviamo il nuovo ASW-608 che prende il posto del precedente ASW-600, l’ASW-610 per l’ASW-650 e infine l’ASW-610 XP a rinnovare l’ASW-675. Caratteristica comune a tutti sono le dimensioni maggiormente compatte rispetto al passato, e ciò grazie all’amplificazione digitale in classe D Ice Power adottata per tutti i modelli. L’HSW-608 consta di un woofer da 200 mm in carta e Kevlar e di un amplificatore incorporato da 200 W. L’ASW-610 si differenzia invece per le dimensioni del woofer, da 250 mm sempre in carta/kevlar, mantenendo lo stesso amplificatore da 200 W. L’ASW-610 XP - il suffisso XP indica “Extra Power” -, è dotato di un woofer a doppia bobina da 250 mm pilotato da due amplificatori da 200 W ciascuno. Una serie, questa nuova 600, che non mancherà di attrarre ancora una volta gli appassionati con la sua capacità di fusione perfetta tra eleganza, prestazioni e un rapporto qualità/prezzo ancora più vantaggioso - sembrava impossibile ma tant’è - rispetto alla precedente serie 600 appena andata in pensione. Quattro le finiture disponibili - frassino tinto nero, quercia chiara, ciliegio rosso e wengé - che non mancheranno di venire incontro a qualsiasi esigenza di arredamento.
Prezzi l’uno: 686 225€, 685 295€, 684 495€, 683 695€, HTM62 390€, HTM61 590€, DS3 425€, ASW608 450€, ASW610 590€, ASW610XP 990€

Da luglio Audiogamma distribuisce in esclusiva la Serie Fatman, amplificatori a valvole che legano la loro origine costruttiva al prestigioso marchio TL Audio. Azienda di alta professionalità, TL Audio inizia nel 1993 restaurando e rivendendo vecchi apparecchi professionali audio di classe ed è diventata nel tempo uno dei marchi di riferimento per le elettroniche a valvole. Nel 2006 viene lanciata la Serie Fatman, che si

Tutto Home Theater - Luglio/Agosto 2007
Anche l'iPod vuole le cose fatte bene

conquista velocemente un ruolo di primo piano per le eccellenti prestazioni tecnologiche e per la riproduzione sonora di qualità (5 stelle di What Hi-Fi). La Serie, dotata di telecomando per la doking iPod, si compone del modello entry-level iTube Valve Dock, costituito da un amplificatore a circuitazione ibrida e da una docking station per iPod e caratterizzato da qualità della riproduzione sonora ed eleganza del design con un ottimo rapporto qualità/prezzo. È disponibile anche nella versione con diffusori di alta qualità a due vie laccati nero piano. Sette valvole di cui due finali KT88 con 18W di potenza per canale caratterizzano iTube 182 con Valve Dock (doking per iPod), amplificatore della gamma che conferma accuratezza estrema nella costruzione e una riproduzione sonora di alta qualità, in grado di offrire le migliori prestazioni sia come “semplice” amplificatore Hi-Fi a valvole che in congiunzione con l’iPod. Ma la versione Hi-End, la performance assoluta, appartengono a iTube 252 con Valve Dock: nove valvole di cui 4XEL34 con 25W di potenza per canale assicurano una qualità di ascolto suprema, la migliore ottenibile e con un rapporto qualità/prezzo che ha dell’incredibile.
I prezzi sono di 499 euro per iTube Valve Dock, 699 per la stessa versione corredata di diffusori, 990 euro per il Fatman 182 e 1350 euro il top di gamma, Fatman 402.

Ultimo appuntamento prima delle - meritate - vacanze estive. Ciò nonostante, questo mese non sono di certo mancati i classici fuochi di "fine anno", con annunci che lasciano con l'acquolina in bocca tutti gli appassionati, in attesa di quello che avremo modo di vedere già a partire dal prossimo mese di Settembre, quando l'IFA di Berlino, uno degli eventi interamente dedicati alla tecnologia più importanti d'Europa, aprirà ufficialmente i battenti, e con esso tante gustose novità.