Viva PiñataViva Pinata Intervista al Team 

Durante un evento stampa tenutosi nella sede Microsoft Italia, abbiamo potuto assistere ad una dimostrazione guidata dell'universo di Viva Pinata. E ci siamo tolti anche qualche curiosità...

Viva Pinata Intervista al Team Viva Pinata Intervista al Team



Viva Pinata sarà disponibile dal 1 dicembre in edizione limitata, e solo in seguito arriverà in italia l’edizione standard del gioco. La versione speciale, oltre ad avere un tipo di confezione differente, conterrà un dvd bonus con materiale aggiuntivo sul gioco, e molte altre demo giocabili di titoli Xbox 360 normali e live arcade. Il prezzo dell’edizione speciale sarà lo stesso di quella standard, ovvero 59.99 Euro. Inoltre precisiamo che Viva Pinata sarà completamente localizzato in italiano. Riguardo alla serie di cartoni aniamti, ci è stato confermato l'arrivo anche in Italia, previsto per il periodo primaverile. Gli accordi su orari, giorni di trasmissione e canali su cui la vedremo attualmente non sono stati ancora ufficializzati, ma su questo torneremo nei prossimi mesi.

Visto che la data di uscita è piuttosto vicina, rimandiamo alla recensione un’analisi più accurata dei vari aspetti del gioco, in compenso vi proponiamo un’intervista ai due rappresentanti di Rare Software, che potrà toglierci qualche curiosità rispetto a questo universo pieno di colori e di trovate.

Viva Pinata Intervista al Team Viva Pinata Intervista al Team

Multiplayer.it: La nascita del progetto a quando risale ?
Elissa Miller e Neill Harrison: Il progetto di Viva Pinata è nato 4 anni fa, nel 2002, prima di ogni titolo uscito su piattaforma Microsoft. La sezione di sviluppo vero e proprio del codice e della definizione dei vari aspetti è iniziata dopo il completamento di Grabbed by the Ghoulies. Solo in seguito abbiamo pensato di svilupparlo in parallelo ad una serie televisiva, da qui è cominciata anche la ricerca per i vari accordi televisivi.

Multiplayer.it: Potete parlarci in breve dei legami tra il gioco e la serie tv in onda negli Stati Uniti ?
Elissa-Neill: I rapporti tra la serie animata e la trasposizione per Xbox 360 sono molto stretti, nelle puntate televisive si potranno trovare numerosi riferimenti alle situazioni di gioco e, possibilmente, trarre qualche spunto su come gestire le varie specie di Pinata. Nonostante questo, cartoni e gioco rimangono indipendenti tra loro. Non necessariamente bisogna guardare la serie Tv per avere una totale comprensione del gioco e viceversa. Negli Stati Uniti la serie animata, attualmente in onda su 4kids, sta risquotendo un ottimo successo, forte degli oltre 2 milioni di telespettatori abituali. In Europa non si è riusciti a trasportare in tempo per il lancio la serie tv, ma non abbiamo mai pensato di ritardare l’uscita del gioco per farle avvenire in contemporanea. Il maggiore tempo a disposizione per la messa in onda del cartone, servirà a pianificare al meglio le fasi di doppiaggio o l’arrivo del merchandising, in fase di preparazione anche per il mercato americano.

Multiplayer.it: La cura dei vari giardini è l’unica variabile per attirare i Pinata?
Elissa-Neill: La composizione del giardino è l’elemento base per attirare i primi Pinata, ma attirare le prime specie, porta direttamente all’interesse di nuove, cosi come il ciclo tra ore diurne e non, favorisce l’arrivo di alcuni Pinata visibili solo durante la notte. Quindi possiamo dire che la gestione dell’intero eco-sistema di Viva Pinata è la chiave per attirare tutte le specie presenti nel gioco.

Multiplayer.it: A questo punto la domanda successiva è scontata, cosa potete dire riguardo ai Pinata presenti nel gioco?
Elissa-Neill: Le specie di Pinata all’interno del gioco attualmente sono 60, ognuna con le sue proprie caratteristiche. Il tutto non si esaurisce qui, infatti i Pinata possono essere personalizzati in moltissimi aspetti, sin dall’assegnazione di un nome ad un singolo elemento del giardino, o dalla modifica del loro colore, fino all’acquisto di nuovi accessori dai vari negozi. Nel gioco sono inoltre previste tre evoluzioni dei Pinata, a seconda del modo in cui si alimentano. Tramite il sistema che abbiamo implementato sarà possibile creare singoli Pinata, veramente unici.

Multiplayer.it: Nella dimostrazione ci avete introdotto a sistemi di controllo differenti nel gioco, potete andare nei dettagli ?
Elissa-Neill: Abbiamo implementato i due sistemi di controllo (semplice ed avanzato ndr), anche pensando al target completamente differente tra adulti e bambini. Viva Pinata è strutturato in modo da risultare estremamente facile ed utilizzabile dagli utenti più giovani, che magari si divertiranno in giardini di dimensioni contenute, gestendo solo i Pinata preferiti. Allo stesso tempo, però, abbiamo pensato anche ad un pubblico più maturo, che avrà numerosi giardini, di dimensioni più grandi nel tentativo di conquistare tutte le specie del gioco, scoprendo i numerosi bonus nascosti. Il gioco è virtualmente infinito, se non con la conquista completa di ogni tipo di gadget, specie o obiettivo.

Viva Pinata Intervista al Team Viva Pinata Intervista al Team

Multiplayer.it: Riguardo all’aspetto tecnico cosa potete dirci?
Elissa-Neill: Il motore è una sorta di evoluzione di quello utilizzato dal nostro team in Grabbed By The Ghoulies, ovviamente tutta la parte relativa agli shader è stata riscritta da zero, cercando di sfruttare le possibilità del nuovo Xbox 360. In parallelo abbiamo rivisto anche i vari altri aspetti, adattandoci nel corso dei mesi ai dev-kit di sviluppo Xbox 360 che continuavano ad arrivarci. Alla fine abbiamo ottenuto un motore praticamente nuovo.

Multiplayer.it: Cosa potete dirci in merito al supporto Xbox Live e del Marketplace?
Elissa-Neill: Viva Pinata riceverà molto supporto dal marketplace, già adesso abbiamo un paio di puntate del cartone disponibili per il download, ma questo è solo il primo passo. Nei prossimi mesi arriveranno contenuti di diverso tipo, sia free che premium. Ciononostante bisogna precisare che i nuovi contenuti non sono stati omessi dalla versione in commercio, non abbiamo effettuato alcun taglio rispetto quanto programmato per favorire il supporto a download content.
Il supporto ad Xbox Live è attualmente limitato allo scambio di pacchetti virtuali, che possono comprendere ogni tipo di Pinata, oggetto o gadget presente nel gioco. Questo tipo di interazione permette ai vari amici di aiutarsi a vicenda nel conquistare i vari obiettivi, oltre che favorire l’espansione dei propri giardini. Il sistema di invio è stato realizzato in maniera molto intuitiva, in modo tale che anche un bambino può inviare materiale ai suoi amci tramite Live senza ricorrere a comandi complessi. Al momento del lancio non sarà possibile visitare o entrare nei giardini virtuali degli altri utenti, ma in questa direzione si sta lavorando per il futuro.

Viva Pinata Intervista al Team Viva Pinata Intervista al Team

Multiplayer.it: Rare ha debuttato su Xbox 360 nel 2005 con due titoli, dopo un anno arriva il terzo. Progetti per il futuro?
Elissa-Neill: Durante i prossimi mesi avrete parecchie informazioni sul nuovo Banjo, annunciato in apertura dello scorso X06 a settembre. In Rare abbiamo molti altri progetti attualmente in sviluppo, sia per il breve che lungo periodo, ma al momento non ci è possibile fornire dettagli in merito.


Multiplayer.it: Grazie per il tempo che ci avete concesso e mi raccomando, se trovate qualche giardino chiamato "M.it" su Xbox Live, mandateci tanti pacchetti carichi di Pinata!
Elissa-Neill: Ma certo, non mancheranno le spedizioni!!! Grazie a Voi.

Eccoci alle prove generali per il debutto europeo del nuovo titolo targato Rare Software. Durante un evento stampa tenutosi nella sede Microsoft Italia, abbiamo potuto assistere ad una dimostrazione guidata dell’universo di Viva Pinata grazie alla collaborazione di Andrea Giolito, Product Manager in Microsoft Italia, Elissa Miller (Lead Animator) e Neill Harrison (Graphic Designer), direttamente dal team di sviluppo.

Su Viva Pinata si è discusso molto negli scorsi mesi, così come della campagna pubblicitaria e della serie televisiva sviluppata gomito a gomito da 4Kids e Rare Software. Per derscrivere il titolo in breve, possiamo dire che lo scopo del gioco è la gestione di uno o più giardini virtuali e di una serie di animaletti, nel nostro caso rappresentati sotto forma di Pinate messicane, che ne diventeranno ospiti a tutti gli effetti. I vari Pinata dovranno essere attirati dalla conformazione del nostro giardino, dovranno essere nutriti, personalizzati in vari modi, così come potranno interagire o persino innamorarsi dei loro simili. Se a prima vista il gioco può sembrare dedicato solo al pubblico più piccolo, alla prova dei fatti non è del tutto vero. L’ambientazione è certamente differente rispetto ai mondi più o meno adulti osservabili in Gears of War o Rainbow Six: Vegas o il prossimo Lost Planet, ma questo aspetto riguarda solo una parte del titolo. La meccanica di gioco è stata realizzata a più livelli, in modo tale da risultare subito divertente e di facile gestione per i più piccoli, ma estremamente dettagliata e curata per i giocatori più esperti, che vorranno scoprire ogni aspetto di Viva Pinata.